Caspiterina!!!

Anna & Camilla

Qualche tempo fa la mia cara amica di Ploporosso70 mi ha ricordato uno scrittore: Donato Carrisi. Io in casa avevo due romanzi suoi, mai letti, così ho cominciato da questo Il tribunale delle anime, poderoso e molto articolato, situazioni e delitti che si intrecciano fra di loro, ad un certo punto il mio cervello era andato in pappa, come in un frullatore. Ma l’intrigo con annessa chiesa e preti mi piaceva.

Arrivata quasi alla fine volevo bollarlo con una sufficienza, ma poi le ultime due pagine mi hanno schiacciata, ora posso solo dire che è stato sublime, meraviglioso.

Il motivo del salto di qualità non è dovuto solo al finale ma anche al fatto che Donato Carrisi, in alcune pagine, precisa chi lo ha indirizzato verso questa trama e che tutta la storia raccontata è vera, naturalmente romanzata.

Mi rimane solo da dire: fantastico!!!

Consigliatissimo…

Ora ho già iniziato il…

View original post 10 altre parole

Trantran mattutino e creatività

Creando Idee

Molti ricorderanno la proverbiale scena in cui Paolo Villaggio nei panni del ragionier Fantozzi dopo aver posticipato la sveglia fino all’ultimo minuto, si alza e corre in tutta furia cercando di prendere al volo l’autobus per andare al lavoro. Una vera e propria corsa contro il tempo quella che lo porta, ansante e trionfante, alla fatidica timbratura del cartellino. Una routine mattutina decisamente stressogena come dimostreranno le vicende successive…In effetti diversi studi scientifici sembrano contraddire questa “fantozziana” routine mattutina: alzarsi di buon ora  concedersi del tempo di relax fare una sana colazione ,sarebbero gli ingredienti migliori per iniziare la giornata col piede giusto aumentando creatività e produttività. Secondo i risultati dello studio, i “nottambuli” sarebbero meno inclini a fare attività fisica e consumerebbero una dieta più sregolata e maggiormente ricca di grassi. Le persone più mattiniere invece osserverebbero uno stile alimentare più equilibrato Un precedente studio pubblicato nel 2012 sulla…

View original post 185 altre parole

Che cosa dobbiamo aspettarci dalla quarta stagione di Lucifer?

Il Lettore Curioso

Buona domenica cari lettori! Oggi parliamo di Lucifer, la serie tv che è stata salvata dai fan e acquisita da Netflix, in seguito alla cancellazione da parte di FOX la scorsa estate.

Non abbiamo ancora una data certa, ma Lucifer potrebbe tornare su Netflix già questa primavera. La produzione ha infatti terminato di girare lo show a novembre.

La serie sarà la più breve mai girata: dieci episodi, divisi in due parti, e vedrà nel cast due nuovi volti ricorrenti; Inbar Lavi nel ruolo di Eva, che stufa di Adamo si strugge per il suo primo amore Lucifer; e Vinessa Vidotto nel ruolo dell’angelo Remiel, una delle sorelle di Lucifer e Amenadiel.

[Attenzione contiene spoiler della terza stagione.]

Non torneranno invece Tom Welling nel ruolo di Marcus Pierce/Caino e Tricia Hefler nel ruolo di Charlotte, entrambi uccisi alla fine della stagione.

Nell’ultima puntata di stagione (eslcudendo gli episodi…

View original post 268 altre parole

Codice Kingfisher

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Codice Kingfisher

Autore: Anonymous

Editore: Longanesi

Traduzione: Luca Bernardi

Grace Elliot ha 43 anni, è divorziata e la sua carriera di giornalista non è andata come aveva sognato. Lavora per un magazine di gossip, una rivista di secondo piano, niente a che vedere con le corazzate americane dell’informazione in cui desiderava essere assunta. Ha la possibilità di dare una svolta alla sua carriera con la pubblicazione di un’intervista che è riuscita ad ottenere da una pornostar che le ha raccontato tutti i particolari della sua relazione con Antony Craig, l’uomo che potrebbe diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti. Ma il suo editore non vuole pubblicare l’intervista, troppo rischioso andare contro un uomo così potente. La delusione di Grace è tanta ma le viene offerto di lavorare ad una rubrica in collaborazione con Elena Craig, ex moglie proprio di Antony Craig. Elena è una imprenditrice ricca, famosa e molto…

View original post 394 altre parole

Esce la canzone “C’è da fare” per Genova (25 artisti)… il cui ricavato andrà devoluto alla ricostruzione del quartiere del ponte Morandi

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Il 22 Febbraio 2019 è uscita la canzone “C’è da fare” che parla di Genova. Una canzone che porta il nome di Paolo Kessisoglu come autore, ma a cui hanno partecipato la bellezza di ben 25 artisti italiani.

Le canzone è disponibile sulle varie piattaforme in streaming e anche su i-tunes ,sul quale è possibile acquistarla in formato digitale (mp3). Il ricavato della canzone sarà devoluto in beneficenza alla città, in particolare per la costruzione di una palestra nonché di un polo ricreativo nel quartiere vicino il ponte Morandi, che dopo il triste evento del 2018 ha isolato la zona del crollo.

Gli artisti che cantano la canzone sono:

Annalisa, Arisa, Boosta, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Gino Paoli, Giorgia, Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Izi, J-Ax, Joan Thiele, Lo Stato Sociale, Luca Carboni, Malika Ayane, Mario Biondi, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Gazzè, Nek, Nina Zilli, Nitro, Raphael Gualazzi, Ron e…

View original post 2 altre parole

Piante da appartamento

Creando Idee

Sono ormai alcuni mesi che le piante verdi sono rinchiuse tra le mura domestiche, protette dal freddo e dai rigori invernali. Sono entrate a far parte dell’arredamento e, in alcuni casi, ci si dimentica quasi di averle. Le esigenze di queste piante sono davvero minime ma, ora che la primavera si avvicina, dopo mesi di riposo, è necessario prestare loro le cure di fine inverno, oltre alla consueta annaffiatura, per ottenere piante rigogliose e di aspetto invidiabile. Tra le più importanti cure di fine inverno, si deve controllare il substrato. Complice l’acqua spesso troppo calcarea del rubinetto di casa, soprattutto sulla superficie del terriccio potrebbe essersi formata una crosta dura e biancastra. In questo caso, ogni anno bisogna eseguire un’operazione semplice e sbrigativa di rinnovo della terra. Per prima cosa con una zappetta o paletta da giardinaggio, si rompe la crosta superficiale e la si rimuove. Poi, sempre con la…

View original post 240 altre parole

Ava Max – Sweet but Psycho

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Lyric
Oh, she’s sweet but a psycho
A little bit psycho
At night she’s screamin’
“I’m-ma-ma-ma out my mind”
Oh, she’s hot but a psycho
So left but she’s right though
At night she’s screamin’
“I’m-ma-ma-ma out my mind”
She’ll make you curse, but she a blessing
She’ll rip your shirt within a second
You’ll be coming back, back for seconds
With your plate, you just can’t help it
No, no, you’ll play along
Let her lead you on, on, on
You’ll be saying, “No, no”
Then saying, “Yes, yes, yes”
‘Cause she messin’ with your head
Oh, she’s sweet but a psycho
A little bit psycho
At night she’s screamin’
“I’m-ma-ma-ma out my mind”
Oh, she’s hot but a psycho
So left but she’s right though
At night she’s screamin’
“I’m-ma-ma-ma out my mind”
Grab a cop gun kinda crazy
She’s poison but tasty
Yeah, people say, “Run, don’t…

View original post 723 altre parole

Andrea Bocelli – Canto della terra

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Lyric
Sì lo so
Amore che io e te
Forse stiamo insieme
Solo qualche instante
Zitti stiamo ad ascoltare
Il cielo alla finestra
Questo mondo che
Si sveglia e la notte è
Già cosi lontana
Già lontana
Guarda questa terra che
Che gira insieme a noi
Anche quando è buio
Guarda questa terra che
Che gira anche per noi
A darci un po’ di
Sole, sole, sole
My love, che sei l’amore mio
Sento la tua voce
E ascolto il mare
Sembra davvero il tuo respiro
L’amore che mi dai
Questo amore che
Sta lì nascosto
In mezzo alle sue onde
A tutte le sue onde
Come una barca che
Guarda questa terra che
Che gira insieme a noi
Anche quando è buio
Guarda questa terra che
Che gira anche per noi
A darci un po’ di sole
Sole
Guarda questa terra che
Che gira insieme a noi
A darci…

View original post 8 altre parole

Progetto ARTE DIFFUSA: mostra di Serena Bruzzone al Caffè Alessandrino, di Lia Tommi

Giovedi 7 marzo 2019 alle ore 18,30 presso
CAFFÈ ALESSANDRINO
Piazza Garibaldi, 39 – Alessandria Tel. 0131-441903
Si terrà l’inaugurazione della mostra
“Women: la forza dell’impossibile ”
di SERENA Bruzzone – @heartlinesandeyes

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Nuovo appuntamento del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’arte presso alcuni locali della nostra Città, con la mostra di SERENA Bruzzone in arte @heartlinesandeyes . L’Artista vuole rendere omaggio alle donne e alla loro forza attraverso illustrazioni realizzate con tecnica mista, scegliendo soggetti particolari di cui evidenzia i tratti forti del viso e le intense espressioni degli occhi che custodiscono storie diverse ”.

SERENA Bruzzone – @heartlinesandeyes
Disegno e sono appassionata d’arte sin da quando ero molto piccola, nel tempo ho potuto sperimentare, completamente da autodidatta, le tecniche piu disparate in modo da apprendere il piu’ possibile anche il lavoro inteso come manualita’ e pratica, e poi capire quali mezzi fossero piu’ congeniali a cio’ che voglio esprimere su carta.

Il disegno a matita, preparatorio, a mano libera, resta la base fondamentale per costruire le mie illustrazioni che possono definirsi come creazioni a tecnica mista, in quanto non mi pongo limiti nell’utilizzare qualsiasi mezzo a disposizione per ottenere gli effetti immaginati. Solitamente gioco molto nel creare contrasti tra elementi opposti tra loro come acquarelli, gessi, pastelli a olio, vernici traslucide o metalliche, glitter, e per ricreare alcuni dettagli dei visi, anche prodotti per il make up. Realizzo prettamente illustrazioni o all’occorrenza quadri, ritratti femminili, volti a valorizzare non solo l’estetica ma anche l’espressivita’ e le caratteristiche peculiari del soggetto. Continua a leggere “Progetto ARTE DIFFUSA: mostra di Serena Bruzzone al Caffè Alessandrino, di Lia Tommi”

Una mia riflessione sull’educazione – Fabio Avena

Penso che la scuola in quanto istituzione contribuisca a fornire alcune basi ai bambini, agli adolescenti e studenti. Ma a mio avviso sin da piccoli, forse anche dall’asilo (periodo nel quale si è più portati a scoprire il mondo con occhi innocenti) dovrebbe esserci più attenzione alle esigenze dell’alunno, in ogni famiglia di sani principi morali.

Questo lo dico, per far comprendere che le essenziali regole di buon comportamento (e non di bon ton o sola catechesi che comunque è molto importante), debbano essere inserite nelle scuole per dare un minimo di indirizzo morale anche a bambini che vivono situazioni di disagio familiare di ogni tipo, che spesso poi tendono a diventare bulli, o a volte diventano adulti con fortissime lacune e cercano sfogo altrove, in cattive compagnie o peggio ancora vivendo vite dissolute tra dipendenze di ogni sorta (droga, alcool, sesso, dipendenze da giochi d’azzardo, dipendenze dalla Tv e tanto altro). Parlando di me, della mia storia personale, la scuola stessa o il catechismo fatto da piccolo, mi hanno dato magari degli “indirizzi”, ma in fondo mai delle solide basi.

Anche il liceo classico che ho frequentato, secondo molti insegna a pensare in modo più aperto…può anche essere vero, ma solo in parte secondo me. Va benissimo imparare e apprendere concetti e nozioni di storia, filosofia, lingue e altre materie, ma ci vuole soprattutto una formazione diversa, non solo legata alla conoscenza di popoli, costumi, culture, religioni. Continua a leggere “Una mia riflessione sull’educazione – Fabio Avena”

Dietro le quinte, di Cristina Saracano

Alessandria: Venerdì 1^ marzo 2019 alle ore 18,00 presso BIO CAFÈ Via dell’Erba, 12 – Alessandria Tel. 0131-262932 si terrà l’inaugurazione della mostra
DENTRO LE QUINTE
IMMAGINI DI UN’OSTINATA PASSIONE di Fabio PIERI
Progetto ARTE DIFFUSA
Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione CulturaleLiberaMente-Laboratorio di idee commenta: “Con la mostra dedicata al Fotografo Fabio PIERI proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. In questa mostra particolare si evidenzia la grande sensibilità del fotografo Fabio PIERI nel cogliere i momenti più emozionanti nelle espressioni degli attori di teatro durante i loro spettacoli ”.

FABIO PIERI
Fotografo per passione da una vita, si è riavvicinato alla fotografia negliultimi anni, dopo una lunga pausa.Membro dell’ass Passo dopo Passo – Sezione Fotografica di Alessandria, nell’ambito della quale ha partecipato a diversi progetti rivolti alla valorizzazione del territorio alessandrino e ha partecipato alle mostre fotografiche “Icone del
Commercio” e “Tattoo, Linee per la Vita”.
Appassionato anche di ritratto fotografico e fotografia di scena, ha frequentato diversi workshop inerenti a tali temi. Vincitore del 1° premio nel Concorso fotografico di San Sebastiano Curone (AL) nel 2013 con
l’opera “Così vicini, così lontani”. Nel 2015 ha partecipato alla Biennale d’Arte di Alessandria “OMNIA”.
Segue costantemente il Gruppo Artistico alessandrino “Ostinata
Passione” durante la rappresentazione dei loro spettacoli, Giulietta e Romeo, Notre Dame de Paris, Dracula , Evita e Tosca, sia come fotografo sia come realizzatore dei video di scena.

Kimchi

P

Creando Idee

Kimchi è il nome coreano delle verdure fermentate, solitamente piccanti, ma non sempre, preparate in una miriade di modi. Le verdure vengono immerse nella salamoia per creare un ambiente favorevole ai batteri acidolattici presenti in esse. Per fare il kimchi si immergono le verdure in genere cavolo cinese, ravanelli e altre in salamoia forte per varie ore o giorni, affinché perdano l’amaro e si rendano più flessibili e perciò più facili da sommergere. Una volta scolate, vengono poi mischiate con spezie, una crema di riso, zucchero, salsa di pesce, pesce e/o crostacei. Il più delle volte il kimchi è piccante, con una presenza di aglio, peperoncino, zenzero, oltre a scalogni, cipolline, porri e cipolla. Queste fanno parte dei tanti prodotti fermentati, per molte persone il problema maggiore non è tanto come preparare le verdure fermentate, quanto come usarle. C’è chi suggerisce il consumo crudo della verdure fermentate, perché il…

View original post 57 altre parole

Years and years

Etiliyle © -poetry and photography ™

Come stai?

È una domanda che spesso non ha importanza, quasi sempre è solo una frase di circostanza.

Preferirei di gran lunga che mi venisse chiesto ‘come mi sento’ .

Come mi sento da 19 estenuanti e lunghi mesi?
Pur non amando il calcio userò una metafora calcistica per far comprendere meglio il mio stato d’animo :
La sensazione che provo è quella di un calciatore della nazionale relegato in panchina durante i mondiali, immobile e impossibilitato a dare il proprio contributo ma pur costretto a stare lì, ad assistere impotente non potendo fare niente…
Oppure, per vederla dal punto di vista di un viaggiatore, è come perdere il volo della tua vita, quello diretto nel posto più bello del mondo, il volo che attendevi da “anni e anni”. Perderlo e rimanere a terra, vedere l’aereo andare, sentirne il rumore, mentre in silenzio ti si spezza il cuore.

View original post 23 altre parole

EL GATO EN EL JARDÍN

PERCEPCIONES

1-022EL GATO EN EL JARDÍN

Percibiendo la flor, el gato observa los colores
o tal vez mira el vuelo de las mariposas
o advierte esa bondad de los perfumes
o se queda extasiado en ese punto de las confluencias
allí donde los tornasoles se bifurcan
y enmarcan los instantes
de las sugerencias…
El gato sabe en qué lugar
florecen las ideas.

©Julie Sopetrán

View original post

LA FUENTE

PERCEPCIONES

1-IMG_8318

La fuente ríe, la fuente llora, la fuente habla…Y surge de las entrañas de la tierra su venaje y viene de dentro y nos ofrece su frescura, su transparencia; en su constancia se oye el latido del hontanar que fluye. Mi patio estaría triste sin este sonido de surtidor cantarín y poético. Mi jardín no tendría flores, las semillas no germinarían sin el riego de la fontana, es ella, la diosa central de todos los verdes, la que ratifica las cosechas… El agua de la fuente en mi lengua sacia mi necesidad, mi deseo, mi sed; su claustro es la tierra, sus caminos son invisibles, su caudal es libre, llega donde quiere, se ofrece como beso divino y corre, corre sin cesar por los pilones que van al río. La fuente retorna a mi tristeza  para darme vida, amor, ternura. La fuente es madre que exhibe su grandeza entre mis…

View original post 33 altre parole