Jan Vermeer “La lattaia” 1657-1661, olio su tela, 45,5×41 cm. Amsterdam, Rijksmuseum

A cura di Manuela Moschin del blog https://www.librarte.eu

Mi potete seguire anche nel gruppo Facebook Storie di Libri di Pasquale Cavalera. Clicca qui: Link Storie di Libri e nella pagina Facebook https://www.facebook.com/librarte.blog

Il maestro della luce Jan Vermeer (Delft, 1632-1675) dipinse La lattaia, un quadro che sorprende per il suo realismo, basti osservare il pane, il cestino di vimini, il secchiello e la gerla appesi alla parete, i buchi sui muri, il chiodo, il vetro rotto della finestra, il tessuto oppure lo scaldino tra briciole sul pavimento. La lattaia è intenta a versare il latte ed è illuminata dalla luce che entra dalla finestra. Una pittura di genere realizzata tramite una perfetta armonia di luce e colore.

La poetessa Wislawa Szymborska, Premio Nobel per la letteratura 1996, dedicò questi versi al dipinto:

Finché quella donna del Rijksmuseum

nel silenzio dipinto e in raccoglimento,

giorno dopo giorno versa il latte

dalla brocca nella scodella,

il Mondo non merita

la fine del mondo.