“L’imprevedibilità, a patto che non si vada incontro a situazioni poco piacevoli, è ciò che l’uomo preferisce.” ( cit.)

Lo scrittore in “Terra di pace” racconta in modo delicato l’incontro e il confronto tra i protagonisti. Attraverso i dialoghi, il lettore coglie gradualmente il loro completarsi. Ognuno con la propria esperienza di vita, diversi nel modo di affrontarla. La vita, piena di sorprese, perfino quando tutto sembra remare contro, c’è sempre un punto di svolta.

Lasciare tutto per imparare ad ascoltarsi, lontani dalla frenetica città e confrontarsi con chi non è avvezzo al mondo materiale ma vive di natura, porterà giovamento all’anima stanca?

Le immagini suggestive si delineano in modo fluido, avvolgendo il lettore nel candido piano del destino. Due anime diverse tra loro, una forte e decisa nelle sue scelte e l’altra assetata di sentimenti veri che cercano di conoscersi e di trovare un punto in comune. Fidarsi sarà possibile?

La mia seconda lettura del 2022 e devo dire che come sempre Salvatore Scalisi non si smentisce mai, la sua voglia di narrare è palpabile, la sua poetica descrittiva in molti punti mi hanno commossa e la sua delicatezza nell’affrontare certi argomenti è davvero superlativa.

semini_letterari – Instagram