SpiazzALessandria Spettacolo itinerante

Giovedì 19 maggio 2022 .Ore20.30

Piazza Santa Maria di Castello, Alessandria.

Con:Renza Borello, Massimo Brioschi, Luigi Di Carluccio, Monica Lombardi, Luciano Ponticello

Realizzazione:Compagnia Teatrale Gli Illegali, BlogAL

Spettacolo realizzato con il contributo del C.I.S.S.A.C.A. Consorzio Servizi Sociali Alessandria nell’ambitodel progettoLINK

PRENOTAZIONEOBBLIGATORIA

Sito web: www.illegali.it/prenota

Appuntamento in Piazza Santa Maria di Castello alle ore 20.30

Lo spettacolo, che sarà condotto in modalità itinerante attraverso un percorso ad anello percorribile a piedi, durerà al massimo un’oraemezza.

Lamanifestazionesi svolgeràconqualsiasicondizionemeteo(oquasi…)

Giovedì19maggio2022alleore20.30tornaSpiazzALessandria,lacittàcomenonl’avetemaivistaecomemailarivedrete!!!

Lo spettacolo itinerante, grottesco ed esilarante, con aneddoti, curiosità, e cabaret, condurrà i partecipanti alla scoperta di alcuni monumenti della città.

Sapevate che dopo gli Umiliati ad Alessandria arrivarono gli Impestati? E che la statua di Gagliaudo fu rimossa da Santa Maria di Castello perché urlava? E che l’ultimo discendente dei Guasco ha un accento strano?

Se siete all’oscuro di tutto ciò vi aspettiamo!! Guest Star l’Architetto Meier!!

L’Associazione BlogAL ringrazia il C.I.S.S.A.C.A. Consorzio Servizi Sociali Alessandria per il contributo al progetto LINK e le associazioni compagne di avventura in questo percorso APS Sine Limes, Human Art, Lab121 Coworking

Comespettatorequaliregoledevorispettare?

Poche e semplici:

I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti.

Progetto LINK C.I.S.S.A.C.A. Aps Sine Limes Human Art Lab121

Coworking

Sito web: www.illegali.it/prenota

Avvisa se, dopo aver prenotato, non potessi venire. Goditi lo spettacolo in serenità.

ProgettoLINK

“Il Pil misura tutto eccetto quello che rende la vita degna di essere vissuta”. Con questa affermazione Bobby Kennedy, fratello del più famoso JFK e anch’egli morto tragicamente nel pieno della carriera politica, apriva la strada a una serie di riflessioni, per la maggior parte inascoltate, che mettevano in guardia la nostra società dalla pulsione di ricondurre in maniera meccanica la felicità e il benessere delle persone a dei meri indicatori economici/quantitativi.

A distanza di 60 anni, e nel pieno di una pandemia che sembra non voler terminare, quelle parole risuonano ancora più profetiche: se c’è una cosa che il Covid19 ci ha insegnato è infatti proprio l’importanza delle relazioni, dei legami di senso con i nostri familiari e amici più stretti, ma anche e soprattutto di quelli deboli, che seppure in maniera impercettibile, danno senso e costruiscono il contesto del nostro agire quotidiano.

Sulla base di queste premesse, nell’ambito del Bando “Co-progettazione di interventi a favore di persone prive di una rete familiare e/o di nuclei familiari fragili” promosso dal C.I.S.S.A.C.A, nasce la proposta di LINK, un progetto di Welfare di Comunità per il quartiere di Borgo Rovereto ad Alessandria presentato dall’Associazione Sine Limes di concerto a BlogAL, Lab121 e Human Art.

Un progetto appunto di comunità, promosso da organizzazioni fortemente radicate sul territorio di riferimento, che si pone non tanto l’obiettivo di prendere in carico fragilità e vulnerabilità manifeste, ma di costruire le condizioni di un empowerment collettivo nell’area di riferimento, nella convinzione che il benessere delle persone sia un concetto intrinsecamente multidimensionale non ascrivibile a un mero intervento/servizio, ma il risultato di un intrecciarsi di fattori dove la dimensione relazionale, di auto riconoscimento, il valore dei legami insomma, giochi un ruolo decisivo.