Racchiuso
nel vano dei sogni
un viso si assenta.
Non mi vedi? Sono la notte
che ristagna nei pugni del silenzio.

Chi mi accompagna? chi mi lascia
tra questi frammenti di gioia?

Messa a nudo nei giorni di dialoghi incendiati.
Scesa sul fondo dove scava
un’iperbole
il suo letto di terra.

foto dell’autrice