Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone e il seguente testo "25 GENNAIO 2016-25 2016 25 GENNAIO 2022 ANNI SENZA GIULIO"

Gocce  disperse

di sogni cristallizzati,

forse mai nati

sulle sponde di ieri,

diaspore di pensieri

nella mente affastellati

frugo e non trovo

e cerco invano

giustizia per chi

all’arbitrio del tempo

il tuo corpo spento

lascia al silenzio

d’uomini ignavi.

E tu, Giulio, che

brancoli nel buio

di tenebre oscure

senza giustizia,

tu sai e taci,

muta presenza

nei ricordi cari

o in chi insegue

il tuo sentiero,

aspro di pace,

dove volti mendaci

ti coprono di torture.

Il tuo sguardo

appare lucido e franco

sui sentieri a rischiarar

l’ingiuria della vita

e sol chi t’ama

vede in fondo una luce,

sfocata e lontana

in fondo a un pozzo

di menzogne truce.

Giovane guerriero,

non cedere alla sorte dell’oblio

or che il mondo infame

chiude  gli occhi e non vede,

perché non vuole,

sangue e morte

e della Siria il grido

verso il cielo

a un Dio sordo

e muto come

noi esseri mortali.

Letter to Giulio Regeni

Dispersed drops

of crystallized dreams,

perhaps never born

on the shores of yesterday,

diasporas of thoughts

bundled in the mind

I search and do not find

and I search in vain

justice for whom

at the discretion of time

your dead body

leave to silence

of slothful men.

And you, Giulio, who

groping in the dark

of a darker darkness

without justice,

you know and keep quiet,

mute presence

in cherished memories

or in those who chase

your path,

sour of peace,

where false faces

they cover you with torture.

Your look

  appears lucid and frank

on the paths to illuminate

the injury of life

and only those who love you

sees a light at the bottom,

blurred and distant

at the bottom of a well

of grim lies.

Young warrior,

do not give in to the fate of oblivion

now that the world is infamous

closes its eyes and does not see,

because it doesn’t want to,

blood and death

and the cry of Syria

towards the sky

to a deaf God

and dumb like

we mortal beings.

Written and translated by @Franca Colozzo