C’è sempre un tempo

che diverso appare

un tempo che scorre

e spesso si perde come

fiume sul mare,

c’è un tempo che avevi

sul foglio una lacrima scesa

un bacio regalato

un sorriso sbiadito

e quel tempo è volato

e diverso è tornato

sul libro di un tempo

che mai ha avuto

il suo tempo perfetto.

C’è un tempo che amavi

i contorni e i profondi

i rilievi e i margini erano solo

confini di un tempo lontano,

c’è un tempo che sospiri

al tramonto di un mare

di una foglia ingiallita

di un verde sbiadito.

C’è sempre un tempo

e in quel tempo è il reale

con il sogno a volare.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web