Il Calamaio Elettrico

Non mi stancherò mai di parlare di “quegli anni”. Anni che, vissuti in tempo reale, potevano sembrare pesanti, oppressivi, saturi d’ansia ma che, visti in lontananza, oggi risplendono di bellezza.

Sto parlando dei miei anni universitari, vissuti nell’era immediatamente antecedente all’esplosione di internet (parlo proprio di esplosione coi social e varie: internet c’era ma fino appunto al 2007 veniva utilizzato ancora con parsimonia), quando c’era una voglia di espressione tangibile, giacché ancora impossibilitati a gestire i propri pensieri su di un blog.

Ma era tutto abbastanza diverso. Ricordo che mi lanciavo volentieri – anche perché essendo figlio di ferroviere non pagavo il biglietto – in nottate intere in treno per andare a Roma a comprare quei dischi che dalle mie parti erano introvabili, e che internet non aveva ancora provveduto a diffondere. Una mattina giunsi a Bari al ritorno da uno di questi viaggi notturni, con lo zaino pieno di…

View original post 185 altre parole