Foto Fatto Quotidiano

A proposito di banchi a rotelle facciamo chiarezza

a cura di Pier Carlo Lava

Come al solito in Italia la disinformazione più o meno voluta genera confusione e ovviamente è prontamente strumentalizzata dai politici di vari schieramenti con perdite di tempo, inutili polemiche sui social e i relativi danni. Ecco perché almeno per quanto possibile occorre fare un minimo di chiarezza.

I banchi a rotelle unitamente a lavagne LIS e altri materiali fanno parte di un finanziamento europeo. 

I presidi hanno avuto facoltà di accedere a questi finanziamenti per ì propri istituti e decidere in autonomia se ne avevano bisogno oppure no. 

Il finanziamento non è destinato ad altro, se non si vogliono banchi e quant’altro previsto lo si perde.

Così dichiara Chiara M. Ballarin Consulente in almeno 10 istituti: di sedie a rotelle ne ho viste uno solo in uno.