C’è chi viaggia per motivi di lavoro, chi invece per ricongiungersi ai propri familiari o per studiare in un Paese straniero. E poi c’è chi si gode l’avventura semplicemente per piacere: è il turismo ricreativo, quello che muove il maggior numero di persone in ogni momento dell’anno. E, secondo una recente indagine, l’Italia si attesta proprio tra le destinazioni più amate per quanto riguarda questo tipo di vacanza.

La nuova indagine sul turismo in Italia

Dopo due anni particolarmente difficili a causa del Covid, il turismo è ripartito con un’estate che ha permesso a tantissimi viaggiatori di ritornare finalmente alla scoperta del mondo. E nonostante le numerose difficoltà (tra cui i rincari che hanno fatto balzare i prezzi alle stelle), il bilancio è decisamente positivo: sono tanti i turisti che hanno scelto – e continuano a scegliere – il nostro Paese per le vacanze di piacere. Lo rivela una nuovaindagine condotta dall’Istituto Piepoli e Confcommercio, che ha intervistato migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo.

L’Italia si conferma una delle mete più apprezzate soprattutto dai cittadini americani: ben il 75% l’ha scelta tra tutti i Paesi europei, una percentuale che balza addirittura all’88% prendendo in considerazione solamente i turisti brasiliani. Guardando invece agli abitanti d’Europa, a prediligere il Belpaese sono in particolare i francesi (74%), i tedeschi (70%) e gli inglesi (65%). Secondo il report, chi ha scelto un’altra destinazione per le vacanze ha affermato che l’Italia non è tra le proprie preferenze perché vi è già stato, ha intenzione di andarvi in futuro o per motivi di budget… leggi tutto su: Sorgente: Viaggi ricreativi: l’Italia si conferma tra le destinazioni più amate