Alessandria, pubblicato da Pier Carlo Lava – Social Media Manager – https://alessandria.today/

Settimana della Ricerca: eventi solidali dal 18 al 28 novembre

II edizione ad Alessandria e Casale per creare una cultura del dono sul territorio

Torna la Settimana della Ricerca, un evento finalizzato a coinvolgere la comunità per diffondere la conoscenza delle attività di ricerca sanitaria condotte all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria e dell’ASL AL grazie al coordinamento del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione (DAIRI), diretto da Antonio Maconi, e supportate da Solidal per la Ricerca. 

Numerosi saranno gli eventi di questa II edizione che si susseguiranno dal 18 al 28 novembre tra Alessandria e Casale Monferrato, ovvero le due città sede del DAIRI che hanno patrocinato l’iniziativa. L’obiettivo è fare spazio alla ricerca e diffondere la cultura del dono. La ricerca infatti è benessere collettivo, ma richiede tempo, sacrifici, professionalità di varia natura e fondi. Ecco perché tutti le iniziative avranno lo scopo benefico di destinare, tramite Solidal per la Ricerca, i fondi raccolti a supporto delle attività di ricerca con l’obiettivo primario di attivare nuove borse di studio, arricchendo così i laboratori e i reparti del bene più prezioso: le persone. 

La Settimana si aprirà il 18 novembre con il Cervellone, un’occasione di divertimento per imparare insieme anche qualcosa in più sulla ricerca grazie al quiz game a squadre che si svolgerà all’Oratorio di San Michele a partire dalle ore 20 durante una gustosa cena solidale. E a proposito di food, durante tutta la durata della Settimana della Ricerca all’osteria contemporanea Favorite!, all’interno del Collegio Universitario Santa Chiara, sarà possibile scegliere il “piatto della ricerca” destinando così parte del ricavato della cena a Solidal semplicemente gustando le ricette di stagione dello chef Giorgio Cantarella. Il ristorante inoltre organizza per il 25 novembre una cena Slow Food, a partire dalle ore 20, dedicata al progetto di ricerca sul trapianto di microbiota intestinale per cui l’Azienda Ospedaliera di Alessandria ha ottenuto il riconoscimento dal Centro Nazionale Trapianti.

Dal punto di vista più scientifico, il 24 novembre si terrà la tradizionale Giornata Scientifica dedicata alle patologie ambientali e all’innovazione in sanità con ospiti di livello nazionale: un tema che verrà sviscerato nelle sue numerose sfumature, dall’approccio One Health ai laboratori di ricerca, passando per terapie innovative, fino alla ricerca delle professioni sanitarie e al management sanitario. Ad essa si assocerà il 21 novembre anche una Giornata Scientifica Regionale, proprio nell’ottica del ruolo a livello piemontese che il DAIRI ha assunto come modello di coordinamento regionale per l’innovazione e la ricerca in medicina e in sanità. 

Al rigore scientifico si uniscono poi l’alto livello di divulgazione e la sinergia con le associazioni vicine ai pazienti negli eventi di chiusura della Settimana. In particolare il 26 novembre nel Salone di Rappresentanza dell’Ospedale di Alessandria si terrà un incontro sul diabete in età pediatrica, organizzato dalla Pediatria diretta da Enrico Felici, anche grazie al supporto dell’Associazione Giada. Il 28 novembre, invece, al Teatro Alessandrino verrà proiettato il film “Quel posto nel tempo”, un’occasione per confrontarsi sul tema dell’Alzheimer grazie alla presenza del Direttore di Geriatria Aldo Bellora e dell’attrice Beatrice Arnera. 

Due saranno poi gli eventi a Casale Monferrato: uno in collaborazione con il Novipiù Monferrato Basket e l’altro con la Biblioteca Civica. Il 20 novembre, infatti, la squadra raccoglierà fondi a sostegno della ricerca sulle patologie ambientali e asbesto-correlate condotte nella sede DAIRI di Casale devolvendo a Solidal parte del ricavato della vendita dei biglietti della partita contro il Cantù, che si terrà al Palazzetto dello sport di Casale alle ore 18: sarà anche l’occasione per lanciare l’asta solidale che vedrà come oggetto due canotte autografate dai giocatori. Il 22 novembre, invece, il team di ricercatori incontrerà gli studenti alle ore 11 nella Sala Consiliare del Comune durante la tavola rotonda “Amianto: tra letteratura e ricerca” che vedrà la partecipazione di diversi autori che discuteranno con i ricercatori dell’impatto dell’amianto sulla salute e di come viene trattata la vicenda casalese nella letteratura locale. Per quanto riguarda l’impegno con le scuole, prosegue anche il progetto “Alleanza per l’educazione civica”, vincitore del bando Fermenti, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale con il terzo incontro il 25 novembre con gli studenti di II e III Liceo Scientifico Cambridge dell’Alexandria International School.

La Settimana della Ricerca vuole quindi coinvolgere tutte le fasce d’età perché ciascuno può fare la sua parte per rendere la ricerca il farmaco più potente. 

Per maggiori informazioni sulle iniziative e per prenotazioni agli eventi, scrivere una mail a solidalricerca@fondazionesolidal.it .