…e c’era poi
brulicante
quel corpo che ricordava il desiderio
movimenti ora lenti
ora violenti

lo sguardo allungava 
una divisione tra onda e onda
tra goccia salmastra
che spezza il nucleo
e l’invito a scoperture profonde
di rotondità 
dall’altra parte di quel dolce
mare

in un’appartenenza
stupita
desiderare è esporsi