Io ti parlo spesso

non posso stare in questo silenzio,

le tue labbra tacciono

forse per nostalgia

di un futuro che è andato via,

ma parlo e te lo ripeto

che questo amore

non è finito,

non può volare come un niente

solo perchè te ne sei andato

improvvisamente

e neppure mi hai concesso

il bacio dell’addio,

lo so che avresti voluto

ma il destino ti ha preso

e come un fiume in piena

ti ha trascinato verso un altro mare.

Io ti parlo spesso

di fronte alla tua sedia

vuota e sola

in questa camera dove

ogni cosa sembra così lontana

tanto la stanza è diventata

ampia e immensa

come la tua lontananza.

E rido pure sull’incoscienza

di specchiarmi in me stessa

a parlare contro il niente

o nessuno che per me invece

sono tanta consolazione,

e t’amo sempre

e pure questo è amore.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: Zack Zdrale: Conversation