Alessandria, 12 maggio 2022

COMUNICATO STAMPA

CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DI VIA FRATELLI IGINO E MANLIO TOMASSINI

Questa mattina, alla presenza del Sindaco di Alessandria, del Presidente del Consiglio Comunale e dell’Assessore alla Toponomastica, l’area di circolazione che parte da spalto Marengo e costeggia l’Istituto Tecnico Industriale Statale “A. Volta” è stata intitolata ai fratelli Igino e Manlio Tomassini.

Alla cerimonia di intitolazione, che ha visto presente anche la signora Anna Tomassini, in rappresentanza della famiglia Tomassini, hanno partecipato – oltre al Vicepresidente del Consiglio Comunale (proponente l’intitolazione), all’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici e al Presidente della Commissione Consiliare Cultura e Istruzione – i medici chirurghi dottor Silvio Testa e dottor Giuseppe Spinoglio, la dottoressa Maria Elena Dealessi, Dirigente Scolastico dell’ITIS “A.Volta” (insieme a una studentessa rappresentante di Istituto), padre Angelo Bellon, domenicano, e il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, accompagnato dal Direttore Infrastruttura Ricerca, Formazione e Innovazione dello stessa Azienda Ospedaliera.

L’Amministrazione Comunale con questo gesto ha inteso mantenere viva la memoria di Igino e Manlio Tomassini che, complessivamente, prestarono servizio per quasi cinquant’anni anni come Primari di Chirurgia presso l’Ospedale Civile di Alessandria.

Igino Tomassini, nato il 29.9.1903 ad Acquaviva Picena (AP), si laureò in Medicina e Chirurgia a  Bologna e sostenne l’esame di stato a Parma nel 1928. Ottenuta la specializzazione e la libera docenza in Propedeutica e Patologia chirurgica, nel 1938 entrò in servizio presso l’Ospedale Civile di Alessandria dove divenne Primario chirurgo e dove ancora oggi è presente un padiglione a lui intitolato.

Rimase Primario della prima chirurgia fino al suo pensionamento nel 1973.

Si è spento in Alessandria il 28.3.1993.

Manlio Tomassini, fratello minore di Igino, nacque il 6.10.1921 a Teramo. Si laureò in Lettere Antiche all’Università di Bologna nel 1942 e in Medicina e Chirurgia all’Università di Torino nel 1948. Entrò in servizio presso l’Ospedale Civile di Alessandria nel 1949. Ottenuta la libera docenza in Clinica chirur-gica generale e Terapia chirurgica nel 1962, nel 1966 divenne Primario di Seconda Chi-rurgia. Ha contribuito con grande spirito propulsivo a modernizzare la chirurgia del-l’Ospedale, in particolare attivando nell’ Ospedale di Alessandria la chirurgia toraco-polmonare. Nel 1986 entrò in quiescenza. Nel corso di circa vent’anni di attività, gra-zie a lui, sono stati eseguiti più di 2.000 in-terventi di chirurgia toraco-polmonare, favo-rendo altresì lo sviluppo e l’introduzione del-l’attività di chirurgia vascolare, completando il servizio di chirurgie specialistiche mag-giori per la cittadinanza. Nel 2005 fu insigni-to dell’Attestato di Civica Benemerenza dal Comune di Alessandria per “Attività nel campo della Medicina” e nel 2006 gli fu conferito il titolo di Primario emerito. Si è spento il 26.8.2011 alla Clinica Salus di Alessandria, presso la quale aveva trascor-so gli ultimi anni della sua vita professiona-le.