Matteo Bassetti, Covid19, dal virus dell’invidia e dell’odio sociale non si guarisce mai

Uomini del fare. Sono quelli che decidono, magari facendo anche scelte impopolari, ma seguendo il bene comune e dicendo la verità, anche se scomoda. Quelli che rassicurano quando va fatto e intervengono quando è il momento di  alzare la guardia. 

Quante critiche per partito preso ho sentito in questi mesi per le scelte della task force regionale anti covid. Quante strumentalizzazioni politiche inutili, dannose e offensive solo verso chi lavorava sul campo. Quante becere battaglie sulla pandemia quando serviva essere uniti. 

In questi mesi, noi medici siamo stati al fianco del presidente Giovanni Toti, non come politico, ma come istituzione e lui ha ascoltato e seguito i nostri consigli, gestendo al meglio il covid in Liguria, diventata modello per tutta Italia (come recentemente hanno affermato miei colleghi notoriamente non vicini a me). 

E ha lavorato fino all’ultimo giorno, ancora ieri, nel pieno dello spoglio elettorale, ha voluto fare il punto della situazione con me dal suo quartier generale. 

Per questo, a dispetto di molti che avevano provato a fare la battaglia politica sulla pandemia, sono contento che i liguri lo abbiano riconfermato e sono contento che continueremo a lavorare insieme per la salute e la sicurezza dei nostri cittadini. Sarebbe bello che, almeno su questo, il fronte fosse comune. Ma temo che non sara’ così. 

Dal virus dell’invidia e dell’odio sociale non si guarisce mai. 

Buon lavoro Presidente, continuiamo insieme questa battaglia e grazie per il tuo supporto, anche nei mesi più bui.