LA FINE, di Davide Scuotto

LA FINE

La fine:

è qualcosa che ride sempre e aspetta la carità

seduta da sola fuori alle tende d’un circo.

Non sà far la puttanella ma è malvagia e folle.

La fine:

è uno spiazzato di terra meravigliosa

mai abitata prima.

Completamente pieno di roulotte e autoclavi.

E il sole, l’indossa per ottenere ombre distorte

ombre in fila,

ad attendere i minuti , in coda, uno ad uno

fino a dentro le sagome che scompaiono

una alla volta lungo quel orizzonte…

Fino alla fine dei giorni.

Davide Scuotto