6recensito.

Non ho mai fatto mistero di quanto mi piacciano i personaggi che “a volte ritornano”,  nei libri ritrovo sempre con piacere l’avvocato Guerrieri di Carofiglio, il Commissario Montalbano di Camilleri, e non fanno eccezione il Maresciallo Santovito e Poiana di Guccini e Macchiavelli.

Ancora una volta un romanzo che si svolge sull’Appennino tosco-emiliano in un paese  dove la modernità è rimasta ai confini, non prende il cellulare e la vita si snoda in pochi angoli: al bar trattoria da Benito, nei boschi di Ca’ di Sopra e nell’ufficio dell’ispettore della forestale Marco Gherardini, per tutti Poiana.

La storia racconta di elfi: persone che hanno deciso di vivere di e nella natura: cibandosi di quello che viene dalla terra, lavandosi nei torrenti, e abitando in baracche abbandonate nei boschi in comunità auto gestite in cui regna la pace e il rispetto reciproco. Sembra.
Sembra perché il bucolico paesaggio viene rovinato dal…

View original post 305 altre parole