La casa cantoniera sommersa dal verde

di Pier Carlo Lava

Sulla strada provinciale Alessandria vs Tortona, appena usciti dalla città all’inizio del lungo rettilineo per San Giuliano, c’è una vecchia casa cantoniera quasi completamente ricoperta dal verde.

Istituite nel 1839 e distribuite su tutte le strade statali storiche italiane, le case cantoniere prendono il nome dai “cantonieri”, gli operai addetti alla manutenzione delle strade, che vivevano proprio sul luogo di lavoro.

Con il loro inconfondibile colore rosso, divennero un vero e proprio “marchio” del nostro Paese, ma nel corso degli anni ottanta del secolo scorso furono abbandonate, dismesse o utilizzate da enti regionali e provinciali.

Paolo Borasio: Momentanea sospensione della raccolta dei rifiuti organici, si riprenderà da lunedì 20 agosto

Paolo Borasio: Momentanea sospensione della raccolta dei rifiuti organici, si riprenderà da lunedì 20 agosto

maxresdefault

Alessandria: L’Assessorato comunale all’Ambiente e al Servizio Intergrato dei Rifiuti di Alessandria, guidato dall’assessore Paolo Borasio, comunica che — a causa di problematiche inerenti gli impianti della società SRT (convenzionata con ARAL spa per il trattamento dei rifiuti tra cui quelli organici) — AMAG Ambiente è stata costretta a sospendere momentaneamente la raccolta dei rifiuti organici (il cosiddetto “umido”) a partire dalla giornata odierna.

Il servizio di raccolta si prevede che venga ripristinato presumibilmente per lunedì prossimo, 20 agosto.

Sarà cura dell’Assessorato Comunale competente fornire aggiornamenti in tempo reale.

CIA: Vendemmia e aziende minacciate dalla fauna selvatica

CIA: Vendemmia e aziende minacciate dalla fauna selvatica

Alessandria: Nel momento tra i più delicati durante l’anno in vigneto, la situazione è gravemente minacciata dai danni della fauna selvatica. La loro presenza incontrollata mette a rischio le aziende agricole del territorio, oltre a compromettere seriamente la sicurezza pubblica, di strade e centri abitati.

danni_noccioletodanni_vigneto

Giungono numerose, in Cia, le segnalazione degli agricoltori che subiscono danni ai filari da cinghiali e caprioli; molti di loro non procedono nemmeno più alla richiesta dei danni agli enti competenti (la fauna selvatica è proprietà dello Stato).

Spiega Italo Danielli, imprenditore vitivinicolo di Cremolino già dirigente Cia Alessandria: “Siamo sempre alle solite: i danni sono rilevanti, nonostante quanto fatto in potere alle Organizzazioni di categoria, alle segnalazioni e alle manifestazioni di protesta. La situazione non si risolve. Sono certo che se trovassimo un giornale di dieci anni fa, la cronaca di questi fatti non sarebbe diversa. Più passa il tempo più mi rendo conto che il nostro settore non è tutelato: noi agricoltori vogliamo portare a casa il raccolto, invece spendiamo tempo e risorse per cintare e trovare protezione dalla fauna selvatica. Quest’anno non abbiamo vissuto gravi difficoltà di meteo – nessuna gelata né siccità, ma i raccolti saranno ugualmente rovinati. Facciamo fatica a capire perché non si risolva la questione: capiamo che gli interessi siano diversi, ma mettere in gioco l’esistenza delle aziende di determinati territori è sconvolgente. Il rischio concreto è la chiusura delle attività. In un periodo in cui il territorio si spende molto per la promozione e la ricerca di nuovi mercati, il pericolo è che venga a mancare il prodotto. Per le imprese, l’asticella della redditività passa dal segno positivo a quello negativo in un attimo!“.

Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia

Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia

di Enrico Sozzetti ttps://160caratteri.wordpress.com

amianto

l tasso di mortalità dei lavoratori esposti all’amianto negli Stati Uniti d’America è il doppio rispetto alle stime degli ultimi anni. Emerge da una ricerca presentata a Washington, durante la quattordicesima Conferenza annuale sulla sensibilizzazione delle malattie da amianto, da Jukka Takala, presidente della Commissione internazionale per la salute sul lavoro (Icoh).

Lo riporta l’Asbestos disease awareness organization (Adao – Organizzazione per la consapevolezza delle malattie in amianto), organizzazione no-profit indipendente dedicata alla prevenzione dell’esposizione all’amianto.

In base ai dati della ricerca, le malattie legate all’amianto causano 39.275 decessi negli Stati Uniti ogni anno, più del doppio delle precedenti stime di 15.000 all’anno. In particolare, l’amianto causa 34.270 decessi per cancro al polmone, 3.161 morti per mesotelioma, 787 decessi per cancro ovarico, 443 morti per cancro alla laringe e 613 decessi per asbestosi cronica. Continua a leggere “Sozzetti: Amianto dalla Russia agli Usa. E l’asbesto ringrazia”

Tortona: Progetto di verifica odorigena: si cercano candidati.

Tortona: Progetto di verifica odorigena: si cercano candidati.

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio

Per cercare di risolvere l’annoso problema dei miasmi, che ad ogni estate si ripropongono fastidiosamente a Tortona, in particolare nelle zona nord della Città, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Provincia, ha valutato positivamente il progetto di verifica odorigena proposto da Ecoprogetto, da realizzarsi insieme ad un gruppo di cittadini, sotto la supervisione di una ditta specializzata pavese, la Osmotech srl.

Proprio Osmotech ha predisposto l’avviso, pubblicato sul sito istituzionale della Città di Tortona, per ricercare candidati disponibili a partecipare al progetto di valutazione degli odori ambientali nel territorio comunale, nel periodo compreso tra settembre 2018 e marzo 2019. Continua a leggere “Tortona: Progetto di verifica odorigena: si cercano candidati.”

Via libera alle comunità energetiche. Legambiente: “Una grande opportunità per il territorio. Il Governo segua l’esempio del Piemonte”

Via libera alle comunità energetiche. Legambiente: “Una grande opportunità per il territorio. Il Governo segua l’esempio del Piemonte”

Piemonte prima regione italiana a dotarsi di una legge per l’autoproduzione e condivisione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili

Legambiente

Autoproduzione e condivisione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. Sono questi i princìpi alla base della legge sulle comunità energetiche approvata nei giorni scorsi all’unanimità dalla terza Commissione del Consiglio Regionale del Piemonte e pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale.

La nuova norma, che pone il Piemonte come regione all’avanguardia a livello nazionale, permetterà a comunità di persone, enti e imprese di scambiare tra loro l’energia prodotta da fonti alternative. Legambiente, anche attraverso il “Manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili” sottoscritto da centinaia di sindaci in tutta Italia, sollecita da diversi anni una modifica della legge nazionale che ad oggi prevede che possano produrre e vendere energia solo cooperative o consorzi storici, e che obbliga i singoli privati a rivendere il proprio surplus alla rete. Continua a leggere “Via libera alle comunità energetiche. Legambiente: “Una grande opportunità per il territorio. Il Governo segua l’esempio del Piemonte””

Plastica nei laghi Maggiore e d’Orta, i dati di Goletta dei Laghi: 2,5 rifiuti ogni metro quadrato di spiaggia, il 75% è plastica 

Plastica nei laghi Maggiore e d’Orta, i dati di Goletta dei Laghi: 2,5 rifiuti ogni metro quadrato di spiaggia, il 75% è plastica 

Legambiente cerca 230 giovani per azioni di pulizia e sensibilizzazione contro l’abbandono di rifiuti 

unnamed

Il problema del marine litter, e in particolare l’invasione della plastica, non riguarda soltanto i mari e gli oceani, ma anche fiumi e laghi.

E se per altri paesi gli studi su questi ambienti erano già stati condotti, per l’Italia la prima volta è stata quella della Goletta dei Laghi che tre anni fa, assieme ad Enea ha allargato il proprio fronte di indagine anche alle microplastiche, ossia le particelle di plastica con dimensione inferiore ai 5 millimetri, nelle acque interne.

Quest’anno, sono state aggiunte ricerche sui rifiuti di grandi dimensioni presenti nell’ambiente di spiaggia e, come sul mare, il problema è presente anche sulle sponde lacustri.

Lo dimostra la prima indagine svolta da Legambiente, su protocollo Enea, che ha monitorato 20 arenili ubicati nei laghi Iseo, Maggiore, Como, Garda e Trasimeno dove sono stati trovati una media di 2,5 rifiuti ogni metro quadrato di spiaggia, per un totale di 2183 rifiuti censiti. Anche in questo caso plastica si conferma la regina indiscussa tra i materiali più trovati, con un percentuale del 75,5%.

Rifiuti che possono frammentarsi così in milioni di particelle e provocare danni alla biodiversità: e, come dimostrano i dati già raccolti da Legambiente ed Enea, la cui indagine è proseguita anche quest’anno, i laghi non sono esenti dal problema delle microplastiche, un inquinamento di difficile quantificazione e impossibile da rimuovere totalmente.  Continua a leggere “Plastica nei laghi Maggiore e d’Orta, i dati di Goletta dei Laghi: 2,5 rifiuti ogni metro quadrato di spiaggia, il 75% è plastica “

Una nuova funzione per Alessandria today

Una nuova funzione per Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è nata circa otto mesi fa, in questo beve periodo abbiamo ampliato la redazione con l’aumento degli autori, fra i quali c’è chi è appena arrivato e quanto prima verrà presentato con un apposito post (nel blog ci sono già diverse sue poesie, la biografia e un intervista).

Schermata 2018-08-05 a 18.01.17

In questo seppur breve periodo abbiamo cercato di farla crescere mediante un aumento del numero e della qualità dei post, cercando per quanto possibile di interpretare gli interessi dei visitatori, un primo obiettivo di questa prima fase di vita del blog che crediamo di avere raggiunto, considerando che abbiamo registrato 161.000 visite, oltre 1000 follower e visitatori da 130 paesi.

Recentemente abbiamo deciso di ulteriormente migliorare le prestazioni dello stesso con una nuova funzione che prevede sei sezioni: Cronaca, Politica, Ambiente, Cultura – Eventi e Scrittori. Continua a leggere “Una nuova funzione per Alessandria today”

Abbandono rifiuti, così non va!, la soluzione è una sola, di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Negli anni scorsi sui social e non solo, c’era chi si lamentava e polemizzava sul servizio di raccolta dei rifiuti, dando esclusivamente la colpa ad AMIU prima e ad Amag Ambente poi e conseguentemente all’Amministrazione di Centro Sinistra, in carica all’epoca.

Solo una minoranza di cittadini obiettivi riconosceva che le maggiori responsabilità erano da imputare agli incivili che favoriti dall’anonimato dei cassonetti su strada (in passato erano porta a porta) li abbandonavano impunemente.

Ora da circa sette mesi la città è governato da una nuova Amministrazione di Centro Destra, che in campagna elettorale si era impegnata, fra l’altro, a migliorare la pulizia della città e il servizio di raccolta rifiuti. Continua a leggere “Abbandono rifiuti, così non va!, la soluzione è una sola, di Pier Carlo Lava”

Torna il progetto “Energia in Energia” con la gara di scienze “produrre energia pulita per una città sostenibile, ecologica e sicura per la salute degli abitanti”

Torna il progetto “Energia in Energia” con la gara di scienze “produrre energia pulita per una città sostenibile, ecologica e sicura per la salute degli abitanti”

pro Foto 2_Gara Scienze_2017-2018

La straordinaria partecipazione di più di 850 studenti alessandrini delle scuole primarie e secondarie di primo grado, lo scorso maggio, all’epilogo della prima edizione di “Energia in Energiala Gara di Scienze: “Produrre energia pulita per l’ambiente” ha messo in luce, per un verso, l’intrinseca qualità della proposta didattico-scientifica e, per altro verso, il “terreno fertile” che la realtà alessandrina esprime e che consente di sviluppare esperienze in cui la familiarizzazione con il concetto di energia si coniuga efficacemente con la sensibilità ai temi del risparmio energetico, dell’uso efficiente delle risorse e alla riqualificazione complessiva dell’ambiente.

Su questi presupposti, l’Amministrazione Comunale di Alessandria — con lo specifico coinvolgimento dell’assessore Cherima Fteita (con deleghe per la “Smart City” e per le Politiche Giovanili) e dell’assessore Silvia Straneo (con delega ai Servizi Educativi e Scolastici) — ha sollecitato gli Enti promotori della prima edizione del progetto a proporre nuovamente l’esperienza e a consolidarla ulteriormente. Continua a leggere “Torna il progetto “Energia in Energia” con la gara di scienze “produrre energia pulita per una città sostenibile, ecologica e sicura per la salute degli abitanti””

Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…

Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Questa, si avvia ad essere una delle estati più calde della storia, gli esperti, tra l’altro, consigliano alle persone anziane di non uscire nelle ore più calde del giorno e quindi in particolare al pomeriggio per non rischiare malori a volte anche fatali.

Marte?

Il termometro che segna temperature con punte anche di 38*-40°, unitamente ad un elevato tasso di umidità fanno percepire al corpo umano un livello di calore, che oltre ai problemi durante il giorno rendono quasi impossibile dormire la notte.

Questa mattina intorno alle cinque, dopo la solita notte quasi insonne di questo periodo, mi sono alzato e affacciandomi alla finestra per sentire se c’era un po di fresco proveniente dal giardino, guardo verso l’orizzonte dopo gli ultimi palazzi del quartiere Borsalino, Alessandria Sud-Est in direzione Genova e vedo in cielo un punto luminoso.

Perbacco è Marte, possibile?, proprio ieri si parlava che sarebbe stato visibile anche ad occhio nudo, ancora mezzo assonnato corro a prendere la mia Nikon, trovo un punto di appoggio alla finestra e con il massimo del teleobiettivo disponibile scatto velocemente alcune fotografie. Continua a leggere “Ecco gli effetti del caldo e della carenza di sonno…”

Nuovo sistema di raccolta e smaltimento rifiuti: “prudenza e non ritardo il motivo dell’avvio 2019”.

Nuovo sistema di raccolta e smaltimento rifiuti: “prudenza e non ritardo il motivo dell’avvio 2019”.

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio

Tortona: Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, l’Assessore all’Ambiente Davide Fara, interpellato sul nuovo sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ha avuto modo di fornire utili chiarimenti, mettendo in risalto l’attenzione e la prudenza dell’Amministrazione Comunale.

L’introduzione del nuovo sistema, deciso dal Consorzio Smaltimento Rifiuti (CSR) per ambiti (Acqui, Ovada, Novi e Tortona) impatterà pesantemente sulle attuali abitudini dei cittadini, ragion per cui si intende realizzare, prima dell’avvio del nuovo servizio, un’adeguata campagna di informazione, sensibilizzazione e “inserimento” al nuovo sistema, attraverso incontri con i privati, con le categorie produttive e commerciali, con gli Amministratori di condominio, come già fatto in occasione del progetto di comunicazione ambientale promosso da CSR e SRT SpA, in collaborazione con i Comuni, per sensibilizzare le Istituzioni scolastiche presenti nel territorio del Consorzio alla trasformazione dei servizi di raccolta rifiuti. Continua a leggere “Nuovo sistema di raccolta e smaltimento rifiuti: “prudenza e non ritardo il motivo dell’avvio 2019”.”

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Proclamata la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”.

 unnamed

E’ stata proclamata questa mattina a Milano la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”. Una grande area naturale e di biodiversità, con un patrimonio impagabile di servizi ecosistemici, culturali e sociali, che raggiunge nel complesso oltre 332.000 ettari di estensione a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

Un importante risultato che premia il lavoro della Riserva della Biosfera Valle del Ticino, che nel 2017 ha presentato una nuova candidatura per estendere l’area MAB sino al confine svizzero includendo l’intero ambito del Lago Maggiore, dei Comuni rivieraschi e il territorio afferente al Parco Nazionale della Val Grande e del Parco regionale del Campo dei Fiori. Continua a leggere “Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” “

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” 

Proclamata la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”.

Unknown

E’ stata proclamata questa mattina a Milano la nuova Riserva della Biosfera MAB “Ticino Val Grande Verbano”. Una grande area naturale e di biodiversità, con un patrimonio impagabile di servizi ecosistemici, culturali e sociali, che raggiunge nel complesso oltre 332.000 ettari di estensione a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

Un importante risultato che premia il lavoro della Riserva della Biosfera Valle del Ticino, che nel 2017 ha presentato una nuova candidatura per estendere l’area MAB sino al confine svizzero includendo l’intero ambito del Lago Maggiore, dei Comuni rivieraschi e il territorio afferente al Parco Nazionale della Val Grande e del Parco regionale del Campo dei Fiori. Continua a leggere “Legambiente: “Importante occasione per affermarsi polo d’eccellenza del turismo sostenibile e della protezione della biodiversità” “

Agosto… E…STATE freschi lungo il po! nel Bosco della Pastrona

Agosto… E…STATE freschi lungo il po! nel Bosco della Pastrona

Questo slideshow richiede JavaScript.

A pochi passi dal centro di Casale Monferrato, si trova il Bosco della Pastrona, definito bosco urbano per indicare un’area pensata per il tempo libero, che non presenta però le caratteristiche del giardino di città. Il prato dell’area attrezzata è costituito dalle erbe che crescono spontaneamente, così come gli arbusti e gli alberi circostanti sono quelli che erano già presenti prima. Su una superficie adiacente. di circa 15 ettari. sono state invece messe a dimora oltre 10.000 piante, tutte appartenenti a specie arboree e arbustive autoctone, per ricostituire il bosco tipico delle sponde del fiume (definito “bosco ripariale”). L’area è attraversata da sentieri e percorsi ciclopedonali, con diverse difficoltà di approccio: dal più semplice, per famiglie, alla “pista nera” per i più esigenti.

Il Bosco Pastrona, situato sulla sponda destra del fiume Po, nella zona compresa fra la traversa del Canale Lanza e la piscina Montecarlo, nel quartiere Ronzone, è raggiungibile percorrendo via XX Settembre fino al fondo (da piazza Castello, in direzione Coniolo-Pontestura) e poi svoltando a destra, verso la piscina Montecarlo, presso cui si devono parcheggiare le auto. Le biciclette possono invece proseguire oltre la sbarra fino all’area attrezzata, posta a circa 100 metri, e usufruire dei percorsi ricavati nel bosco. Continua a leggere “Agosto… E…STATE freschi lungo il po! nel Bosco della Pastrona”