DISABILI PENALIZZATI DAL REDDITO DI CITTADINANZA

DISABILI PENALIZZATI DAL REDDITO DI CITTADINANZA

“PAGANO (PRESIDENTE ANMIC): “E’ UNA BEFFA, QUESTO REDDITO DI CITTADINANZA NON MIGLIORA AFFATTO LA CONDIZIONE DEI DISABILI E LE PENSIONI DI INVALIDITA’ PURTROPPO NON AUMENTERANNO. SIAMO PRONTI ALLA MOBILITAZIONE.” 

Schermata 2019-02-06 a 09.15.06

La Presidente provinciale degli invalidi civili (ANMIC) di Alessandria, Maria Luisa Cotroneo, si attendeva che dopo mesi di ripetute promesse sul nuovo reddito di cittadinanza, giunti alla fase operativa, fosse decente che tale provvedimento avrebbe dovuto “automaticamente” innalzare tutte le misere pensioni di invalidità, ancora ferme a 285 euro al mese. Invece oggi “prevale fra i disabili – rimarca la Cotroneo – delusione e sconcerto.”

Ci aveva pensato già qualche ora fa il Presidente nazionale Nazaro Pagano ad evidenziare le ragioni di tale insoddisfazione: “Il testo sul reddito di cittadinanza finalmente presentato ieri sera dal Governo delude le legittime aspettative di migliaia di cittadini con disabilità che in concreto si vedranno esclusi, nella stragrande maggioranza dei casi, da ogni beneficio collegato all’introduzione del reddito di cittadinanza.

In questa nuova guerra fra poveri innescata da tale misura il mondo della disabilità viene anzi danneggiato. Sarebbe stato più semplice ed equo garantire a tutti un semplice aumento seppur minimo dell’importo, compatibile con la copertura finanziaria disponibile, mantenendo così fede alle promesse elettorali. Consapevoli delle difficoltà di bilancio – aggiunge Pagano – noi della Anmic avevamo nei giorni scorsi anche fatto pervenire al Governo una serie di richieste concrete per migliorare il testo della bozza di decreto.” Continua a leggere “DISABILI PENALIZZATI DAL REDDITO DI CITTADINANZA”

Disabili in piazza venerdì 8 febbraio: fa tappa anche a Torino la mobilitazione per chiedere l’aumento della pensione di invalidità

Disabili in piazza venerdì 8 febbraio: fa tappa anche a Torino la mobilitazione per chiedere l’aumento della pensione di invalidità

Anche l’Ufficio H della UIL di Alessandria, sportello informativo e di consulenza per le persone con disabilità e le loro famiglie, parteciperà il prossimo venerdì 8 febbraio alla manifestazione a Torino per chiedere l’aumento delle pensioni di invalidità.

12900992_625665190932586_2832981922566958248_o.jpg

La manifestazione che si svolgerà a Torino, alle 16 davanti alla Prefettura, rientra all’interno di una mobilitazione nazionale che coinvolge diverse città come Roma, Palermo e Pavia. A scendere in piazza saranno i disabili e i loro familiari indignati con il Governo per l’esclusione dalla Finanziaria di misure a sostegno del loro sostentamento. La manovra finanziaria, infatti, si concentra sul reddito di cittadinanza e Quota 100, ma ha escluso più di 820 mila persone con disabilità.

Anche ad Alessandria nella sede UIL di Via Fiume 10 è ormai da tempo presente uno sportello informativo e di consulenza per le persone con disabilità e le loro famiglie, aperto ogni martedì mattina dalle 9.30 alle 11.30 per offrire assistenza legale, tutela e agevolazioni sul posto di lavoro, informazioni sull’indennità di accompagnamento, assistenza sanitaria, pensioni di invalidità civile e molto altro ancora. Continua a leggere “Disabili in piazza venerdì 8 febbraio: fa tappa anche a Torino la mobilitazione per chiedere l’aumento della pensione di invalidità”

Un successo per il convegno sull’inserimento lavorativo per i disabili visivi, di Valter Scarfia

Press-IN anno XI / n. 305

Il Nazionale.it del 30-01-2019

Unsuccesso per il convegno sull’inserimento lavorativo dei disabili visivi

TORINO. Circa 3.000 posti di lavoro per disabili vacanti nella sola provincia di Torino, dove gli iscritti al collocamento sono 36.000. Con le debite proporzioni, la situazione è la stessa in tutto il Piemonte, ma le aziende faticano ad assumere, spesso a causa di stereotipi o pregiudizi, e il lavoro da compiere in termini culturali e di sensibilizzazione è enorme. È quanto emerso in occasione del convegno dedicato all’inserimento lavorativo dei disabili visivi, organizzato dall’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) delPiemonte nella prestigiosa cornice di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale.

La mattinata ha avuto il merito di riunire personalità provenienti da ambiti diversi: al dibattito hanno preso parte i rappresentanti di istituzioni, università, agenzie, imprese e associazioni. “Tutti i relatori,ciascuno dal suo punto di vista – dice il presidente di UICI Piemonte, Adriano Gilberti, che ha aperto i lavori del convegno – hanno lanciato un messaggio chiaro: non è più il tempo delle logiche assistenzialiste. Le persone disabili non sono costi aziendali “a perdere”.

Al contrario, se messi nelle giuste condizioni, possono diventare risorse preziose, come tanti inserimenti di successo dimostrano, sia in ambito pubblico che privato. Le tecnologie per l’inclusione ci sono, ma servono fiducia e impegno da parte di tutti. Le professioni “storiche” (quella del centralinista e del fisioterapista) hanno ancora valore, ma oggi più che mai bisogna esplorare strade alternative epuntare su una formazione di qualità. Ai disabili visivi le potenzialità e le possibilità non mancano”.

Dopo i saluti del presidente Gilberti, a fare gli “onori di casa” è stato il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti, che ha portato i saluti dell’intera assemblea. Durante la mattinata è intervenuta anche l’assessore regionale al Lavoro, Gianna Pentenero, la quale ha sottolineato l’impegno dellaRegione per trovare alternative alle professioni di una volta, ampiamente soppiantate dalla tecnologia, sottolineando “l’importanza di riorganizzare servizi di inserimento delle persone disabili, partendo dalle potenzialità dei singoli da un’attenta analisi dei fabbisogni delle aziende per dare risposta alle migliaia di persone iscritte nelle liste speciali. Continua a leggere “Un successo per il convegno sull’inserimento lavorativo per i disabili visivi, di Valter Scarfia”

IL DRAMMA DI ACHILLE E LA TARTARUGA, di Valter Scarfia

“DAL MIO BLOG: http://vscarfia.comm “.

Alessandria: Nei miei corsi agli insegnanti di sostegno, a proposito di tecnologia legata alle disabilità, espongo sempre questo binomio: Achille e la tartaruga. Achille è l’evoluzione tecnologica, veloce, impetuosa, straripante. La Tartaruga: lenta, impacciata, confusa.

Più volte ho evidenziato Luci ed Ombre della tecnologia; indubbi vantaggi che consentono di svolgere diverse mansioni che prima erano precluse ma, contestualmente, inducono dipendenze, ansia da prestazione. Quando un disabile ha acquisito una abilità tecnologica e sarebbe pronto per sfuttarla a pieno, ecco che Achille è già corso avanti imponendo nuove tecnologie, nuove opportunità e la Tartaruga mestamente deve faticosamente fare un balzo in avanti.

Quale insegnamento possiamo trarne da tutto ciò? è proprio possibile che la Tartaruga possa diventare Achille? oppure, non sarebbe meglio per tutti che Achille diventasse la Tartaruga?
Le “lepri tecnologiche”, che corrono sempre più velocemente con il solo scopo di arrivare prime, non sapranno costruire un mondo duraturo, pacifico e solidale. Continua a leggere “IL DRAMMA DI ACHILLE E LA TARTARUGA, di Valter Scarfia”

Anffas e Avis: due medaglie d’oro

Anffas e Avis: due medaglie d’oro

Casale Monferrato: La ricorrenza, nei primi giorni di dicembre, di due Giornate Internazionali dedicate alle persone con disabilità (3 dicembre) e al volontariato (5 dicembre) costituisce l’occasione per l’Amministrazione di conferire la Civica Benemerenza a due associazioni particolarmente attive nella città.

casale teatro3

Sabato 1 dicembre, durante il partecipato concerto del San Bartolomeo Gosper Choir alla chiesa di Sant’Antonio, organizzato per festeggiare il cinquantenario dell’Anffas di Casale Monferrato (Associazione Nazionale Famiglie Fanciulli e Adulti Subnormali), è stata consegnata dal sindaco Titti Palazzetti alla presidente Giovanna Bevilacqua Scagliotti la medaglia d’oro con la seguente motivazione: “L’impegno di Giovanna Bevilacqua Scagliotti è costantemente ispirato ai fondamentali valori umani della solidarietà e dell’aiuto al prossimo.

Nel corso della sua pluridecennale presidenza della sezione Anffas di Casale Monferrato ha lottato con straordinario amore e costanza per la tutela dei diritti e dei bisogni delle persone con disabilità, migliorandone la qualità della vita, promuovendone l’inserimento sociale e fornendo risposte concrete e adeguate alle istanze sociali e affettive delle persone in difficoltà e dei loro nuclei familiari.

Il suo agire e vivere dall’interno la realtà quotidiana della disabilità la rendono inoltre preziosa interlocutrice per le istituzioni, con le quali ha sempre condotto una fattiva e proficua collaborazione nell’ambito socio-assistenziale. Continua a leggere “Anffas e Avis: due medaglie d’oro”

Alessandria celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Alessandria celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

3 dicembre 2018

La data del 3 dicembre quale “Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità” è stata indicata (con la Risoluzione 47/3) dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1981 Anno Internazionale delle Persone Disabili – per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

dis IMG_1214dis IMG_1215

Dal luglio del 1993 — come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite – il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità.

Tema del 2018 (“Empowering persons with disabilities and ensuring inclusiveness and equality”) è il coinvolgimento delle persone con disabilità nel garantire l’inclusione e l’uguaglianza, come parte dell’Agenda 2030 che ha incluso la salute e il benessere per tutti fra i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni.

Alessandria si inserisce nel novero delle Città che, nel mondo, sottolineano l’importanza di questo momento e soprattutto di questi temi (da promuovere non per un solo giorno, ma durante l’intero anno) e lo fa celebrando la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità con una serie di obiettivi e di iniziative un vero e proprio carosello di eventi predisposti dalle singole Associazioni alessandrine — che sono stati presentati ufficialmente nella conferenza stampa odierna. Continua a leggere “Alessandria celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità”

Vietato ai disabili, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano Alessandria

All’attenzione dell’Assessore ai lavori pubblici Giovanni Barosini

Alessandria: Villaggio Borsalino, quartiere Galimberti. Vorrei proporre alcune foto che mostrano quante barriere e ostacoli devono affrontare ogni giorno nella nostra città i disabili, gli anziani con problemi di mobilità e le persone costrette a muoversi su una carrozzina.

Speriamo che l’Amministrazione comunale faccia qualcosa, perché è una situazione invivibile.

aaa img-20171209-wa00041505780219

 

Marciapiedi troppo alti, anche nelle vicinanze di una casa di riposo, scivoli dalla pendenza errata; qui siamo al quartiere Borsalino, ma nei prossimi giorni, purtroppo, aggiungerò altre foto riguardanti diverse zone di Alessandria.

Foto di Pier Carlo Lava

Associazione Abilitando, un aiuto concreto alla comunità dei disabili

Associazione Abilitando, un aiuto concreto alla comunità dei disabili

Prosegue la collaborazione tra Abilitando e il Rotary International con l’obiettivo di dare un aiuto concreto alla comunità dei disabili, i cui bisogni sono emersi anche durante l’organizzazione dell’evento Abilitando 2017. La folta partecipazione di pubblico e l’importanza dell’evento, sottolineata anche dal riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica e dall’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo ha permesso all’associazione di elaborare alcuni progetti con il Rotary club di Alessandria in stretta sintonia con enti e associazioni del territorio alessandrino.

Grazie al finanziamento del Grappolo un comitato composto da diversi Rotary Club del basso Piemonte e della Liguria, l’Associazione Abilitando è riuscita a completare con consulenza mirata in ambito tecnologico, una serie di tre progetti inerenti l’inserimento lavorativo, scolastico e sociale di persone con disabilità.

Il primo progetto sarà presentato lunedì 25 giugno alle ore 17,00 presso l’Orto Botanico di Alessandria. E’ stato elaborato in stretta collaborazione con l’associazione RNA Natura e Ragazzi e ha come filo conduttore la “green therapy” e l’ortoterapia la cui efficacia è dimostrata nell’ambito di molte patologie psichiatriche: curare un fiore e una pianta insegna al bambino e all’adolescente come curare sé stesso. Continua a leggere “Associazione Abilitando, un aiuto concreto alla comunità dei disabili”

Un passaggio pedonale per disabili al quartiere Borsalino, a quando tutti gli altri?, di Pier Carlo Lava

dav

Un passaggio pedonale per disabili al quartiere Borsalino, a quando tutti gli altri?
di Pier Carlo Lava
Alessandria: I problemi e la necessità dei relativi lavori pubblici (con tempi a volte lunghissimi o mai fatti), rappresentano le gioie e i dolori dei cittadini, pertanto la loro soluzione dovrebbe essere posta in cima all’agenda politica, di tutte le Amministrazioni comunali che vogliano dimostrare interesse nei confronti della comunità.
Al quartiere Borsalino in via Moccagatta dopo un periodo di interruzione per il maltempo, sono ripresi e terminati i lavori per realizzare un passaggio pedonale per i disabili, nel tratto antistante la Clinica Città di Alessandria.
Così come segnaliamo quanto di positivo viene effettuato, ci corre l’obbligo evidenziare che in tutto il resto del quartiere non esiste uno scivolo dai marciapiedi, nemmeno sulle diverse strisce pedonali. Continua a leggere “Un passaggio pedonale per disabili al quartiere Borsalino, a quando tutti gli altri?, di Pier Carlo Lava”

Un passaggio pedonale per i disabili e non solo, di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Come ben sappiamo muoversi in città per le persone disabili, ma anche solo con problemi di deambulazione è un impresa complicata dalle numerose barriere architettoniche e da problemi di varia natura, che sovente rendono complessi e persino impossibili i loro spostamenti.

Da alcuni giorni in via Moccagatta, all’altezza della clinica Città di Alessandria, l’impresa Fino sta realizzando un intervento per creare un passaggio pedonale che potrà essere utilizzato anche dalle persone disabili in carrozzella.

L’opera in questione, che salvo nevicate, dovrebbe essere ultimata entro la settimana, prevede l’apertura del cordolo del marciapiede antistante il Centro Pianeta Sport e dello spartitraffico centrale e le strisce pedonali, consentendo un collegamento diretto alla clinica.

FAVA, DISABILI: “MENTRE I VERTICI SPENDEVANO PER HOTEL E RISTORANTI, LE MISURE PER LE PERSONE CON DISABILITÀ ERANO ASSENTI”

disabili

Corte dei Conti, apertura dell’anno giudiziario: centinaia di migliaia di euro sottratti agli interventi a favore degli assistiti nell’indifferenza degli organi preposti ai controlli.

Palermo, 23/02/2018 – “Nei giorni scorsi ho incontrato una delegazione di familiari di persone con disabilità, che mi hanno evidenziato in particolare tutti i limiti nell’erogazione dei servizi e le gravissime carenze del settore. Oggi dalla Corte dei Conti, ad apertura dell’anno giudiziario, arriva la conferma di come centinaia di migliaia di euro siano stati sottratti agli interventi a favore degli assistiti nell’indifferenza degli organi preposti ai controlli”.Lo dichiara Claudio Fava, deputato regionale de I cento passi, in merito alla relazione del Presidente Luciana Savagnone illustrata oggi.
Per Fava “Siamo davanti ad una mala gestione doppiamente insopportabile, perché oltre a erodere i fondi pubblici si è tradotta in mancata assistenza. Mentre i vertici dell’Iridas spendevano in hotel e ristoranti, le misure di sostegno e integrazione per le persone con disabilità erano assenti.””Dal Governo regionale – conclude Fava – ci aspettiamo che non si limiti alla solita presa d’atto ma intervenga concretamente per la garanzia dei diritti dei cittadini con disabilità”.

http://www.nebrodiedintorni.it/2018/02/fava-disabili-mentre-i-vertici.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+blogspot%2FvvFmz+%28Nebrodi+e+Dintorni%29

 

BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI: ALLA SICILIA 4,4 MILIONI

delrio-ministro-0

Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Le Regioni ripartiranno a loro volta i finanziamenti ricevuti ai Comuni richiedenti per contribuire alle spese dei privati cittadini. Il riparto dei 180 milioni è il seguente: Sicilia 4,4 milioni. Dopo la firma, il decreto verrà pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed entrerà in vigore dopo quindici giorni da quella data.

Roma, 15 febbraio 2018 – E’ stato reso oggi parere positivo dalla Conferenza Unificata alla proposta di riparto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, di 180 milioni di euro alle Regioni, per contribuire al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Il Ministro Delrio firmerà quindi il decreto interministeriale di concerto con il Ministro dell’Economia delle Finanze, Pier Carlo Padoan, e il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti.La misura è stata voluta dal Governo inserendo nel Fondo Investimenti, previsto dalla legge di Bilancio 2017, il rifinanziamento della legge 13 del 9 gennaio 1989, “Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”, che dal 2003 non veniva rifinanziata.Questi fondi, molto attesi dalle Regioni e dai cittadini, coprono buona parte dei fabbisogni inevasi fino al 2017, segnalati negli ultimi mesi dalle Regioni al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.Le Regioni ripartiranno a loro volta i finanziamenti ricevuti ai Comuni richiedenti per contribuire alle spese dei privati cittadini. Continua a leggere “BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI: ALLA SICILIA 4,4 MILIONI”