ORME SVELATE

I ricercatori di Yale hanno trovato una casa neurale della sensazione di stress che le persone sperimentano. Questa intuizione, pubblicata sulla rivista Nature Communications, può aiutare le persone ad affrontare il senso debilitante di paura e ansia che lo stress può evocare. Le scansioni cerebrali di persone esposte a immagini altamente stressanti e preoccupanti – come un cane ringhiante, facce mutilate o bagni sporchi – rivelano una rete di connessioni neurali che emanano in tutto il cervello dall’ippocampo, un’area del cervello che aiuta a regolare la motivazione, l’emozione e memoria. Le reti cerebrali che supportano la risposta fisiologica allo stress sono state ben studiate negli animali. L’attivazione di aree cerebrali come l’ipotalamo innesca la produzione di ormoni steroidei chiamati glucocorticoidi di fronte a stress e minacce. Ma la fonte dell’esperienza soggettiva di stress vissuta dalle persone durante la pandemia di COVID-19, per esempio, è stata più difficile da individuare. Non…

View original post 341 altre parole