Lasciate vivere in pace Davide Morelli,

che in passato ha avuto le sue ragazze,

ma voi lo avete visto sempre solo e non ci credete;

lui non vi deve dimostrare niente, non vi deve portare le prove, non considera le donne come trofei e non vi considera minimamente. 

Lasciate in pace Davide Morelli, che ha avuto mille amicizie

e ora è solo o quantomeno con un solo amico, che vede di rado.

Lasciate in pace Davide Morelli,

che è disoccupato cronico e non c’è possibilità ormai per lui di trovare un lavoro.

Lasciate in pace Davide Morelli,

che non fa sesso da anni con una donna e ormai non c’è più modo di rompere la solitudine. 

Lasciate in pace Davide Morelli: anche se fosse pazzo, gay o puttaniere sarebbero solo affari suoi e lui non dovrebbe renderne conto a voi.

Lasciate in pace Davide Morelli,

anche se avete voglia di deriderlo,  picchiarlo, minacciarlo. 

Lasciate in pace Davide Morelli: 

non rinfacciategli quello che ha detto, pensato e fatto trent’anni fa

perché anche lui potrebbe fare altrettanto e non si finirebbe più. 

Lasciate in pace Davide Morelli,

che avete in passato calunniato e diffamato, sapendo di essere in tanti e di godere dell’impunità. 

Lasciate in pace Davide Morelli:

è naturale che ogni tanto gli cada l’occhio sulle vostre donne, ma lasciatelo in pace. Non fate finta che le vostre donne siano santa Maria Goretti. E poi per uno sguardo!

Lasciate in pace Davide Morelli,

se scrive, bene o male che lo faccia, sono solo fatti suoi:

non improvvisatevi critici letterari e saggisti supponenti.

Lasciate in pace Davide Morelli che ha i suoi hobby e le sue passioni.  

Lasciate in pace, cari novax,  Davide Morelli:

aveva solo paura che i suoi genitori anziani morissero di Covid,

per il resto andate a illuminare d’immenso e di convincere qualche altro.

Lasciate in pace Davide Morelli, cari aspiranti brigatisti rossi,

la vostra è giustizia sommaria. 

Lasciate in pace Davide Morelli, care donne bellissime,

che lui non ci prova e non vi disturba più. Andate a farvi fottere da chiunque. Lui se ne frega altamente.

Lasciate in pace Davide Morelli, cari uomini arrivati e ricchi,

lui per ora ha di che vivere ma il suo futuro è precario. A Davide Morelli non tangono minimamente i vostri soldi.

Lasciate in pace Davide Morelli, cari grandi poeti e scrittori,

voi sicuramente passerete alla storia, ma i posteri non leggeranno i vostri libri. 

Lasciate in pace Davide Morelli, cari vip e politici,

perché anche se è vecchio ha il senso della rivolta.

Lasciate in pace Davide Morelli,

che ha imparato a volersi bene, non si autodistrugge più.

Lasciatelo camminare indisturbato per la strada. Fa sempre il solito tragitto.

Lasciategli bere un cappuccino al bar la mattina.

In fondo non chiede molto, solo di essere lasciato stare.

Lasciategli comprare i libri usati a mezzo euro alla biblioteca comunale,

anche se voi naturalmente pensate che oramai le sue letture sono inutili

e non ne ha mai ricavato niente di buono.

Lasciatelo giocare con il suo cane. Lasciategli contemplare il tramonto alla Sozzifanti. 

Lasciategli bere ogni tanto una birra al bar per pura evasione dalla routine.

Risparmiatevi cipigli,  sguardi di sfida, risatine di scherno.

Può essere un tipo strano ma ha il sacrosanto diritto di essere lasciato in pace.

Lasciate in pace Davide Morelli,

che è un povero cristo come tanti altri, come tutti voi. 

Non è poi così diverso da voi. 

In fondo è come voi.