ORDINANZA SINDACALE

RISPARMIO IDRICO E LIMITAZIONI PER L’UTILIZZO DELL’ACQUA POTABILE

Il Sindaco di Alessandria, Giorgio Abonante – considerata l’endemica CARENZA IDRICA che sta caratterizzando l’attuale periodo – ORDINA a tutta la Cittadinanza, su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e sino al termine della criticità idrica, che sarà comunicata con revoca della presente ordinanza, il DIVIETO di PRELIEVO e di CONSUMO di ACQUA POTABILE per:

⭕️ l’irrigazione ed annaffiatura di orti, giardini e prati,
⭕️ il lavaggio di aree cortilizie e piazzali,
⭕️ il lavaggio di veicoli privati,
⭕️ il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua,
⭕️ tutti gli usi diversi da quello alimentare, domestico ed igienico

Il Sindaco INVITA ad un USO RAZIONALE e CORRETTO dell’ACQUA POTABILE , riconoscendo la massima importanza della collaborazione attiva di tutti i Cittadini a RISPETTARE alcune REGOLE:

✅ chiudere il rubinetto quando non vi è necessità (per esempio durante il lavaggio dei denti, mani, rasatura ecc.),
✅ utilizzare le lavatrici e le lavastoviglie solo a pieno carico,
✅ lavare frutta e verdure semplicemente mettendola a bagno e non sotto il getto continuo dell’acqua,
✅ utilizzare l’acqua di cottura della pasta per lavare le stoviglie (l’amido è un ottimo sgrassatore),
✅ innaffiare piante e fiori con acqua precedentemente utilizzata (per esempio per il lavaggio degli alimenti oppure l’acqua fredda che scorre quando si attende di ricevere quella calda),
✅ controllare l’impianto idrico domestico (rubinetti, sciacquoni, ecc.) affinché non ci siano perdite,
✅ assicurarsi di chiudere il rubinetto centrale dell’acqua qualora ci si assenti per lunghi periodi da casa in modo da evitare perdite nell’impianto,
✅ installare sciacquoni a doppio tasto e sui rubinetti il sistema di frangiflutto che produce aria la quale, mescolata all’acqua, fa ridurre il consumo,
✅ preferire la doccia al bagno, avendo accortezza di non far scorrere acqua mentre ci si insapona,
✅ installare sistemi di raccolta per l’acqua piovana per usi non potabili,
✅ utilizzare sistemi temporizzati per l’irrigazione, a goccia o in subirrigazione,
✅ coprire la superficie delle piscine con teli per evitare l’evaporazione,
✅ riutilizzare l’acqua di condensa dei condizionatori per usi domestici,
✅ utilizzare, ove risulta possibile, tecnologie per il riutilizzo delle acque grigie, acque utilizzate per igiene personale,
✅ effettuare un’adeguata pacciamatura dei giardini in modo da mantenere il più possibile acqua nel terreno,
✅ utilizzare, nella superficie esterna agli edifici, pavimentazioni drenanti per migliorare la permeabilità e mitigare le isole di calore urbane.