https://beckyculturecorner.blogspot.com/2021/12/regala-un-libro-natale-casa-dolce-casa.html

Regala un libro a Natale: “Casa dolce casa” di Signe Torp, in giro per le case e i bambini del Mondo

Illustrazioni ©Signe Torp ©2021 24 ORE Cultura, Milano

“Siamo Mahana e Lono. Il luogo in cui preferiamo sederci è il balcone della nostra casa in cima al baniano. Da qui guardiamo le balene soffiare i loro saluti d’acqua men-tre facciamo colazione. Pipistrelli, pappa-galli e farfalle ci svolazzano intorno. Noi chiacchieriamo e cantiamo con gli anima- li, poi dondoliamo lungo i rami per arrivare al nostro letto in cima all’albero.”

Sono sempre i libri illustrati a riportarci a quando eravamo bambini e se anche ora siamo adulti non ci stanchiamo mai di sfo-gliare quelli della nostra infanzia e di sco-prirne nuovi.

Provate quindi a tenere tra le mani “Casa dolce casa” (24 Ore Cultura, settembre 2021, traduzione di Francesca Pagliano) dell’illu-stratrice norvegese Signe Torp, un libro car-tonato in formato grande (22,5 x 30 cm) le cui illustrazioni rappresentano un mondo a sé, per tema e bellezza dei disegni.

Con esso viaggerete per il mondo alla sco-perta delle case più insolite del mondo: dal- le grotte scavate sotto le sabbie del deser-to agli altissimi grattacieli di New York; dal- le abitazioni della Mongolia ai castelli tede-schi; dalle chiatte a Londra ai mulini a vento dei Paesi Bassi.

Le quarantotto pagine che compongono que-sto libro sono interamente illustrate, ed alcu-ne di esse si aprono a finestra mostrando le abitazioni in tutta la loro lunghezza o altez-za.

Illustrazioni ©Signe Torp ©2021 24 ORE Cultura, Milano

“Ci sono molti angolini e cantucci confortevo-li. Spesso ci mettiamo comodi attorno a uno dei tanti vecchi camini a leggere storie e bere cioccolata. Qui c’è un’intera biblioteca di libri su fate, mostri, cavalieri e fantasmi.”

Rivolto a bambini e bambine dai cinque anni in su è certamente una bella scoperta anche per i lettori più avanti con l’età.

Scopriamo gli interni delle abitazioni più co-nosciute e di quelle meno note, con termini nuovi e nelle loro lingue d’origine, e giriamo il mondo attraversando i cinque continenti.

Ma non solo: impariamo anche come gli abi-tanti di questi luoghi vivono, quali sono i lo-ro abiti tradizionali, quali termini adoperano per descrivere la loro quotidianità, quali so-no i colori che li caratterizzano, gli animali  che vivono attorno a loro.

più piccoli potranno decidere in quale luo-go e casa vorrebbero abitare, i più grandi ri-marranno affascinati dai disegni dettagliati e i colori accattivanti.

Illustrazioni ©Signe Torp ©2021 24 ORE Cultura, Milano

“La tua casa ci sta sul dorso di uno yak? Può viaggiare tra le montagne? Ed essere costrui-ta in meno di un giorno? La mia sì! Sono Alma e la mia casa è chiamata ger. Le ger sono sta-te usate per 3000 anni dai mandriani della Mongolia.”

“Casa dolce casa” è un esempio di come le  diversità culturali possano essere celebrate e di come un libro bello, vario e colorato co-me questo possa andare oltre ogni differen-za e luogo comune.

Non a caso a presentare le varie tipologie di case sono bambini, coloro che hanno occhi per la bellezza e per ogni sentimento positi-vo non ancora inquinato dalle visioni adulte.

Un libro illustrato di cui innamorarsi, da rega-lare a grandi e piccoli e da regalarsi.

Link per l’acquisto qui

Rebecca M.