Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Tortona – Ricatto a luci rosse da trentamila euro: arrestata giovane estetista.
Tutto è cominciato nell’autunno del 2018, quando un pensionato 63enne di Tortona ha conosciuto in un centro massaggi della città – ora chiuso per cessata attività – una concittadina 29 enne che lì svolgeva la professione di estetista.

In più di un’occasione, i due, in una saletta del locale, avevano avuto rapporti sessuali non completi, consenzienti e regolarmente retribuiti, protratti fino alla cessata frequentazione del locale da parte dell’uomo.
Tuttavia, nel marzo di quest’anno, la ragazza, che durante i precedenti incontri aveva appreso l’ubicazione della residenza del pensionato, si è presentata dall’uomo raccontandogli che la titolare, una cittadina cinese, l’aveva denunciata ai Carabinieri poiché, con una telecamera occultata, aveva ripreso le loro scene di sesso, da lei espressamente proibite in quanto potevano costare la chiusura del centro. A quel punto, la 29enne chiedeva all’uomo un aiuto economico per fare fronte alle spese legali che avrebbe dovuto sostenere.
Le richieste proseguivano fino ad arrivare a un esborso di oltre 3.000 euro da parte dell’uomo, che decideva di porre fine alla vicenda, esponendo le proprie difficoltà alla donna.
Per tutta risposta, l’estetista cambiava atteggiamento e minacciava l’ex cliente, avvertendolo che, se non avesse consegnato le somme richieste, lo avrebbe denunciato ai Carabinieri, ai quali avrebbe dichiarato di avere dovuto subire gli atti sessuali, comprovati proprio dalle immagini di cui aveva affermato l’esistenza.
La minaccia sortiva l’effetto desiderato poiché il pensionato, temendo gravissime ripercussioni penali, prelevava in più occasioni ingenti somme di denaro che poi consegnava alla donna, la quale si recava a prelevarle direttamente presso l’abitazione della vittima. La somma, a quel punto, raggiungeva la considerevole cifra di 30.000 euro.

Continua a leggere “Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi”

Questura di Alessandria: Operazione Relitto

“OPERAZIONE RELITTO”

E’ stata avviata già da qualche tempo dagli uomini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, nell’area di propria competenza tra Acqui e Ovada ed Acqui e Alessandria, l’operazione che è stata denominata “operazione relitto”.

Durante i controlli e la vigilanza stradale gli Agenti hanno individuato in alcuni terreni, veicoli abbandonati e ormai fuori uso, per lo più nascosti tra la vegetazione e fuori dalle strade principali di comunicazione.
I proprietari dei veicoli, con la compiacenza dei proprietari dei terreni, hanno abbandonato i veicoli ormai non più marcianti, senza nessuna opera di bonifica.
Infatti, sono state individuate aree abusivamente impiegate in tale modo in diversi comuni della provincia: Sezzadio (oltre 20 veicoli), Gamalero (15 veicoli), Visone (10 veicoli), Prasco (2 veicoli) e Litta Parodi (circa una decina di veicoli); attività in quest’ultima località effettuata con la collaborazione del personale dei Distaccamento Polizia Stradale di Tortona.
Le motivazioni per le quali i proprietari dei veicoli procedono in tal modo sono sostanzialmente di carattere economico (costi per la demolizione, per il trasporto o fermi fiscali che non ne consentono la radiazione).
È bene ricordare che i veicoli abbandonati hanno un elevato tasso di inquinamento a causa della presenza di oli, grassi motore, parti in metallo, gomma e plastica che, con il tempo, ed esposti alle condizioni atmosferiche, tendono a fuoriuscire e penetrare nel terreno. Continua a leggere “Questura di Alessandria: Operazione Relitto”

Chissà se lo sai

Il fondo e il barile

Me lo hai detto all’ultimo, quando hai capito che non l’avrei dimenticato e, come sempre, la parte della ragione dalla tua, non potrò dimenticare.

Sto amando il bianco-e-nero come non mai. I colori appartengono a tutti i giorni, la loro assenza è legata alle emozioni che spogliano le immagini, fino a renderle essenziali.

“Tu le cose non le dici, ma le fai”.

Non poteva essere diverso, e lo sai. Non potevo farti vedere le mie spalle, dovevo guardarti in faccia.

Ora, tenerezza è rimasta. E il sorriso

b.l.

View original post

*immagina

Il fondo e il barile

Si, immagino, mentre scendi a lavare e scoprire, a togliere il velo che mi riveste.
Cantastorie con gli occhi e le poche parole, apro la finestra tirando le tende.
Immagino e ti bevo, immagino che scendi nella gola e ti fondi nelle vene. Giù il velo ed è giorno, primi minuti dai capelli arruffati, mentre ancora scendi ed il chiarore scopre ancora di più.
Le dita sottili, dalla finestra sfiorano a raggi e di giugno indorano una pagina già scritta, come gomma pronta a cancellare, invito a riscrivere di liquido rosso un sapere che non è ancora detto
…e la pagina cambierà, prima di domani.
Perché non si cambia da soli ma, al pensiero, si è già con la penna in mano.

b.l.

View original post

Zero Virgola Zero

Sfiorando i miei pensieri.

Sono zero virgola zero periodico,
lacuna in costante ampliarsi…
…sono decrescita, vuoto d’aria,
silenzio digitale, sprofondo;
sono ardire a ritroso,
abbraccio involuto,
soffio aspirato
e sole astutato in cenere.
Sono imploso
in tempo antiorario,
resa incondizionata
di un martire immaginario.
Sono sempre meno,
per fare posto
alla luce che colma
sfiorando i miei pensieri.

© 2zero19 – lemiecosepuntonet

Una sorniona riconoscenza a Pier Carlo Lava, Alessandria Today e tutti coloro che avranno voglia di rimescolare le mie formicolanti espressioni sul blog Le Mie Cose.

Filippo

Momenti di poesia -“Fili di seta”- di Cipriano Gentilino

FILI DI SETA

Perdonami qui, ai confini della vergogna
ora che solo il pudore trattiene il fiato
della estraneità e la testimonianza
non ci lascerà crisantemi tra i giusti.

Ci eravamo illusi di avere il tempo
di lasciare il rammarico, tra le vesti
non troppo stracciate, alla malinconia
e rifare voti ai cieli di nuovo illibati

ma è stato solo chiarore il tramonto
dopo che lo abbiamo lasciato andare
di là dove il ricordo ci sembrava oblio
e radici le mani dei fili riannodati.

Neppure i sogni tornano a tramare
le notti coi fili di seta rubati ai bachi
e le strade si rincorrono per chiese
sempre aperte all’obolo dell’incanto.

Sui vetri chiusi muoiono affrante le api
alla luce spenta della passione furtiva
per il contrabbando cinico di umanità.

Ma ora dormi le tue trame. Io annoderò
per te fili di seta anche questa notte.

Ⓒ 2917-2019 Cipriano Gentilino

Copyright / Legge 22 Aprile 1941 n.633, Capo IV, Sezione II, e s.m.l.

SINOPIE SMARRITE, la raccolta poetica di Diego Baldassarre

Come si fa a spiegare la Poesia? Tutt’al più si possono descrivere le sensazioni che suscita il suono di parole scelte ad arte, le proiezioni che esse producono nella mente del lettore e che autonome creano una coreografica danza immaginifica, in successione, l’una dietro l’altra. Proiezioni ordinate e quasi impercettibili, altre dinamiche e per questo inafferrabili. La raccolta SINOPIE SMARRITE, del poeta Diego Baldassarre, è già nel titolo Poesia. Il titolo è già Arte e ne contiene le più sfavillanti premesse.

Come ci spiega l’autore, Diego Baldassarre, nella nota introduttiva, la sinopia è il disegno preparatorio di un affresco, quello propedeutico alla sua stessa realizzazione e che però si perde inesorabilmente una volta terminata l’opera. C’è già nella scelta di questa parola quale titolo della raccolta, la volontà dell’autore di rappresentare la caducità e l’inafferrabilità della vita stessa, la sua gioia effimera, così come l’affannosa futilità delle azioni umane: “Probabilmente il tempo non conosce/ lo scorrere azzurro dei pensieri/ Non ha abili mani per segnare i giorni sul muro del vissuto/ … L’eterno gioco delle stagioni/ corrode il tronco dei castagni/separa i passi dai piedi degli uomini/ e lascia ai vivi impronte d’acqua” (“Impronte d’acqua”).

La raccolta è divisa in più sezioni. Partendo dalla prima, Physis, il poeta indugia sul rapporto tra la Natura e l’artista, fusi insieme in un unicum inscindibile. Assistiamo da spettatori alla natura che si schiude in immagini variegate che sottolineano, inevitabilmente, l’impotenza dell’uomo e la sua solitudine: “E’ nell’interludio tra l’ultimo battito/ del volo della falena/ e il raggio d’alba sul sangue gelato della farfalla/ Si esiste solo per l’attimo che mozza il respiro”, continuando con una successione di immagini che portano alla consapevolezza che l’impronta di colore è in realtà un inganno per se stessi (“Lo scatto”). E ancora la natura è evocata nella ricerca di parole che sappiano addolcire forse proprio questa consapevolezza di ineffabilità che pervade l’intera raccolta, allora il poeta evoca le api “con il fumo di sigaretta ricaccio le api nell’arnia” perché gli forniscano il loro prodotto, il miele, fondamentale per comporre le sue liriche “Abbisogno di miele per le mie poesie” (“Parole di miele”). Continua a leggere “SINOPIE SMARRITE, la raccolta poetica di Diego Baldassarre”

La scavatrice di Cristina Saracano

LA SCAVATRICE

U jè da travajè per la fibra

e tüta la sità la vibra.

Müg ad gèra, puvrón,

danegiu i noster pulmón.

Dausén a Panorama: teleriscaldamento in lavurasión,

l’è un prubléma pasè, dabòn.

Mah, um vén da pensè:

se a fòrsa ‘d scavè

darà fóra ‘n tesòr da mangè co ‘ögg,

opùra a finiruma tücc ant ’n bèl bögg?

LA SCAVATRICE

C’è tanto lavoro per la fibra

e tutta la città vibra.

Mucchietti di ghiaia e polverone

Danneggiano i nostri polmoni.

Vicino a Panorama si lavora per il teleriscaldamento:

è proprio un problema passare.

Mah, mi viene da pensare:

se a furia di scavare

uscirà fuori un tesoro che si mangia con gli occhi,

oppure finiremo tutti in un grosso buco?

Risultati 2ª giornata serie C

search

CAMPIONATO SERIE C 2019 – 2020
GARE DAL 31 AGOSTO AL 2 SETTEMBRE 2019
Si riportano i risultati delle gare disputate dal 31Agosto al 2 Settembre 2019:
2^ Giornata Andata
GIRONE A GIRONE B
ALBINOLEFFE PRO PATRIA 1-1 CESENA VIS PESARO 1-2
CARRARESE ALESSANDRIA 1-1 FERALPISALÒ RIMINI 2-2
GOZZANO COMO 0-2 GUBBIO VIRTUSVECOMP VERONA 2-2
JUVENTUS U23 ROBUR SIENA 2-3 IMOLESE ARZIGNANO VALCHIAMPO 0-0
LECCO PRO VERCELLI 2-0 L.R. VICENZA FERMANA 3-1
MONZA NOVARA 2-0 PADOVA A.J. FANO 6-1
OLBIA GIANA ERMINIO 2-1 PIACENZA MODENA 2-1
PERGOLETTESE PISTOIESE 0-2 RAVENNA REGGIO AUDACE 1-2
PIANESE AREZZO 1-0 SAMBENEDETTESE TRIESTINA 0-0
RENATE PONTEDERA 4-0 SUDTIROL CARPI 2-3
GIRONE C
BARI VITERBESE CASTRENSE 1-3
BISCEGLIE CATANZARO 1-1
CASERTANA RENDE 2-0
CATANIA VIRTUS FRANCAVILLA 2-1
PAGANESE MONOPOLI 2-0
PICERNO RIETI 2-1
REGGINA CAVESE 5-1
TERAMO SICULA LEONZIO rinv.
TERNANA POTENZA 1-0
VIBONESE AVELLINO 0-1

‘Hollywood Ripper’ found guilty of murder — fox5sandiego.com

WilliWash

LOS ANGELES — A California jury found Michael Gargiulo, aka the “Hollywood Ripper,” guilty Thursday of the murders of two women and the attempted murder of another. The verdict came after months of testimony and evidence and four days of deliberation. The sentencing phase is set to begin Tuesday. Gargiulo faces a maximum sentence of…

via ‘Hollywood Ripper’ found guilty of murder — fox5sandiego.com

View original post

Filtro

Tramonti nuovi. Coppie che si baciano. Famiglie che brindano. Bambini che giocano mentre la pioggia bagna i loro volti pieni di vita. Persone che forse non vedrai mai più ma che hanno giocato il ruolo da comparse in magnifici viaggi. Affascinante. Piccolezze che cambiano il modo di vedere ciò che ti circonda. Piccolezze che ti cambiano. Una volta assaporato, seppur per poco, questo nuovo filtro dai colori arcobaleno che pone dinanzi ai tuoi occhi una nuova prospettiva delle cose, non ne puoi fare a meno. Continui. Senza fermarti. E ti senti veramente felice. Per una volta. Stai bene. E allora perché fermarsi? Perché perdersi l’opportunità di poter fare spazio a tutto questo nella nostra vita? Impadronitevi di tutta questa bellezza. Siate egoisti e rubate con il sorriso sulle labbra questo inestimabile tesoro. Anche un pezzettino piccolo va bene. Fatelo. E poi lasciate che questo debole raggio di sole vi apra…

View original post 22 altre parole

Amore

Quando senti un vuoto dentro sapendo che non potrai vederlo per un lasso di tempo relativamente breve, ma apparentemente infinito. Quando ti manca il calore del suo abbraccio. Quando ti bastava osservare i suoi occhi, per dimenticare quello che ti aspettava a casa. Quando vederlo felice era la cosa più bella che ti potesse capitare in tutta la giornata. Quando ti chiama e tu per un millisecondo senti il cuore che si ferma, ti schiarisci la voce e rispondi, cercando di tenere a freno il battito cardiaco. Quando perdi mezz’ora sotto casa tua solo perché nessuno dei due vuole allontanarsi dall’altro. Quando capisci realmente, e non perché è una di quelle espressioni fatte che dicono tutti, che farlo star bene conta più di qualsiasi altra cosa. Quando ti fa sentire apprezzata e amata. Quando ti insegna ad amarti. Quando grazie a lui riesci a guardarti allo specchio sorridendo. O per…

View original post 33 altre parole