Alta marea

Le sponde si scrutano
a distanza senza sfiorarsi mai
il canzoniere ne scrive
la musica e le parole, figlie
dei pensieri nati da algoritmi
sparsi nello spazio 

Movimento eterno scuote
un oceano di momenti vissuti
e persi restando indelebili
ricordi della vita

L'orchestra dirige le sinfonie
tra le schiumose onde infrante
sugli scogli e il maestoso
andante del vento

Imprigionati nei battiti infiniti
del cuore nessuno se ne va
e nessuno vive senza le note
che si regala l'alta marea

Roberta Calati