Photo by Marta Branco on Pexels.com

Il Domenicale di amArgine

almerighi

Mi affanno eppure
è dall’altra parte del mondo che sta
la mia casa
sta il ruscello dove scorre
il fazzoletto che annoda
il tempo
sta la rana che gracida
quando cala il sole
sta la tua fronte che si appoggia alla mia.
.
di Grazia Procino, qui:
.https://www.facebook.com/grazia.procino.3
.
*
.
[Florilegio 7.0].

Prima persona singolare

Sono di me un lungo addio
un passo che lacera, l’altro
che rammenda.

***

Aggiungo un posto in petto
se  la parola tace. declinare
il tempo è un virile bastarsi

***

Sono il nodo di un nido che
torna dal suo uccellino dove
un artiglio lacera l’uovo ogni
giorno.

***

Non accendo più la luce.
apro il mio quaderno: l’inchiostro
dissolve il debito del tempo

© Jonathan Varani 11.05.2022, qui:

https://tremoridinchiostro.wordpress.com/2022/05/11/florilegio-7-0/
.
*
.
Chiedimi
.
chiedimi dell’amore e di quella volta
che venne il mare intenso,
dell’emozione che si trova
in cima…

View original post 563 altre parole