La verità

Voglio conoscere il sottosuolo delle città,

cantare, mangiare nelle taverne,

redimermi nei prostiboli

per assolvermi dalle viltà,

contando acini viola come lividi,

rappresi in generosi grappoli,

pendenti alla vigna della povertà.

Così sgualdrina, così casta la verità,

è medicina al male o delirio fino alla croce.