Ci cade addosso

 il sole, la pioggia, il vento

 e girano le lancette il tempo…

cerchiamo di esorcizzarlo

indossando la maschera

di carta del sorriso;

buttiamo cocci del passato

 dalle finestre e dal cuore

appendendo  ai festoni

le malinconie e i rimpianti.

 Sotto le luci dei fuochi accesi,

e dentro il calice proteso

beviamo un soffio di speranza

nell’effervescenza della notte,

magica elitròpia al dolore,

nell’illusione di accaparrarci il tempo impossibile della felicità

Photo by Anna-Louise on Pexels.com