Il suono della parola

Desidero di te.
Non affogare il mio respiro
strozzato dalle mani
in notti di passione e gambe svelte
e scelte geometrie di pelle.
Tu mi conosci e sai
di quel bisogno denso di parole
del necessario incedere di un verso
dell’ombra spenta di un diverso dio.
Devi lasciarti amare a modo mio.

Guido Mazzolini

View original post