In occasione del Giorno della Memoria , è con “Le parole della Memoria” un reading letterario con commento musicale originale che CulturAle Costruire Insieme prende parte quest’anno al programma di iniziative realizzate dal Comune di Alessandria e dalla Provincia in occasione del Giorno della Memoria. Brani tratti da libri, canzoni  e poesie a testimonianza che l’orrore dell’Olocausto non può e non deve essere dimenticato. Dalla splendida cornice delle Sale del Museo Civico di Alessandria le voci delle tre lettrici, Ada Cavino, Ilaria Ercole e Cristina Rossi,  insieme alle note al pianoforte di musiche eseguite e composte  da Guido Astori, raggiungeranno il pubblico attraverso i canali social dell’Azienda, per testimoniare che anche in questo momento di difficoltà, la memoria resta un bene fondamentale per la storia dell’umanità.

“Abbiamo voluto proseguire con il reading letterario a tema anche per l’edizione 2021, spiega la Presidente di CulturAle Cristina Antoni, intilato Le parole della Memoria  proprio per non dimenticare mai l’orrore della shoah”. “Naturalmente, considerati gli impedimenti dovuti alla pandemia in corso, prosegue Antoni, abbiamo deciso di farlo tramite il web, sempre nell’ambito del servizio di Promozione alla lettura, che si svolge solitamente in Biblioteca, senza tralasciare la bellezza artistica dei musei alessandrini, ed in questo caso abbiamo scelto Palazzo Cuttica, uno dei palazzi nobiliari più belli della città, che raccoglie opere d’arte importanti.

Colgo l’occasione, aggiunge la Presidente Cristina Antoni, per ringraziare i dipendenti del Comune di Alessandria e dell’Azienda stessa, che hanno dimostrato grande disponibilità, spirito collaborativo, sensibilità impegno e talento”. Il filmato realizzato da MF Studios  sarà visionabile sul sito ufficiale dell’Azienda http://www.asmcostruireinsieme.it  dal 27 gennaio Giorno della Memoria e fino al 1 Febbraio 2021.

Il reading lettario-musicale sarà anche pubblicato  sulle pagine social aziendali compreso il canale Youtube di ASM Costruire Insieme, attivato proprio nel periodo della pandemia per mantenere i contatti con la cittadinanza alessandrina .