La Buona Destra del Piemonte rilancia il grido di allarme e preoccupazione proveniente dai vertici regionali di Anaao-Assomed relativo alla situazione in atto nei Pronto Soccorso piemontesi

“In queste ore si registrano 427 pazienti che, in attesa di un posto letto, rimangono fermi sulle barelle dei Pronto Soccorso della nostra Regione”, dichiara Claudio Desirò, Coordinatore Regionale del Partito, “Una situazione che stride rispetto all’incremento di posti letto basso e medio intensivi dichiarati dalla Regione solo pochi giorni fa”.

“Il 13 Gennaio scorso, l’Assessorato alla Sanità piemontese ha ufficializzato un aumento di più di 900 posti letto, tra sanità pubblica e privata”, continua Desirò, “ma i dati diffusi oggi mettono in dubbio che questi siano posti letto realmente disponibili e non solo teorici”.

“Considerando i dati ufficiali dei ricoveri e confrontandoli con la situazione che si registra nelle strutture ospedaliere, qualcosa non torna: in queste settimane non vi è stato un aumento di ricoveri tale da saturare il numero di posti letto messi teoricamente a disposizione”, conclude Desirò.

La Buona Destra Piemontese continua a monitorare la situazione in corso denunciando da mesi le difficoltà che si registrano quotidianamente e che, andando oltre ad annunci roboanti, non sembrano essere affrontate in modo adeguato e parzialmente risolutivo.

Esprimiamo la nostra solidarietà verso tutti gli operatori sanitari che continuano a lottare in condizioni non ottimali e la nostra vicinanza ai pazienti, ricoverati e non, che non riescono ad usufruire di un’assistenza sanitaria adeguata.

Buona Destra Piemonte