Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Lei era grande, buona, generosa, fedele, si chiamava Raissa, era la mia cara grande amica, di Pier Carlo Lava

Informazione

La rivista il Mulino: Alessandria, giugno 2022

ELEZIONI

ALESSANDRIA, GIUGNO 2022

Cover articolo Alessandria, giugno 2022
PH.: STEFANO MASSOBRIO CC BY-SA 4.0

Una città incerta sulle direzioni da prendere per evitare un destino di abbandono. È urgente riaprire il dibattito sullo sviluppo e costruire equilibri di potere che consentano di far cambiare marcia alla città

di Giorgio Barberis Luca Garavaglia
Immagine dello speciale Città medieQuesto articolo fa parte dello speciale Città medie

Separata dal centro storico solo dal fiume Tanaro, la cittadella di Alessandria, fortezza militare stellata risalente alla prima metà del XVIII secolo, fin dalla sua edificazione si può considerare come uno specchio della città civile sull’altra sponda. E se la serietà e l’ordine tipici dell’esercito sono stati tratti presenti ad Alessandria nell’era sabauda e in quella industriale, oggi l’immagine riflessa restituita dalla cittadella è quella dell’abbandono e dell’incertezza sul futuro: la fortezza è passata nel 2016 dal demanio militare alla disponibilità del comune, ma ad oggi non ha trovato una nuova funzione degna della sua storia. Il parco che si dipana attorno ai suoi bastioni è affollatissimo dai cittadini nei giorni di sole, e i suoi spiazzi ospitano manifestazioni culturali e fiere, ma nessuna delle grandi idee che sono state lanciate per la sua rivalorizzazione – campus universitario, centro commerciale, grande museo, polo di innovazione – sono diventate realtà. Come se la cittadella avesse paura di affrontare un cambiamento radicale rispetto al passato. E oltre il ponte di Richard Meier, l’unico guizzo architettonico che la città si è concessa al di fuori della gelosa conservazione del proprio impianto medievale e ottocentesco, Alessandria è anch’essa incerta sulle direzioni da prendere per evitare un destino di abbandono, provando varie strade senza però il coraggio di imboccarne una sola con decisione.

Se qualche decennio fa la città (che oggi conta circa 94 mila abitanti) poteva vantarsi di essere il centro geografico del triangolo industriale, oggi Alessandria è marginale rispetto ai grandi corridoi territoriali e ai poli urbani, e si ritrova impaludata in una terra di nessuno tra Lombardia, Piemonte e Liguria, scavalcata da flussi che portano merci, persone e ricchezza in altri luoghi. Il polo di Spinetta Marengo resta un baluardo del manifatturiero, ma oltre a essere fonte di occupazione, è causa di preoccupazione per le conseguenze degli stabilimenti della chimica e della plastica sulla salute della popolazione, un tema sul quale ancora non si è fatta definitivamente chiarezza, forse nel timore che una valutazione estesa del danno ambientale porti a una nuova «crisi Ilva» e alla fuga delle imprese. … leggi tutto su: Sorgente: La rivista il Mulino: Alessandria, giugno 2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

@iobiz

Scrivo piccoli libri

Erbe del benessere

La sintonia della natura

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Lei era grande, buona, generosa, fedele, si chiamava Raissa, era la mia cara grande amica, di Pier Carlo Lava

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

INTEMPERIE

Approfondimenti e documenti su attualità del Medio Oriente e Nord Africa. Conflitto Israele Palestina, Gerusalemme, Profughi Palestinesi, Libia, Egitto, Sahara Occidentale. Denominazione precedente del sito: Maktub

girosblog

Anche se vieni dagli altri ferito nulla ti serve legartela al dito perché sovente chi umilia di più vorrebbe avere le cose che hai tu!!!!

Gaston Bessette, Photographie

La passion de la photo-Photographs as a passion

Lucas Dewaele, dagboek

Over fotografie en leven.

Chiedilo all'Orango

Recensioni, consigli e percorsi di lettura per ragazzi e giovani adulti

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

DOVE LE PAROLE SI TRASFORMANO IN EMOZIONI

CapoVeЯso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco AnGre

@iobiz

Scrivo piccoli libri

Erbe del benessere

La sintonia della natura

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Lei era grande, buona, generosa, fedele, si chiamava Raissa, era la mia cara grande amica, di Pier Carlo Lava

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

INTEMPERIE

Approfondimenti e documenti su attualità del Medio Oriente e Nord Africa. Conflitto Israele Palestina, Gerusalemme, Profughi Palestinesi, Libia, Egitto, Sahara Occidentale. Denominazione precedente del sito: Maktub

girosblog

Anche se vieni dagli altri ferito nulla ti serve legartela al dito perché sovente chi umilia di più vorrebbe avere le cose che hai tu!!!!

Gaston Bessette, Photographie

La passion de la photo-Photographs as a passion

Lucas Dewaele, dagboek

Over fotografie en leven.

Chiedilo all'Orango

Recensioni, consigli e percorsi di lettura per ragazzi e giovani adulti

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

DOVE LE PAROLE SI TRASFORMANO IN EMOZIONI

CapoVeЯso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco AnGre

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

"A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì, altre volte di coppie sì, ma non d'amore, ed è il caso più ordinario", p. 1386, R. Musil, 'L'uomo senza qualità'

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

Massimiliana Pieri

Benvenuti nel mondo della poesia di Massimiliana Pieri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: