UN SILENZIO, di Silvia De Angelis

donna afumata9076

S’affievolisce un seme di luce

nell’impulso cangiante della sera.

Grovigli di pensieri

si mescolano

a una lieve assenza

invaghita

d’un breve soffio senza sole.

Saggia lontani aromi

persi in uno scialle di nebbia

e quel “vedere non vedere”

acuisce il senso

d’un nesso tenue di memoria.

Si fa concerto muto

nello stupore d’un silenzio

ancorato all’idea d’un cerchio

che retroceda d’un giro

per far ritorno

a un seducente barlume del passato

indenne da sapienza di maturità

@Silvia De Angelis

Federica Sassaroli: “Il piccolo principe ed io”. Spettacolo gratutito – a cura di Marina Vicario

DOPPIO APPUNTAMENTO PER FEDERICA SASSAROLI: L’ATTRICE PORTA IN SCENA IL SUO SPETTACOLO “IL PICCOLO PRINCIPE ED IO”, IN VERSIONE ITALIANA E IN
VERSIONE PLURILINGUE AL TEATRO GIACOMETTI DI NOVI LIGURE (AL).

Federica Sassaroli, attrice, regista, autrice e speaker, sarà in scena con il suo spettacolo “Il Piccolo Principe ed io” domenica 17 Novembre ore 16 presso il Teatro Giacometti di Novi Ligure. La Città di Novi Ligure, insieme ai Comuni di Alessandria, Tortona e Ovada, ha aderito al progetto denominato “Alleanze Educative” selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

L’ingresso è gratuito.

Lunedì 18 Novembre alle ore 9 lo spettacolo nella versione scolastica e plurilingue (italiano,
inglese, spagnolo e francese) sarà messo in scena per i ragazzi dell’IC di Novi 1.
L’adattamento del testo è stato scritto e diretto dalla stessa Sassaroli, con l’aiuto di Marta Molinari per il movimenti scenici e con le musiche originali di Matteo Calabrò.
In questa versione dello spettacolo, basato sul celebre racconto di Antoine de Saint-Exupéry, “Il piccolo principe”, si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Ma ecco materializzato il messaggio che Antoine De Saint-Exupéry ha dato nel suo libro senza tempo: “L’essenziale è invisibile agli occhi”. In scena una sola attrice farà apparire, con la magia della narrazione e di semplici elementi scenografici, storie e personaggi di una pietra miliare della letteratura. In uno spazio apparentemente vuoto gli spettatori si ritroveranno in bilico tra verità e magia , tra azione ed ascolto, tra comicità ed intimità . Una versione che restituisce tutta la magia e la forza del teatro che non ha bisogno di orpelli, per presentare una storia d’amore e d’amicizia per imparare a guardare in profondità se stessi e la relazione con gli altri. Continua a leggere “Federica Sassaroli: “Il piccolo principe ed io”. Spettacolo gratutito – a cura di Marina Vicario”

Momenti di poesia. I nodi e le ombre dei miei giorni di Grazia Denaro

53161744_620605195050517_485975450758152192_n

Mattino di pioggia

batte sui vetri,

guardo fuori dalla finestra

e tutto un fluttuante sotto l’acqua

che il vento disperde

e schizza in ogni dove.

 

Non vedo più la strada

che tante volte

abbiamo percorso insieme

avvolti dall’incantevole

groviglio di emozioni

che emanavano le nostre anime.

 

Non c’era niente di più bello

di noi due che ci amavamo

con ogni respiro.

 

Alzo gli occhi al cielo sospirando

e ti cerco nell’apogeo grigio

di novembre gravido di pioggia

che mi risponde lacrimando

sui nodi e le ombre

dei miei giorni.

 

@Grazia Denaro@

 

 

I grandi amori, di Antonietta Fragnito

 

Apparire

 

Noi ci parliamo d’ amore ogni volta che ci odiamo
E ci amiamo forte tutte le volte che non ci cerchiamo
Perche’ siamo dei sofisticati
Ci piace il pathos
L’ inganno
L’ agguato
Ci piace tirarla per le lunghe
Siamo certi che chi non cede vince
Noi passiamo il resto dei giorni a spiare la resistenza l’ uno dell’ altro
I grandi amori sono così
plateali e tragici
Amano sovvertire ogni stupida regola

Una riflessione su: MARE SENZ’ACQUA, di Silvia De Angelis

Una riflessione su: MARE SENZ’ACQUA, di Silvia De Angelis

Qui il link della poesia:

https://alessandria.today/2019/11/15/mare-senzacqua-di-silvia-de-angelis/

MARE SENZ’ACQUA, di Silvia De Angelis

di Pier Carlo Lava

Quando la poesia racconta la vita, le emozioni, i sentimenti e la nostra continua ricerca dell’essere che forse non troveremo mai… Se manca la vera essenza del nostro essere quotidiano, che forse oggi non si ricerca più… non c’è bisogno vagare nel deserto quando anche tra la follia umana che circonda la solitudine dell’anima ci inaridisce inesorabilmente l’esistenza.

Conferenza stampa

Le SS.VV. sono invitate a partecipare alla conferenza stampa indetta per il giorno

martedì 19 novembre alle ore 17,30

presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale

per la presentazione della Mostra “ORMIG: 70 anni di storia del sollevamento ad Ovada”, organizzata in collaborazione con l’accademia Urbense di Ovada-

Cordiali saluti.

Ovada, 15 novembre 2019

Il Sindaco
Paolo Giuseppe Lantero

Intervista a Bruno Volpi, autore del giallo “L’occhio di drago”

Intervista a Bruno Volpi, autore del giallo “L’occhio di drago”

di Pier Carlo Lava

Alessandria today e Alessandria post sono liete di intervistare per i reciproci lettori lo scrittore alessandrino Bruno Volpi, autore del giallo appena uscito in libreria “L’occhio di drago”. La mail della casa editrice per chi volesse ordinare online il libro e riceverlo poi a casa senza spese di spedizione: info@erbamolyeditore.it

Bruno Volpi, alessandrino, geologo di professione, scrittore per passione. In questi giorni esce il tuo romanzo giallo “L’occhio di drago” Erba Moly Editore. Vuoi presentarti ai nostri ascoltatori?

Ecco, parliamo appunto di te come scrittore. Come ti è nata questa passione?

Veniamo allora al romanzo. Una storia ambientata nella nostra città. C’è una ragione particolare per questa scelta?

Hai introdotto il protagonista, il commissario Badalotti. Ma, in realtà, c’è anche un ispettore che lo aiuta nelle indagini.

Ci racconti qualcosa della storia?

Il tuo romanzo può anche vantare un’introduzione molto speciale.

Il libro è in vendita da questa settimana. Dove lo possiamo trovare?

Per concludere, dicci due motivi per acquistare il tuo libro.

video intervista: https://youtu.be/lijchMBtjoI

Corso Arte e Architettura

Italia Nostra Alessandria 12° Corso Arte e Architettura. Le origini del presente. La formazione della società contemporanea nella Storia, nell’Arte e nell’Architettura degli ultimi 70 anni

Italia Nostra

docente data Titolo lezione
Francesca PETRALIA
Presidente Italia Nostra Alessandria
Enzio NOTTI – Presidente Onorario Italia Nostra Alessandria
Fiorenza TENTO
Presidente Ordine degli Architetti della Provincia di Alessandria
12/11/2019

Presentazione corso
Prof. Arch. Sergio Boidi Prolusione
Leonardo Architetto
Prof.ssa Maria Luisa Caffarelli
19/11/ 2019 Architettura senza futuro: edifici industriali in via dismissione o di riutilizzo da monumenti di archeologia industriale a effimeri spazi creativi ad Alessandria
Dott. Fabio Fracchia
Arch. Silvia Rapetti 26/11/2019 Il Canale Carlo Alberto: la storia di un opera che si intreccia con quella della città di Alessandria: dall’agricoltura all’energia dal dopoguera ad oggi
Arch. Elisabetta Orsi 03/12/2019 Una Cittadella dello Sport per Tortona
Comandante Nucleo TPC Torino (in attesa di conferma) 14/01/2020 Tutela dei Beni Culturali contemporanei l’incidenza del fenomeno nelle attività condotte dal Comando TPC, normativa e legislazione Continua a leggere “Corso Arte e Architettura”

Coppia aperta, quasi spalancata

Infinito Srl e TIEFFETEATRO Milano

19 | 24 NOVEMBRE
PRIMA MILANESE

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

Di Dario Fo e Franca Rame
Con Chiara Francini e Alessandro Federico
Regia Alessandro Tedeschi

Antonia è sposata da tempo con un marito che non l’ama più.
È costretta ad accettare una relazione dietro l’altra da parte dell’uomo, che definisce la loro come una “coppia aperta”.
Inizialmente la donna, contrariata, prova tristezza, che sfocia più volte in vari tentativi di suicidio.
Poi, si rende conto di essere ancora giovane e di poter iniziare una nuova vita.
Proprio quando ha la strada libera, il marito comincia ad essere geloso, tanto da impedirle la storia con un fisico candidato Premio Nobel.

Una classica commedia all’italiana che racconta la tragicomica storia di una coppia di coniugi, figli del sessantotto e del mutamento della coscienza civile del bel paese.

L’evoluzione del matrimonio borghese è vista alla luce delle riforme legislative degli anni Settanta e le trasformazioni dei nuclei familiari e del loro andamento dal punto di vista socio-antropologico. Scritto da Dario Fo e Franca Rame, “Coppia aperta…quasi spalancata” porta in scena la psicologia maschile e la relativa insofferenza al concetto di monogamia.

La regia è di Alessandro Tedeschi, già interprete straordinario di CARROZZERIA ORFEO.

Rappresenta uno degli spettacoli più popolari degli anni ottanta in Italia. In Germania ha riscosso un tale successo da essere proposta in ben 30 teatri contemporaneamente.

BIGLIETTERIA

PREZZI
• Intero – 30.00 € + 2.00 € prevendita
• Ridotto over 65/under 14 – 15.00 € + 1.50 € prevendita

ABBONAMENTI

10 ingressi + 2 omaggi: € 240,00
5 ingressi: € 140,00

Abbonamenti Community:

10 ingressi + 2 omaggi: € 120,00
5 ingressi: € 70,00

TEATRO MENOTTI
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 02 36592544 – biglietteria@tieffeteatro.it

ORARI BIGLIETTERIA
Dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Domenica ore 14.30 | 16.00 solo nei giorni di spettacolo

Acquisti online
Con carta di credito su http://www.teatromenotti.org

ORARI SPETTACOLI
Martedì, giovedì e venerdì ore 20.30
Mercoledì e sabato ore 19.30 (salvo diverse indicazioni)
Domenica ore 16.30
Lunedì riposo

Momenti di poesia. Io andavo, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Io andavo, di Stefania Pellegrini

Io andavo con il cuore stretto
tra le vie la mente a cercare
proprio quella
la strada nota
e in sudore affannata
s’appigliava a ogni impronta
a ogni curva conosciuta.
Brancolava incerta
tra i colori, le forme
delle case, della scuola
odorava fresco il selciato
e nell’aria smaniava ansiosa.
Mamma non c’era più
a ricordare.
Quella… no, forse l’altra
… eccola infine
radiosa bianca
la casa
nei bagliori del tramonto.
Mamma dov’eri?
Forse accanto.
Ma triste me
a cui non era dato sentirti.

Stefania Pellegrini
(dalla raccolta Isole)

E’ SOLTANTO UN CUMULO DI FORTI PENSIERI

E’ soltanto un cumulo di forti pensieri
di passati giorni migliori,
e su tutto poi passa l’inverno
a posare un manto di neve
perchè bianco rimanga il ricordo
per non soffrire,
è soltanto un cumulo di gioie e dolori
di luci e colori,
e su tutto poi si posa il calore
di un fuoco a bruciare
perchè rimanga nel cuore
solo un dolce tepore.
E’ soltanto un cumulo di forti pensieri
saperti ancora adesso e vederti ieri,
e su tutto scoprire il nostro futuro
che ha posato i giorni del nostro cammino,
per nascondere una ruga o un nuovo male,
per continuare senza più pensare.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Aiutateci ad Aiutarvi

UNIONE SINDACALE DI BASE
VIGILI DEL FUOCO
ALESSANDRIA

AIUTATECI AD AIUTARVI

Le luci dei riflettori si stanno inesorabilmente spegnendo sul tragico omicidio dei tre vvf e del erimento di altri due vvf avvenuto a Quargnento.

Non avevamo dubbi sulla solidarietà e vicinanza della gente che in questi tristi giorni ha imostrato con un grande affetto a testimonianza del ruolo sociale che questo corpo azionale dei vvf espleta nel paese a favore indistintamente di tutti i cittadini di ogni ordine, rado sociale e colore della pelle.

Le benefiche sottoscrizioni economiche che si susseguono a sostegno delle famiglie di chi a perso la vita e di chi dovrà anticipare le spese x le cure mediche sono un’altra imostrazione di solidarietà che va a colmare il vuoto istituzionale del governo attuale e dei recedenti che si sono susseguiti.

Ora leggiamo di iniziative x intitolare strade..addirittura che la città diventi città dei pompieri on raduni..convegni sulla falsa riga di cortina d’mpezzo e che la decisione spetterebbe al
ministero interno.

Crediamo che, seppur di lodevole impatto, ai vigili del fuoco e ai cittadini in questo momento
serva altro come priorità assoluta.

Ad Alessandria e provincia siamo costretti a lavorare con organici ridotti, manca personale,
gli automezzi sono vecchi e sempre in riparazione, la formazione e i mantenimento di tempo
libero e gratuitamente, stipendi e pensioni da paura.

Sono anni che denunciamo queste cose a chi ci rappresenta politicamente e
istituzionalmente …dx sx di tutti i colori…stelle e pianeti….il nulla ..solo passerelle mediatiche
e..pacche sulla schiena .

I CITTADINI DEVONO SAPERE CHI RINGRAZIARE NEL CASO DI RICHIESTA AIUTO ON POTESSIMO ARRIVARE A TEMPO O DOVER SCEGLIERE TRA UN INCENDIO O N SOCCORSO PERSONA.

PERTANTO SE VERAMENTE AI POLITICI LOCALI E NAZIONALI STA VERAMENTE A UORE UN CORPO NAZIONALE DEI VVF AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ SI DIANO A FARE NEL METTERE IN CONDIZIONI DI POTER LAVORARE AL MEGLIO CON IGNITÀ.

Una riflessione su: Apparire agli altri, di Silvia De Angelis

Una riflessione su: Apparire agli altri, di Silvia De Angelis

Qui il link della poesia:

https://piercarlolava.blogspot.com/2019/11/apparire-agli-altri-di-silvia-de-angelis_14.html?showComment=1573888425996#c956478352429311849

Apparire.jpg

di Pier Carlo Lava

Apparire conta più di essere?… Un’altra ennesima, bellissima e profetica poesia di un futuro che è già adesso, che vuole essere un messaggio quanto mai attuale nell’oggi fatto più di apparenza per strappare consensi e like, che di sostanza nell’essere che non si ricerca quasi più, come se fosse inutile e persino controproducente, tanto superficiale è la valutazione che viene fatta solo con lo sguardo dell’altro che incontriamo…. brava Silvia

Valeria Quarta e Giovanni Ruffino in un raffinato concerto all’Isola Ritrovata, di Lia Tommi

Alessandria: Valeria Quarta e Giovanni Ruffino saranno in concerto all’Isola Ritrovata , in via santa Maria di Castello, ad Alessandria, il 16 novembre dalle ore 22.

Valeria Quarta, cantautrice e percussionista di Torino, inizia il suo percorso canoro nell’ambito del Jazz, studiando al centro di formazione musicale Amadeus Mozart di Torino.
Si appassiona alla musica tradizionale del Sud Italia, specializzandosi in piccole percussioni e tamburi a cornice.
La sua natura musicale resiliente le fa prendere parte a numerosi progetti, come: Le tre sorelle, “canti e musiche tradizionali del Sud Italia, “Folkatomik” la tradizione del Sud Italia incontra l’elettronica, “Senzafili,canzone d’autore.

Giovanni Ruffino, piemontese doc, autore, compositore, interprete, chitarrista e contrabbassista,molto noto in Francia per le sue interpretazioni di Georges Brassens in piemontese che ha tradotto con Roberto Rivoira.
Le sue composizione percorrono un universo musicale personalissimo che lui stesso definisce “tra jazz e musica classica contemporanea”: melodie accurate ed eleganti, accompagnate da testi poetici veicolati da una voce profonda ed un’interpretazione autentica. In Francia si è esibito in molto festival ed eventi, spesso in duo col clarinettista Piero Ponzo