Non è un paese per alberi, con il naturalista Antonio Scatassi

Non è un paese per alberi, con il naturalista Antonio Scatassi

Tributo agli alberi. Un po’ orazione civile, un po’ conferenza scientifica.

Con il naturalista Antonio Scatassi.

Venerdì 1 marzo in Biblioteca a Serravalle Scrivia

AntonioScatassi 1marzo2019.jpg

Venerdì 1 marzo, alle 21.00, presso la Biblioteca comunale di Serravalle Scrivia, si ritornerà a parlare di ecologia con la conferenza: “Non è un paese per alberi. Tributo agli alberi. Un po’ orazione civile, un po’ conferenza scientifica”. Con il naturalista Antonio Scatassi.

Sempre più necessari, in tempi di crisi ambientale, agli equilibri ecosistemici nonché al nostro benessere psicofisico, gli alberi sono paradossalmente sempre più misconosciuti e maltrattati, quando non semplicemente rimossi, nel contesto urbano e suburbano. In ambiente extraurbano e agreste, gli alberi che bordano campi e strade e le siepi, che costituiscono elementi fondanti il paesaggio e imprescindibili per la salvaguardia della biodiversità, vengono eliminati con crescente noncuranza. Continua a leggere “Non è un paese per alberi, con il naturalista Antonio Scatassi”

Go Australia porta l’Australia a Alessandria con il truck di Overland!

Go Australia porta l’Australia a Alessandria con il truck di Overland!

Appuntamento mercoledì 27 febbraio dalle 10 alle 20 in Piazza Garibaldi ad Alessandria

Alessandria, Go Australia, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi nel continente Australiano e parte della famiglia Go World, in collaborazione con il South Australia Tourism Commission, porta in piazza tutte le bellezze dell’Australia il 27 Febbraio dalle 10 alle 20 in Piazza Garibaldi ad Alessandria.

overland invito Australia ALESSANDRIA

Un evento aperto alla città e ai cittadini che avranno la possibilità di osservare da vicino quello che in Italia è sinonimo di viaggi sostenibili, reportage e grandi itinerari: il truck Overland, protagonista assoluto della trasmissione televisiva sui viaggi in onda su RAI1.

“Portare l’Australia con Overland ad Alessandria – afferma Ludovico Scortichini, Presidente di Go World – è un’occasione unica per i cittadini di toccare con mano una star della tv italiana, il truck arancione, e quindi avvicinarsi al mondo dei viaggi avventura, oltre all’accesso alle incredibili offerte promosse da Go Australia per visitare il Sud Australia a costo zero!”.

Go Australia e Overland condividono da anni gli stessi valori: l’unicità degli itinerari di viaggio per destinazioni di lungo raggio, il rispetto dei popoli, delle loro culture e delle loro religioni, la tutela dei territori turistici ed il concetto di “avventura” per tutti.

GoWorld è un gruppo di tour operator specializzato in viaggi su misura nei diversi continenti: GoAsia, GoAmerica, GoAustralia, GoPacific, GoAfrique e in viaggi dedicati ad appassionati di diverse attività sportive come GoSurf, GoTrekking, GoHorse, GoScuba, GoBiker, GotoFish e Overland.

Al via gli interventi difesa sponde torrente Scrivia, a salvaguardia di Tortona

Al via gli interventi difesa sponde torrente Scrivia, a salvaguardia di Tortona

Il Comune di Tortona è promotore e sperimentatore di interventi di difesa idraulica del Torrente Scrivia, mediante opere da realizzare con compenso del materiale d’alveo, procedura ammessa dall’Ordinanza del Dipartimento di Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, emanata a seguito degli eccezionali eventi calamitosi che avevano colpito il territorio delle Province di Torino, Alessandria, Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli nell’autunno 2014.

scrivia 1scrivia 4scrivia2scrivia3

L’Amministrazione Comunale, a salvaguardia della Città di Tortona, dalle possibili esondazioni del Torrente Scrivia, ha approvato tre interventi che riguardano: la realizzazione di un argine sulla sponda sinistra  in località Cascina Castellotto (importo lavori 1.983.000,00 euro), il consolidamento e prolungamento della scogliera a protezione della strada di accesso alla discarica di Tortona (da realizzarsi in due stralci per l’importo lavori di 478.500,00 euro) e la realizzazione di un argine sulla sponda destra del Torrente Scrivia,  a difesa del  campo Pozzi dell’acquedotto, a cavallo dei Comuni di Tortona e Villalvernia, dove è stata erosa la protezione pre-esistente (importo lavori 798.500,00 euro). Continua a leggere “Al via gli interventi difesa sponde torrente Scrivia, a salvaguardia di Tortona”

Dellaria, Legambiente Ovada: “Quando le foglie cadono”. (788 visite)

Dellaria, Legambiente Ovada: “Quando le foglie cadono”. (788 visite)

video del 5 ottobre 2013

Alessandria, in Cittadella, incontriamo Michele Dellaria, del circolo Legambiente di Ovada e Valli Stura, curatore, unitamente ad altre Associazioni Ambientaliste, dell’evento “Quando le foglie cadono”, con una straordinaria installazione di Setsuko sul platano che si erge a fianco del bastione di Sant’Ambrogio, che ci parla della mostra e degli altri eventi in programma.

Migliorata la qualità dell’aria – semaforo verde a Tortona

Migliorata la qualità dell’aria – semaforo verde a Tortona

url

E’ tornato verde, per il territorio del Comune di Tortona, il semaforo che indica l’attivazione dei provvedimenti da attuarsi, nel rispetto del Protocollo operativo antismog nel bacino padano, in relazione  al numero dei giorni consecutivi di superamento del limite della concentrazione di PM10.

Da domani, 22 febbraio 2019, saranno revocate le limitazioni temporanee di natura  ambientale e viabilistica, entrate in vigore da martedì scorso,  per allerta di I livello – semaforo arancione.

Restano vigenti le misure strutturali permanenti, contenute nelle ordinanze sindacali nn. 245 e 246 del 05 novembre 2018 consultabili sul sito del Comune di Tortona, nell’apposita sezione dedicata al protocollo antismog. Continua a leggere “Migliorata la qualità dell’aria – semaforo verde a Tortona”

Riflessioni: Ponte Bormida e passaggio livello di Spinetta Marengo

Riflessioni: Ponte Bormida e passaggio livello di Spinetta Marengo

Riflessioni strada facendo, di Pier Carlo Lava

Alessandria: Riflessioni strada facendo, dal ponte Bormida al passaggio a livello di Spinetta Marengo. “Attualmente non abbiamo notizie se ci sono contatti in corso fra l’Amministrazione comunale e le ferrovie di Stato, così come non sappiamo se si sta effettivamente lavorando per arrivare alla realizzazione di un secondo ponte sul fiume Bormida”.

Alcuni giorni fa avevo un impegno a Spinetta Marengo, perciò sono salito in auto e uscito dal parcheggio del condominio dove risiedo al quartiere Galimberti, ho percorso via Don Giovine sino alla rotonda di via Marengo, dove ovviamente ho svoltato a sinistra in direzione di Spinetta, il sobborgo più importante di Alessandria.

ponte-bormida-copia

Dopo qualche chilometro in coda ad altre auto, dato che nella strada in questione  il traffico è sempre intenso, mi sono trovato a transitare sul ponte del fiume Bormida, che essendo un po datato secondo l’opinione di alcuni pare presenti qualche problemino strutturale, che visto la recente tragedia di Genova non è un fatto molto rassicurante.

Mentre transitavo sullo stesso la mia prima riflessione sul ponte Tanaro, l’altro fiume della città, dopo la famigerata alluvione del 94 sono stati rinforzati gli argini con muraglioni di cemento armato e altri interventi e sono stati costruiti due nuovi ponti e più recentemente dopo l’abbattimento dello storico ponte Cittadella, anche un altro ponte chiamato Meier (anche se molti avrebbero preferito chiamarlo Cittadella) dal nome dell’architetto statunitense Richard Meier.

Al contrario sul fiume Bormida esiste un solo ponte

Perciò se per un qualche motivo dovesse essere inagibile si creerebbe un gravissimo problema per il traffico in entrata e in uscita da Novi Ligure, Tortona e altri paesi.

Vero è che esiste la tangenziale ma di certo da sola non potrebbe risolvere il problema che si verrebbe a creare. Continua a leggere “Riflessioni: Ponte Bormida e passaggio livello di Spinetta Marengo”

Le biciclette davanti alla stazione, un degrado da risolvere, di Pier Carlo Lava

Le biciclette davanti alla stazione, un degrado da risolvere, di Pier Carlo Lava

Alessandria: Ogni giorno migliaia di persone transitano dalla stazione ferroviaria della nostra città, cittadini che per lavoro o per le vacanze preferiscono usare il treno che è più sicuro, meno costoso e meno inquinante dell’auto, si trovano davanti uno spettacolo di degrado dovuto alle decine di biciclette, tutte per ovvi motivi in pessimo stato malamente parcheggiate in approssimate rastrelliere sul piazzale antistante.

Bicicltette 1aBicilclette 1aa

I furti totali o parziali delle biciclette, nonostante gli antifurti vari, a volte anche doppi come si può vedere dalle immagini,  sono all’ordine del giorno, biciclette che non hanno nemmeno un riparo e quindi oltre ad essere a portata di mano per i ladri sono espose alle intemperie.

Tempo fa durante la precedente amministrazione si era parlato di un possibile accordo con le ferrovie dello Stato per un locale chiuso all’interno della stazione per le bici e della possibilità di utilizzare una parte del grande parcheggio per le auto adiacente alla stessa, salvo poi che entrambi non sono andati a buon fine.

Come possiamo pretendere di sviluppare la mobilità ciclabile se non mettiamo a disposizione dei ciclisti e di chi vorrebbe usare la bicicletta delle piste ciclabili sicure e che soprattutto colleghino le direttive più importanti della città e dei Sobborghi? Continua a leggere “Le biciclette davanti alla stazione, un degrado da risolvere, di Pier Carlo Lava”

Iniziativa di Pro natura Gamalero al Parco dei frutti, di Lia Tommi

Potature e innesti

Evento · di Pro natura Gamalero “La collina”

Domenica 3 marzo 2019 dalle ore 10:30 alle 12:30

Parco dei frutti – presso area verde M. Bassan – Gamalero (AL)

Potature e innesti – IV edizione
L’iniziativa è gratuita, rivolta a tutti, e prevede attività pratiche sugli alberi da frutto.
Le esercitazioni sono coordinate da Giacomo Chiodi e Nico Palagano.
Al termine pane e salame e un buon bicchiere di vino.

In caso di maltempo l’appuntamento sarà annullato.

Per informazioni- cell. 328 1138353 (Nico)

Ponte Morandi: l’autopsia di una strage nel libro di Eugenio Ceroni e Luca Cozzi

Di Maria Luisa Pirrone

Mentre a Genova è in corso la demolizione del ponte Morandi, la bibliografia relativa al suo drammatico crollo, che l’estate scorsa ha sconvolto l’Italia intera, si arricchisce di una nuova pubblicazione: “Ponte Morandi – Autopsia di una strage”, uscito il 2 febbraio e scritto a quattro mani da Eugenio Ceroni e Luca Cozzi.

La collaborazione tra Ceroni, ingegnere di fama internazionale, e Cozzi, scrittore genovese, ha dato vita ad un lavoro in cui analisi tecnica e approfondimento umano si fondono per provare a spiegare lucidamente una delle catastrofi più assurde di cui il nostro paese abbia memoria.

Il 14 agosto 2018 il viadotto autostradale sul torrente Polcevera crolla, provocando 43 morti e oltre 600 sfollati. La parte tecnica dell’opera, di particolare interesse per i liberi professionisti del settore e gli studenti universitari, si snoda attraverso la storia e le caratteristiche del ponte, partendo dalle problematiche che fin dai primi anni di vita ha evidenziato e giungendo alle cause del suo drammatico collasso.

Continua a leggere “Ponte Morandi: l’autopsia di una strage nel libro di Eugenio Ceroni e Luca Cozzi”

Allerta smog – scatta il semaforo arancio anche a Tortona

Allerta smog – scatta il semaforo arancio anche a Tortona

Scatta, per la prima volta dall’adozione del nuovo Protocollo operativo per l’attuazione delle misure urgenti antismog nel bacino padano, il semaforo arancione per il Comune di Tortona.

Schermata 2019-02-19 a 16.12.35

Dalla giornata di oggi, 19 febbraio 2019 entrano in vigore le limitazioni temporanee di natura  ambientale e viabilistica, contenute nelle ordinanze nn. 245 e 246 del 05 novembre 2018.

Le limitazioni resteranno in vigore almeno sino a giovedì prossimo, giorno stabilito per la nuova rilevazione dei valori dello smog da parte di Arpa Piemonte e del conseguente aggiornamento del semaforo regionale.

Il semaforo arancione – allerta di primo livello indica 4 giorni consecutivi di superamento, misurati nelle stazioni di riferimento, del valore di 50 μg/m3 della concentrazione di PM10.

Oltre alle misure strutturali sempre vigenti, consultabili sul sito del Comune di Tortona, nell’apposita sezione dedicata sul sito del Comune di Tortona, l’attivazione dell’allerta di primo livello comporta le seguenti limitazioni temporanee: Continua a leggere “Allerta smog – scatta il semaforo arancio anche a Tortona”

Rampazzo. Smog e “finta primavera”: i cambiamenti climatici mandano in tilt le colture e torna stop in città

Rampazzo. Smog e “finta primavera”: i cambiamenti climatici mandano in tilt le colture e torna stop in città

Coldiretti. Preoccupano le temperature minime di 2,2 gradi superiori alla media

Non si può continuare a rincorrere le emergenze, serve più verde pubblico e privato 

Alessandria: A favorire lo smog nelle città è l’azione combinata dei cambiamenti climatici, del traffico e della ridotta disponibilità di spazi verdi che concorrono a combattere le polveri sottili e gli inquinanti gassosi.

ramp-sito.png

Ad Alessandria, da oggi al 21 febbraio, stop ai diesel fino a euro 4, divieto di sosta con motore acceso, limiti di temperatura per abitazioni e spazi commerciali: misure restrittive alla circolazione scattate per l’assenza di vento e pioggia.

Il caldo anomalo di questi giorni, con temperature minime di 2,2 gradi superiori alla media, sta mandando in tilt le coltivazioni che si stanno predisponendo alla ripresa vegetativa con l’inizio del rigonfiamento delle gemme nelle piante da frutto e lo spuntare di fiori spontanei come le viole nei prati.

“Questa finta primavera inganna le coltivazioni favorendo un “risveglio” che le rende particolarmente vulnerabili all’eventuale prossimo arrivo del gelo con danni incalcolabili. Una situazione che – afferma il Presidente Coldiretti AlessandriaMauro Bianco – aggrava il già pesante bilancio delle perdite che si sono verificate dall’inizio dell’anno a causa dei cambiamenti climatici che si sono manifestati con il moltiplicarsi di eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi ma intense che il terreno non riesce ad assorbire”. Continua a leggere “Rampazzo. Smog e “finta primavera”: i cambiamenti climatici mandano in tilt le colture e torna stop in città”

Limitazioni in vigore ad Alessandria per l’allerta di 1° livello stabilita dal Protocollo per le misure antismog

Dal 19 al 21 febbraio 2019 limitazioni in vigore ad Alessandria per l’allerta di 1° livello stabilita dal Protocollo per le misure antismog

Si comunica che — in linea con quanto stabilito dal  vigente “Protocollo operativo per l’attuazione delle misure urgenti antismog” — il Comune di Alessandria si trova posizionato al livello 1 (allerta di 1° livello ARANCIO) da domani 19 a giovedì 21 febbraio 2019 compreso,  prossimo giorno di controllo da parte di ARPA Piemonte.

allerta semaforo

Il primo livello (ARANCIO) è relativo al superamento per 4 giorni consecutivi del valore di 50 μg/m 3 di PM10.

Per questo, si segnalano le limitazioni temporanee che saranno in vigore in Alessandria dal 19 al
21 febbraio compreso
:

  1. stop delle auto private di classe emissiva fino a euro4 diesel dalle ore 8.30 alle ore 18.30.
  2. stop dei veicoli commerciali diesel fino a euro4 dalle ore 8.30 alle 12.30
  3. divieto di sosta con il motore acceso
  4. divieto di utilizzo dei generatori a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazioni energetiche ed emissive almeno per la classe 3 stelle.
  5. divieto assoluto di combustioni all’aperto (falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc.)
  6. introduzione del limite di 19°c (con tolleranza di 2°c) per le medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali
  7. divieto di spandimento di liquami zootecnici

Le informazioni di dettaglio sono consultabili sul sito internet:

http://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

Borlasta (Amag Ambiente): “Sondaggio di customer satisfaction: gli alessandrini che vivono nei sobborghi sono soddisfatti del servizio”

Borlasta (Amag Ambiente): “Sondaggio di customer satisfaction: gli alessandrini che vivono nei sobborghi sono soddisfatti del servizio”

Fiorenzo Borlasta

Alessandria: Gli abitanti dei sobborghi del Comune di Alessandria sono complessivamente soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuato da Amag Ambiente, e la raccolta ‘porta a porta’ dei rifiuti piace più di quella ‘stradale’, con i tradizionali cassonetti, sia pur differenziati.

imm_home1

Lo ha scoperto Amag Ambiente, interpellando in maniera diretta, tramite sondaggio telefonico, un campione di 800 utenti del servizio raccolta rifiuti, nel periodo compreso fra ottobre e dicembre 2018.

“E’ stato un sondaggio-test che abbiamo svolto con una risorsa interna dedicata – spiega l’ing. Fiorenzo Borlasta, amministratore unico di Amag Ambiente -, in maniera molto rigorosa. E da cui abbiamo tratto indicazioni importanti, che ci stanno consentendo di mettere a punto una serie di accorgimenti, magari piccoli ma comunque rilevanti, finalizzati a migliorare ulteriormente la qualità del servizio. Che peraltro, nei sobborghi, raggiunge livelli di customer satisfaction assolutamente significativi”.

Ma cosa emerge nel dettaglio dal questionario condotto nei mesi scorsi in 15 sobborghi del comune di Alessandria, nei quali risiedono quasi 20mila persone?

“Precisiamo prima di tutto – sottolinea Serena Trentin, responsabile Qualità di Amag Ambiente che ha coordinato la ‘somministrazione’ del questionario – che in 3 sobborghi, ossia Castelceriolo, Lobbi e San Giuliano Nuovo esiste il ‘porta a porta’, mentre negli altri sobborghi la raccolta è ancora di tipo stradale. Altro chiarimento importante: la nostra addetta ha lavorato su numeri di telefono fissi che avevamo nel database aziendale, con chiamate effettuate in orario di ufficio, dal lunedì al venerdì. Abbiamo effettuato circa 30 telefonate al giorno, e contattato lo stesso numero sino ad un massimo di 6 volte. La disponibilità da parte dell’utenza è stata molto elevata, e ovviamente ringraziamo tutti i cittadini che ci hanno regalato qualche minuto del loro tempo, ben comprendendo che la finalità del questionario era il miglioramento del servizio erogato”. Continua a leggere “Borlasta (Amag Ambiente): “Sondaggio di customer satisfaction: gli alessandrini che vivono nei sobborghi sono soddisfatti del servizio””

Intervista a Fiorenzo Borlasta, Amministratore unico di Amag Ambiente

Intervista a Fiorenzo Borlasta, Amministratore unico di Amag Ambiente

di Pier Carlo Lava

Alessandria, relativamente a raccolta rifiuti e pulizia della città si sono visti dei miglioramenti, ma il problema dell’abbandono rifiuti, in particolare nelle aree periferiche della città, non è ancora stato completamente risolto..

Su questo tema e molti altri ne abbiamo parlato con Fiorenzo Borlasta Amministratore unico di Amag Ambiente che risponde alle seguenti domande:

Amag Ambiente

Quanti sono i dipendenti di Amag Ambiente, quanti operano all’esterno e con quali quanti mezzi?

Qual’è stato il fatturato 2017 e come si è chiuso il bilancio?

Ci può parlare degli investimenti in cifra e mezzi nel 2018?

E quali le principali iniziative intraprese sempre nel 2018?

Nella pulizia della città si intravedono dei miglioramenti, ma nelle aree dei cassonetti gli incivili continuano ad abbandonare rifiuti, cosa si intende fare in tal senso?

C’è chi sostiene che solo con il ritorno al porta a porta si potrà risolvere il problema e far crescere la percentuale della raccolta differenziata, lei cosa risponde?

Che previsioni si possono fare relativamente a fatturato e del bilancio 2018?

Quali il budget e le iniziative che si intende intraprendere nel 2019?

video: https://youtu.be/gjtXP6EUDio

Alessandria, Città, Raccolta rifiuti, Pulizia, Mezzi, Bilancio, Investimenti, Dipendenti, Fatturato, Iniziative, Porta a porta, 

Comunicato stampa Comitato Smart Land – Aggiornamento su pista ciclopedonale Tortona-Viguzzolo

Comunicato stampa Comitato Smart Land – Aggiornamento su pista ciclopedonale Tortona-Viguzzolo

Pista-ciclabile-800x450

Entro il 2019 saranno portati a termine i progetti della pista ciclo-pedonale tra Tortona e Viguzzolo che sarà realizzata a partire dai primi mesi del 2020. E’ quanto ha appreso martedì scorso il Comitato Smart Land in un incontro avuto con il consigliere di minoranza Fabio Morreale e con l’ing. Francesco Gilardone e l’arch. Roberto Gabatelli dell’Ufficio Tecnico del Comune di Tortona.

La ciclopedonale tra Tortona e Viguzzolo lo scorso anno si è aggiudicata i finanziamenti del Bando “Percorsi ciclabili sicuri“ indetto dalla Regione Piemonte, al quale ha partecipato con il progetto corale “Si.So.Pr. Al – Sistema Sostenibile di Trasporto della Provincia”, avente come Ente capofila la Provincia di Alessandria. Continua a leggere “Comunicato stampa Comitato Smart Land – Aggiornamento su pista ciclopedonale Tortona-Viguzzolo”