Momenti di poesia. SUGGESTIONI DI PIZZO BIANCO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. SUGGESTIONI DI PIZZO BIANCO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

 

sugestioni.jpg

SUGGESTIONI DI PIZZO BIANCO

Silenziosamente seducente.
Candidamente donna.
Adorni la tua pelle di pizzo bianco.
Preziosamente femmina.
Sorriso inconsapevole
di misteriosa sensualità.

Mariangela Ottonello

foto tumbir

Momenti di poesia. SERA DI LUGLIO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. SERA DI LUGLIO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

67336147_663035610869147_2978359210443538432_n

SERA DI LUGLIO

Il viso del cielo trascolora:
pallido bambino stanco.
Si abbandonano i monti
alle carezze fresche della sera.
L’ombra percorre le vie
col suo passo silenzioso.
Il paese accoglie la luna
nel suo grembo di pace.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. LIBELLULA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. LIBELLULA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Libellula.jpg

LIBELLULA

Libellula, insegnami a volare
sopra l’infinito vuoto del mondo.
Le tue ali son trama leggera
di un impalpabile sogno.

Portami lontano,
dove nessuno può arrivare.
Fammi vedere la vita
con i tuoi occhi.

Si spegne un cuore
che si ferma alle apparenze.
Cerco nell’aria una magia nuova,
che inviti a credere nell’assoluto.

Mariangela Ottonello

Un attimo di poesia. IL SOGNO DELL’ERBA BIONDA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Un attimo di poesia. IL SOGNO DELL’ERBA BIONDA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

l sogno.jpg

IL SOGNO DELL’ERBA BIONDA

Priva di vita, ormai inaridita,
l’erba bionda sfiorisce.

Oscilla al vento
come inanimata
e asciutta è la sua voce.

Eppure si erge fiera
nel momento
del suo morire.
Il suo sogno non è
finito ancora.

Nuova vita verrà
da chi ha saputo
nei verdi anni
spargere il suo seme.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. RACCOGLIENDO LE MORE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. RACCOGLIENDO LE MORE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Raccogliendo.jpg

RACCOGLIENDO LE MORE

Quando raccolsi profumate more,
sulle labbra sentii una gran dolcezza,
della succosa polpa il buon sapore.
Mi accorsi solamente, giunta a casa,
che le spine del rovo, ingelosite,
graffi rossi mi avevano lasciato
sopra la pelle delle braccia nude.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. LE COSE INUTILI, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. LE COSE INUTILI, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

e cose

LE COSE INUTILI

Le foglie gialle,
le rose appassite.
Le mele acerbe
e quelle già marcite.

Son cose irrilevanti,
trascurate,
considerate inutili,
scartate.

I cuori infranti,
i bambini non nati,
gli omosessuali,
i migranti annegati.

Persone irrilevanti,
trascurate,
considerate inutili,
scartate.

Nell’immondizia
un giorno getteremo
anche la luna nuova
perché è vero,
a cosa serve
se non può nemmeno
dar luce al cielo?

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. CULLA AZZURRA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. CULLA AZZURRA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

61501804_647030812469627_1599366441444835328_o.jpg

CULLA AZZURRA

Mi affaccio sul mare,

appoggiata a un cuscino di fiori.

Il loro profumo di sole

mi inonda di gioia leggera.

Un promontorio si sporge sull’acqua,

come una nave ancorata,

pronta a salpare.

Una fila di bianche case

è incastonata nella roccia.

Sembra un sorriso.

Come una culla azzurra

dondola il mare.

Mariangela Ottonello

Foto di Rosa Rampulla

Momenti di poesia. LE ROVINE DI UN SOGNO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. LE ROVINE DI UN SOGNO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

65682483_644804346025607_1914341175221813248_o.jpg

LE ROVINE DI UN SOGNO

Ecco cosa farò:

indosserò il mio sorriso migliore

e uscirò tra la gente,

ma dentro il cuore

ho un cimitero pieno di croci,

un lago di dolore.

Dentro di me c’è la rabbia

di un sogno che nasce e muore,

l’impotenza di non poterlo

tenere in vita.

Fuori c’è il mondo,

i passi, le voci, i rumori,

ma nel profondo

c’è un tremore di lacrime,

un amaro silenzio che avvelena

lentamente il mio sangue.

Sono crollate ormai

le certezze immutabili.

Cammino ferendomi

sulle macerie della vita:

le rovine di un sogno.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. I MIEI OCCHI PARLANO DI TE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. I MIEI OCCHI PARLANO DI TE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

I miei

I MIEI OCCHI PARLANO DI TE

I miei occhi parlano di te

e lo fanno con carezze di luce.

Illuminano l’aria tutt’attorno,

spargendo amore.

I miei occhi contengono il tuo sorriso,

la tua voce di musica.

Con l’allegria di una bambina

lanciano coriandoli di gioia.

Sono le finestre aperte

di un cuore dilatato.

Disegnano il tuo viso

nel cielo immenso.

Parlano con le foglie, l’erba, i fiori

un silenzioso linguaggio incantato.

Esprimono lieti l’intatto stupore

che ogni giorno il tuo amore

riesce a dare.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. LA STATUA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. LA STATUA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

la statua

LA STATUA

Anche una statua muta
può parlare alla mente.
Ha contorni di storia,
solidità di marmo.
Nel tempo resta ferma,
testimonianza d’arte.
Vessillo di bellezza
radicato nel cuore.

Mariangela Ottonello
Autrice di Click Di Versi del gruppo Phoesia

Momenti di poesia. FUSIONE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. FUSIONE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

61430839_621276015045107_8896094317718798336_n

FUSIONE

Se mi appoggio a te,
la luce è con noi.
Siamo uniti.
La nostra è una fusione d’anime.

Mariangela Ottonello

Autrice di Click Di Versi del gruppo Phoesia

Momenti di poesia. I MELI IN FIORE , di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. I MELI IN FIORE , di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

I MELI IN FIORE.jpg

I MELI IN FIORE

Alberi fioriti intorno a me.
Nuvole bianche e leggere
aggrappate ai rami.
Qualcuno sta cantando?
No, è solo il vento
che fa udire il suo flauto
nella pianura.

Colmo di luce, il cielo
invade d’azzurro
persino i pensieri.
Caravelle di sogni
salpano dalla mente
senza una meta.

Rarefatto si mescola al respiro
il profumo del nettare dei meli.
Non trovo neanche una parola
che possa descrivere il silenzio.

Mariangela Ottonello

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo 

VIVERE SOGNANDO

Effimere speranze,
vani sogni
elabora la mente,
ma senza di essi
sarebbe il nulla.
La vita chiede di più
dell’esistere semplicemente.
L’uomo, il cui pensiero vola alto,
non teme di cadere.
Chi sta fermo a guardare
non conosce l’ebbrezza del cielo.

Mariangela Ottonello 08/06/2014

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

58570738_604629773376398_4962044350646190080_o.jpg 

VIVERE SOGNANDO

Effimere speranze,
vani sogni
elabora la mente,
ma senza di essi
sarebbe il nulla.
La vita chiede di più
dell’esistere semplicemente.
L’uomo, il cui pensiero vola alto,
non teme di cadere.
Chi sta fermo a guardare
non conosce l’ebbrezza del cielo.

Mariangela Ottonello 08/06/2014

Momenti di poesia. FANTASIA CELESTE,di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. FANTASIA CELESTE,di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

55887891_590961384743237_4530852156936290304_n.jpg

FANTASIA CELESTE

Vorrei un giorno fidanzarmi al cielo,
tutta vestita di rosea seta
come un fragrante fiore di magnolia.
Vorrei il lembo di un mantello azzurro
per farne un angolo di paradiso.
Al sole di un sorriso asciugherei
le mie lacrime fresche di rugiada.

Mariangela Ottonello 02/04/2019