Da Repubblica”Dall’aula alla piazza lacrime e applausi il biotestamento è legge

Ok del Senato con 180 sì. Commossi i parenti di Welby e Coscioni Salta la protesta degli ultrà cattolici, ma la Cei boccia le norme” di Annalisa Cuzzocrea

di ettoremar

Roma: Il sorriso di Mina Welby, le lacrime di Emma Bonino, i singhiozzi soffocati della compagna di Mario Monicelli, della figlia di Carlo Lizzani, dei genitori di Luca Coscioni, mentre dalla tribuna ospiti del Senato fissano — come non potessero crederci — un tabellone che dice: luce verde. Il testamento biologico è legge. Con 180 voti a favore, 71 contrari, 6 astenuti.

« Ma questi numeri, chi se li aspettava questi numeri » , esulta la vedova di Piergiorgio Welby mentre misura il tempo e la distanza di questo Parlamento, di questo Paese, da quello che undici anni fa negò i funerali in chiesa a suo marito. Poi si scioglie in un abbraccio con Silvia Giordano, la deputata M5S che ha lottato per la legge e che l’ha dedicata alla madre, malata di Sla e morta quasi un anno fa. In piedi ad applaudire dopo il sì, i senatori del Movimento si sono girati verso la tribuna in cui la deputata sedeva col marito Matteo Mantero, primo firmatario del ddl che mette insieme la loro proposta e quelle del Pd: un tributo, perché è grazie a loro che i 5 stelle possono dire di essere stati determinanti, insieme ai voti di Pd, Sinistra e Ala, per quella che definiscono « una legge di civiltà». Continua a leggere “Da Repubblica”Dall’aula alla piazza lacrime e applausi il biotestamento è legge”

Smuovere l’universo, di Doduck

Smuovere

di Doduck Digressione

Satti ha una teoria (che poi forse di Satti non è, ma di qualche monaco buddista erudito scalzo) che ci propina, in ufficio, come metodo assoluto per affrontare la vita e risolverne i problemi. Ha a che fare con l’universo e con il potere delle persone di smuoverlo a proprio favore (pur restando umili, si intende).

E la cosa, secondo Satti e secondo il suo maestro spirituale, funzionerebbe più o meno così: ogni qualvolta si abbia il desiderio che qualcosa accada, o che vada in un determinato modo, o che non vada in un determinato modo, o che una persona si faccia sentire, o che un bonifico atteso da mesi arrivi, insomma, ogni qualvolta si desideri qualcosa verso cui apparentemente nulla può la volontà umana, occorre pensare in modo intenso, energico e positivo a quella cosa/persona/bonifico. Continua a leggere “Smuovere l’universo, di Doduck”

Renato Luparia e le sue stampe fotografiche “Fine Art”

Luparia copia

Un artista dell’immagine fotografica

Biografia: Renato Luparia è nato a Casale Monferrato e vive a Conzano (AL). Fin da giovanissimo si interessa di fotografia  e sperimenta le tecniche del bianco/nero, colore, diapositiva e, recentemente, del digitale.

Collabora con giornali e riviste e le sue fotografie sono state pubblicate su libri e calendari.

I soggetti preferiti sono la natura, fiori e giardini e in modo particolare il paesaggio del Monferrato che ha rappresentato con diverse interpretazioni tutte molto personali. Continua a leggere “Renato Luparia e le sue stampe fotografiche “Fine Art””

Mostra “Il suono del silenzio”, alla tenuta Tenaglia, Serralunga di Crea

Suono Silenzio_2915 copia

Suono Silenzio_7560 copia

Dopo 15 anni, torna ad esporre alla Tenuta Tenaglia il fotografo conzanese Renato Luparia, con la mostra “Il suono del silenzio” inaugurata sabato 11 novembre alle ore 17. In mostra, nella luminosa sala degustazione affacciata sui vigneti del Monferrato, stampe fotografiche bianco/nero “Fine Art” su carta cotone, numerate e firmate in edizione di dieci. Le immagini rappresentano paesaggi del Monferrato, zona del Piemonte tanto amata dal fotografo, realizzate con nebbia e neve, nelle quali spiccano solo pochi elementi.

Suono Silenzio_6508 copia

Il silenzio nelle opere di Renato Luparia ha molteplici sfaccettature: è prima di tutto chiave di lettura; è sensazione tangibile; è immagine che si manifesta nel nitore e nello splendore di fotografie evocative di campi privi di limiti, di alberi che si fanno segni grafici, circondati da nebbie che suggeriscono un possibile cammino di conquista. O semplicemente di contemplazione. Continua a leggere “Mostra “Il suono del silenzio”, alla tenuta Tenaglia, Serralunga di Crea”

Lino Balza: Cosa ci stanno a fare in Parlamento Fornaro, Lavagno, Borioli, Rapetti, Bargero e Morando?

Lino Balza copia

di Lino Balza. Alessandria

La ministra della Salute non sa che ad Alessandria il Pfoa è nel sangue dei lavoratori.

Rispondendo ad una interrogazione (di Giulia Narduolo) alla Camera, il 13 dicembre Beatrice Lorenzin ha affermato che “l’inquinamento da PFOA è presente nella sola regione Veneto”.

Ignora i nostri esposti (clicca qui) pervenuti anche a lei. Ma gli eletti alessandrini -Federico Fornaro, Fabio Lavagno, Daniele Borioli, Manuele Rapetti, Cristina Bargero) cosa ci stanno a fare in Parlamento?  

E il viceministro Enrico Morando? 

Lino Balza Medicina Democratica sezione di Alessandria

Le arachidi salate vs i pistacchi

Un confronto interessante, ma per me sarebbe difficile scegliere

Le avventure di tutto

arachidi-salate-22849130

Manifesto della competizione. Sembrerà scarno, forse, ma dico solo che entrambi i contendenti bucano lo schermo.

Ben trovati! Ben trovati nello scontro più apocalittico che possa esistere! Il confronto fra Arancino e Arancina sembrerà al confronto una passeggiata di salute!

Da un lato abbiamo l’Arachide, che molti confonderanno con la nocciolina che si trova dentro il guscio e a sua volta dentro una “pelle” violacea.

Ebbene, è la stessa cosa! Solo che le arachidi sono tostate e salate.

Dall’altra parte abbiamo invece i pistacchi, che hanno dalla loro parte il fatto che sono chiusi, in modo da funzionare anche come antistress.

Abbiamo infatti una testimonianza:

“Sì, così, datemene altri! DATEMI ALTRI PISTACCHI! Li devo aprire tutti!”

Ehm… quello che è.

La domanda che tutti ci poniamo è semplice ma cruciale: quale di questi due aperitivi è più buono?

“Non siamo aperitivi”

Sì, scusatemi, ma avere ospiti di tale portata mi…

View original post 309 altre parole

Peter Larsen Dance Studio, aperte iscrizioni per stage con Olibiero Bifulco

APERTE LE ISCRIZIONI AL PETER LARSEN DANCE STUDIO PER LO STAGE CON IL BALLERINO OLIVIERO BIFULCO.

Il Peter Larsen Dance Studio, storica scuola di danza di Alessandria con sede in Via Cardinal Massaia 19, apre le iscrizioni per lo stage di danza classica e moderna che si terrà Giovedì 4 gennaio 2018, nella sede della scuola.

Docente per la giornata sarà Oliviero Bifulco, reso noto al grande pubblico dal programma televisivo “Amici”, a cui ha partecipato nella scorsa edizione. Classe 1995, Oliviero comincia a studiare danza classica all’età di sei anni. Nel 2007, riceve il primo premio al concorso Expression a Firenze: fra i giurati Giuseppe Carbone e Frédéric Olivieri. Riceve il premio al talento al concorso Dance on Stage a Milano, e il primo premio al concorso Opus Ballet a Firenze. Sempre nel 2007 supera le selezioni per l’accesso al 2° anno di corso della Scuola di ballo del Teatro alla Scala. Nel 2009 viene scelto da Kim Brandsturp, coreografo del Royal Ballet, per danzare nella produzione Morte a Venezia del Teatro alla Scala. Sempre alla Scala partecipa a numerose produzioni, tra cui Raymonda e Aida. Continua a leggere “Peter Larsen Dance Studio, aperte iscrizioni per stage con Olibiero Bifulco”

Per la festa del papà, una poesia tratta dal libro ‘TI RACCONTO UNA POESIA’, di Maura Mantellino

Per la festa del papà, una poesia tratta dal libro ‘TI RACCONTO UNA POESIA’ di Maura Mantellino edito da Antologica Atelier Edizioni.

A tutti i papà, di Maura Mantellino

Lettera di un figlio al padre

Caro padre,

ieri, mentre il cassetto della tua scrivania riordinavo,

un mio scritto di bambino ho trovato:

“IL LAVORO DEL MIO PAPA’

Il mio papà è il direttore di una filiale italiana di una ditta americana. Il papà, in ufficio, detta le lettere alla segretaria. Telefona e parla con i clienti. Alla mattina va via alle otto e torna la sera tardi. Qualche volta mi racconta cosa succede in ufficio. Il mio papà certe volte lavora a casa. Va a letto molto tardi e non dorme perché molto stanco.” Continua a leggere “Per la festa del papà, una poesia tratta dal libro ‘TI RACCONTO UNA POESIA’, di Maura Mantellino”

VACANZE VENEZIANE, di Lucia Lanza, edito da Antologica Atelier Edizioni

da Maura Mantellino

In questi giorni ho letto VACANZE VENEZIANE di Lucia Lanza. Un originale racconto che mi ha subito incantato. Memorie, ricordi, nostalgie, profumi,  istantanee in bianco e nero della scrittrice durante le vacanze estive trascorse a Venezia. E’ un attento ritratto di personaggi che attraverso vari momenti di vita quotidiana circondano l’autrice. Gli incontri  e l’ambiente vengono descritti con attenzione e ci rivelano un piccolo mondo antico frequentato da persone dell’alta borghesia e del popolo. Si notano diversità culturali e ambientali, vengono descritti i piccoli vizi, gli stati d’animo e momenti delicati dell’infanzia della protagonista.  La tecnica narrativa  utilizzata da Lucia Lanza è notevole e, a volte, si sofferma su piccoli particolari, su un intersecarsi di ricordi, di fugaci apparizioni, di frammenti di conversazioni. Un  raccontare fresco e pieno di colori, ironia, umorismo e paziente gioco delle parti. La sua scrittura è la scrittura dei sussurri, delle sfumature e della quiete che si esprime con una tecnica imperturbabile nella potenza evocativa,  e vibrante di tocchi frementi. Continua a leggere “VACANZE VENEZIANE, di Lucia Lanza, edito da Antologica Atelier Edizioni”

IL GIORNO PIU CORTO – ITALIAN SHORT FILM DAY: LA FESTA DEL CORTOMETRAGGIO

Italian Il_giorno_piu_corto

Alessandria: Dal 2010 il giorno più breve dell’anno, il 21 dicembre, è stato consacrato giorno internazionale del cortometraggio. In più di cinquanta Paesi si celebra la ricorrenza programmando corti in sala, in televisione o in eventi specifici. Il successo dell’iniziativa rende lo Short Film Day una vetrina ideale per le opere brevi che, durante l’anno, difficilmente escono dal circuito festivaliero. Il Centro Nazionale del Cortometraggio ha realizzato un programma di corti italiani recenti che vuole essere una galleria sulla produzione italiana, dedicata al nostro Paese e all’estero. Una formula che permette una larga diffusione del corto italiano nel mondo, con riscontri sempre estremamente positivi. Il Giorno più corto è l’occasione per accedere a una produzione che raramente accede alla sala, confinata perlopiù al circuito dei festival, in grado di incontrare i favori del pubblico per la sua originalità e freschezza. Continua a leggere “IL GIORNO PIU CORTO – ITALIAN SHORT FILM DAY: LA FESTA DEL CORTOMETRAGGIO”

Io non sono un 9

Amabili Libri

Io non sono un 9. Non sono nè un 10 nè un 5 nè un 4. Io non sono uno stupido voto scritto a penna su un foglio ingiallito. Non sono un voto sbiadito scritto a matita e poi corretto perché “Non so se se lo merita, meglio mettere qualcosa in meno”. Non sono un voto scritto in rosso nè in nero nè tanto meno in blu. Forse l’ho capito troppo tardi ma, in fondo, l’importante è averlo capito, no?

Quando ero piccola, studiavo perché amavo lo studio. Mi piaceva sapere sempre cose nuove, scoprire nuove città, nuovi Paesi, nuove lingue. Quando studiavo, mi sentivo completa. Non mi importava niente del voto che prendevo, l’importante era avere quella sensazione appagante di aver fatto abbastanza. Crescendo mi sono resa conto di quanto quel mio “abbastanza” non fosse mai sufficiente. “La ragazza studia, ma è troppo timida.” “Si nota che le piace…

View original post 187 altre parole

Articolo 1-MDP-“Liberi e Uguali con Piero Grasso”, doppio appuntamento

Enrico Rossi

Doppio appuntamento nel weekend per il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, coordinatore nazionale di Articolo 1-MDP e tra i promotori della lista “Liberi e Uguali con Piero Grasso”.

Alessandria: Sabato 16 dicembre alle 18, Enrico Rossi, insieme ai coordinatori provinciali, Walter Ottria e cittadino, Fabio Camillo e al senatore Federico Fornaro inaugurerà la nuova sede alessandrina di Articolo 1-MDP, in via Palermo 31, nella storica sede della sinistra alessandrina della sezione Mantelli.

Domenica 17 dicembre alle ore 10 a Casale Monferrato all’Auditorium di Santa Chiara in via Facino Cane 31, il Presidente Rossi sarà tra i relatori del primo evento pubblico in città di “Liberi e Uguali” sul tema “Una nuova proposta per la sinistra” insieme a Giorgio Airaudo, deputato, Federico Fornaro, senatore, Marco Grimaldi, consigliere regionale. Moderatori: Marco Rossi, assessore al comune e l’ on.Silvana Dameri

Auguri Alessandrini

di Cristina Saracano

Alessandria: Oggi pomeriggio presso la pasticceria Mezzaro di via Cavour 45, ci siamo fatti gli auguri in dialetto alessandrino.


Gianni Pasino ha letto le poesie di Luciano Olivieri, accompagnato dalla chitarra di Roberto Barbato. A sorpresa, Franco Rangone ha intonato una canzone natalizia alessandrina. È bello ricordare le origini, le tradizioni del territorio, le rime dialettali sono allegre e musicali. Sono parte della nostra storia.

Hospice Il gelso: Cura, professionalità e rispetto, nell’ultimo viaggio

1a DSC_0219 copia

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervista agli operatori dell’Hospice Il Gelso e dell’Associazione Fulvio Minetti Onlus.

Dott.ssa Mirella Palella: Responsabile medico Hospice e cure palliative

Dott Giovanni De Pascalis: medico Hospice e cure palliative

Valeria Ghelleri: Coordinatore Infermieristico Hospice e cure palliative

Francesca Biolatto: Presidente Associazione Fulvio Minetti

Lik video Intervista: https://youtu.be/K0lNs0SQuxc

Berlusconi e Salvini litigano, ma alle elezioni si presenteranno uniti per qualche seggio in più


di Matteo Renzi

Oggi sui quotidiani ci sono tante polemiche interne ai partiti. Vi direte: e dove è la novità? La novità è che per una volta non è colpa del PD o del centrosinistra.
Oggi infatti litigano quelli di destra, Berlusconi e Salvini. Dov’è la differenza? Che alla fine della rissa verbale, il centrodestra si presenterà unito. Cioè litigheranno prima, durante e soprattutto dopo, ma il giorno delle elezioni fingeranno di stare insieme per racimolare qualche seggio in più. Tutto legittimo, sia chiaro: ma si tratta di ipocrisia che tutti sanno e tutti fingono di non vedere.
Solo in Italia del resto chi aderisce al Partito Popolare Europeo fa accordi con i populisti amici della Le Pen nel silenzio dei commentatori che fino a qualche mese fa ci parlavano di Europa, Europa, Europa.
Su questo punto il PD è paradossalmente più forte e credibile: la rottura con la sinistra radicale ha amareggiato molti militanti storici, ma ha il pregio di fare chiarezza. E consentirà a tutti noi di fare una campagna elettorale civile e rispettosa, basata sulle idee per l’Italia. Del resto la sfida per il primo posto sarà un testa a testa tra il PD e il Movimento Cinque Stelle: vincerà chi metterà in campo le idee più credibili e i candidati più forti. Avanti, insieme.

CALEIDOSCOPIO – Poesie sparse e sillogi 2013-2015, di Izabella Teresa Kostka

di Izabella Teresa Kostka – Antologica Atelier Edizioni 

da Maura Mantellino

Oggi vi proponiamo una bellissima antologia monografica della poetessa Izabella Teresa Kostka intitolata “Caleidoscopio – poesie e sillogi 2013-2015” – Antologica Atelier Edizioni di Lucia Lanza. 

Dalla recensione di Cristiano Papeschi  nel gennaio 2015:

Una donna, un’anima, un’interiorità alla continua ricerca di quel qualcosa che, probabilmente, non è ancora stato concesso alla natura umana. L’uomo, da quando ha iniziato a calcare la nuda terra, ha sempre cercato qualcosa, perdendo ogni volta di vista quelli che sono i valori insiti nel profondo e ripiegando su superficiali “palliativi” utili solo ad anestetizzare quel senso di vuoto e di impotenza. Nei suoi versi: uno sguardo, un abbraccio, un sorriso, una carezza, il calore umano… cosa chiedere di più a questa esistenza così travagliata, se non la sincerità di un sentimento che si perde nei vortici della realtà. L’amore, la gioia, la serenità… richieste semplici, eppure così complesse, traguardi precisi, ma decisamente irraggiungibili… Mi piace pensare alle sue sillogi come un dedalo di emozioni, che si può riassumere magnificamente con un termine tratto dalla lingua madre dell’autrice: “miłość” (“amare”).” Continua a leggere “CALEIDOSCOPIO – Poesie sparse e sillogi 2013-2015, di Izabella Teresa Kostka”

Enrico Crivellaro chitarrista

Enrico Crivellaro

www.enricocrivellaro.com

Biografia: Enrico Crivellaro (già definito all’estero “Italian guitar sensation”) è diventato tra i chitarristi più richiesti dal vivo e in studio negli Stati Uniti e in Europa.

Chitarrista con uno stile proprio e riconoscibile, attinge alla tradizione jazz, blues, gospel, cajun, country e swing.

Nel 2000 la rivista francese “La Gazette de Greenwood” l’ha nominato “chitarrista blues rivelazione internazionale dell’anno” e nel 2002 vince gli “Swing Awards” mondiali, come miglior chitarrista swing dell’anno.

“D’amore e d’acqua” di Maria Gisella Catuogno, Edizione Il Foglio Letterario

Una storia d’altri tempi, d’amore e di lussuria. Cristina Saracano

Cover giusta D'amore e d'acqua.jpg

di Gisy

Nel  1926 Georges e Tigy Simenon, ancora  poco conosciuti e con magre risorse economiche, lasciano per qualche settimana Parigi, dove erano approdati qualche anno prima dal Belgio senza un soldo in tasca, ma con sogni letterari e artistici in testa, per un periodo di riposo a Porquerolles, isola a forma di falce di luna sulla Costa Azzurra. Cominceranno così a scoprire la magia dell’acqua – capace di curare fatiche fisiche e stress psicologici – che negli anni successivi li porterà a percorrere la Francia in lungo e in largo attraverso i suoi fiumi e canali, a bordo della mitica Ginette e, successivamente, a tentare imprese più ardue con  l’Ostrogoth, in grado di farli giungere fino in Olanda e nel Mare del Nord, dove poi, a bordo di un cargo, continueranno la navigazione verso Capo Nord e il Circolo Polare Artico. Continua a leggere ““D’amore e d’acqua” di Maria Gisella Catuogno, Edizione Il Foglio Letterario”

Serenità in pillole, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano

DSC_0219 copia

dsc_0228-copia

Alessandria: L’Hospice il Gelso. Solo a sentire il suo nome, molti miei concittadini, rabbrividiscono, la loro espressione del viso diventa triste o spaventata, o, peggio, richiamano gesti scaramantici con le mani.

L’Hospice il Gelso è un luogo quotidiano, un posto dove il connubio cura e rispetto non finisce mai, è l’accompagnare verso l’ultimo viaggio con tutta la dignità possibile.

Io non vi ero mai entrata prima di oggi, 14 dicembre. Ero passata davanti, avevo guardato il portoncino in legno marrone, rimanendo un poco impaurita e distaccata, come i miei concittadini resistenti alla parola “morte”. Continua a leggere “Serenità in pillole, di Cristina Saracano”

#SOLOUNMINUTO, PER RIFLETTERE

Abbiamo anche noi appena scritto un post sugli stessi problemi in Alessandria… l’inciviltà degli automobilisti e dei cittadini in genere, ovviamente non tutti, ma un buon numero!!!

Sirena Guerriglia Blog

Attori – > Spettatori -> Pensatori

#SOLOUMINUTO  , Campagna culturale di “auto” educazione nei confronti delle persone con disabilità, a sostegno della loro autonomia/mobilità/sicurezza, nelle aree urbane, già normate dal codice stradale. Il progetto #SOLOUNMINUTO mira a sensibilizzare, far riflettere, educare in modo civile, sugli “abusi mentali e strutturali” che impediscono alle persone più fragili, o con handicap fisico, di avere/scegliere la stessa autonomia di ogni altro cittadino. 

#SOLOUNMINUTO: la comunità attiva che vigila ed educa per segnalare i cattivi comportamenti che impediscono alle persone con disabilità di fruire degli spazi e dei servizi che la città mette a disposizione di tutti.

banner 3a #SOLOUNMINUTO

Afferma Lorella Ronconi, ideatrice del progetto: “La mia iniziativa vuole essere momento di riflessione, auto-riflessione. Non vuole puntare il dito su amministrazioni o enti preposti, o essere giudice, vuole solo essere un’ azione pacifista, culturale, educativa che propone delle foto per far riflettere ed educare. #SOLOUNMINUTO è…

View original post 771 altre parole

D.A.T.

Il suono della parola

condivido dalla pagina fb dell’autore.

Chiamiamola “Disposizione anticipata di trattamento”, un acronimo secco – Dat – che poco spiega o enuncia, oppure “biotestamento” o anche “fine vita”, poco importa: giovedì 14 dicembre, il Senato della Repubblica darà una considerevole spinta a due mani al cammino di uno dei provvedimenti più criptici e controversi di questa legislatura. E ci riguarda da vicino, visto che verranno imposte nuove regole sulla morte, episodio che – ahimè – riguarda tutti, nessuno escluso. Lascia sbalorditi la mancanza (colpevole) di informazione. Pochi sono a conoscenza del provvedimento, del significato di ogni parola, delle implicazioni mediche o etiche. Come spesso accade siamo davanti a un finto dibattito che glissa sulle domande più importanti.
Ad esempio, la legge considera trattamenti sanitari anche la nutrizione e l’idratazione, quando artificiale, consentendo la condanna legale a morire di fame e di sete. E in tutto ciò è ben chiaro il…

View original post 266 altre parole

Jingle Books #1

e brava Francesca…

Gli Amabili Libri

Natale si avvicina e per entrare di più nell’atmosfera festiva non c’è niente di meglio di una carrellata di libri in cui i protagonisti festeggiano il Santo Natale. Non potevo non iniziare questo appuntamento del Jingle Books (perdonatemi ma con i titoli non vado forte) con il classico dei classici natalizi, ossia “Il canto di Natale” di Charles Dickens.

La storia del vecchio ed avido Ebenezer Scrooge che si converte allo spirito natalizio dopo aver ricevuto nella notte la visita di tre spiriti del Natale passato, presente e fututo è conosciuta anche da chi i libri li usa solo per riempire gli spazi vuoti di casa propria, anche perché da questo libro sono state tratte innumerevoli trasposizioni cinematografiche, televisive e animate. Infatti il mio primo approccio con la storia di Dickens non è avvenuto attraverso il libro, bensì con il cartone “Il canto di Natale di Topolino

View original post 451 altre parole

Drastiche decisioni

Grande fantasia, bellissimo come al solito, complimenti…

Doduck

“No. No. Nooo.”

“Che c’è? Oddio, Satti, che ti prende?”

“Non ci posso credere.”

“A cosa, Satti? Cosa è successo?”

“Vieni Doduck, avvicinati allo schermo, vieni a vedere.”

“Eccomi, eccomi, che c’è?”

“Guarda qui, guarda che foto ho trovato!”

“Ehi, e questo chi è?”

“Come chi è? È lui, il triatleta che mi sta corteggiando.

“C’è un triatleta che ti corteggia, Satti?”

“Sì, Doduck, te lo giuro.”

“Ma sei proprio sicura, Satti? Voglio dire, come è successo?

View original post 429 altre parole

Stelio Lacchini aka Mr.Lucky Luciano basso e voce

Stelio

www.goodfellasitaly.com

Biografia: Mr.Lucky Luciano, aka Stelio Lacchini è fondatore e leader dei Good Fellas ( la migliore orchestra swing italiana) contrabassista e bassista di livello internazionale della scena Swing, Rock’n’Roll e R’n’B. Mr.Lucky Luciano è tra i promotori della scena musicale italiana, infatti è tra gli organizzatori del Summer Jamborre Festival www.summerjamboree.com tra i piu importanti eventi musicali in Europa.

Il menù di Giulietta, di Maura Mantellino

Il menù di Giulietta

di Maura Mantellino: A dicembre 2015 è uscita una raccolta particolare di poesie, ricette e appunti intitolato IL MENU’ DI GIULIETTA. Antologica Atelier Edizioni.

Dalla prefazione curata da Lucia Lanza:

L’ideale d’amore impersonato da Giulietta e Romeo, icone di quell’assoluta passione che Shakespeare ha voluto celebrare… ma se pensiamo ad un epilogo diverso della drammatica storia, ad un lieto fine, dobbiamo immaginare le due famiglie riappacificate, un giusto matrimonio ed un proseguo quotidiano. 

Ma veniamo alle nostre ricette: ogni autore è poeta ed ha qui espresso in forma lirica con verso libero, un messaggio “gustoso” seguito poi da una ricetta vera e fattibile per planare dall’aere poetico alla pratica appetitosa.  Continua a leggere “Il menù di Giulietta, di Maura Mantellino”

Joakim Tinderholt – chitarra e voce

joakim_cover

joakimtinderholt.com

Biografia: Nonostante la relativamente giovane età, il cantante e chitarrista R’n’B e Blues Joakim Tinderholt è già un navigato uomo di spettacolo e un talento da tenere in considerazione nei prossimi anni. È considerato uno dei migliori artisti norvegesi di R’n’B e Blues tradizionali e ha già suonato con artisti internazionali del calibro di Rick Holmstrom, Mitch Kashmar, Kid Ramos e The Delta Groove Revue. Joakim Tinderholt nel 2005 è stato chiamato dai membri della famosa band Muddy Waters Blues Club a far parte di questa rock and roll e blues band dallo stile.

Da quel momento in poi la band è notevolmente cresciuta andando in tournée dappertutto in Europa, registrando album che si sono posizionati in cima alle classifiche e ricevendo recensioni entusiastiche in tutto il mondo, per non parlare delle nomination per i premi riguardanti la musica blues. A loro il merito di aver interpretato il genere nella maniera più creativa, originale e sorprendente possibile. Quella della band di Joakim Tinderholt è considerata da molti come una delle più belle sezioni ritmiche di R’n’B in Scandinavia: suonano swing, rock e r’n’b..

Lavori stradali a Cabanette

Comune

Lunedì 18 dicembre – Provvedimenti viabili

Per consentire lo svolgimento dei lavori stradali di ripristino dei chiusini rotti in strada Acqui, in località Cabanette, in programma lunedì 18 dicembre, dalle ore 8.30 sino al termine dei lavori, all’altezza dei civici 9, 16, 48 e 98 sarà posto in atto un restringimento della carreggiata con occupazione di una corsia di transito con contestuale istituzione di un senso unico alternato regolato da movieri e/o da apposito impianto semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori.

Lavori a Palazzo Ghilini (lato via Parma)

Comune

Alessandria: Venerdì 15 dicembre – Provvedimenti viabili

Per permettere lo svolgimento dei lavori di installazione dissuasori antivolatili al palazzo della Provincia mediante il posizionamento di un mezzo operativo (piattaforma elevatrice), dalle ore 9 alle ore 12 di venerdì 15 dicembre, saranno vietati il transito e la sosta con rimozione forzata in via Parma, nel tratto compreso tra via Tripoli e via Cavour.

Lavori di manutenzione degli impianti di protezione cadotidica delle reti acqua e gas in zona D3 e viale dell’Industria.

Comune

Lunedì 18 dicembre – Provvedimenti viabili

Per consentire lo svolgimento dei lavori stradali di manutenzione degli impianti di protezione catodica delle rete acqua e gas in zona D3, dalle ore 8 alle ore 18 dei giorni compresi tra il 18 e il 20 dicembre e comunque sino al termine dei lavori, in via dell’Industria, nel tratto compreso tra la rotatoria e via del Legno, sarà posto in atto un restringimento della carreggiata con occupazione di una corsia di transito con contestuale istituzione di un senso unico alternato regolato da movieri e/o da apposito impianto semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori.

Questa mattina… di PERSEIDE”

Questa mattina

di “PERSEIDE”

Questa mattina ho quasi rischiato un denuncia per oltraggio ad un pubblico ufficiale … CHE PER COME HO REAGITO SAREBBE SFOCIATA IN UN ARRESTO, se non avessi incontrato un vigilante intelligente.

Io già ero nervosa e con il mal di testa…

Premetto che prendere la metropolitana la mattina presto è un delirio…  Un “cretino” dell’ ATM che gesticolava parlando al telefono dentro il box di controllo flusso, non si accorge che nel momento in cui IO timbro il MIO biglietto, per accedere ai vagoni, un magrebino mi spintona, quasi mi fa cadere addosso alla gente,  e passa al posto mio lasciandomi fuori.    Continua a leggere “Questa mattina… di PERSEIDE””

Fognatura a Castelceriolo

Comune

Fognatura a Castelceriolo. Mercoledì 20 dicembre. Provvedimenti Viabili

Per consentire lo svolgimento dei lavori di scavo per l’allacciamento alla fognatura comunale in via Pietro Milanese civ.24 in località Castelceriolo, dalle ore 8.30 alle ore 17 di mercoledì 20 dicembre 2017 vigerà il divieto di transito nell’area di via interessata dai lavori.

IL RUMORE DELL’INVERNO, ESTRATTO, di rebeccastories

di rebeccastories

Nel pomeriggio il buio giunse con alcuni fiocchi. Altea osservava i fiati granulosi soffiati dalla porta che si apriva e si chiudeva. Alcuni chicchi di neve si lanciavano dentro casa e subito morivano liquefatti sul coccio.

Loro morivano al contrario, pensava, col calore. Prese il cappotto e uscì all’improvviso. Non andò lontano, trovò un angolo scuro del giardino e lì rimase ritta qualche minuto.

Chiuse gli occhi, sollevò il naso fino al cielo. La neve ingoiava tutti i suoni del mondo. Nessun rumore dal cielo o dalla terra, se non lievi fruscii (forse erano le grida dei fiocchi che precipitavano).

E poi c’era un boato, sordo, forse era l’eco del cosmo. Il cielo si era compresso come un tappeto rovesciato, fra i suoi filamenti cadevano ritmicamente piccoli oggetti di suono, come i residui delle scarpe di chi aveva camminato là sopra. Continua a leggere “IL RUMORE DELL’INVERNO, ESTRATTO, di rebeccastories”

Canti natalizi all’istituto comprensivo ‘Galileo Galilei’

Comune

Alessandria: Martedì 19 dicembre – Canti natalizi all’istituto comprensivo ‘Galileo Galilei’

Provvedimenti Viabili

Per permettere lo svolgimento della manifestazione canora, in programma presso l’Istituto Comprensivo “Galileo Galilei” di via Galilei, martedì 19 dicembre, dalle ore 14 alle ore 16 sarà vietata la fermata con rimozione forzata in via Galilei, nel tratto compreso tra i numeri civici 14 e 16.

Inoltre, dalle ore 14 alle ore 16, sarà vietato il transito in via Galilei, nel tratto compreso tra viale XX Settembre e via Trento.

La bancarella – Il ciondolo, di SaraTricoli

La bancarella

di SaraTricoli

Ciao, ecco una cosa diversa dal solito: questo è il terzo capitolo di un racconto breve che partecipa alla Challenge natalizia del Circolo di scrittura Rayanor’s Hall!

Ogni partecipante dovrà continuare la storia dell’altro e, se ti interessa sapere come finisce la storia di Amelia, potrai trovare il link del seguito nei commenti!

Ecco i link precedenti:

I profumi di Natale di Aliesse

Una cioccolata magica di FedeCaglioni

Ecco il mio contributo:

…Amelia prese la tazza tra le sue mani infreddolite e da subito il tepore che emanava iniziò a scaldarla. Avvicinando la bevanda al suo nasino, poté finalmente inebriarsi di quel profumo che tanto l’aveva affascinata. -Bevi ragazza, non temere, ti scalderà? Però ricorda di pensare intensamente al tuo sogno, quelle che desideri più di ogni altra cosa- le disse la signora con un sorriso rassicurante. Continua a leggere “La bancarella – Il ciondolo, di SaraTricoli”

Cate, di “PERSEIDE”

 

di “PERSEIDE”

Mi dispiace tanto, non sono fuggita, Io non ho niente da raccontare, niente da ascoltare o come dicevo un tempo io “sentire” musica e quindi parlarvene. Non ho esperienze che vivo e che vi tramando come i vecchi ai suoi cari. Non ho niente davvero. 

Sto elaborando un lutto. la morte di me di un tempo. Quella che sono stata, quella che ha vissuto degli anni attaccata ad un credo che si è schiantato sul terreno e non ha un superstite.  Continua a leggere “Cate, di “PERSEIDE””