Siamo alberi

Siamo alberi,
fradici di pioggia settembrina.
Rami
su cui spiccano foglie lucide
luccicanti
non ancora secche d’autunno.

Abbiamo occhi
ma dove nessuno può sapere
giù
alla base
in punta di radice
atti a ricercare nutrimento eterno.

E sono occhi saggi
che leggono nel cuore
trascurando superflui fronzoli.
Quelli li regaliamo a illusi di vanità,
così convinti da costruirci un mondo,
e non è certo il nostro.

Alberi siamo
indissolubilmente uniti al centro della Terra,
per questo possiamo vedere il mondo
al di sopra di brume mattutine
e piangere di pioggia
per non poter volare.

Sovico 3 settembre 2017
Patrizia Varnier

Tutti i diritti riservati all’autrice

Patrizia Varnier