ANNUNCIATA L’ADESIONE DI AIPO ALLA COESIONE BACINO DEL TANARO

Alessandria: Ieri mattina nella Sala Giunta di Palazzo Comunale il Sindaco di Alessandria, il Delegato del Sindaco per la Coesione Territoriale, l’Assessore Regionale ai Trasporti, Infrastrutture, Difesa del Suolo e Protezione Civile, il Direttore Generale dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPo) e il Segretario del Comitato per la Coesione Territoriale e il Turismo Diffuso del Piemonte, ossia il Responsabile del Partner Privato di Progetto della Coesione, hanno annunciato l’adesione dell’AIPo al piano di Coesione Territoriale Bacino del Tanaro quale partenariato di programma per l’accesso ai fondi comunitari, ai fondi istituzionali pubblici e ai fondi privati.

Nel corso del febbraio scorso, infatti, il Comitato di Indirizzo dell’Agenzia aveva recepito i principi strategici contenuti nel progetto, condividendone i contenuti e ritenendo questo strumento molto utile per la pianificazione. Conseguentemente è a disposizione per sviluppare le progettualità in sinergia con il Territorio e i competenti organi superiori (Regione, Europa) cui la Coesione fa riferimento.

Gli accordi riguarderanno una collaborazione su specifici argomenti quali la difesa del suolo ed in particolare la difesa dalle piene dei corsi d’acqua di competenza, la realizzazione di ciclabilità sui sedimi idraulici demaniali, la rinaturazione di aree perifluviali con finalità di riequilibrio morfologico e laminazione delle piene. 

“Abbiamo sposato l’importante iniziativa della Coesione Territoriale fin dall’inizio, quando nessuno ci credeva, nella convinzione che Alessandria non debba rimanere chiusa in sé stessa ma guardare all’intero territorio, per diventarne a tutti gli effetti la locomotiva – commenta il Sindaco – . Il fatto che la Coesione Territoriale comprenda al suo interno comuni sia della provincia di Alessandria sia di quella di Asti è un ulteriore stimolo a far bene, continuando a dimostrare, come abbiamo fatto, che si può lavorare con profitto al di là dei campanili. Sono felice della continua collaborazione con AIPo e con l’Assessorato Regionale, una comunione di intenti proficua per tutto il territorio ”.

“La Coesione Bacino del Tanaro è legata alla collaborazione con AIPo e con l’Assessorato Regionale perché trasformare il fiume da qualcosa che fa paura in un’opportunità e in un elemento di unione è fondamentale per lo sviluppo di tutto il territorio – sottolinea il Delegato per la Coesione Ambientale -. Il lungo lavoro che ci ha portati finalmente ad avere approvati i primi fondi vinti sul bando Next Generation WE della Fondazione Compagnia di San Paolo è stato di grande stimolo per i 36 sindaci coinvolti a continuare il lavoro, e ugualmente per la prosecuzione degli eccellenti rapporti di collaborazione che fin dall’inizio del percorso vedono AIPO e l’Assessorato Regionale mostrare sensibilità e disponibilità nei confronti del progetto e costante sostegno, anche verso le richieste presentate in regione”.

“La Coesione Territoriale è un progetto virtuoso che nel suo pilastro fondamentale, che è la strategia ambientale, mette al centro il fiume Tanaro e la difesa del territorio e dell’ambiente – dichiara l’Assessore Regionale alla Difesa del Suolo e Protezione Civile . Ciò, in sinergia con la Regione Piemonte e con AIPo, porterà sicuramente a beve termine risultati concreti, attraverso il finanziamento di alcune operatività della Coesione”.

“Sono pienamente soddisfatto per il percorso compiuto insieme a tutti gli attori coinvolti per raggiungere questo risultato – afferma il Direttore Generale di AIPo, Luigi Mille . L’ampliamento del partenariato apre nuove opportunità di collaborazione per il futuro, che si svilupperanno con il contributo di tutti gli enti che hanno manifestato fin qui grande disponibilità e attenzione”.

“Ringrazio in particolare, per l’attenzione riservata al progetto, il Vicepresidente della Regione, che è anche Responsabile per le Coesioni Territoriali, e l’Assessore Regionale alla Difesa del Suolo e protezione Civile – dice il segretario del Comitato per la Coesione Territoriale e il Turismo Diffuso del Piemonte, Alessandro Gnocchi -. La Collaborazione tra il Comitato e la prima Coesione Territoriale che si è creata, quella del Bacino del Tanaro, è stata fattiva fin dall’inizio, per la grande disponibilità dimostrata da AIPo Alessandria e dall’ingegner Mille nel valutare tutte le proposte che la strategia messa in atto ha evidenziato”.