Una manciata d’amore

radicata in un istante

stemperato dalla vita….

E uno sconcerto infinito

nella sfuggenza

delle tue oblunghe mani

volte ad un idioma di nebbia

molto offuscata

@Silvia De Angelis ottobre