Alessandria, post pubblicato a cura di Pier Carlo Lava 

Social Media Manager – https://alessandria.today/

alessandriatoday@yahoo.com

QUEL GABBIANO JONATHAN

Quando cresci impari

che la felicità non è

quella che si insegue

a vent’anni,

non è quella delle forti emozioni,

ma delle piccole cose preziose

come le note di una canzone,

un libro dai colori forti,

che ti scalda il cuore,

un campo di girasoli

che ti illumina il volto,

il profumo della primavera

che ti sveglia dall’inverno.

E’ il profumo del caffè,

quale rituale di felicità,

le stelle che ti commuovono

e il sole che ti fa brillare gli occhi.

Poi impari che l’amore

non è tutto o niente,

che è fatto di sensazioni delicate,

di piccole scintille,

di presenze vicine,

anche se lontane…

e impari

che basta chiudere gli occhi,

accendere i sensi,

leggere una poesia,

scrivere un libro

o guardare una foto

per annullare il tempo e le distanze

ed essere con chi ami.

Impari ad avere nel cuore

sogni piccoli, ma preziosi…

che c’è felicità anche nel desiderio

di scrivere su un foglio i tuoi pensieri

e che anche nella malinconia

c’è qualcosa di amaramente felice.

Impari che, nonostante il tuo volere,

nonostante il destino.

nel tuo cuore c’è sempre

quel gabbiano Jonathan che vola.

Ela Gentile