Riporto questa bellissima e nostalgica poesia di una poetessa di nome Catherine Morena Ramos
“Io ti chiamo con il tuo nome”

Non importa quanto tu sia lontano.
I legami tra le anime esistono perchè creati dal pensiero.
Fili invisibili che legano ricamando sull’anima
tutto ciò che gli occhi non possono vedere,
e lo trasformano in emozione, in gioia, in dolore.
Anche in ricordo.
In sorriso o in lacrima.
Avviene tutto dentro.
Nei meandri del cuore, nei nascondigli della mente.
E vivono come tatuaggio sulla pelle dell’Anima.
E arrivano Ovunque.
E toccano l’Oltre.
Un pensiero mi lega a Te.
Un pensiero che gli altri chiamano Amore.
Io invece lo chiamo con il Tuo Nome.

Molto bella… la trovo profonda… emozionante…
Chiamare x nome è magico..
Sì perché il nome ha come un potere magico…distingue ogni persona da un’altra e per noi la rende unica.. speciale.. irripetibile…da amare così com’è.
Spesso utilizziamo nomignoli come amore… tesoro…. splendida… e cosi via…. sono nomignoli teneri e affettuosi che però non dovrebbero mai sostituire il nome della persona amata poichè chi sta vicino a noi è soprattutto una persona con una propria individualità e pronunciando il suo nome la rendiamo speciale… cara…particolare… e gli occhi si illumineranno e si sentiranno importanti… presenti… considerati…
E come ha scritto Goethe, grande poeta, narratore, filosofo, drammaturgo tedesco:

Il nome di un uomo non è come un mantello che gli sta penzolante e che gli si può strappare o cacciare di dosso, ma una veste perfettamente adatta, o come la pelle concresciutagli che non si può graffiare senza far male anche a lui.