Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Tortona – Ricatto a luci rosse da trentamila euro: arrestata giovane estetista.
Tutto è cominciato nell’autunno del 2018, quando un pensionato 63enne di Tortona ha conosciuto in un centro massaggi della città – ora chiuso per cessata attività – una concittadina 29 enne che lì svolgeva la professione di estetista.

In più di un’occasione, i due, in una saletta del locale, avevano avuto rapporti sessuali non completi, consenzienti e regolarmente retribuiti, protratti fino alla cessata frequentazione del locale da parte dell’uomo.
Tuttavia, nel marzo di quest’anno, la ragazza, che durante i precedenti incontri aveva appreso l’ubicazione della residenza del pensionato, si è presentata dall’uomo raccontandogli che la titolare, una cittadina cinese, l’aveva denunciata ai Carabinieri poiché, con una telecamera occultata, aveva ripreso le loro scene di sesso, da lei espressamente proibite in quanto potevano costare la chiusura del centro. A quel punto, la 29enne chiedeva all’uomo un aiuto economico per fare fronte alle spese legali che avrebbe dovuto sostenere.
Le richieste proseguivano fino ad arrivare a un esborso di oltre 3.000 euro da parte dell’uomo, che decideva di porre fine alla vicenda, esponendo le proprie difficoltà alla donna.
Per tutta risposta, l’estetista cambiava atteggiamento e minacciava l’ex cliente, avvertendolo che, se non avesse consegnato le somme richieste, lo avrebbe denunciato ai Carabinieri, ai quali avrebbe dichiarato di avere dovuto subire gli atti sessuali, comprovati proprio dalle immagini di cui aveva affermato l’esistenza.
La minaccia sortiva l’effetto desiderato poiché il pensionato, temendo gravissime ripercussioni penali, prelevava in più occasioni ingenti somme di denaro che poi consegnava alla donna, la quale si recava a prelevarle direttamente presso l’abitazione della vittima. La somma, a quel punto, raggiungeva la considerevole cifra di 30.000 euro.

Continua a leggere “Ricatto a luci rosse: arrestata giovane estetista, di Lia Tommi”

Questura di Alessandria: Operazione Relitto

“OPERAZIONE RELITTO”

E’ stata avviata già da qualche tempo dagli uomini del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, nell’area di propria competenza tra Acqui e Ovada ed Acqui e Alessandria, l’operazione che è stata denominata “operazione relitto”.

Durante i controlli e la vigilanza stradale gli Agenti hanno individuato in alcuni terreni, veicoli abbandonati e ormai fuori uso, per lo più nascosti tra la vegetazione e fuori dalle strade principali di comunicazione.
I proprietari dei veicoli, con la compiacenza dei proprietari dei terreni, hanno abbandonato i veicoli ormai non più marcianti, senza nessuna opera di bonifica.
Infatti, sono state individuate aree abusivamente impiegate in tale modo in diversi comuni della provincia: Sezzadio (oltre 20 veicoli), Gamalero (15 veicoli), Visone (10 veicoli), Prasco (2 veicoli) e Litta Parodi (circa una decina di veicoli); attività in quest’ultima località effettuata con la collaborazione del personale dei Distaccamento Polizia Stradale di Tortona.
Le motivazioni per le quali i proprietari dei veicoli procedono in tal modo sono sostanzialmente di carattere economico (costi per la demolizione, per il trasporto o fermi fiscali che non ne consentono la radiazione).
È bene ricordare che i veicoli abbandonati hanno un elevato tasso di inquinamento a causa della presenza di oli, grassi motore, parti in metallo, gomma e plastica che, con il tempo, ed esposti alle condizioni atmosferiche, tendono a fuoriuscire e penetrare nel terreno. Continua a leggere “Questura di Alessandria: Operazione Relitto”

Chissà se lo sai

Il fondo e il barile

Me lo hai detto all’ultimo, quando hai capito che non l’avrei dimenticato e, come sempre, la parte della ragione dalla tua, non potrò dimenticare.

Sto amando il bianco-e-nero come non mai. I colori appartengono a tutti i giorni, la loro assenza è legata alle emozioni che spogliano le immagini, fino a renderle essenziali.

“Tu le cose non le dici, ma le fai”.

Non poteva essere diverso, e lo sai. Non potevo farti vedere le mie spalle, dovevo guardarti in faccia.

Ora, tenerezza è rimasta. E il sorriso

b.l.

View original post

*immagina

Il fondo e il barile

Si, immagino, mentre scendi a lavare e scoprire, a togliere il velo che mi riveste.
Cantastorie con gli occhi e le poche parole, apro la finestra tirando le tende.
Immagino e ti bevo, immagino che scendi nella gola e ti fondi nelle vene. Giù il velo ed è giorno, primi minuti dai capelli arruffati, mentre ancora scendi ed il chiarore scopre ancora di più.
Le dita sottili, dalla finestra sfiorano a raggi e di giugno indorano una pagina già scritta, come gomma pronta a cancellare, invito a riscrivere di liquido rosso un sapere che non è ancora detto
…e la pagina cambierà, prima di domani.
Perché non si cambia da soli ma, al pensiero, si è già con la penna in mano.

b.l.

View original post

Zero Virgola Zero

Sono zero virgola zero periodico,
lacuna in costante ampliarsi…
…sono decrescita, vuoto d’aria,
silenzio digitale, sprofondo;
sono ardire a ritroso,
abbraccio involuto,
soffio aspirato
e sole astutato in cenere.
Sono imploso
in tempo antiorario,
resa incondizionata
di un martire immaginario.
Sono sempre meno,
per fare posto
alla luce che colma
sfiorando i miei pensieri.

© 2zero19 – lemiecosepuntonet

Una sorniona riconoscenza a Pier Carlo Lava, Alessandria Today e tutti coloro che avranno voglia di rimescolare le mie formicolanti espressioni sul blog Le Mie Cose.

Filippo

Momenti di poesia -“Fili di seta”- di Cipriano Gentilino

FILI DI SETA

Perdonami qui, ai confini della vergogna
ora che solo il pudore trattiene il fiato
della estraneità e la testimonianza
non ci lascerà crisantemi tra i giusti.

Ci eravamo illusi di avere il tempo
di lasciare il rammarico, tra le vesti
non troppo stracciate, alla malinconia
e rifare voti ai cieli di nuovo illibati

ma è stato solo chiarore il tramonto
dopo che lo abbiamo lasciato andare
di là dove il ricordo ci sembrava oblio
e radici le mani dei fili riannodati.

Neppure i sogni tornano a tramare
le notti coi fili di seta rubati ai bachi
e le strade si rincorrono per chiese
sempre aperte all’obolo dell’incanto.

Sui vetri chiusi muoiono affrante le api
alla luce spenta della passione furtiva
per il contrabbando cinico di umanità.

Ma ora dormi le tue trame. Io annoderò
per te fili di seta anche questa notte.

Ⓒ 2917-2019 Cipriano Gentilino

Copyright / Legge 22 Aprile 1941 n.633, Capo IV, Sezione II, e s.m.l.

SINOPIE SMARRITE, la raccolta poetica di Diego Baldassarre

Come si fa a spiegare la Poesia? Tutt’al più si possono descrivere le sensazioni che suscita il suono di parole scelte ad arte, le proiezioni che esse producono nella mente del lettore e che autonome creano una coreografica danza immaginifica, in successione, l’una dietro l’altra. Proiezioni ordinate e quasi impercettibili, altre dinamiche e per questo inafferrabili. La raccolta SINOPIE SMARRITE, del poeta Diego Baldassarre, è già nel titolo Poesia. Il titolo è già Arte e ne contiene le più sfavillanti premesse.

Come ci spiega l’autore, Diego Baldassarre, nella nota introduttiva, la sinopia è il disegno preparatorio di un affresco, quello propedeutico alla sua stessa realizzazione e che però si perde inesorabilmente una volta terminata l’opera. C’è già nella scelta di questa parola quale titolo della raccolta, la volontà dell’autore di rappresentare la caducità e l’inafferrabilità della vita stessa, la sua gioia effimera, così come l’affannosa futilità delle azioni umane: “Probabilmente il tempo non conosce/ lo scorrere azzurro dei pensieri/ Non ha abili mani per segnare i giorni sul muro del vissuto/ … L’eterno gioco delle stagioni/ corrode il tronco dei castagni/separa i passi dai piedi degli uomini/ e lascia ai vivi impronte d’acqua” (“Impronte d’acqua”).

La raccolta è divisa in più sezioni. Partendo dalla prima, Physis, il poeta indugia sul rapporto tra la Natura e l’artista, fusi insieme in un unicum inscindibile. Assistiamo da spettatori alla natura che si schiude in immagini variegate che sottolineano, inevitabilmente, l’impotenza dell’uomo e la sua solitudine: “E’ nell’interludio tra l’ultimo battito/ del volo della falena/ e il raggio d’alba sul sangue gelato della farfalla/ Si esiste solo per l’attimo che mozza il respiro”, continuando con una successione di immagini che portano alla consapevolezza che l’impronta di colore è in realtà un inganno per se stessi (“Lo scatto”). E ancora la natura è evocata nella ricerca di parole che sappiano addolcire forse proprio questa consapevolezza di ineffabilità che pervade l’intera raccolta, allora il poeta evoca le api “con il fumo di sigaretta ricaccio le api nell’arnia” perché gli forniscano il loro prodotto, il miele, fondamentale per comporre le sue liriche “Abbisogno di miele per le mie poesie” (“Parole di miele”). Continua a leggere “SINOPIE SMARRITE, la raccolta poetica di Diego Baldassarre”

La scavatrice di Cristina Saracano

LA SCAVATRICE

U jè da travajè per la fibra

e tüta la sità la vibra.

Müg ad gèra, puvrón,

danegiu i noster pulmón.

Dausén a Panorama: teleriscaldamento in lavurasión,

l’è un prubléma pasè, dabòn.

Mah, um vén da pensè:

se a fòrsa ‘d scavè

darà fóra ‘n tesòr da mangè co ‘ögg,

opùra a finiruma tücc ant ’n bèl bögg?

LA SCAVATRICE

C’è tanto lavoro per la fibra

e tutta la città vibra.

Mucchietti di ghiaia e polverone

Danneggiano i nostri polmoni.

Vicino a Panorama si lavora per il teleriscaldamento:

è proprio un problema passare.

Mah, mi viene da pensare:

se a furia di scavare

uscirà fuori un tesoro che si mangia con gli occhi,

oppure finiremo tutti in un grosso buco?

Risultati 2ª giornata serie C

search

CAMPIONATO SERIE C 2019 – 2020
GARE DAL 31 AGOSTO AL 2 SETTEMBRE 2019
Si riportano i risultati delle gare disputate dal 31Agosto al 2 Settembre 2019:
2^ Giornata Andata
GIRONE A GIRONE B
ALBINOLEFFE PRO PATRIA 1-1 CESENA VIS PESARO 1-2
CARRARESE ALESSANDRIA 1-1 FERALPISALÒ RIMINI 2-2
GOZZANO COMO 0-2 GUBBIO VIRTUSVECOMP VERONA 2-2
JUVENTUS U23 ROBUR SIENA 2-3 IMOLESE ARZIGNANO VALCHIAMPO 0-0
LECCO PRO VERCELLI 2-0 L.R. VICENZA FERMANA 3-1
MONZA NOVARA 2-0 PADOVA A.J. FANO 6-1
OLBIA GIANA ERMINIO 2-1 PIACENZA MODENA 2-1
PERGOLETTESE PISTOIESE 0-2 RAVENNA REGGIO AUDACE 1-2
PIANESE AREZZO 1-0 SAMBENEDETTESE TRIESTINA 0-0
RENATE PONTEDERA 4-0 SUDTIROL CARPI 2-3
GIRONE C
BARI VITERBESE CASTRENSE 1-3
BISCEGLIE CATANZARO 1-1
CASERTANA RENDE 2-0
CATANIA VIRTUS FRANCAVILLA 2-1
PAGANESE MONOPOLI 2-0
PICERNO RIETI 2-1
REGGINA CAVESE 5-1
TERAMO SICULA LEONZIO rinv.
TERNANA POTENZA 1-0
VIBONESE AVELLINO 0-1

‘Hollywood Ripper’ found guilty of murder — fox5sandiego.com

WilliWash

LOS ANGELES — A California jury found Michael Gargiulo, aka the “Hollywood Ripper,” guilty Thursday of the murders of two women and the attempted murder of another. The verdict came after months of testimony and evidence and four days of deliberation. The sentencing phase is set to begin Tuesday. Gargiulo faces a maximum sentence of…

via ‘Hollywood Ripper’ found guilty of murder — fox5sandiego.com

View original post

Filtro

Tramonti nuovi. Coppie che si baciano. Famiglie che brindano. Bambini che giocano mentre la pioggia bagna i loro volti pieni di vita. Persone che forse non vedrai mai più ma che hanno giocato il ruolo da comparse in magnifici viaggi. Affascinante. Piccolezze che cambiano il modo di vedere ciò che ti circonda. Piccolezze che ti cambiano. Una volta assaporato, seppur per poco, questo nuovo filtro dai colori arcobaleno che pone dinanzi ai tuoi occhi una nuova prospettiva delle cose, non ne puoi fare a meno. Continui. Senza fermarti. E ti senti veramente felice. Per una volta. Stai bene. E allora perché fermarsi? Perché perdersi l’opportunità di poter fare spazio a tutto questo nella nostra vita? Impadronitevi di tutta questa bellezza. Siate egoisti e rubate con il sorriso sulle labbra questo inestimabile tesoro. Anche un pezzettino piccolo va bene. Fatelo. E poi lasciate che questo debole raggio di sole vi apra…

View original post 22 altre parole

Amore

Quando senti un vuoto dentro sapendo che non potrai vederlo per un lasso di tempo relativamente breve, ma apparentemente infinito. Quando ti manca il calore del suo abbraccio. Quando ti bastava osservare i suoi occhi, per dimenticare quello che ti aspettava a casa. Quando vederlo felice era la cosa più bella che ti potesse capitare in tutta la giornata. Quando ti chiama e tu per un millisecondo senti il cuore che si ferma, ti schiarisci la voce e rispondi, cercando di tenere a freno il battito cardiaco. Quando perdi mezz’ora sotto casa tua solo perché nessuno dei due vuole allontanarsi dall’altro. Quando capisci realmente, e non perché è una di quelle espressioni fatte che dicono tutti, che farlo star bene conta più di qualsiasi altra cosa. Quando ti fa sentire apprezzata e amata. Quando ti insegna ad amarti. Quando grazie a lui riesci a guardarti allo specchio sorridendo. O per…

View original post 33 altre parole

Sole

Lontano. È lì che voglio andare. Lontano da tutto e da tutti. Dalle energie negative, dai litigi, da chi ti risponde male e da chi ti butta gratuitamente il veleno addosso. Basta. Perché una persona o un qualsiasi soggetto deve intossicarci la vita. Io propongo di scappare da tutto questo. La vita è troppo bella per essere vissuta in questa maniera. Chiudetevi in una bolla e non fate entrare qualsiasi cosa che possa distruggere tutto ciò di bello che avete. Fate un lungo respiro e camminate a testa alta. Dopo questo c’è solo un’ ultima cosa da fare. Fate entrare più persone possibili nella vostra bolla. Molte sono le persone la cui bolla si è rapidamente volatizzata nel nulla. Non vedono più nulla e,passivamente, si lasciano trascinare dalla corrente, inconsapevoli dello sbaglio che stanno commettendo. Molto spesso bisogna solo guardare il cielo e respirare profondamente e, credetemi, tutto sembrerà più…

View original post 67 altre parole

Paranoie

Le paranoie sono sempre state il mio punto fisso. Il mio incubo. Le mie insopportabili compagne di viaggio. E tuttora lo sono. Però sono fiera di dire che sono riuscita a rendermene conto ed a agire di conseguenza. Se tu che stai leggendo ti trovi nel medesimo vortice, credimi. C’è realmente la luce alla fine della galleria, anche se non sembra. Ammetterlo è il primo step. La prima domanda che ti devi fare è la seguente: ” Cavolo ma alla mia età devo farmi veramente tutte queste paranoie?” Quasi sempre la risposta è no. Ecco. Allora sei nel posto giusto. Non so ancora quale sia l’origine di queste mie care “compagne di viaggio”. Il più delle volte, per quanto mi riguarda, è l’insicurezza o la costante paura di non essere abbastanza o peggio, di non sentirmi abbastanza. Devo dire che ci sto lavorando. Con le lacrime agli occhi ma carichi…

View original post 132 altre parole

Fresco e leggiadro

L'edera

Fresco e leggiadro
Il suono rosa che accompagna il tuo ricordo,
profumo di sorrisi aperti come il mare,
vento di pensieri che rimandan sempre a te,
al gioco allegro dell’amore insieme,
al pizzico odoroso di quell’amore
speziato e ridente,
che non si ritrae armandosi di apparenze.
Si è sul serio, nel teatro della vita,
quando l’amore è così bello..
rinfresca il puzzo della noia
grazie al roseo odore di sentimento
fresco e leggiadro,
che ronza in cuori spesso afflitti e solitari
dando echi di profonda serenità; e la psiche
si rinfranca del mare immenso
del roseo odore di sentimento
fresco e leggiadro.
Canti bohème e danze esotiche
Scorrono nell’animo di chi è innamorato;
e la brezza marina non ha mai abbastanza echi
per render capaci di descrivere
la psiche di un amor fresco e leggiadro.

View original post

Noia affranta

L'edera

Non voglio perdere
Altro tempo
Riesco solo a dire “basta”
E porre fine al mio tormento;
rifiutare ogni mio vizio
per invidia al divertimento
senza mai darmi una mossa;
io rifiuto e non cerco con foga
il tempo che passa
di immortalare in un momento.
Osservo cocente il mondo che gioca
E aspetto solo che tutto finisca.
L’oblio mi cerca come un fantasma folle
Promettendo morte al mio animo molle.

View original post

Il ruolo della memoria

L'edera

Probabilmente c’è chi
per ragioni cliniche o caratteriali
tende a dimenticare facilmente.
E dimentica persino come furono
i propri sentimenti appena ieri.

Io purtroppo ricordo tutto.
Ricordo ogni sguardo
ogni canzone sussurrata
all’orecchio, o gridata
davanti a tutti.

Ricordo ogni giorno passato
guancia a guancia perché
sei tu che mille volte
mi hai voluto, e amato.

Ricordo ogni mano sul mio corpo
ogni carezza
ogni voglia, ogni dolcezza,
ogni volta che quegli occhi hanno cercato
e trovato, la mia tenerezza.

Ricordo ogni bacio.
Ricordo la passione e l’amore di ogni incontro
ogni punto della pelle che è stato sfiorato
con le dita, le labbra, la lingua o molto altro
di più metafisico che tra me e te in contatto è entrato.

Ricordo ogni dito
che ha cercato la mia vulva
La dolcezza o il vigore
di ogni singola penetrazione.
Ricordo l’amore

L’attenzione in ogni messaggio
in ogni parola, il ridere

View original post 130 altre parole

L’amor sacro e l’amor profano

L'edera

Quanto è unica per me questa unione nostra
metafisica ma sopratutto corporale.
E’ un incastro sorprendentemente perfetto
di due tasselli adiacenti dello stesso puzzle.

Sembri stato disegnato da un calco del mio corpo
speculare, il tuo sesso è scolpito a perfezione
per riempirmi i vuoti e toccare i punti miei corretti
ed è mia estasi multipla ogni tua erezione.

E mi appacifico così nel piacere più mondano,
così totale che mi fa dimenticare tutto,
il dolore, la perdita, l’impossibilità di avere
ciò che il mio cuore da te tanto si aspetta.

Se l’amor sacro da te non potrò mai avere
di quello profano sono schiava fedele.

View original post

Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

Momenti di poesia. Senza titolo, di Daniela Cobaich Mascaretti

senza titolo.jpg

Senza titolo

Vieni sera
Sono al di là di questi frammenti
Tutto si è portato via il gelo
e guardo il cielo pervinca,
ferisce gli occhi e non ho riparo
Solo un occhio di un gabbiano
un lamento umano
Troppa luce questo cielo, chiudetelo!
Assaporo l’oscurità, coperta al disinganno
Vieni sera…mi sarai dolce!

Daniela Cobaich Mascaretti

SP8 gennaio 2019
Copyright by D.C.M.
Photo by Gabriele Mascaretti

Momenti di poesia. Qualche impronta… di Grazia Torriglia

Momenti di poesia. Qualche impronta… di Grazia Torriglia

qualche.jpg

Qualche impronta…

Qualche impronta resta ancora
ma le spiagge sono già vuote .
Si aprono le porte dell’Autunno
si torna alla realtà per poco tempo evasa.

Sono questi i giorni più belli
da vivere abbracciati all’amore
sotto quei tramonti infuocati di passione
dove il rumore del mondo non arriva
dove per un po’ si può essere solo in due.

gt@

Momenti di poesia. Voglio, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Voglio, di Renato Papaccio

voglio.jpg

Voglio
averti adesso e non domani
Senza ferirti dentro
emozionandoci

Voglio un amore puro , sincero
senza ignorare la dolcezza
e la voce del cuore

Le mie parole non farle
trasportare dal vento
accettale serenamente

Dovrà essere una forte luce
che illuminerà il tuo cuore
come la tastiera di un piano

che accarezza le note, diffondendo
una melodia bellissima.
Deve battere un solo tasto che è cuore
per un grande amore

Renato Papaccio

SOLIDARIETA’ TRA SCRITTORI, di Maria Clausi

SOLIDARIETA’ TRA SCRITTORI, di Maria Clausi

Anni fa un mio parente mi disse: se una persona è gelosa del proprio bagaglio culturale, significa che il suo bagaglio è misero. Allora non compresi queste parole. Oggi, con l’esperienza, le comprendo. Mi è capitato tante volte, in ambito lavorativo, di incontrare persone che cercavano di mettere in mostra le proprie capacità, di mettere in ombra gli altri e di non condividere con i colleghi le proprie conoscenze. Forse in quell’ambito questo desiderio di primeggiare è cosa comprensibile, anche se scorretta, ma questo modo di fare nell’ambito della cultura è davvero inaccettabile.

Maria Clausi

In più di una occasione ho acquistato opere di altri autori e ho scritto anche delle recensioni. So bene che il mio gesto non ha nulla di straordinario. Io volevo solo dimostrare vicinanza a colui che aveva la mia stessa passione; volevo dimostrare il mio desiderio di leggere e di comprendere il suo pensiero ed i suoi sentimenti; volevo dimostrare il mio entusiasmo per ciò che lui realizzava. Purtroppo, però, non sempre dall’altra parte ho trovato lo stesso mio desiderio e lo stesso mio entusiasmo.

Quando ho letto la biografia di grandi scrittori del passato mi è capitato spesso di apprendere che molti di loro erano stati aiutati da altri scrittori ad entrare nel mondo letterario, che le loro opere erano state lette e recensite da loro colleghi; non di rado scrittori affermati si erano fatti scopritori di nuovi talenti, senza mai provare invidia, rivalità o desiderio di primeggiare. La solidarietà e l’aiuto reciproco era un fatto assolutamente normale, salvo rare eccezioni. Continua a leggere “SOLIDARIETA’ TRA SCRITTORI, di Maria Clausi”

La scrittrice Carla Maria Russo su Alessandria today, biografia e presentazione del suo libro: L’acquaiola

La scrittrice Carla Maria Russo su Alessandria today, biografia e presentazione libro

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia e la prefazione del libro della scrittrice Carla Maria Russo.

carla-maria-russo-ok

BIOGRAFIA:

Sono nata a Campobasso, in Molise, dove, stando alle cronache familiari, sono vissuta solo i miei primi quindici giorni di vita. Poi ho abitato in diverse altre città seguendo i trasferimenti di mio padre, agente di pubblica sicurezza, fino a quando, all’età di tredici anni, sono approdata a Milano, da dove non mi sono più mossa e che considero la mia città. Qui ho compiuto gli studi superiori nel liceo classico A. Manzoni  e quelli universitari presso L’Università degli Studi, dove mi sono laureata in Lettere Moderne con una tesi in storia del Risorgimento.

Dopo la laurea, ho insegnato Italiano e Latino nel triennio del liceo, tornando come docente nello stesso liceo classico Manzoni che avevo frequentato come studente.

Agli inizi degli anni ’90 però ho deciso di lasciare l’insegnamento e dedicarmi ad altre attività con le quali mi piaceva misurarmi. Una di queste è stata la ricerca storica, mia antica passione, un’altra la scrittura. All’inizio ho scritto per me stessa, desiderosa di mantenere traccia delle bellissime storie nelle quali mi imbattevo attraverso le mie ricerche, così intense, appassionanti e vive da annullare il tempo e parlare all’uomo di ogni epoca. Perché ogni “vera” storia è sempre contemporanea, sempre moderna. Continua a leggere “La scrittrice Carla Maria Russo su Alessandria today, biografia e presentazione del suo libro: L’acquaiola”

Momenti di poesia, Notte magica di Grazia Denaro

  1. 40684191_1787591234652184_1569955600618487808_n

Respira il cielo
a questo splendore
ch’esalta la sera
in cui in un vento accattivante
danza la marea
su cui si riflette una luna beante:

– astro risorto in questa notte –
a disperdere profonde tristezze
e nell’accendere fuochi
alla veste del desiderio
facendo fluire il sangue
verso le vie trillanti del cuore.

Questa notte magica
emana i suoi effluvi arcani
nascosti tra i riflessi dell’argento
dove noi due ci adagiamo
nella sua accogliente culla
attratti dall’esaltante incanto
che ci avvince.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Bugie, di Grazia Torriglia

Momenti di poesia. Bugie, di Grazia Torriglia

21231638_520113678334914_9122390141478380636_n.jpg

Bugie

Era una rosa appoggiata sui tasti …
musica di un notturno
suonato a due mani .

Era poi un fiore blu
un fiordaliso nel grano
nel fruscio di un vento
che cantava la pazzia d amore.

Presto divenne stelo
senza petali
rubati da un ‘ illusione
portata da un bugiardo rifolo di sola aria.

Grazia Torriglia@

Momenti di poesia. Brividi, di Antonio Meola

Momenti di poesia. Brividi, di Antonio Meola

Btividi

Brividi

Non sono
alito di vento
che stimolano la pelle
ma sono brividi che
languidamente scivolano in te
come ricordi indelebili
di sguardi accesi,
di frasi d’amore
e infinito sospiri
di pura passione.
Scivolano lentamente
per poi penetrare
a dar vigore
ad un cuore
che pulsa
e si infiamma d’amore
dando sempre più
velocità al sangue
che ogni cena
con forza irrora.
Brividi
che danno emozione
ad un’anima
che d’amore si espande.
Brividi,
energia d’amore
che come catene
a lei
per sempre ti legano.

Melanto
( Antonio Meola )

poeta da quattro soldi

foto presa dal web

La Stampa. Alessandria: riaprono per un giorno i giardini Pittaluga: musica, workshop, pic-nic, cinema e yoga

Alessandria: riaprono per un giorno i giardini Pittaluga: musica, workshop, pic-nic, cinema e yoga

Appuntamento il 21 settembre. Fra gli ospiti: Andrea Musso, le Officine Gorilla, Elena Zecchin che condurrà il “workshop eco-pigro di riuso creativo”

I Giardini Pittaluga di Alessandria chiusi: ora riaprono anche se per poco

Schermata 2019-09-03 a 16.23.15.png

VALENTINA FREZZATO

03 Settembre 2019 https://www.lastampa.it

ALESSANDRIA. La chiamano «selva proibita» perché non è così facile godersi quel posto: sporcizia, una parte di giardino sparita, ruderi ed edifici pericolanti non rendono semplice un pomeriggio di relax e gioco, di chiacchiere e letture ai giardini Pittaluga, l’unico parco in pieno centro ad Alessandria. Ecco perché i ragazzi di Gasa (Giovani alessandrini si attivano, collettivo artistico creato da chi è nato in città e di mestiere suona, disegna, scrive, produce arte) si sono «fissati» con questo angolo verde, per farlo rivivere.

Ci avevano provato per la prima volta il 22 settembre dell’anno scorso con un «Festival», due giorni di proposte anche per bambini in via Cavour. Ci ritentano quest’anno con «SelvaCabana», una giornata ricca di musica, eventi, arte. Tutto Made in Alessandria, come loro. L’intento è aprire quei cancelli, trasformare quel giardino: «La selva proibita di Alessandria riapre le sue porte e diventa capanna. Il tappeto è un prato, il soffitto il cielo barocco di settembre. Continua a leggere “La Stampa. Alessandria: riaprono per un giorno i giardini Pittaluga: musica, workshop, pic-nic, cinema e yoga”

Il Fatto Quotidiano. Usa, 14enne spara e uccide intera famiglia di 5 persone in Alabama. La polizia: “Ha confessato”

Usa, 14enne spara e uccide intera famiglia di 5 persone in Alabama. La polizia: “Ha confessato”

Il pluriomicidio è avvenuto all’interno di un’abitazione a Elkmont, al confine con il Tennessee. Il giovane sta collaborando con le autorità, aiutandole a localizzare anche l’arma con la quale ha ucciso il padre, la matrigna e i suoi tre fratelli

Schermata 2019-09-03 a 16.18.17.png

di F. Q. | 3 SETTEMBRE 2019 https://www.ilfattoquotidiano.it

Ha sterminato tutta la sua famiglia, poi ha chiamato la polizia e ha confessato. Un14enne ha ucciso a colpi di pistola la notte scorsa 5 persone in Alabama: il giovane, ha reso noto in un tweet l’ufficio dello sceriffo della contea di Limestone, sta collaborando con le autorità aiutando gli investigatori anche “a localizzare l’arma, una pistola 9 millimetri che ha detto di aver lasciato vicino” al luogo del pluriomicidio avvenuto a all’interno di un’abitazione di Elkmont, nel nord dello Stato, al confine con il Tennessee. Le vittime sono il padre, la matrigna e i fratelli del killer. Tre di loro sono morti sul posto e gli altre due, riporta la Cnn, in ospedale.

ANSA. Anziana uccisa: figlio confessa omicidio

Anziana uccisa: figlio confessa omicidio

Durante interrogatorio con pm e cc. Donna criticava sua vita

Redazione Ansa http://www.ansa.it/

carabinieri

SIENA 03 settembre 2019

(ANSA) – SIENA, 3 SET – Il figlio 45enne avrebbe ucciso a botte Marisa Tosoni, l’anziana donna trovata morta nel letto della villetta a Cetona (Siena). La confessione, secondo quanto riferito dai carabinieri, è arrivata durante l’interrogatorio a cui l’uomo è stato sottoposto. Lui stesso aveva dato l’allarme.

 Secondo quanto ricostruito dalle indagini, l’uomo, Angelo Del Ticco si sarebbe scagliato contro la madre al termine di una lite. La donna avrebbe contestato a più riprese lo stile di vita del figlio.

Segnalazione Libro: Valeriana Maspero “La Fantalisa – L’Ultimo Enigma di Leonardo Da Vinci

copertina La Fantalisa.jpg

Data pubblicazione libro: 16 aprile 2019

Blog Libri:Lettori Scrittori Editori di Manuela Moschin

Vi presento “LA FANTALISA – L’ultimo enigma di Leonardo Da Vinci” di Valeriana Maspero che vi racconta di un oscuro indovinello di Leonardo, un fumetto anni sessanta di Sydney Jordan e una famosa intuizione di Freud sul genio da Vinci hanno ispirato questa trama in cui l’azione si svolge su quattro piani temporali che si intersecano tra di loro creando un groviglio che il lettore scioglierà solo all’ultima pagina.

I’ son colui che nacque innanzi al padre;

la terza parte delli omini uccisi;

po’ tornai nel ventre alla mia madre.

Una contaminazione tra romanzo storico, fantascienza e noir che allude a problemi etici di fondo del nostro tempo, come la sessualità e il desiderio di immortalità, indagando sulla misteriosa funzione dell’arte nel destino dell’umanità.

SINOSSI

Continua a leggere “Segnalazione Libro: Valeriana Maspero “La Fantalisa – L’Ultimo Enigma di Leonardo Da Vinci”

ANSA. Fondi russi, identificati altri due partecipanti all’incontro all’Hotel Metropole di Mosca

Fondi russi, identificati altri due partecipanti all’incontro all’Hotel Metropole di Mosca

Si tratta di Andrey Yuryevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin e hanno legami con politici di “estrema destra” vicini a Putin

fondi russi.jpg

FIlya Andreevich Yakunin (sx) e Andrey Yuryevich Kharchenko

Redazione Ansa http://www.ansa.it/

03 settembre 2019

Sono Andrey Yuryevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin due dei tre russi presenti all’incontro dell’hotel Metropol a Mosca del 18 ottobre scorso. Lo rivela il sito BuzzFeed e, come apprende l’ANSA, la conferma della loro identificazione arriva anche da fonti vicine all’inchiesta che vede indagato, tra gli altri, il leghista Gianluca Savoini. Il nome di Yakunin era già emerso e i due russi, scrive BuzzFeed, hanno legami “con il demagogo di estrema destra” Aleksandr Dugin e con Vladimir Pligin, politico vicino a Putin

Manifestazione di interesse per la realizzazione del mercatino/villaggio di Natale 2019, di Lia Tommi

ALESSANDRIA. Manifestazione di interesse per la realizzazione del mercatino/villaggio di Natale 2019

Scadrà il 16 settembre, alle ore 12, l’avviso pubblico per la ‘Manifestazione di interesse per la realizzazione del mercatino/villaggio di Natale 2019’ in programma dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. Il bando è consultabile al seguente link: https://alessandria.acquistitelematici.it

L’Amministrazione Comunale di Alessandria intende affidare, infatti, un incarico per la gestione e la promozione degli eventi nel periodo natalizio, dal 7 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020, da realizzarsi nella zona dei Giardini Pubblici della stazione indicativamente nella zona lato Corso Crimea (area viale dei Giardini con presenza di operatori commerciali preferibilmente collocati in casette in legno, Monumento ai Caduti dei giardini pubblici (per eventi collaterali con presenza di strutture dello spettacolo viaggiante) e viale Repubblica o aree comprese all’interno dei Giardini Pubblici con eventi collaterali.
L’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo.
L’appalto sarà interamente gestito con modalità telematica e pertanto, le offerte dovranno essere formulate dagli operatori economici e ricevute dalla stazione appaltante esclusivamente per mezzo della piattaforma digitale per la gestione dell’Elenco Fornitori e delle Gare Telematiche del Comune di Alessandria, accessibile all’indirizzo https://alessandria.acquistitelematici.it
Possono partecipare alla manifestazione di interesse tutti gli operatori economici, le associazioni culturali, gli enti e le associazioni sportive e simili. Continua a leggere “Manifestazione di interesse per la realizzazione del mercatino/villaggio di Natale 2019, di Lia Tommi”

Politiche per la Salute in provincia di Alessandria 

Politiche per la Salute in provincia di Alessandria 

Domenico Ravetti (Capogruppo PD Consiglio regionale): “Esprimo soddisfazione per Alessandria nel giorno del test d’ammissione a Medicina ma fortissime preoccupazioni per il perdurare dell’assenza del Direttore Generale dell’Asl Al e per il ritardo nella ricomposizione della Conferenza e della Rappresentanza provinciale dei sindaci dell’Asl Al.”

CS 03092019.jpg

Esprimo grande soddisfazione nel giorno in cui in Italia gli studenti affrontano il test d’ammissione al corso universitario di Medicina. La soddisfazione è anche personale per 60 posti dedicati all’Ateneo alessandrino che rappresentano il risultato di un lungo lavoro istituzionale e di positiva “lobby territoriale”.

Al contempo non voglio sottacere le mie preoccupazioni che nascono invece dalla mancanza di programmazione per il futuro. Voglio evitare la polemica politica di giornata, non la trovo interessante, ma intendo manifestare con determinazione i miei dubbi circa il fatto che da novanta giorni la più importante azienda della provincia di Alessandria, l’ASL AL, è priva del Direttore Generale. Non giudico l’operato della “facente funzioni” ma esprimo la certezza che ogni possibile scelta per il futuro deve essere programmata dall’assessorato regionale alla Sanità e applicata nel concreto dalla direzione generale. Io non sono a conoscenza del pensiero di Cirio e del suo Assessore sul destino dell’ospedale di Alessandria e sulle politiche per la salute nella nostra provincia; di questo e di altro chiederò conto prossimamente. Ma non sono nemmeno a conoscenza della ragione per cui la nomina del dirigente più importante per la sanità alessandrina non sia ancora avvenuta. Continua a leggere “Politiche per la Salute in provincia di Alessandria “

Racconti. MUTUO SOCCORSO, di Tiziana Valori

Racconti. MUTUO SOCCORSO, di Tiziana Valori

tumblr_525bd4b4a52eb4a176d177a88a69a89d_96fb9a65_500

MUTUO SOCCORSO (racconto breve)

“Dammi una mano, Slim. Non è come pensi” s’aggrovigliava a dire John, senza i mutandoni, davanti alla pistola spianata del collega furente.

“Johnny, Johnny. Proprio con la donna del tuo migliore amico?” replicò l’altro. Quella, completamente sotto la coperta, non fiatava in attesa di qualcosa di brutto.

“Sì, Slim, è come pensi. Ma considera che qui donne non ce ne sono. Le puttane stanno a Dodge e quando le vediamo?

Quante volte nella prateria per far la guardia alle mandrie ci si smanettava pensando a Wilma o a Lulù o a chiunque ce l’avesse lì di sotto?

Siamo amici o no? e da una vita. Metti via quella pistola sennò mi ammazzi veramente.

Slim non mise via la pistola ma non era più tanto furioso:

“Lo so, Johnny. Fare il cow-boy comporta di questi disagi.

Ma Mary è venuta via con me non con te e la vita non la fa più.

Non c’è un po’ di rispetto?”

“Ma certo, amico. Senti, chiediamo a Mary con chi vuole stare, eh? Se dice che vuole stare con me io te la presto ogni volta che vuoi. Giuro.

Ma togli di mezzo la pistola, dai.

Io, come vedi, una mano te la darei e poi siamo persone serie e ragionevoli, noi.”

Slim rinfoderò e, senza che nessuno dicesse altro, lui, Johnny e Mary, sbucata da sotto la coperta, si fecero una gran risata liberatoria.

Tiziana Valori

foto tumbir

Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Intervista a Monica Massone Direttore Artistico della Compagnia teatrale Quizzy teatro, che risponde alle seguenti domande:

Monica quando hai fondato Quizzy teatro e con quale mission?

In questi anni cosa è cambiato per Quizzy teatro e nel mondo dello spettacolo in provincia di Alessandria?

Quanti e quali sono gli spettacoli nei cartelloni, principale, Off e fuori cartellone, che mi pare presentino nomi di prestigio e compagnie teatrali in ascesa, ce ne vuoi parlare?

Cosa vuole oggi lo spettatore di teatro?

Ci spieghi perchè la scelta di tenere gli spettacoli sempre alla SOMS di Bistagno e ad esempio mai in Alessandria?

Quali sono le collaborazioni e il patrocinio per questa stagione teatrale di Quizzy teatro?

video: https://youtu.be/43T98hxBPiA

Daniele Ossola scrittore e commediografo, si presenta ai lettori di Alessandria today

Daniele Ossola scrittore e commediografo, si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia dello scrittore e  commediografo Daniele Ossola, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog, a cura del poeta Marcello Comitini.

Daniele Ossola 2

BIOGRAFIA

Daniele Ossola ha vissuto per molti anni a Milano, dove si è laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica. Ha svolto l’ultima attività lavorativa nel ruolo di Marketing & Communication Manager.

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Milano è stato direttore del periodico “Il Gabbiano”.

La grande passione per il teatro amatoriale lo ha portato a fondare e a dirigere, metà anni ’80, “La Cumpagnia del fil da fer” formata da adolescenti e per la quale ha scritto le sceneggiature e curato la regia.

Daniele Ossola IMG-20170420-WA0007

Ha fatto parte della “Compagnia Teatrale Isprese” che proponeva spettacoli in dialetto varesino, in qualità di aiuto-regista e attore. Oltre che sceneggiature teatrali ha scritto fiabe, racconti e romanzi.

Ha coordinato laboratori teatrali di dizione e postura, ed è docente di Scrittura Creativa presso l’UNITRE (Università delle Tre Età) di Sesto Calende (VA).

Vincitore e finalista in numerosi Concorsi Letterari nazionali e internazionali.

Opere pubblicate: Continua a leggere “Daniele Ossola scrittore e commediografo, si presenta ai lettori di Alessandria today”

Momenti di poesia. L’ estate e noi, di Antonella Commendatore

Momenti di poesia. L’ estate e noi, di Antonella Commendatore

69513246_903654436680013_8743094878122016768_n

L’ estate e noi

L’ estate è finita
e se ne già andata
lasciando silenzi
e ricordi felici gioiosi e frizzanti

Tu sei qui di fronte a me
non ti ha portato via con sé
immortali il mio sorriso
il mio viso colorato dal tepore
e il mio sguardo luminoso
che racchiude il paradiso
che con te ho vissuto
tra mare e sole
in questa estate di puro amore

Do l’ addio all’estate ma tengo te
vicino a me nel cuore.

@Antonella Commendatore
copyright

https://www.facebook.com/Poesia-Emozione-ed-Arte-1197409923686446/

Il Paese che vogliamo: a Sassello 80 ospiti Cia a confronto, di Lia Tommi

Il Paese che vogliamo: a Sassello 80 ospiti di Cia a confronto. Tavoli di lavoro su quattro focus tematici

Ottanta ospiti qualificati si sono confrontati a Sassello (SV) nella giornata di ieri per discutere i quattro focus proposti da Cia, emersi dall’ultima assemblea nazionale, ed elaborare un documento di sintesi che la Confederazione porterà al nuovo Governo come proposta per riqualificare le aree rurali. Nella prima tappa italiana (appuntamento del nord Italia, interregionale Piemonte-Liguria), Cia Alessandria ha svolto un ruolo determinante nell’organizzare la giornata di dibattito e confronto, parte del progetto “Il Paese che vogliamo”.

I Tavoli di lavoro sono stati incentrati sugli interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa. Nel pomeriggio, le relazioni emerse sono state riassunte al Teatro comunale di Sassello.
Sono stati invitati a prendere parte ai lavori, per quanto riguarda la provincia di Alessandria, decine di ospiti delle rappresentanze istituzionali, economiche, sociali, agricole. Tra loro, sindaci, membri GAL, presidenti di Parchi e Aree naturali, agronomi, cacciatori, Enoteca di Ovada, imprenditori, dirigenti Cia. Presente anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Cibo Marco Protopapa e il presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini. Continua a leggere “Il Paese che vogliamo: a Sassello 80 ospiti Cia a confronto, di Lia Tommi”

Segnalazione del Romanzo “Le Sagome di Carta – Le Streghe di Triora” di Eufemia Griffo

A cura di Manuela Moschin 

Buongiorno carissimi oggi vi presento l’autrice Eufemia Griffo e il suo romanzo “Sagome di carta – Le streghe di Triora”.

Complimenti Eufemia! 

Dalla voce di Bianca Maria, sua discendente, riemerge la storia di Angelina Clavenna, una delle streghe di Triora perseguitate nella feroce caccia avvenuta nel 1587. Fatti realmente avvenuti o allucinazioni? Parola dopo parola Cordelia scoprirà che cosa la lega a quel lontano passato.

Sinossi

Cordelia Malandri è la giornalista e fotografa di punta della redazione di Kitsune, una testata giornalistica romana che si occupa di viaggi. Si recherà a Triora per scrivere un editoriale sulla caccia alle streghe, scatenata nel borgo ligure nel 1587. Là conoscerà Massimiliano, un ex professore di storia, con il quale incrocerà il suo destino, e Bianca Maria, l’ultima discendente delle streghe di Triora. Bianca Maria la condurrà attraverso i suoi racconti a Triora, così come era nel 1587, anno in cui una terribile carestia mise inginocchio l’intero borgo e di cui fu data colpa alle donne sapienti, le bagiue, che in dialetto brigasco significa streghe. Tra le vittime innocenti la giovane Angelina Clavenna, figlia della speziale e levatrice del paese. Angelina ama Tommaso Carrega, il figlio del podestà di Triora, da lui ricambiata. La sua storia, il suo amore impossibile per Tommaso Carrega, gli anni della fanciullezza, la prigionia e le atroci torture subite, faranno di lei la vera protagonista del romanzo che pagina dopo pagina, rivela il suo legame con Cordelia. Un romanzo che racconta di un capitolo buio della nostra storia, dove uomini crudeli e senza scrupoli, guidati dalla Santa Inquisizione, daranno vita a uno dei processi per stregoneria più tragici della storia italiana. Una storia dove i ricordi, la malinconia per quello che sarebbe potuto essere e non è stato, conducono il lettore in un labirinto di emozioni che lo avvincono fino all’unico epilogo possibile. Dove i fili dell’odio e dell’amore, del passato e del presente si intrecciano irrimediabilmente tra loro.

Continua a leggere “Segnalazione del Romanzo “Le Sagome di Carta – Le Streghe di Triora” di Eufemia Griffo”