Proiezione del film “Leningrad Cowboys Go America “, di Lia Tommi

Laboratorio Anarchico Perlanera Via Tiziano Vecellio 2, Alessandria

Venerdì 23 alle ore 21.00 al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). Ingresso gratuito.

Leningrad Cowboys Go America

Turbati dal fatto che il loro bassista è rimasto congelato suonando all’aperto durante la notte e dal giudizio di un impresario che li ritiene la peggiore banda musicale della tundra, i Leningrad Cowboys decidono di andare a tentare la fortuna in America. Sfoggiando acconciature bizzarre e con scarpe a punta a forma di gondola, costoro, insieme al loro manager Vladimir e alla bara contenente il corpo congelato del bassista, sbarcano negli Stati Uniti. Rifiutati da un agente di New York ed ingaggiati per una festa nuziale in Messico, dopo aver comprato una fatiscente e smisurata automobile, affrontano l’avventuroso viaggio esibendosi in squallidi locali e cambiando musica ad ogni tappa: country, jazz, rhythm and blues, rock.

#TiAscolto: un progetto di sostegno alla genitorialita’, di Lia Tommi

Alessandria: “#TiAscolto“, progetto promosso dal Comitato dei Genitori di Spinetta Marengo, in collaborazione con II Bianconiglio e sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2018, realizza interventi di sostegno alla genitorialità grazie all’apertura di un punto d’ascolto e l’attivazione di incontri periodici con professionisti specifici.

Grazie ad un monitoraggio effettuato con il corpo docente e gli operatori dei Servizi Sociali, del Servizio Extrascuola e del Centro Gioco, è emersa la presenza di alunni con poca capacità attentiva, ritmi di apprendimento lenti, difficoltà socio-relazionali. Una condizione di disagio che si è evidenziata anche nel loro comportamento, con condotte problematiche che sono il riflesso del disagio sociale, culturale, economico vissuto all’interno del contesto di riferimento. Inoltre, dalla conoscenza e dal confronto con le famiglie, sono emersi casi in cui la presenza e l’attenzione dei genitori nei confronti dei figli sono quantitativamente e qualitativamente scadenti, causando vissuti di inadeguatezza, bassa autostima, scarsa fiducia e consapevolezza delle proprie potenzialità.

Per tali criticità, il Comitato attiva uno sportello di ascolto: un luogo di riferimento in cui le famiglie dell’area della Fraschetta di Spinetta possono rivolgersi ad esperti per affrontare problemi legati al disagio sociale e a questioni educative e relazionali. Accanto allo sportello, il progetto attiva una serie di incontri con il coinvolgimento di professionisti del settore per rispondere alle necessità palesate dalle famiglie. Continua a leggere “#TiAscolto: un progetto di sostegno alla genitorialita’, di Lia Tommi”

Maramao cresce: una fattoria didattica e un BioAgriturismo sociale a Canelli, di Lia Tommi

Canelli: Maramao, grazie al sostegno ottenuto nell’ambito del Bando 2018 per il progetto “BioAgriturismoSociale Maramao”, ha attivato, accanto alle attività agricole e di trasformazione dei prodotti della Cooperativa, una fattoria didattica e un bioagriturismo sociale, con l’obiettivo di creare ulteriori percorsi di inclusione ed autonomia abitativa per soggetti svantaggiati.

Il progetto si inserisce in un’ottica di sviluppo della Cooperativa con investimenti strutturali e l’avvio, in primis, dell’attività di fattoria didattica. Tramite la fattoria didattica, si propongono alle scuole del territorio di Asti e alla popolazione/turisti in generale, dei percorsi di relazione con la diversità, sia culturale che fisica o psichica.

Presso il locale adibito a fattoria didattica, vengono proposti dei percorsi con una triplice valenza didattica legata alla sostenibilità ambientale, attraverso la conoscenza di pratiche legate all’agricoltura biologica; alla valorizzazione delle diversità culturali, tramite la consapevolezza delle pratiche agricole e delle abitudini alimentari di altre popolazioni del mondo; alla diversità e fragilità, attraverso una relazione diretta tra le classi e i conduttori dei percorsi laboratoriali. I percorsi proposti vengono, infatti, gestiti e condotti da migranti e soggetti svantaggiati soci della Cooperativa che possono così portare la loro esperienza diretta.

L’intento del progetto è quello di realizzare, in fase successiva, un’attività bio-agrituristica dove avviare dei percorsi di inserimento lavorativo e di autonomia abitativa per soggetti svantaggiati. I percorsi di autonomia lavorativa ed abitativa, vengono concordati e supervisionati in rete con gli Enti di provenienza delle persone segnalate, al fine di garantire un corretto approccio al percorso di autonomia e nel rispetto delle capacità e potenzialità delle persone.

La Società Cooperativa Agricola Maramao è nata a seguito di un progetto di start up di impresa agricola avviato dalla Cooperativa CrescereInsieme, con un gruppo di rifugiati ospiti di progetti SPRAR ed un gruppo di cittadini e proprietari terrieri. Maramao ha sede a Canelli e coltiva in modo biologico certificato, producendo ortaggi, uva, nocciole e prodotti trasformati del territorio. Attraverso la coltivazione biologica dei terreni, la vendita diretta e la trasformazione dei prodotti agricoli, Maramao intende promuovere relazioni di fiducia sul territorio, formazione professionale in agricoltura biologica e inserimenti lavorativi.

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017) di Cesare Moceo

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017) di Cesare Moceo

tumblr_pwj7rdSYv51turrjgo1_500.jpg

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017)

È l’alba

M’aggiro negli angusti spazi
del mio futuro

impaurito dal loro diventar ardente fornace
al soffio caldo del vento

infiammato dal fuoco nemico
che cova sotto le ceneri della mente

nel suo giacere vergognosamente oppresso dal peso infame della cattiveria umana.

E io

agnello di Dio

m’inerpico sui colli della mia fede

brucandone i principi
e saziandomi di quelle erbe

imperlate di sempre fresca rugiada

E là vivo,lontano dagli incanti(1972)

Sono ancora qua

ad aspettare i miei incanti

trafitto dai rimpianti

ad ammirare e avvolgere di simpatia
chi nelle drammatiche occasioni

realizza la concordia delle anime
lungi dell’interesse e dall’egoismo personale.(2017)
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

foto tumbir

Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Quando le comunicarono, festanti, che c’era l’emancipazione Jezabel non ne volle sapere niente e borbottò fra sè che ogni occasione era buona per far caciara.

tumblr_pq7sdgdfZr1r4i0qwo1_540.jpg

Nel giro di qualche giorno, quando si cominciò a capire che nessuno sarebbe stato inseguito con i cani per essere frustato, se non peggio, se ne andarono quasi tutti. Jezabel restò tenacemente nella sua capanna e fu solo la fame che la spinse a chiedere, fra la decina di negri rimasti, se non fosse arrivata la fine del mondo.

“No” le rispose il vecchio Cam, mogio, “è la libertà ch’è arrivata. È finita la schiavitù; l’hanno abrogata. Non siamo più schiavi, non l’hai capito?”

“Sì, questo l’ho capito” sbuffò lei. “Ma non si mangia più? Pure lo stomaco è stato abrogato?”

“Noi teniamo mais, fagioli, stoccafisso, farina. Tu non hai niente? Vieni a mangiare da noi più tardi.”

Jezabel corse da padron Thomas e lo interpellò, spaventata:

“Massa Thomas, io per mangiare devo andare da Cam ora?”

“Cosa vuoi da me, Jezzy? Non lo vedi che la tenuta va in rovina? Che il tabacco non lo cura più nessuno?

Avevo sessantadue schiavi. Ora, con la mia famiglia siamo in sedici. Dobbiamo cucinare noi per te?”

“Massa, se Miriam e Constanza non ci sono più posso sbrigare io le faccende della casa padronale.” Continua a leggere “Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori”

Momenti di poesia. MAI RASSEGNATI..  di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. MAI RASSEGNATI..  di Rita Frasca Odorizzi

tumblr_pq7sdgdfZr1r4i0qwo1_540.jpg

MAI RASSEGNATI..

Sofferenti spighe di rughe,
tracciano nei nostri occhi,
un paradiso spento,
nel calvario che ci accompagna,
come un nascosto cammino
ai confini di un nulla,
su su per la salita,
che porta alle croci, dove
ognuno prende la sua e geme..
geme pensando al peso
che dalle spalle tracima,
come un fiume in piena,
e la pelle trasfigurata, suda
del nostro odore pregno
di passione folle, trasfuso,
sul quotidiano intento,
con i fili che trinciano,
carne e viscere, marionette
che il Burattinaio scuote
.. e noi soffriamo, come Prometeo, per un fuoco che ci riscaldi il sangue pagandone le conseguenze..
E ci mangiava il cuore,
qui nel campo,
dove il grano matura,
dove i papaveri si accendono
di un fulgore assoluto,
assetato di un amore
mai rassegnato..
ma Divino..sacro di poesia..

foto tumbir

Momenti di poesia. Sciogli quello spago, di Gianni Lovera

Momenti di poesia. Sciogli quello spago, di Gianni Lovera

68476059_897496040598039_1917129420745736192_n

Sciogli quello spago
slega le tue ali
ora puoi volare,
ma prima inizia a sorridere
perché sennò sarà come volare e non sentire il vento
Apri il tuo cuore
e quella dolce brezza Sciogli quello spago
slega le tue ali
ora puoi volare,
ma prima inizia a sorridere
perché sennò sarà come volare e non sentire il vento
Apri il tuo cuore
e quella dolce brezza falla entrare dentro.

giannilovera

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

teatro tumblr_p9xn3ymJe81r9q232o1_1280.jpg

Spenti i riflettori all’improvviso

come quando a teatro…

 

ti sovreccitavi

scarpe fini eleganti

cravatta in tono

nel buio del loggione più critico

quello più erudito

il più spietato

l’occhio avvampato

di curiosità.

 

L’amica bella

dalle ciglia ben truccate

la mente assente

sparate sul palcoscenico

in balia ancora dell’altro

che t’aveva appena preceduto

a cui stringevi la mano

la coscia ferma

per sentirla calda nell’oscurità

mentre dal basso potenti

perfette si alzavano le voci

per conflitti intelligenti

gentili quasi servili. Continua a leggere “Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso”

POESIA DEL ‘200 DANTE ALIGHIERI, di Silvia De Angelis

Dante Alighieri, nasce a Firenze tra il 21 maggio e il 21 giugno del 1265 da una famiglia della piccola nobiltà. Le sua vita è strettamente legata alle vicende politiche della città in cui vive che, al momento della sua nascita, era in procinto di divenire la più potente tra le città dell’Italia centrale. Stando alle notizie contenute nella Vita Nova, il prosimetro autobiografico composto tra il 1292 e il 1293, Dante conobbe Beatrice nel 1274 all’età di nove anni, salvo poi rincontrarla solo nove anni dopo e perderla per sempre nel 1290. La Vita Nova, oltre a dare testimonianza della vicinanza alla poetica dello stilnovo, fornisce indicazioni importanti circa l’influenza della filosofia aristotelica e tomistica della sua formazione.

355df2038790375b00221dcc4b839c4a

Sin dal 1293 la sua vicinanza alla corrente dei guelfi bianchi comporta non pochi problemi: si trova infatti a difendere Firenze dalle ingerenze di Bonifacio VIII procurandosi, nel 1300, di essere convocato davanti a papa Caetani per rispondere dell’accusa di corruzione proprio quando a Firenze, con un abile colpo di mano, andavano al potere i guelfi neri. Condannato alla confisca dei beni, al rogo degli immobili e a morte qualora fosse rientrato su suolo fiorentino, Dante si trova all’improvviso a vivere la condizione di esule. Seguono lunghissimi anni di peregrinazioni, di speranze e di vette artistiche che lo conducono a Forlì, Bologna, Padova, nella Trevigiana, nella Lunigiana, nel Casentino, a Lucca, Parigi, Verona e, infine, a Ravenna, dove morì per malaria nel 1321.

6f0b4937221aca8b5a7a83074ffd0410

La prima opera di Dante sono le Rime, una raccolta di poesie giovanili che testimoniano la vicinanza alla poetica stilnovistica e alle istanze cortesi, cui fanno seguito la già citata Vita Nova, il Convivio, un’opera in volgare rimasta incompleta il cui scopo era trattare i grandi temi della filosofia (cosmologia, metafisica, politica…), il De vulgari eloquentia, un trattato linguistico atto a individuare, nel particolarismo linguistico italiano, un volgare da eleggere a lingua poetica, il De monarchia, sulle prerogative del potere secolare della papa e di quello imperiale, e, naturalmente, la Divina Commedia, capolavoro poetico che consacrerà l’autore a imperitura memoria. Tra le opere minori possiamo ricordare le tredici Epistole, importanti per ricostruire gli anni dell’esilio, le Egloghe e la Quaestio de aqua et terra. Continua a leggere “POESIA DEL ‘200 DANTE ALIGHIERI, di Silvia De Angelis”

Variazione gare Campionato Serie C

CAMPIONATO SERIE C 2019-2020
VARIAZIONI GARE –
1a GIORNATA DI ANDATA – 25 AGOSTO 2019
La Lega, in relazione alle condizioni metereologiche, anche a ratifica delle richieste avanzate dalle società
interessate, a modifica di cui al Com. Uff. n.4/DIV del 13.08.2019, ha disposto per le sottonotate gare le
seguenti variazioni:
GIRONE B
TRIESTINA GUBBIO Domenica Ore 16.30 Stadio “Nereo Rocco”, Trieste
GIRONE C
CATANZARO TERAMO Domenica Ore 16.30 Stadio “Nicola Ceravolo”, Catanzaro
CAVESE PICERNO Domenica Ore 20.45 Stadio “R. Menti”, Castellammare di Stabia
MONOPOLI VIBONESE Domenica Ore 18.30 Stadio “Vito Simone Veneziani”, Monopoli
VIRTUS FRANCAVILLA REGGINA Domenica Ore 16.30 Stadio “Giovanni Paolo II”, Francavilla Fontana
VITERBESE CASTRENSE PAGANESE Domenica Ore 18.30 Stadio “Enrico Rocchi”, Viterbo

Super stage all’estero di ANGA-CONFAGRICOLTURA, di Lia Tommi

Super stage all’estero di ANGA-Confagricoltura: giovani agricoltori e studenti agraria si formano nelle vigne australiane e nei ranch statunitensi

Gli USA e l’Australia permettono di arricchire il proprio curriculum professionale in tutti i settori collegati all’agricoltura: “Basta parlare un buon inglese e avere pratica certificata nel settore primario. Per l’Australia avere meno di 30 anni, mentre per gli Usa aver compiuto 21 anni, al resto pensiamo noi”. Lo sottolinea Alessandro Calvi di Bergolo, presidente di ANGA Alessandria e componente del comitato di presidenza nazionale, presentando i super stage che offre l’associazione che riunisce i giovani di Confagricoltura.

Le opportunità di tirocinio all’estero – informa l’associazione dei Giovani di Confagricoltura – sono molteplici, riservate non solo ai giovani agricoltori, ma anche agli studenti di Agraria, di Scienze forestali e di Enologia.

“In Australia – fa presente Calvi – si potrà vendemmiare in Barossa Valley, Limestone Coast, Mount Lofty Ranges,, Riverland, Clare Valley, McLaren Vale, West Australia, Mornington, Peninsula, Clare Valley, North-east Victoria, Yarra Valley, North-west Victoria, North Tasmania, Hunter Valley o Riverina. Iscrizioni da settembre per partire a gennaio 2020”.

“Negli Usa – precisa il Presidente provinciale dell’associazione giovanile di Confagricoltura – è possibile effettuare tirocini formativi in tutti i settori agricoli. Per il vitivinicolo l’esperienza californiana può spaziare da Sonoma alla Napa Valley, senza tralasciare l’Oregon, in particolare Willamette Valley con i suoi Pinot noir e Chardonnay, o nello stato di Washington famoso per la produzione di vini pregiati. “Oltre al vino – spiega Mastrandrea – le occasioni sono moltissime, dai grandi allevamenti suinicoli ai ranch, alla ricerca applicata sugli alberi da frutta, ma anche ai programmi di silvicoltura e gestione delle risorse forestali in collaborazione con l’US Forest Service”.

“E’ un’opportunità formativa da cogliere al volo – conclude il presidente dei Giovani di Confagricoltura Calvi – I tirocini vengono cuciti su misura partendo dal proprio progetto di crescita professionale e permettono di arricchire le proprie competenze, confrontando metodi diversi, ma anche approcci culturali e colturali assai distanti dai nostri”.

Attività non autorizzate di sgombero e recupero, di Lia Tommi

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria:

I Carabinieri della Stazione Forestale di Acqui Terme hanno denunciato in stato di libertà due uomini, un 63enne e un 37enne, entrambi marocchini, poiché sul terreno degli stessi (circa un ettaro) sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti di diversa origine e categoria assimilabili a rifiuti urbani, speciali e pericolosi.
L’operazione, avvenuta a seguito di una segnalazione da parte di un privato cittadino, si è conclusa con successo grazie ai servizi di appostamento posti in essere dai Carabinieri.
L’area è stata posta sotto sequestro.
La provenienza dei rifiuti, in base agli accertamenti in corso, potrebbe essere ricondotta ad attività non autorizzate di sgombero e recupero attive sul territorio (c.d. svuotacantine), su cui i Carabinieri Forestali prestano da sempre particolare attenzione.