Sillabe lontane

intrappolate

nel suono calibrato d’un istante

contrapposto ad un monile

trafugato sottomuro.

Minuscolo talismano

d’indicibile luce

profana astrazioni lontane

sul rigagnolo d’un’emozione

rubata all’istante senza un domani.

Quel piccolo azzardo

dalla forma bizzarra

crea un legame inscindibile

prezioso nel tempo di pioggia

raro in insensate evidenze

ove di colpo vige fragilità.

@Silvia De Angelis