Proiezione del film “Leningrad Cowboys Go America “, di Lia Tommi

Laboratorio Anarchico Perlanera Via Tiziano Vecellio 2, Alessandria

Venerdì 23 alle ore 21.00 al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). Ingresso gratuito.

Leningrad Cowboys Go America

Turbati dal fatto che il loro bassista è rimasto congelato suonando all’aperto durante la notte e dal giudizio di un impresario che li ritiene la peggiore banda musicale della tundra, i Leningrad Cowboys decidono di andare a tentare la fortuna in America. Sfoggiando acconciature bizzarre e con scarpe a punta a forma di gondola, costoro, insieme al loro manager Vladimir e alla bara contenente il corpo congelato del bassista, sbarcano negli Stati Uniti. Rifiutati da un agente di New York ed ingaggiati per una festa nuziale in Messico, dopo aver comprato una fatiscente e smisurata automobile, affrontano l’avventuroso viaggio esibendosi in squallidi locali e cambiando musica ad ogni tappa: country, jazz, rhythm and blues, rock.

#TiAscolto: un progetto di sostegno alla genitorialita’, di Lia Tommi

Alessandria: “#TiAscolto“, progetto promosso dal Comitato dei Genitori di Spinetta Marengo, in collaborazione con II Bianconiglio e sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2018, realizza interventi di sostegno alla genitorialità grazie all’apertura di un punto d’ascolto e l’attivazione di incontri periodici con professionisti specifici.

Grazie ad un monitoraggio effettuato con il corpo docente e gli operatori dei Servizi Sociali, del Servizio Extrascuola e del Centro Gioco, è emersa la presenza di alunni con poca capacità attentiva, ritmi di apprendimento lenti, difficoltà socio-relazionali. Una condizione di disagio che si è evidenziata anche nel loro comportamento, con condotte problematiche che sono il riflesso del disagio sociale, culturale, economico vissuto all’interno del contesto di riferimento. Inoltre, dalla conoscenza e dal confronto con le famiglie, sono emersi casi in cui la presenza e l’attenzione dei genitori nei confronti dei figli sono quantitativamente e qualitativamente scadenti, causando vissuti di inadeguatezza, bassa autostima, scarsa fiducia e consapevolezza delle proprie potenzialità.

Per tali criticità, il Comitato attiva uno sportello di ascolto: un luogo di riferimento in cui le famiglie dell’area della Fraschetta di Spinetta possono rivolgersi ad esperti per affrontare problemi legati al disagio sociale e a questioni educative e relazionali. Accanto allo sportello, il progetto attiva una serie di incontri con il coinvolgimento di professionisti del settore per rispondere alle necessità palesate dalle famiglie. Continua a leggere “#TiAscolto: un progetto di sostegno alla genitorialita’, di Lia Tommi”

Maramao cresce: una fattoria didattica e un BioAgriturismo sociale a Canelli, di Lia Tommi

Canelli: Maramao, grazie al sostegno ottenuto nell’ambito del Bando 2018 per il progetto “BioAgriturismoSociale Maramao”, ha attivato, accanto alle attività agricole e di trasformazione dei prodotti della Cooperativa, una fattoria didattica e un bioagriturismo sociale, con l’obiettivo di creare ulteriori percorsi di inclusione ed autonomia abitativa per soggetti svantaggiati.

Il progetto si inserisce in un’ottica di sviluppo della Cooperativa con investimenti strutturali e l’avvio, in primis, dell’attività di fattoria didattica. Tramite la fattoria didattica, si propongono alle scuole del territorio di Asti e alla popolazione/turisti in generale, dei percorsi di relazione con la diversità, sia culturale che fisica o psichica.

Presso il locale adibito a fattoria didattica, vengono proposti dei percorsi con una triplice valenza didattica legata alla sostenibilità ambientale, attraverso la conoscenza di pratiche legate all’agricoltura biologica; alla valorizzazione delle diversità culturali, tramite la consapevolezza delle pratiche agricole e delle abitudini alimentari di altre popolazioni del mondo; alla diversità e fragilità, attraverso una relazione diretta tra le classi e i conduttori dei percorsi laboratoriali. I percorsi proposti vengono, infatti, gestiti e condotti da migranti e soggetti svantaggiati soci della Cooperativa che possono così portare la loro esperienza diretta.

L’intento del progetto è quello di realizzare, in fase successiva, un’attività bio-agrituristica dove avviare dei percorsi di inserimento lavorativo e di autonomia abitativa per soggetti svantaggiati. I percorsi di autonomia lavorativa ed abitativa, vengono concordati e supervisionati in rete con gli Enti di provenienza delle persone segnalate, al fine di garantire un corretto approccio al percorso di autonomia e nel rispetto delle capacità e potenzialità delle persone.

La Società Cooperativa Agricola Maramao è nata a seguito di un progetto di start up di impresa agricola avviato dalla Cooperativa CrescereInsieme, con un gruppo di rifugiati ospiti di progetti SPRAR ed un gruppo di cittadini e proprietari terrieri. Maramao ha sede a Canelli e coltiva in modo biologico certificato, producendo ortaggi, uva, nocciole e prodotti trasformati del territorio. Attraverso la coltivazione biologica dei terreni, la vendita diretta e la trasformazione dei prodotti agricoli, Maramao intende promuovere relazioni di fiducia sul territorio, formazione professionale in agricoltura biologica e inserimenti lavorativi.

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017) di Cesare Moceo

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017) di Cesare Moceo

tumblr_pwj7rdSYv51turrjgo1_500.jpg

Lontano dal mio incanto(1972).Trafitto dal rimpianto.(2017)

È l’alba

M’aggiro negli angusti spazi
del mio futuro

impaurito dal loro diventar ardente fornace
al soffio caldo del vento

infiammato dal fuoco nemico
che cova sotto le ceneri della mente

nel suo giacere vergognosamente oppresso dal peso infame della cattiveria umana.

E io

agnello di Dio

m’inerpico sui colli della mia fede

brucandone i principi
e saziandomi di quelle erbe

imperlate di sempre fresca rugiada

E là vivo,lontano dagli incanti(1972)

Sono ancora qua

ad aspettare i miei incanti

trafitto dai rimpianti

ad ammirare e avvolgere di simpatia
chi nelle drammatiche occasioni

realizza la concordia delle anime
lungi dell’interesse e dall’egoismo personale.(2017)
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

foto tumbir

Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Quando le comunicarono, festanti, che c’era l’emancipazione Jezabel non ne volle sapere niente e borbottò fra sè che ogni occasione era buona per far caciara.

tumblr_pq7sdgdfZr1r4i0qwo1_540.jpg

Nel giro di qualche giorno, quando si cominciò a capire che nessuno sarebbe stato inseguito con i cani per essere frustato, se non peggio, se ne andarono quasi tutti. Jezabel restò tenacemente nella sua capanna e fu solo la fame che la spinse a chiedere, fra la decina di negri rimasti, se non fosse arrivata la fine del mondo.

“No” le rispose il vecchio Cam, mogio, “è la libertà ch’è arrivata. È finita la schiavitù; l’hanno abrogata. Non siamo più schiavi, non l’hai capito?”

“Sì, questo l’ho capito” sbuffò lei. “Ma non si mangia più? Pure lo stomaco è stato abrogato?”

“Noi teniamo mais, fagioli, stoccafisso, farina. Tu non hai niente? Vieni a mangiare da noi più tardi.”

Jezabel corse da padron Thomas e lo interpellò, spaventata:

“Massa Thomas, io per mangiare devo andare da Cam ora?”

“Cosa vuoi da me, Jezzy? Non lo vedi che la tenuta va in rovina? Che il tabacco non lo cura più nessuno?

Avevo sessantadue schiavi. Ora, con la mia famiglia siamo in sedici. Dobbiamo cucinare noi per te?”

“Massa, se Miriam e Constanza non ci sono più posso sbrigare io le faccende della casa padronale.” Continua a leggere “Racconti. L’ ABROGAZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori”

Momenti di poesia. MAI RASSEGNATI..  di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. MAI RASSEGNATI..  di Rita Frasca Odorizzi

tumblr_pq7sdgdfZr1r4i0qwo1_540.jpg

MAI RASSEGNATI..

Sofferenti spighe di rughe,
tracciano nei nostri occhi,
un paradiso spento,
nel calvario che ci accompagna,
come un nascosto cammino
ai confini di un nulla,
su su per la salita,
che porta alle croci, dove
ognuno prende la sua e geme..
geme pensando al peso
che dalle spalle tracima,
come un fiume in piena,
e la pelle trasfigurata, suda
del nostro odore pregno
di passione folle, trasfuso,
sul quotidiano intento,
con i fili che trinciano,
carne e viscere, marionette
che il Burattinaio scuote
.. e noi soffriamo, come Prometeo, per un fuoco che ci riscaldi il sangue pagandone le conseguenze..
E ci mangiava il cuore,
qui nel campo,
dove il grano matura,
dove i papaveri si accendono
di un fulgore assoluto,
assetato di un amore
mai rassegnato..
ma Divino..sacro di poesia..

foto tumbir

Momenti di poesia. Sciogli quello spago, di Gianni Lovera

Momenti di poesia. Sciogli quello spago, di Gianni Lovera

68476059_897496040598039_1917129420745736192_n

Sciogli quello spago
slega le tue ali
ora puoi volare,
ma prima inizia a sorridere
perché sennò sarà come volare e non sentire il vento
Apri il tuo cuore
e quella dolce brezza Sciogli quello spago
slega le tue ali
ora puoi volare,
ma prima inizia a sorridere
perché sennò sarà come volare e non sentire il vento
Apri il tuo cuore
e quella dolce brezza falla entrare dentro.

giannilovera

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

teatro tumblr_p9xn3ymJe81r9q232o1_1280.jpg

Spenti i riflettori all’improvviso

come quando a teatro…

 

ti sovreccitavi

scarpe fini eleganti

cravatta in tono

nel buio del loggione più critico

quello più erudito

il più spietato

l’occhio avvampato

di curiosità.

 

L’amica bella

dalle ciglia ben truccate

la mente assente

sparate sul palcoscenico

in balia ancora dell’altro

che t’aveva appena preceduto

a cui stringevi la mano

la coscia ferma

per sentirla calda nell’oscurità

mentre dal basso potenti

perfette si alzavano le voci

per conflitti intelligenti

gentili quasi servili. Continua a leggere “Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso”

POESIA DEL ‘200 DANTE ALIGHIERI, di Silvia De Angelis

Dante Alighieri, nasce a Firenze tra il 21 maggio e il 21 giugno del 1265 da una famiglia della piccola nobiltà. Le sua vita è strettamente legata alle vicende politiche della città in cui vive che, al momento della sua nascita, era in procinto di divenire la più potente tra le città dell’Italia centrale. Stando alle notizie contenute nella Vita Nova, il prosimetro autobiografico composto tra il 1292 e il 1293, Dante conobbe Beatrice nel 1274 all’età di nove anni, salvo poi rincontrarla solo nove anni dopo e perderla per sempre nel 1290. La Vita Nova, oltre a dare testimonianza della vicinanza alla poetica dello stilnovo, fornisce indicazioni importanti circa l’influenza della filosofia aristotelica e tomistica della sua formazione.

355df2038790375b00221dcc4b839c4a

Sin dal 1293 la sua vicinanza alla corrente dei guelfi bianchi comporta non pochi problemi: si trova infatti a difendere Firenze dalle ingerenze di Bonifacio VIII procurandosi, nel 1300, di essere convocato davanti a papa Caetani per rispondere dell’accusa di corruzione proprio quando a Firenze, con un abile colpo di mano, andavano al potere i guelfi neri. Condannato alla confisca dei beni, al rogo degli immobili e a morte qualora fosse rientrato su suolo fiorentino, Dante si trova all’improvviso a vivere la condizione di esule. Seguono lunghissimi anni di peregrinazioni, di speranze e di vette artistiche che lo conducono a Forlì, Bologna, Padova, nella Trevigiana, nella Lunigiana, nel Casentino, a Lucca, Parigi, Verona e, infine, a Ravenna, dove morì per malaria nel 1321.

6f0b4937221aca8b5a7a83074ffd0410

La prima opera di Dante sono le Rime, una raccolta di poesie giovanili che testimoniano la vicinanza alla poetica stilnovistica e alle istanze cortesi, cui fanno seguito la già citata Vita Nova, il Convivio, un’opera in volgare rimasta incompleta il cui scopo era trattare i grandi temi della filosofia (cosmologia, metafisica, politica…), il De vulgari eloquentia, un trattato linguistico atto a individuare, nel particolarismo linguistico italiano, un volgare da eleggere a lingua poetica, il De monarchia, sulle prerogative del potere secolare della papa e di quello imperiale, e, naturalmente, la Divina Commedia, capolavoro poetico che consacrerà l’autore a imperitura memoria. Tra le opere minori possiamo ricordare le tredici Epistole, importanti per ricostruire gli anni dell’esilio, le Egloghe e la Quaestio de aqua et terra. Continua a leggere “POESIA DEL ‘200 DANTE ALIGHIERI, di Silvia De Angelis”

Variazione gare Campionato Serie C

CAMPIONATO SERIE C 2019-2020
VARIAZIONI GARE –
1a GIORNATA DI ANDATA – 25 AGOSTO 2019
La Lega, in relazione alle condizioni metereologiche, anche a ratifica delle richieste avanzate dalle società
interessate, a modifica di cui al Com. Uff. n.4/DIV del 13.08.2019, ha disposto per le sottonotate gare le
seguenti variazioni:
GIRONE B
TRIESTINA GUBBIO Domenica Ore 16.30 Stadio “Nereo Rocco”, Trieste
GIRONE C
CATANZARO TERAMO Domenica Ore 16.30 Stadio “Nicola Ceravolo”, Catanzaro
CAVESE PICERNO Domenica Ore 20.45 Stadio “R. Menti”, Castellammare di Stabia
MONOPOLI VIBONESE Domenica Ore 18.30 Stadio “Vito Simone Veneziani”, Monopoli
VIRTUS FRANCAVILLA REGGINA Domenica Ore 16.30 Stadio “Giovanni Paolo II”, Francavilla Fontana
VITERBESE CASTRENSE PAGANESE Domenica Ore 18.30 Stadio “Enrico Rocchi”, Viterbo

Super stage all’estero di ANGA-CONFAGRICOLTURA, di Lia Tommi

Super stage all’estero di ANGA-Confagricoltura: giovani agricoltori e studenti agraria si formano nelle vigne australiane e nei ranch statunitensi

Gli USA e l’Australia permettono di arricchire il proprio curriculum professionale in tutti i settori collegati all’agricoltura: “Basta parlare un buon inglese e avere pratica certificata nel settore primario. Per l’Australia avere meno di 30 anni, mentre per gli Usa aver compiuto 21 anni, al resto pensiamo noi”. Lo sottolinea Alessandro Calvi di Bergolo, presidente di ANGA Alessandria e componente del comitato di presidenza nazionale, presentando i super stage che offre l’associazione che riunisce i giovani di Confagricoltura.

Le opportunità di tirocinio all’estero – informa l’associazione dei Giovani di Confagricoltura – sono molteplici, riservate non solo ai giovani agricoltori, ma anche agli studenti di Agraria, di Scienze forestali e di Enologia.

“In Australia – fa presente Calvi – si potrà vendemmiare in Barossa Valley, Limestone Coast, Mount Lofty Ranges,, Riverland, Clare Valley, McLaren Vale, West Australia, Mornington, Peninsula, Clare Valley, North-east Victoria, Yarra Valley, North-west Victoria, North Tasmania, Hunter Valley o Riverina. Iscrizioni da settembre per partire a gennaio 2020”.

“Negli Usa – precisa il Presidente provinciale dell’associazione giovanile di Confagricoltura – è possibile effettuare tirocini formativi in tutti i settori agricoli. Per il vitivinicolo l’esperienza californiana può spaziare da Sonoma alla Napa Valley, senza tralasciare l’Oregon, in particolare Willamette Valley con i suoi Pinot noir e Chardonnay, o nello stato di Washington famoso per la produzione di vini pregiati. “Oltre al vino – spiega Mastrandrea – le occasioni sono moltissime, dai grandi allevamenti suinicoli ai ranch, alla ricerca applicata sugli alberi da frutta, ma anche ai programmi di silvicoltura e gestione delle risorse forestali in collaborazione con l’US Forest Service”.

“E’ un’opportunità formativa da cogliere al volo – conclude il presidente dei Giovani di Confagricoltura Calvi – I tirocini vengono cuciti su misura partendo dal proprio progetto di crescita professionale e permettono di arricchire le proprie competenze, confrontando metodi diversi, ma anche approcci culturali e colturali assai distanti dai nostri”.

Attività non autorizzate di sgombero e recupero, di Lia Tommi

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria:

I Carabinieri della Stazione Forestale di Acqui Terme hanno denunciato in stato di libertà due uomini, un 63enne e un 37enne, entrambi marocchini, poiché sul terreno degli stessi (circa un ettaro) sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti di diversa origine e categoria assimilabili a rifiuti urbani, speciali e pericolosi.
L’operazione, avvenuta a seguito di una segnalazione da parte di un privato cittadino, si è conclusa con successo grazie ai servizi di appostamento posti in essere dai Carabinieri.
L’area è stata posta sotto sequestro.
La provenienza dei rifiuti, in base agli accertamenti in corso, potrebbe essere ricondotta ad attività non autorizzate di sgombero e recupero attive sul territorio (c.d. svuotacantine), su cui i Carabinieri Forestali prestano da sempre particolare attenzione.

Le critiche sui social, di Pier Carlo Lava

Le critiche sui social, di Pier Carlo Lava

“Chi dedica il suo tempo a migliorare se stesso non ha tempo per criticare gli altri”.

Madre Teresa di Calcutta.

di Pier Carlo Lava

C’è un tempo per parlare e un tempo per tacere e ascoltare. Criticare sempre e solo tutti e tutto pare sia l’attività più importante sopratutto da quando sono nati i social.

Alessandria today: Prima di avanzare continue critiche su tutto occorre mettersi nei panni di chi viene criticato e chiedersi con obiettività, considerando tutte le problematiche e i vincoli del contesto, che cosa farei io di diverso e sopratutto fattibile nelle sue condizioni?.

Al contrario di quanto molti pensano, criticare purtroppo non aiuta le persone, dato che la critica ovviamente peggiora i rapporti e chi critica perde la stima da parte di chi è criticato e di tutti quelli che leggono online.

Criticare e pontificare, lo sport

La critica continua e non sostenuta da argomenti fondati di supporto, non aiuta nessuno, non chi critica a migliorare la sua posizione e nemmeno chi viene criticato a migliorare il suo operato.

E’ semplicemente una situazione in cui tutti perdono (come le guerre commerciali di Trump) e sopratutto un occasione persa per migliorare sè stessi, gli altri e conseguentemente il contesto sociale.

“Chi dedica il suo tempo a migliorare se stesso non ha tempo per criticare gli altri”.

Madre Teresa di Calcutta.

foto: http://ritina80.altervista.org

Sagra del Sedano ad Alluvioni, di Lia Tommi

Torna in località Alluvioni la Sagra del Sedano 2019. La 42° edizione prevede due weekend, dal venerdì alla domenica, il 23-25 agosto e 30 agosto – 1 settembre. Qui sotto trovate il menù e gli eventi culturali e musicali della manifestazione.

Si potrà cenare dalle 19 in poi, in Via Giuseppe Garibaldi, 19 loc. Alluvioni – Alluvioni Piovera (vicino alla chiesa di San Carlo)
Nella stessa sede sarà possibile ascoltare musica dal vivo, ballare in pista, visitare le esposizioni e le bancarelle

Come da tradizione, il sedano e i prodotti agricoli non saranno solo alla base della cucina, ma sarà possibile acquistare i frutti del nostro ricco territorio direttamente dai produttori (verdure e ortaggi, farine e legumi, composte e confetture etc…), prima o dopo averle gustate…!!!

Oltre al menù classico si potrà anche dissetarsi con un insolito Moijto in tema con la sagra…!

Momenti di poesia. Generazioni, di Olga Karasso

Momenti di poesia. Generazioni, di Olga Karasso

semaforo tumblr_olrvdq57X51tni07xo1_500.jpg

Al semaforo rosso statica

tiene le distanze

cuffia alle orecchie

assorta adombrata

non guarda

alta splendida

insofferente nei negozi

agli sportelli pubblici

discute una musica

dodecafonica

che non riconosci

ragazza che sai non ricorda

un tuo ricordo.

Vorresti gridarle buongiorno!

per garantire te stesso

che sei rimasto vivo

giovane d’intelletto

scuoterla con un aneddoto

che aveva pubblico

ma non formuli verbo

ti dirigi verso il tabaccaio

che condivide stesso passato.

Winning business team session engagements

C O F F E E TIME

rrs

Internal experts and external brought in sessions, that articulate the organisation vision and added insights to new opportunities.

Is your team fully engaged to give their best, day in and day out? In a recent study by TowersWatson, an international HR consulting firm, fewer than 21 percent of employees surveyed described themselves as “highly engaged,” down from 31 percent. 8 percent admitted to being fully disengaged.“
Having only one-fifth of your employees highly engaged is not the hallmark of a “Winning Business.” Other studies show that employee engagement derives from three important factors:

  1. Alignment of the employee with the goals and vision of the company.
  2. Faith of the employee in the competence of management and their commitment to realize the goals and vision.
  3. Trust in their direct supervisor that he or she will support his or her people and help them to succeed.

It has often been said that…

View original post 629 altre parole

Community Cloud

C O F F E E TIME

iyyt


Technical and fundamental analysis

The efficient market hypothesis suggests that future share prices cannot be predicted by studying past prices and as we have seen, there is extensive evidence to support this view and the right information in collaborating with your partners.

Despite the evidence, investment strategies based on the study of past share prices, or on the analysis of published information such as annual accounts, are common, and the view held by many financial analysts seems to be therefore that capital markets are inefficient.

Technical analysisinvolves the use of charts (Chartism) and other methods to predict future shares prices and share price trends, clearly implying that a relationship exists between past and future prices. For technical analysis to lead to abnormal returns on a regular basis, capital markets cannot even be weak form efficient.

Fundamental analysis are public information to calculate a fundamental value for a share and…

View original post 81 altre parole

A NEW DAY: How will your business compete?

C O F F E E TIME

adults-computer-discussion-1036641Emphasis the human element of strategy to identify the direction and scope which achieve an advantage in a changing environment through its configuration of resources and competences, has the aim to fulfill stakeholders expectations

“The competitive analysis is a statement of the business strategy and how it relates to the competition.”

The purpose of the competitive analysis is to determine the strengths and weaknesses of the competitors within your market, strategies that will provide you with a distinct advantage, the barriers that can be developed in order to prevent competition from entering your market, and any weaknesses that can be exploited within the product development cycle.

The first step in a competitor analysis is to identify the current and potential competition. As mentioned in the “Market Strategies” chapter, there are essentially two ways you can identify competitors. The first is to look at the market from the customer’s viewpoint and…

View original post 784 altre parole

Addio alla plastica monouso entro il 2021. Quando l’Europa funziona

Addio alla plastica monouso entro il 2021. Quando l’Europa funziona

da MoVimento 5 Stelle

Dal 2021, in Europa, saranno vietati i prodotti di plastica monouso. Niente più piatti, posate, cannucce, cotton fioc e via discorrendo.

Ma non solo: Il divieto è stato esteso anche ai prodotti di plastica oxo-degradabile, vale a dire degradabile ma comunque inquinante,e ai contenitori del cibo da asporto in polistirene espanso, il comune polistirolo per intenderci.

08-19-Addio-alla-plastica-monouso-852x438.jpg

Questo, in sintesi, il target raggiunto a fine marzo dal Parlamento europeo, attraverso l’approvazione della direttiva sui prodotti di plastica monouso. O perlomeno per quanto riguarda i prodotti “per i quali esistono alternative”. Invece, per i prodotti in plastica per i quali non esistono ancora sostituti “ecofriendly”, gli Stati membri dovranno mettere a punto piani nazionali, con misure dettagliate, per ridurre significativamente il loro utilizzo, e nel caso delle bottiglie di plastica si dovrà potenziare il riciclo e avere almeno il 25% di PET riciclato nelle nuove bottiglie prodotte.

Si tratta di un primo passo certo, considerando la pervasività delle plastiche e il loro pesante impatto sia in fase di produzione sia quando diventano rifiuti contaminando purtroppo tutti gli ecosistemi. Per il MoVimento 5 Stelle bisogno approfittare di queste novità e continuare a insistere su questo nuovo corso: finalmente è arrivato qualcosa di buono da parte di questa Unione europea, troppo spesso lontana dalla realtà quotidiana e dagli interessi dei cittadini. Continua a leggere “Addio alla plastica monouso entro il 2021. Quando l’Europa funziona”

Le capriole di Salvini

Le capriole di Salvini da MoVimento 5 Stelle

Il Ministro Salvini, fra un comizio e un mojito, è alla ricerca di un “centro di gravità permanente” che, suggeriva Battiato, non gli faccia mai cambiare idea sulle cose e sulla gente. “Suo malgrado” qui c’è una forza come il MoVimento 5 Stelle che ha invece deciso di agire in maniera decisa e credibile. Non c’è tempo da perdere con chi si dimostra inaffidabile, dobbiamo pensare agli interessi degli italiani.

WhatsApp-Image-2019-08-20-at-13.00.44-852x438.jpeg

Abbiamo sempre lavorato per obiettivi seri e concreti, sottoscritti in un Contratto di Governo su cui ci siamo dimostrati sempre leali. Altri si sono persi in dichiarazioni e slogan che sono tutto e il contrario di tutto.

Ecco lo strano “Vangelo secondo Matteo”, con le dichiarazioni del Ministro Salvini degli ultimi 10 giorni. A pensarci bene, il vero Vangelo ci aveva avvertito: «In verità vi dico, uno di voi mi tradirà».

Sul Governo del Presidente Conte: dalle minacce al telefono acceso…
– Andiamo subito in Parlamento per prendere atto che non c’è più una maggioranza e restituiamo velocemente la parola agli elettori. (8 agosto)
– Il 20 agosto sfiduceremo il premier Conte. (14 agosto)
– Se qualcuno vuole dialogare io sono qua, sono la persona più paziente del mondo e il mio telefono è sempre acceso.Di no l’Italia muore, un governo muore, abbiamo bisogno di sì, se qualcuno dice sì ragioniamo. (15 agosto)
– Se non c’è un governo la via maestra sono le elezioni. Altrimenti ci si risiede al tavolo e si lavora. Martedì ci sono all’ordine del giorno le comunicazioni del presidente del Consiglio: le ascolterò e vediamo cosa dirà. (18 agosto)
Continua a leggere “Le capriole di Salvini”

Oggi la Lega dovrà rispondere delle proprie colpe

Oggi la Lega dovrà rispondere delle proprie colpe

Alessandria today: Così Luigi Di Maio che sul suo profilo facebook scrive un post a sostegno del Premier Giuseppe Conte.

Luigi Di Maio

Caro Giuseppe, oggi è un giorno molto importante.
Il giorno in cui la Lega dovrà rispondere delle proprie colpe per aver deciso di far crollare tutto, aprendo una crisi di governo in pieno agosto, in spiaggia, solo per rincorrere i sondaggi.
Oggi, al Senato, i ministri M5S saranno al tuo fianco.
Ci presenteremo in aula a testa alta.
Tutti, ognuno di noi, sa di stare dalla parte giusta della storia.
Qualunque cosa accada, volevo dirti che è stato un onore lavorare insieme in questo Governo.

69287682_2423688467667685_3625619208676573184_n.jpg

Vorrei sfruttare l’opportunità di questo post per ringraziarti. Sì, ringraziarti. Quando tutta Italia ha conosciuto Giuseppe Conte, lo ha conosciuto come uno dei membri della squadra di Governo del Movimento 5 Stelle. Era il 2 marzo del 2018, io ero candidato Premier e tu mi avevi dato la disponibilità a ricoprire il ruolo di candidato Ministro della Funzione Pubblica. Sono sicuro lo avresti fatto ai massimi livelli e saresti stato il Ministro più amato d’Italia.
Ma, diciamocelo, saresti stato sprecato.
Allora avevamo ben compreso le tue capacità e competenze, non ancora invece la tua profonda umanità.
Per fortuna, quando è nato questo Governo, a me e Alfonso Bonafede venne l’idea di proporre te come Presidente del Consiglio di garanzia tra le due coalizioni.
In 14 mesi hai salvato l’Italia da due procedure di infrazione, hai rappresentato l’Italia ai tavoli europei ottenendo i margini di bilancio per dare ai cittadini Quota 100 e il Reddito di Cittadinanza.
Hai saputo farti amare dagli Italiani soprattutto nelle aree più disagiate del Paese.
Qualunque cosa accadrà oggi, sappi che per me e per tutti noi vederti in quel ruolo è stato motivo di orgoglio.
Sei una delle scelte di cui vado più fiero nella mia vita. Sei una perla rara, un servitore della Nazione che l’Italia non può perdere.

Forza amico mio!

Marco Cambri all’Attraverso Festival di Carrega Ligure sabato 24 agosto

Marco Cambri all’Attraverso Festival di Carrega Ligure sabato 24 agosto

In trio con Cravero e Gambetta porterà la sua Liguria e il dialetto di ‘Særa i euggi”

gambetta_cambri

Sabato 24 agosto alle ore 21 arrivano in Piazza della Chiesa a Carrega Ligure (AL) per l’Attraverso Festival le canzoni di Marco Cambri Trio. Con il cantautore genovese suoneranno Marco Cravero alla chitarra e Filippo Gambetta alla fisarmonica. Cambri ha pubblicato il suo ultimo album “Særa i euggi”, per l’etichetta discografica OrangeHomeRecords. Si tratta di un’opera inedita in dialetto genovese, fatta di immagini e poesia, di storie e suoni dal mondo, dove il cantautore rivive la sua terra, la sua infanzia, la quotidianità di quei momenti.

Sullo sfondo proprio l’entroterra ligure, la cultura contadina e matriarcale. “Sono canzoni di terra – dice Marco Cambri -, figlie di luoghi in cui il mare si vede da lontano e viene temuto. Mio padre, un marinaio, spesso mancava da casa ed ho vissuto fra le donne, forza della natura che emergono in questo album. Alla fine sono canzoni d’amore in senso lato”. Continua a leggere “Marco Cambri all’Attraverso Festival di Carrega Ligure sabato 24 agosto”

DALLA TERRA ALLA LUNA. Mostra a Palazzo Madama-Torino, di Maura Mantellino

Torino: A Palazzo Madama, fino all’11 novembre 2019, si può ammirare la splendida mostra DALLA TERRA ALLA LUNA  – L’arte in viaggio verso l’astro d’argento.

Cinquanta anni fa il mondo scoprì che lo spazio poteva essere raggiunto e la luna non era poi così lontana: il 20 luglio 1969, l’uomo sbarcò sul nostro satellite. La mostra prende il titolo dal famoso romanzo di Jules Verne del 1865 che fissa nell’Ottocento la nuova sensibilità moderna: l’uomo romantico osserva malinconico il cielo e gli artisti trasferirono sulla tela emozioni, sogni e pensieri che possiamo ritrovare anche in letteratura. Alcuni pittori percepirono, specialmente nel XX secolo, un immaginario lunare molto ben articolato ( Klee, Calder, Ernst ) mentre altri crearono una forte atmosfera favolistica come ad esempio Chagall, Melotti e Casorati:  un legame tra passato e presente, tra fantasia e realtà.

In mostra si  possono ammirare circa sessanta opere tra dipinti, sculture, fotografie, oggetti di design che raccontano il viaggio dell’arte verso l’astro d’argento. 

Ritratti. “Capitan Red” di Maurizio Coscia.

Walter Matthau Captain Red Pirates movie
Walter Matthau nel ruolo di Capitan Red del film di Roman Polanski “Pirati”

Capitan Red

<< Capitan Red, il pirata dei Sargassi? >>

<< …Sì, per onorarla, ma non per servirla, Sir Edgard della marina militare britannica. Come ha visto, abbiamo affondato la sua nave, svuotato i suoi forzieri e ci stiamo rimpinzando il ventre coi suoi viveri. Dove sono ora tutti i suoi uomini, in fondo all’oceano? Provi ancora a dare loro qualche ordine se di essi ne resta a sufficienza per eseguirli, tra i denti degli squali… ha ha ha ha ha… me la rido con gusto e, ora, mi sia grato e riverente perché la onoro della mia presenza… >>

<< Capitan Red, la farò impiccare all’albero maestro della nave ammiraglia della mia flotta, lei e i suoi uomini non avete speranza! Almeno cinque navi inglesi stanno per incrociare la vostra rotta ed altrettante stanno per arrivare qui. Per San Giorgio e San Michele e la regina d’Inghilterra, so quel che dico! Avete attaccato e depredato la nave sbagliata, in avanscoperta, in procinto di riunirsi con il resto della flotta… >>

<< Ha ha ha ha… nave sbagliata?!?… ha ha ha… Sir Edgard di Lancaster, io cercavo proprio lei. Il trucco di nascondere bottino e comandante nella nave più esposta e senza difese. con me non ha funzionato… ha ha ha… Sir Edgard, lei è mio prigioniero e se non farà come dico io e se non farà in modo che la mia nave con la sua ciurma… >>

<< Ciurmaglia! Vuole dire! >>

<< Non sia così spavaldo, mio caro nobil uomo, ospite di una fregata d’eccezione… perché, di certo, se non farà come dico io e non farà in modo che la mia nave con tutta la sua ciurma possa arrivare incolume fino a Tortuga, dando l’ordine alle navi inglesi in arrivo di allontanarsi, Barbanera mi è testimone dal profondo del mar dei Sargassi, io finirò impiccato all’albero maestro della sua nave ammiraglia, ma in Inghilterra, ad omaggiare la sua regina, arriverà solo la sua testa… parola di Capitan Red! >>

L’autore di questo articolo è Maurizio Coscia,  scrittore del libro “Il Viaggio di Simone

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Evan-Jung

Caraconza, di Giacomo Brugnano

Caraconza, di Giacomo Brugnano

“GLI ANGELI CUSTODI VINCONO LA DROGA”

Lo scrittore Giacomo Brugnamo ha dato alle stampe il suo secondo romanzo “Caraconza”, ambientato a Cirò Marina e costruito intorno ad una storia di droga, che sconvolge una sana ed unita famiglia patriarcale.

Caraconza.jpg


Il protagonista è Salvatore, uno studente molto promettente che, influenzato da due amici traviati, imbocca d’apprima il tunnel delle droghe cosidette “leggere”, quindi inizia ad igniettarsi l’eroina, perdendo lentamente ed inesorabilmente la voglia di vivere. Sarà il suo giovane zio, Stefano, insieme ad altri quattro “angeli custodi”, a strapparlo dalle grinfie della morte, inscenando un rapimento e conducendolo sulle colline di Caraconza. Dove, per due lunghi anni, respirando un’aria salubre e serena e recependo gli insegnamenti dei suoi finti rapinatori (quasi una seconda educazione), Salvatore riuscirà a ritrovare se stesso e i valori perduti.

Il romanzo non è ambientato solo “in quel posto incantato che è caraconza” o “nella polverosa pianura del Lipuda”, ma anche in una Cirò Marina animata da personaggi (parroci, sacrestani, professori, artisti, persone umili e “uno scemo del paese, che scemo nonè”) che i lettori cirotani riconosceranno facilmente.
Con “Caraconza” Giacomo Brugnamo fa un grande balzo in avanti, verso la piena maturità letteraria, perchè la sua prosa è diventata ancora più chiara e scorrevole.
egli dedica l’opera in prosa ai suoi genitori, “in perpetuo ricordo” e allegata (altrettanto significativa) raccolta di poesie ai fratelli e alla sua gente.  Patrizia Siciliani

Decisioni del giudice sportivo

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Silvia Zabaldi e dal Rappresentante
dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 19 Agosto 2019, in riferimento alle infrazioni
commesse nella gara amichevole di seguito riportata, ha deliberato i provvedimenti sotto
indicati.
“”
GARA AMICHEVOLE DEL 17 AGOSTO 2019
AREZZO – ROMA 0-3
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali, sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:
CALCIATORI NON ESPULSI
AMMENDA € 500.00
CHEDDIRA WALID (AREZZO)
per essere stato ammonito dall’arbitro durante la gara.
IL GIUDICE SPORTIVO
F.to Not. Pasquale Marino
“”
Si precisa che i predetti provvedimenti potranno essere impugnati con ricorso da presentarsi con le
modalità e i termini stabiliti dall’art. 71 C.G.S.
Il contributo previsto per il reclamo potrà essere pagato tramite una delle seguenti modalità:
– addebito su conto campionato;
– assegno circolare non trasferibile intestato a F.I.G.C. Roma;
– bonifico bancario IBAN F.I.G.C. IT 3R0100503309000000010000

Momenti di poesia. Ricorderemo di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Ricorderemo di Stefania Pellegrini

Ricorderemo questi baci
il canto sommesso che sale
e muove come l’onda.
Sapore fruttato
fragola, miele
tra le umide labbra.
Dolcezza di piena che travolge,
brezza leggera alita la schiena.
Ricorderemo il desiderio che sale
dalla voce del cuore,
la melodia che rinnova
la perla di luna
mentre veglia i sogni
dei teneri amanti.
Ricorderemo questi baci!
Il giorno che ci sveglieremo
e non saremo più accanto.

Stefania Pellegrini ©

Il Vento Impetuoso della Notte, di Giacomo Brugnano

Il Vento Impetuoso della Notte, di Giacomo Brugnano

È un libro autobiografico, che narra la storia, vissuta e sofferta, dall’autore, Giacomo Brugnano da Cirò Marina. Secondo il mio modesto giudizio è un libro che ben merita di essere letto attentamente e ponderatamente e meditato, perché i vari capitoli hanno il pregio di donare sollievo e di farci rivivere, come in un mondo nuovo, un mondo ispirato alla bontà, all’onestà ai sacrifizi, all’AMORE, principalmente, ai supremi valori della vita. I capitoli, tra l’altro, sono colmi di grazia, di sensibilità, di stupore e sono stati scritti con i piedi a terra, come si suol dire, e privi di retorica e di affettazione, ma con semplicità e, soprattutto, con spontaneità.

Il vento impetuoso della notte

Io sono un anziano maestro elementare in pensione e quasi ottantenne, ammalato, permanente e, quindi, il mio giudizio è superficiale, mentre il libro meriterebbe la recenzione di un valido critico. Io paternamente posso affermare che gli scritti di questo coraggioso giovane cirotano sono profumati e delicati “fiori” dei nostri boschi di Calabria, perché, ripeto, sono genuini.

Anche se il mio giudizio è superficiale, insufficiente, però posso affermare, e con tutta coscienza, che esso libro mi ha affascinato e commosso fin dalla prima lettura, cercando di approfondirlo e sempre di più. Ma ciò che affascina il lettore è l’effervescente interesse per la vita, intesa come polo, attorno al quale si svolge tutto il discorso dell’AMORE – (con tutte le lettere maiuscole), oggi – Ahimè! – il disgrazia, in un periodo storico stracarico di tanti mali del secolo: droga, criminalità d’ogni peggiore specie, pedofilia e chi ne ha più ne metta. Continua a leggere “Il Vento Impetuoso della Notte, di Giacomo Brugnano”

Criticare e pontificare, lo sport preferito degli italiani, di Pier Carlo Lava

Criticare e pontificare, lo sport preferito degli italiani, di Pier Carlo Lava

“Criticare e accusare è più facile che comprendere”

Pier Carlo

di Pier Carlo Lava
Alessandria today
: Siamo un popolo di Poeti, Artisti, Eroi, Santi, Pensatori, Scienziati, Navigatori e Trasmigratori.
E’ questa l’iscrizione che si trova sulle quattro facciate del Palazzo della Civiltà del Lavoro, il Colosseo Quadrato, che si trova a Roma, nel quartiere EUR.
Ma forse sarebbe opportuno aggiornarla, dato che almeno negli ultimi decenni siamo sopratutto diventati un popolo di critici spietati e tuttologi.
E’ questo infatti lo sport preferito degli italiani, che prima lo praticavano con un certo successo nei bar, dalle metropoli ai piccoli paesi di provincia, ma con risultati ed effetti locali e tutto sommato contenuti.
Ora però con l’avvento dei social la crescita è stata esponenziale, in real time e con effetti moltiplicati all’ennesima potenza, a livello locale, nazionale e internazionale.
La mancanza di controlli o quasi, come si evince prima dalle fake news e poi recentemente anche dalla questione facebook, fattori che hanno inciso in modo considerevole sulle elezioni negli Stati Uniti e non solo, agevolano i critici a tutto campo, i propagatori di false notizie e i tuttologi che continuano a pontificare, incuranti dei danni a volte anche gravi che procurano alle persone e alla società.
La cronaca ci riporta sovente fatti anche gravi a seguito del bullismo online, che si è aggiunto a quello praticato da sempre a scuola e per le strade delle nostre città, anche in questo caso con le relative conseguenze per i più deboli, che nell’attuale società sono chiamati a pagarne il conto.
Pertanto prima che si perda completamento il controllo della situazione, occorre istituire regole precise, ma sopratutto controlli e pene severe, per chi pubblicando fake news e praticando il bullismo online, procura danni a volte irreparabili, con la massima disinvoltura, come se a loro (i furbetti del quartiere) tutto fosse permesso, incuranti di quelle che succede al prossimo.

Cosa ci guadagni con Alessandria today? di Pier Carlo Lava

Cosa ci guadagni con Alessandria today? di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Quando ho terminato la mia attività come dirigente industriale nel settore food e quella successiva di consulente commerciale e marketing ho iniziato ad occuparmi dei problemi della città che in tanti anni per motivi di lavoro in giro per l’Italia non avevo mai vissuto interamente.

cosa ci guadagni soldi-senza-lavorare-1024x536 copia

Quello attuale, Alessandria today è il terzo blog negli ultimi 10 anni, nella fase iniziale scrivevo prevalentemente post sui problemi esistenti in Alessandria riguardanti i lavori pubblici, vede urbano, ecc. con l’obiettivo di segnalarli alle Amministrazioni comunali in carica, in questi 10 anni ne sono cambiate tre, alfine di sensibilizzarle la risoluzione.

In tal senso e senza tema di smentite posso affermare che la maggior parte è stata risolta mentre quelli restanti sono ancora attualmente oggetto dei miei post.

Con la creazione di Alessandria today ho deciso di modificare in parte la mia linea editoriale con un deciso sviluppo della sezione cultura, eventi, presentazione di libri, biografie e interviste ad autori di ogni parte del nostro meraviglioso paese, che ovviamente vengono effettuate per mail, salvo quelle in Alessandria che vengono effettuate di persona.

In questi anni dopo averla creata mi sono dedicato anche allo sviluppo della mia pagina su YouTube: https://www.youtube.com/user/piercarlolava dove attualmente ci sono 1.126 video, con 400 iscritti e 314.000 visite. Continua a leggere “Cosa ci guadagni con Alessandria today? di Pier Carlo Lava”

Il Secolo XIX. Troppi ubriachi e vittime in strada. L’Italia fallisce l’obiettivo europeo

Troppi ubriachi e vittime in strada. L’Italia fallisce l’obiettivo europeo

Gli ultimi dati indicano un trend superiore ai 3000 incidenti mortali all’anno, entro il 2020 si doveva scendere sotto i 2000

Schermata 2019-08-20 a 09.47.38

FLAVIA AMABILE 19 AGOSTO 2019

ROMA. Era ubriaco l’uomo che due sere fa centrato un cassonetto con il suo Suv, proiettandolo contro una donna che stava passeggiando, ferita in modo grave. Era ubriaco l’uomo che ha investito e ucciso tre giorni fa un padre che stava andando al pub sotto casa a prendere dei panini per il figlio e la moglie.

Distrazione, mancato rispetto della precedenza o del semaforo, velocità troppo elevata si confermano, anche nel 2018, le prime tre cause di incidente (complessivamente il 40,8% delle circostanze), secondo gli ultimi dati diffusi dal rapporto Aci-Istat che lancia l’allarme: l’obiettivo Ue 2020 sarà sicuramente mancato dall’Italia, dovevamo arrivare a circa 2000 vittime e invece siamo ben oltre i 3mila. All’interno della categoria «distrazione» si confermano molto elevati gli incidenti creati da persone in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

Dai dati forniti dal Comando generale dell’Arma e dalla polizia stradale (che rilevano circa un terzo degli incidenti stradali con lesioni) risulta che su un totale di 58.658 incidenti, sono stati 5.097 quelli in cui almeno uno dei conducenti dei veicoli coinvolti era in stato di ebbrezza e 1.882 quelli sotto l’effetto di stupefacenti. L’8,7% e il 3,2% degli incidenti rilevati da carabinieri e Polstrada è correlato dunque ad alcol e droga, in aumento rispetto al 2017 (7,8% e 2,9%). Tra i conducenti sottoposti a controllo con etilometro nel 2018 il 5,1% è risultato positivo…. continua su: https://www.ilsecoloxix.it/italia-mondo/cronaca/2019/08/20/news/troppi-ubriachi-e-vittime-in-strada-l-italia-fallisce-l-obiettivo-europeo-1.37361386

Il Secolo XIX. Appartamento a fuoco a Serra Riccò, muore un novantenne. La moglie in salvo

Appartamento a fuoco a Serra Riccò, muore un novantenne. La moglie in salvo

Schermata 2019-08-20 a 09.36.49

Un mezzo dei pompieri

Le indagini sono condotte dalla squadra di polizia giudiziaria dei pompieri e dai carabinieri. Gli inquirenti non escludono che il rogo possa essere stato appiccato accidentalmente dalla vittima.

20 AGOSTO 2019

Un incendio è divampato ieri sera nell’appartamento abitato da una coppia di pensionati a Serra Riccò ultraottantenni. L’allarme è scattato intorno alle 22.20 nell’edficio di via Caffaro, al civico 91. Quando sono arrivati i vigili del fuoco lee fiamme si erano già propagate all’intera abitazione. 

Nel rogo ha perso la vita uno dei coniugi, l’uomo, di 90 anni . La moglie è riuscita a mettersi in salvo.

Per spegnere l’incendio sono intervenute squadre da Genova, Bolzaneto e Serra Riccò. Sulla vicenda è stata avviata un’inchiesta. Una relazione è stata inviata in Procura. Le indagini sono condotte dalla squadra di polizia giudiziaria dei pompieri e dai carabinieri. Gli inquirenti non escludono che il rogo possa essere stato appiccato accidentalmente dalla vittima.

da: https://www.ilsecoloxix.it

Il Fatto Quotidiano. Mykonos, 21enne napoletano muore dopo un’incidente sulla moto d’acqua: attesa autopsia per capire la causa del decesso

Mykonos, 21enne napoletano muore dopo un’incidente sulla moto d’acqua: attesa autopsia per capire la causa del decesso

mykonos-1200-690x362.jpg

Antonio Borrelli era sull’acquascooter con un’amica. Secondo il proprietario dell’agenzia che affitta i mezzi entrambi indossavano i giubbotti di salvataggio

Un giro in moto d’acqua finito in tragedia per un 21enne italiano in vacanza aMykonos. Antonio Borrelli, di Napoli, è morto sabato 17 agosto, cadendo in mare mentre si trovava con un’amica su una moto d’acqua nei pressi della spiaggia Superparadise, una delle più frequentate dell’isola greca. Dopo che è caduto in mare sono stati chiamati i soccorsi, ma non c’è stato nulla da fare.

Lo riferisce la Cnn Grecia e lo confermano i messaggi di cordoglio che gli amici del 21enne hanno pubblicato sui social network. La stampa greca parla diannegamento, ma le cause della morte sono ancora da stabilire, in attesa dell’autopsia e delle indagini della polizia locale. Antonio Borrelli era alla guida della moto d’acqua quando questa si è ribaltata. “Siamo caduti in mare dopo una manovra. Non ho neanche capito come fossimo finiti in acqua”, ha detto la ragazza che era con lui e che secondo il media greco è “in buona salute ma sotto shock”. Ilproprietario dell’agenzia che affitta gli acquascooter ha invece dichiarato alla capitaneria di porto che i due giovani indossavano i giubbotti di salvataggio e che tutte le norme di sicurezza sono state osservate. Secondo quanto riportato da La voce di Napoli, la famiglia del giovane è andata sul’isola, ma il rimpatrio della salma sarà possibile solo tra pochi giorni, dopo che saranno disponibili i risultati l’autopsia per stabilire quale sia stata la causa del decesso.

da: https://www.ilfattoquotidiano.it

ANSA. Governo, Di Maio: ‘Salvini ha combinato un disastro, parola al Colle’

ANSA. Governo, Di Maio: ‘Salvini ha combinato un disastro, parola al Colle’

‘Salvini disperato, ha combinato un disastro’

518e88748b1e805fa25f8217893f8caf.jpg

Dialogo con il Pd a meno di un clamoroso colpo di scena del premier Giuseppe Conte: per il M5s resta la strada obbligata per il venir meno delle condizioni politiche per un riallaccio dei canali di dialogo con la Lega. Alla vigilia delle comunicazioni del premier Giuseppe Conte al Senato, a cui formalmente i 5 stelle si affidano per non scoprire le carte della strategia scelta per dare uno sbocco alla crisi, sembra questa l’unica alternativa al momento percorribile per evitare la fine anticipata della legislatura e il ricorso alle urne.

Di Maio attacca Salvini, che definisce “disperato per aver combinato un disastro”, dice di non voler né aprire né chiudere a nessuno e si affida al Quirinale “e al percorso istituzionale che vorrà delineare”. “Conte correttissimo – ha detto il leader M5S all’assemblea congiunta M5s- e un governo Renzi, Lotti e Boschi è frutto solo delle bufale della Lega”. Ma il Carroccio lo punge: “Noi siamo pronti al voto per il taglio dei parlamentari, il PD invece no”. E Zingaretti ribadisce che il PD attende le dichiarazioni di Conte e l’apertura della crisi: ‘O si forma un governo forte oppure meglio tornare a votare’ … continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2019/08/19/governo-conte-m5s-di-maio-lega-salvini-pd_cc30c0e4-cdbd-428a-8e87-e10b11b65c66.html

Il Gazzettino. Si butta sotto il treno sotto gli occhi della madre: muore a 19 anni Travolto e trascinato per 100 metri

Il Gazzettino. Si butta sotto il treno sotto gli occhi della madre: muore a 19 anni
Travolto e trascinato per 100 metri

4685029_0821_suicidaosp.jpg

MESTRE – Si è alzato dalla panchina di scatto, lo sguardo dritto verso i binari. Non ha esitato, ha atteso il momento giusto, quello in cui il treno era più vicino, e si è lanciato. Il tutto, sotto gli occhi della madre, impotente davanti al drammatico gesto del figlio.

Un diciannovenne diPordenone, fino a pochi minuti prima in cura all’Angelo di Mestre, ieri pomeriggio si è tolto la vita così, alla stazione ferroviaria dell’ospedale. Il giovane, travolto dal convoglio in arrivo, è stato trascinato per quasi un centinaio di metri.

Inutili i soccorsi: per lui non c’era più nulla da fare. Il ragazzo si trovava all’ospedale di Mestre per un incidente avvenuto qualche giorno fa. Si era ferito ed era stato poi trasferito da un altro ospedale, per essere ricoverato in ortopedia. Nulla di particolarmente grave, a quanto sembra: il 19enne, infatti, accompagnato dalla madre, aveva chiesto di poter essere dimesso.

I medici, considerato il quadro clinico, avevano acconsentito. I due, lasciato il nosocomio, intorno alle 16.40, si sono diretti verso la stazione per prendere il treno e tornare a Pordenone, dove risiedono.

CHOC ALLA STAZIONE DELL’ANGELO La mamma impietrita dal dolore, in barella al pronto soccorso

continua su: https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/mestre_suicidio_treno_stazione-4685029.html

Lo scrittore e poeta Giacomo Brugnano si presenta ai lettori di Alessandria today

Lo scrittore e poeta Giacomo Brugnano si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare la biografia dello scrittore e poeta Giacomo Brugnano. 

Giacomo Brugnano.jpg

Biografia

Giacomo Brugnano nasce a Cutro, (KR), il 6 novembre 1956.

Dopo una pluriennale emigrazione in Germania è rientrato nella primavera 2003 nella sua città, Cirò Marina, dove attualmente risiede.

Autore di diverse opere letterarie. Ha pubblicato i romanzi: “Il vento impetuoso di quella notte” (dicembre 2000) e “Caraconza” (maggio 2003). Centinaia di pensieri, poesie e racconti.

Giacomo Brugnano, raccoglie innumerevoli consensi in Italia, dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, dal Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, dal Ministro per gli italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, dall’ex sindaco di Cirò Marina, Dott. A.D. Facente, dal Prof. G. Ferrari, da Mons. A. Terminelli.

Il 9 agosto del 2001 ottiene un’apprezzabile riconoscimento dall’amministrazione comunale di Cirò Marina, presieduta dal sindaco, sen. Nicodemo Filippelli. Il 18 agosto del 2005 dalla citata amministrazione ottiene il prestigioso riconoscimento “Calliope sotto le stelle”.

Il 26 Febbraio 2008 l’amministrazione del comune medesimo, presieduta dal sindaco, dott. Nicodemo Parrilla, è orgogliosa di annoverare tra i propri concittadini, lo scrittore e poeta Giacomo Brugnano interprete dei sentimenti dell’animo popolare cirotano, ed aperto ad ampi orizzonti culturali e rilascia un pregevole attestato di merito.

Inoltre ha ottenuto i seguenti consensi anche all’estero: dall’Ambasciata Italiana di Berlino, dai Consoli di Amburgo, Dott. Antonio Cardelli, Francoforte, Dott. Sandro Siggia, Stoccarda, Dott. Mario Musella, Colonia, Dott. Gianfranco Colognato, Monaco di Baviera, Min. Plen. Vittorio Tedeschi, Hannover, Dott. Renzo Pennacchioni, Dortmund, Dott. Enrico De Agostini, dal Corriere d’Italia, Dir. Mauro Montanari, Francoforte, dal Consulente della Regione Calabria, Giovanni Frijio, Weinstadt.

“I Marchesi del Monferrato”,  a Bruno d’Asti – “Ventitreenne sull’Adamello 1915-1918 Carlo Scotti, milite non più ignoto”,

“I Marchesi del Monferrato”,  a Bruno d’Asti – “Ventitreenne sull’Adamello 1915-1918 Carlo Scotti, milite non più ignoto”,

Schermata 2019-08-20 a 08.28.16

Domenica 25 agosto 2019, alle ore 18.00, nel comune di Bruno d’Asti, storico borgo del Monferrato, sarà possibile volgere uno sguardo molto intimo e struggente nella vicenda della Prima Guerra Mondiale, quando il 28 agosto 1918 l’artigliere alpino Carlo Scotti, di origini vogheresi, perdeva la vita sui ghiacci dell’Adamello cercando di allontanare dai suoi commilitoni una spoletta austriaca che lo dilaniò a morte.

Questo soldato, nei mesi precedenti la sua scomparsa, scrisse con struggente angoscia della sua vita in trincea e di tutte le privazioni a cui era sottoposto con il suo reggimento, inviando ai suoi genitori oltre 150 lettere di amore, di speranza e di solitudine.

Domenica 25 agosto 2019 l’omonimo nipote, Carlo Scotti, già sindaco di Voghera, presenterà il libro “Ventitreenne sull’Adamello 1915-1918 Carlo Scotti, milite non più ignoto”, opera nella quale ha raccolto, come doverosa testimonianza, la corrispondenza dello zio paterno.

Il Circolo culturale “I Marchesi del Monferrato”, in collaborazione con il Gruppo Alpini di Bruno e con il locale Comune, organizza questo incontro per aprire una finestra personale su quei tragici eventi che causarono la morte di centinaia di migliaia di giovani Italiani.

Il Presidente

Emiliana Conti

Erika, per ” la biblioteca di Erika”

Erika, per ” la biblioteca di Erika”

da: Io Me Lo Leggo

Buongiorno Amici di Io Me Lo Leggo dalla vostra Monika M

Oggi vi propongo l’intervista ad una mia amica book-blogger:

Erika, per ” la biblioteca di Erika”

68617812_2413829028855447_6674464974250704896_n.jpg

Influencer: individui con un più o meno ampio seguito di pubblico che hanno la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori in ragione del loro carisma e della loro autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse.

65793650_2382930765278607_2037822069097365504_n


Ed ora la domanda: Un book-blogger è un influecer, o meglio, tu ti senti un influecer ? Cosa significa per te, e cosa dovrebbe significare, essere un book-blogger?

1) Per me essere un book-blogger significa innanzitutto essere una lettrice appassionata e di conseguenza avere la voglia, non le capacità come sostengono in molti, di parlare e discutere con gli altri dei libri che si leggono. Questo può avvenire attraverso un profilo social oppure con un vero e proprio sito internet, il blog.
Io attualmente non mi sento un influencer in quanto non vado ad influenzare i comportamenti di acquisto degli altri lettori e, a dire la verità, non aspiro nemmeno a volerlo fare.
La mia è pura passione, amo leggere e amo parlare di quello che leggo raccontando la trama e consigliando o meno un determinato titolo. Se qualcuno, dopo aver visto un mio post, decide di acquistare proprio quel libro ben venga, ma aumentare le vendite o fare pubblicità non è il mio obbiettivo.

Come ti approcci alla lettura e recensione di un libro? Quali fattori ne determinano un giudizio positiva e quali il giudizio negativo? Inoltre, se non conosci l’argomento trattato, svolgi tue ricerche personali per poterne parlare con più cognizione di causa?

2) Alla lettura di un libro e di conseguenza alla sua recensione mi approccio in modo estremamente tranquillo in quanto sono cose che mi piacciono e le faccio molto volentieri.
Una volta terminata la lettura, durante la quale prendo appunti sui passi salienti della storia e mi informo tramite internet su particolari temi trattati, passo alla recensione dove racconto la trama e dico il mio parere personale che può essere positivo o negativo in base a diversi elementi.
Il più influente è il coinvolgimento che ho avuto all’interno della storia. Una volta chiusa l’ultima pagina di un libro la prima domanda che mi faccio è: “Quanto sono stata catturata da questa vicenda?” .
Ed è proprio questo il punto di partenza per una mia recensione e il motivo per cui una mia recensione sarà positiva o negativa.
Continua a leggere “Erika, per ” la biblioteca di Erika””

Segnalazione del Romanzo “Il nome segreto” di Alessandra Leonardi

Buongiorno, oggi vi segnalo il Romanzo intitolato “Il nome segreto” di Alessandra Leonardi edito da Arpeggio Libero editore.

Complimenti Alessandra!

 Sinossi

Roma 2018, otto ragazzi di età compresa tra i 10 e i 13 anni, molto diversi tra loro, vengono invitati con svariati pretesti a frequentare un corso di Archeologia per adolescenti.

Ben presto, scopriranno che tutto questo non è casuale ma ognuno di loro è lì per uno scopo ben preciso, e la ragione di questa loro presenza ha radici in un passato lontano millenni. Tra viaggi nel tempo, enigmi da svelare e prove di coraggio, vivranno un’avventura straordinaria e scopriranno il significato dell’amicizia.

 

Continua a leggere “Segnalazione del Romanzo “Il nome segreto” di Alessandra Leonardi”

Sinossi del romanzo Il segreto del salice piangente, di Massimo Ferretti

Sinossi del romanzo Il segreto del salice piangente, di Massimo Ferretti

Il segreto del salice piangente.jpg

Anno 1994. Nella tranquilla provincia pescarese, due orribili delitti – apparentemente non collegati – si consumano nell’arco di pochi giorni. Per entrambi, le indagini non approdano a nulla e, nel giro di alcuni mesi, i due casi vengono archiviati come non risolti.

Anno 2015.

Dopo la separazione dalla moglie e stanco di vivere col padre alcolizzato e irresponsabile, Alessio Tarantino decide di acquistare un piccolo terreno per edificare una casetta tutta sua. Per puro caso, scopre che il terreno è già di sua proprietà.

Durante gli scavi, viene alla luce il cadavere di una delle vittime del ’94. Il padre di Alessio si ritrova a essere il principale sospettato e ordisce un maldestro tentativo di depistaggio delle indagini, durante le quali Alessio scoprirà una serie di verità che gli sono state tenute nascoste da quando aveva due anni e che cambieranno per sempre la sua vita e il rapporto con suo padre.

Massimo Ferretti.jpg

Momenti di poesie. “Per un giorno”, di Maria Rosa Oneto

Momenti di poesie. “Per un giorno”, di Maria Rosa Oneto

tumblr_phhewmOqMX1s6y38ko1_540.jpg
“Per un giorno”

Non facevano rumore
le foglie sotto i miei piedi.
Andavo scalza
con un’anima gelata.
Soltanto il vento
che ballava attorno
mi concedeva la follia
di un pensiero morente.
Ero stata chiusa
per troppo tempo.
Più non sentivo
il richiamo dei sensi
e quel vortice impaziente
che alitandoti attorno
ti ridestava dal dolore.
Almeno per un giorno!

foto tumbir

Momenti di poesie. “Mi cibo”, di Maria Rosa Oneto

Momenti di poesie. “Mi cibo”, di Maria Rosa Oneto

tumblr_ptvjkrdFzQ1sciduvo1_540.jpg

“Mi cibo”
Mi cibo della mia Anima,
come zucchero filato.
Quando la vedo languire,
chiedo al vento
di portarle:
saggezza e pane.
Non teme
i contorni del cielo
e quei nembi grigi
dove cova la speranza.
Ha ancora sete
di sapere,
di lasciarsi abbeverare
alle fonti liquide
della conoscenza
e dell’amore universale.
Mi cibo della mia anima,
come fosse pane
e getto sementi
in attesa di vederle
germogliare.
Resterà accanto
ad altre anime
che sapranno confortarla
e sarà Luce incandescente
a far strada ai viandanti!