DemoS – Democrazia Solidale Piemonte ha riunito i suoi vertici, gli iscritti e i simpatizzanti nell’Assemblea regionale, che si svolgerà sabato 30 aprile a Torino.
Il Presidente di DemoS, l’on. Mario Giro, già Viceministro agli Esteri, ha svolto una puntuale riflessione su politica e futuro della democrazia in una prospettiva solidale e plurale.
“Non siamo una forza politica solo di cattolici ma stiamo mettendo insieme le associazioni e i movimenti dal basso. Vogliamo prendere un’iniziativa non girare intorno alle cose per poi finire senza costrutto” ha sottolineato Giro.
Al centro dei lavori l’imprescindibile tema delle azioni da porre in atto per una società più giusta e inclusiva, oltre naturalmente a un’analisi dell’attuale situazione politica regionale alla vigilia del turno elettorale di giugno che vedrà il rinnovo di diverse importanti Amministrazioni locali, come Alessandria.
L’Assemblea è giunta dopo due anni di attività politica in cui DemoS si è radicata nel territorio regionale e ha eletto suoi rappresentanti nei Consigli comunali di Torino (Elena Apollonio), Novara (Piergiacomo Baroni) e Arona (Nezha Ed Doumi), portando un contributo essenziale alle liste civiche e alle coalizioni di centrosinistra, nella convinzione – suffragata dai risultati – che solo se si è uniti si può competere e vincere.
La stessa Apollonio è stata eletta all’unanimità Segretaria regionale, Paola Ferrari, invece, è stata votata Segretaria provinciale di Alessandria. Classe 1973, è attiva nel mondo del volontariato (soprattutto minorile).
“Stiamo al centro, attenti ai principi di solidarietà e ai principi che permisero la nascita dell’Unione Europea. La nostra è una collocazione moderata, cattolica solidale che la presenza di molti leader della Comunità di Sant’Egidio al nostro interno esalta come risposta alternativa alla politica xenofoba e anti europea. L’idea alla base del nostro partito non è solo la politica sui migranti ma – spiegano Apollonio e Ferrari – anche il linguaggio totalitario e la disumanità. La nostra è una proposta politica che parte dal basso con un’idea solidale della società che riproponga la forza del noi e non si rassegni all’individualismo come unico metro di giudizio”.

“Ci vuole un centrosinistra che abbia delle prospettive e che punti su solidarietà e giustizia sociale. Per questo è importante la presenza di DemoS-Democrazia Solidale al suo interno” aggiunge Ferrari.
Democrazia Solidale- DemoS è pronta a scendere in campo anche nelle Elezioni amministrative di Alessandria e lo fa sostenendo il candidato sindaco Giorgio Abonante.
Un candidato di DemoS è entrato a far parte della lista del Pd. Si tratta della stessa Ferrari.
“La presenza di DemoS è preziosa per il campo largo dello stesso centrosinistra: la nostra attenzione al bene comune, la vicinanza ai poveri e alle situazioni di marginalità, l’attenzione alla coesione sociale, vanno protette e sviluppate – conclude Ferrari – Basta sapere ciò che Democrazia Solidale fa e rappresenta. Noi ci siamo già, basta informarsi, le nostre battaglie su migrazioni, sul sociale, sugli ultimi e così via sono note. Sempre partendo dal basso, anche se si tratta di Pietro Bartolo oppure di Paolo Ciani. Questo deve essere considerato”.