In Ciabòt e ‘na socla: Giorcelli e Pugno in mostra

In Ciabòt e ‘na socla: Giorcelli e Pugno in mostra

Casale Monferrato: Sarà visitabile da sabato 16 febbraio a domenica 3 marzo al Castello di Casale Monferrato la mostra a ingresso gratuito “In Ciabòt e ‘na socla – Storia e tradizioni nelle opere di due pittori pontesturesi” con dipinti degli artisti monferrini Ernesto Giorcelli e Renato Pugno.

giorc Pugno 2Giorcelli 1

L’esposizione, inserita nel progetto “Arte in Pratica in Monferrato” e organizzata in collaborazione con il Comune di Pontestura, è allestita nella Manica Lunga e sarà inaugurata alle ore 17,30 di sabato 16. La mostra osserverà i seguenti orari di apertura: il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Spiega l’assessore alla Cultura Daria Carmi: «Questa nuova tappa di Arte in Pratica in Monferrato è dedicata a due artisti uniti sia dal soggetto pittorico che dall’estetica; infatti la loro attenzione è rivolta verso la tradizione e la storia popolare attraverso un linguaggio naif, colorato, di forme semplici, scene domestiche e storiche, dove anche l’esotico e l’epico entrano nel quotidiano». Continua a leggere “In Ciabòt e ‘na socla: Giorcelli e Pugno in mostra”

“Con il cuore” di Fabio Gagliardi: la mostra per AIDO, inaugurata all’Ospedale Civile, di Lia Tommi

Alessandria: Inaugurata, alla presenza di molte autorità dell’Amministrazione Comunale e Sanitaria, la mostra “Con il cuore”, che l’artista Fabio Gagliardi ha realizzato nell’ambito delle celebrazioni per i 40 anni di AIDO Alessandria.

Si tratta di 22 opere esposte fino al 20 febbraio nel corridoio principale dell’Ospedale Civile di Alessandria .

In mostra anche l’opera che il 20 marzo verrà portata in dono a Papa Francesco, durante l’udienza del mercoledì mattina, a cui parteciperanno numerosi volontari e amici di AIDO Alessandria.

Il volo come strumento di comunicazione

Il volo come strumento di comunicazione

Tortona: Venerdì prossimo, 8 febbraio 2019, la Biblioteca Civica Tommaso De Ocheda di Tortona ospita un interessante evento, che si pone in continuità con la mostra documentale “Ernesto Cabruna e le Ali della Vittoria – Precursori ed eroi dell’aria in Città e al Fronte (1911-1918)” , inaugurata lo scorso ottobre nell’ambito delle Commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale.

Fondo Levati

Alle ore 18,00 sarà presentato il Fondo librario e video appartenuto a Franco Levati, film maker che ha lungamente collaborato con lo Stato Maggiore della Difesa, donato dalla famiglia al Comune di Tortona.

Durante la presentazione verranno proiettati filmati originali realizzati dallo stesso Levati e sarà presente un ospite eccezionale: Andrea Nativi, ex direttore di RiD (Rivista Italiana di Difesa) attualmente manager presso Leonardo Aerospace, Defence and Security, tra i maggiori esperti italiani di strategia e difesa che interverrà sul tema “Comunicazione e difesa nell’era digitale”.

La mostra resta visitabile fino al 30 aprile 2019, dal lunedì al venerdi, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

“IO SONO UNA SCATOLA” IN MOSTRA A NOVARA

“IO SONO UNA SCATOLA” IN MOSTRA A NOVARA

Presenti numerosi artisti della zona del Monferrato

Inaugura sabato 9 febbraio alle ore 17.00 presso Tribù dell’ Arte di Novara, la mostra “Io sono una scatola”, primo di una serie di eventi curati dall’ Associazione Culturale “Ambre Italia Group”.

mos Scatola Presotto 2mos Scatola Luparia

Ventiquattro artisti, molti dei quali del nostro territorio,  hanno interpretato, attraverso il loro personale linguaggio, una scatola, che è così diventata medium espressivo individuale, ma al contempo legame con il mondo che la circonda: sensazioni e sentimenti vengono declinati attraverso l’uso di colori o materia, aprendosi a più interpretazioni. A queste bisogna avvicinarsi con la guida degli artisti stessi, che offrono chiavi di lettura a coloro che decidono di entrare nel loro mondo.

Questi gli artisti: Paola Casulli – Marcello Ceotto – Eugenio Cerrato – Silvia Cozzolino – Nadia Crosignani –Daniela Deregibus – Albina Dealessi – Iris Devasini – Anna Galli – Michelle Hold – Renato Luparia – Leonardo Ippolito – Cate Maggia – Silvana Marra – Aldo C. Medorini – Francesca Minico – Edi Nugo – Barbara Pareti – Walter Passarella – Nadia Presotto – Anna Maria Raimo – Paca Ronco – Alex Sala – Bona Tolotti. La presentazione è a cura della prof.ssa Federica Mingozzi.

A questa prima mostra presso Tribù dell’ Arte di Novara – Via dei Gautieri 7/a, visitabile fino al 23 febbraio, seguiranno nei mesi successivi altre esposizioni: a Piedimulera presso Laborart e a Oleggio presso il Museo Civico Etnografico.

Per maggiori informazioni http://www.ambreitaliagroup.com

Le opere di Franca Scagliotti in mostra e all’asta per il restauro di un’opera del Museo, di Lia Tommi

Casale Monferrato: Sarà inaugurata venerdì 8 febbraio alle ore 18, nel coro della chiesa di Santa Caterina, la mostra temporanea delle opere della pittrice casalese Franca Scagliotti. Il nipote dell’artista scomparsa, Massimo Scagliotti, donò alla città di Casale novantadue dipinti, che sarebbero dovuti andare all’asta per uno scopo ben preciso: raccogliere fondi e destinarli al restauro di un’opera del Museo Civico di Casale.
L’asta benefica verrà realizzata grazie alla partnership tra Comune di Casale e l’Associazione Santa Caterina Onlus, domenica 10 gennaio alle ore 15.30 presso il coro della chiesa di Piazza Castello.
L’interesse della Onlus cittadina, da sempre attenta a valorizzare e promuovere le tipicità storiche e artistiche del territorio, verte sul recupero della Pala d’Altare dell’Immacolata del pittore barocco Giovanni Peruzzini e attualmente collocata nei depositi museali. La grande cornice che circondava la tela è ancora oggi visibile nel coro di Santa Caterina, poiché in origine l’opera dell’artista marchigiano era di pertinenza della chiesa interna (coro).
La mostra sarà visitabile sabato 9 dalle ore 10 alle 12.30 e nel pomeriggio dalle 15 alle 18, mentre domenica 10 dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 fino all’inizio dell’asta. Per maggiori informazioni: 0142 591375 – info@santacaterinacasalemonferrato.it.
Nell’arte figurativa della Scagliotti si trova l’espressione delle tematiche ricorrenti dell’esistenza umana, dubbi e inquietudini vengono messi in luce con tecniche appropriate; senza seguire esigenze mistificatrici, Franca Scagliotti riporta nelle sue tele tutto ciò che riguarda il vissuto esistenziale proprio e dell’uomo in generale. Il colore, il volume, la luce contribuiscono a formare personaggi palpitanti vitalità, ricchi di storia.

Al Museo due iniziative dedicate a Carlo Vidua

Al Museo due iniziative dedicate a Carlo Vidua

Casale Monferrato: Per il prossimo fine settimana di sabato 2 e domenica 3 febbraio, il Museo Civico propone due attività legate alla mostra Carlo Vidua. Una vita in viaggio, dal Monferrato all’Estremo Oriente (1785-1830) che espone oltre un centinaio di straordinari oggetti raccolti dal viaggiatore monferrino in tre lunghi viaggi all’inizio dell’Ottocento.

ok museo5

La prima attività, prevista per sabato 2 febbraio alle 16,30, è un laboratorio didattico dal titolo “Gira gira mondo” proposto ai bambini dai 6 agli 11 anni e legato al tema fondamentale della mostra, cioè il viaggio. 

Gli oggetti presenti in sala raccontano il viaggio approfondendo sia gli aspetti legati al desiderio di conoscenza e di scoperta che da sempre caratterizzano gli spostamenti verso terre e popoli lontani, sia i risvolti di tipo psicologico ed emotivo che accompagnano le fasi del viaggio e che accomunano il sentire di chi parte, per qualsiasi meta.

I bambini saranno invitati a godere insieme di questa immersione nei colori e nella fantasia durante la visita alla mostra, per poi rielaborare il tema con l’aiuto degli esperti didattici del Museo, con la costruzione di un gioco da tavolo che ripercorra le tappe dei viaggi di Vidua. Continua a leggere “Al Museo due iniziative dedicate a Carlo Vidua”

Italia Nostra: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini

Ottocento in collezioneDai Macchiaioli a Segantini

Alessandria: Sabato 2 febbraio 2019 gita a Novara

Le sale del Castello di Novara si aprono per accogliere la mostra Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini. 

ottocento schermata 2019-01-15 a 09.35.04ottocento schermata 2019-01-15 a 09.36.17

La rassegna presenta 80 capolavori di pittura e scultura tutti provenienti da prestigiose raccolte private, di autori quali Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi, che testimonia l’importanza storica del fenomeno del collezionismo nello sviluppo delle arti in Italia, dall’Unità nazionale ai primi anni del Novecento.

La storia delle arti figurative in Italia nel secondo Ottocento s’intreccia, infatti, con le vicende dei raccoglitori di opere d’arte e, più in generale, del mecenatismo culturale. Dopo il 1860, s’intensifica il fenomeno del collezionismo di dipinti e sculture da parte di una sempre più ampia fascia di pubblico, composta in prevalenza da esponenti della borghesia delle imprese e dei commerci e delle professioni civili. Continua a leggere “Italia Nostra: Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini”

Costruire tra sogno e realtà, di Cristina Saracano

Sabato 19 gennaio alle 17,30, presso il Caffè Alessandrino di Piazza Garibaldi 39 Alessandria,

L’Associazione Culturale LiberaMente, presieduta da Fabrizio Priano, organizza “Costruire tra sogno e realtà”, mostra di Giuliano Saba.

Giuliano Saba nasce in Sardegna nel 1949, ma a vent’anni lascia la sua isola per lavorare in Piemonte. Attualmente risiede a San Giuliano Nuovo (Al).

Da sette anni è artista per hobby.

La maggior parte delle sue sculture, in acciaio e ottone, simboleggiano l’amore, la distanza e la nostalgia. Da circa un anno si esprime anche su tela con i colori acrilici.

Nel 2014 ha esposto a Gonnosfanandiga, suo paese natio e alla Floreale di Alessandria.

Nel 2015 è alla prima biennale d’Arte di Alessandria.

Una sua scultura è stata ospitata a Milano nel corso dell’evento “Dal design all’arte”.

Nel maggio del 2018 ha partecipato con una sua opera alla cinquantasettesima Biennale d’arte di Venezia.

Sempre attento alle problematiche sociali, non esita a partecipare ad aste benefiche dove offre le sue pitture e sculture per una buona causa.

Ricordo di Coppi uomo con un libro e una mostra ad Alessandria, di Lia Tommi

Oggi pomeriggio evento eccezionale ad Alessandria, alla Casa di Riposo ” Basile” di via Tortona, organizzato dall’Associazione Libera MenteLaboratorio di Idee.

Il primo della serie di eventi che , nel 2019, caratterizzeranno le celebrazioni per il centenario della nascita di Coppi, in una Alessandria che si definisce Città delle Biciclette e quindi vicina e appassionata al ciclismo e a questo ciclista mitico, che nel nostro territorio ha le sue radici.

Un grande campione, noto per i suoi successi a livello internazionale, anzi, un CAMPIONISSIMO, di cui andiamo a ragione molto orgogliosi, come ha sottolineato il Presidente Fabrizio Priano, moderatore dell’incontro.

Ma oggi pomeriggio abbiamo, oltre che potuto vedere le sue biciclette storiche e una pregevole mostra fotografica, sviscerato la figura di Coppi come uomo, marito, padre, attraverso i diari di Bruna Coppi, sua moglie per tutta la vita e quindi conoscere le sue fragilità, le sue debolezze, oltre che la sua smisurata forza e abilità di sportivo di successo. Questi diari, raccolti dall’ amico Franco Rota e pubblicati con grande sensibilità dalla figlia Luciana Rota, ci mostrano il suo mondo affettivo, la paura per la sua incolumità, la sua figura di padre e tante altre sfumature , compresa la fase della malattia.

In modo semplice e senza fronzoli, l’autrice e i relatori Roberto Livraghi e Mimma Calligaris ci hanno fatto entrare in una sfera che è sempre delicata, con tono sotto certi aspetti amichevole.

Sono soddisfatta per aver dato il mio contributo a questo evento con la lettura di due brani molto accorati, tratti da questo libro: ” La mia vita con Fausto “, in cui mi sono immedesimata in Bruna, con il suo grande amore, le sue paure,la sua discrezione, la sua tenerezza di moglie di un uomo non comune .

L’arte come metafora del divenire, di Cristina Saracano

Sabato 12 gennaio 2019 alle ore 18 presso il Bio Cafè di via dell’Erba 12 Alessandria, espone

Giancarlo RAINA ,

pittore-scultore alessandrino contemporaneo, appartenente
alla corrente artistica detta costruttivista, nato a Sale in provincia di Alessandria,
vive e lavora ad Alessandria.
Dal 1975 ha partecipato a numerose mostre e rassegne nazionali ed
internazionali ottenendo consensi e diversi riconoscimenti
Tra queste, si ricordano le più significative:

• 1983 – Mostra personale a Palazzo Guasco (Alessandria) con sculture parietali di enormi dimensioni
• 1986 – I Mostra Internazionale di scultura Teatro Comunale di
Alessandria
• 1988 – II Mostra Internazionale di scultura Teatro e Giardini di
Alessandria
• 1989 – IV Mostra della piccola scultura e III Mostra della scultura
all’aperto – Comune di Castellanza (Varese)
• 1991 – I Mostra Internazionale di scultura Città di Legnano (MI)
• 1994 – Mostra con il gruppo del laboratorio artistico Il Castello -nella Torre
Capitolare di di Portovenere (La Spezia)
• 1994 – XXXIV Premio Suzzara (Mantova) a cura del Centro Culturale
Artestruktura di Milano
• 1994 Mostra collettiva : Costruttivismo, concretismo, cinevisualismo
internazionale – Museo delle Collezioni – Bucarest – Romania
• 1995 – Etruriarte -Fiera internazionale- Venturina(LI)
• 1995 – Collettiva di scultura -Palazzo Robellini -Acqui Terme
• 1996 – Mostra collettiva con 5 artisti del Museo Pagani alla Camera del
lavoro di Alessandria
• 1996 – Mostre collettive ad Arona, Acqui Terme, Asti, Omegna, Trieste,
Alessandria
• 1997 -Mostra di scultura – Città di Casale Monferrato
• 1997 – Mostra “l’arte costruita” – palazzo Cuttica – Alessandria
• 1998 – Mostra BNLper il centroD’ARS di Bergamo e di Brescia
• 2000 – Opere di piccolo formato Galleria Antonio Battaglia, Milano
Galleria Kassel Innsbruk (Austria)
Galleria Artestuktura, Milano
• 2003 – Mostra di scultura : “Omaggio a Enzo Pagani” – Museo Pagani –
Castellanza (VA)
• 2008 – Mostra “L’Arte costruisce l’Europa” – Desenzano del Garda -Arte
Struktura
• 2016 ¬ Mostra personale presso la Libreria Mondadori di Alessandria.

Quattro appuntamenti alla mostra “Vidua”

Quattro appuntamenti alla mostra “Vidua”

Casale Monferrato: Dopo l’inaugurazione e il positivo riscontro di pubblico della mostra “Carlo Vidua una vita in viaggio. Dal Monferrato all’estremo Oriente 1785-1830”, il Museo propone una serie di attività per adulti e bambini realizzate in collaborazione con la Cooperativa Solidarietà e Lavoro.

mostra vidua2

  • Sabato 29 dicembre – Ore 16.30 – Visita accompagnata alla mostra a cura del personale del Museo
  • Venerdì 4 gennaio – Ore 16.30 Speciale visita alla mostra con i curatori Alessandra Montanera (progetto della mostra) Roberto Coaloa (biografo di Vidua) e Luigi Mantovani (Archivio Storico).
  • Sabato 5 gennaio – Ore 16.30 Laboratorio per bambini: Viaggio intorno al mondo. Com’è nella tradizione del Museo, la mostra è il motore di alcune proposte didattiche rivolte ai bambini, invitati a godere insieme di questa immersione nei colori e nella fantasia. Dopo la visita alla mostra verrà proposta una rielaborazione del tema: la costruzione di un gioco da tavolo che ripercorre le tappe dei viaggi di Vidua.
  • Domenica 6 gennaio – Ore 16.30 Visita accompagnata alla mostra a cura del personale del Museo.

Le visite accompagnate avranno la durata di circa un’ora ciascuna e affronteranno il tema del viaggio e della scoperta, attraverso la figura straordinaria di Carlo Vidua. laboratori sono riservati ai bambini a partire dai sei anni e avranno durata di circa un’ora e mezza. Continua a leggere “Quattro appuntamenti alla mostra “Vidua””

Alessandria scolpita. Sentimenti e passioni fra gotico e rinascimento, 1450-1535

Alessandria scolpita. Sentimenti e passioni fra gotico e rinascimento, 1450-1535

Data e luogo espositivo: dal 14 dicembre 2018 al 5 maggio 2019 a Palazzo Monferrato Alessandria, Via San Lorenzo 21.

Orari: da martedì a venerdì 16/19 |sabato e domenica: 10/13 – 16/19. Biglietto: euro 5 intero ed euro 3 ridotto.

Alessandria scolpita scheda mostra

Convenzioni: la Mostra aderisce al circuito di Abbonamento Musei Piemonte (dal primo gennaio 2019) – www.abbonamentomusei.ite al TCI Touring Club Italiano.

Promossa da: Camera di commercio e Città di Alessandria in occasione delle celebrazioni degli 850 anni di fondazione della città.

Collaborazione di: Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria, Asti e Cuneo; Diocesi di Alessandria, Acqui Terme, Asti, Casale Monferrato, Mondovì, Tortona e Arcidiocesi di Genova, ASM Costruire Insieme, Associazione Viviamo l’arte, Delegazione Fai di Alessandria. Continua a leggere “Alessandria scolpita. Sentimenti e passioni fra gotico e rinascimento, 1450-1535”

#AlessandriaScolpita 1450-1535. Sentimenti e passioni fra Gotico e Rinascimento

#AlessandriaScolpita 1450-1535 Sentimenti e passioni fra Gotico e Rinascimento

Dal 14 dicembre 2018 al 5 maggio 2019 a Palazzo Monferrato. Via San Lorenzo 21 – Alessandria apertura ore 18.00.

DUE ORARI A DISPOSIZIONE per il vernissage di venerdì 14 dicembre ’18: ORE 11,30 PER LA STAMPA E I PRESTATORI, ORE 18 APERTA A TUTTI

 Alessandria scolpita INAUGURAZIONE

Stiamo entrando nella settimana clou dell’inaugurazione di una mostra enorme: Alessandria Scolpita porta a Palazzo Monferrato una cinquantina di opere per un totale di 70 pezzi quasi tutti restaurati di recente, provenienti da 37 prestatori fra privati e musei (da Roma, Milano, Torino, Genova, Savona e Chiusi della Verna), con il coinvolgimento di Confraternite e Chiese di varie località piemontesi delle province diTorino, Asti, Cuneo oltre naturalmente ad Alessandria, la più rappresentata.
La mostra vuole ricostruire l’identità culturale originale del territorio dell’attuale provincia di Alessandria fra Gotico e Rinascimento.
Avrà una durata importante (fino al 5 maggio) e ha raccolto molti consensi e patrocini da istituzioni e privati. Insomma, un lavoro enorme che merita di essere raccontato.
Continua a leggere “#AlessandriaScolpita 1450-1535. Sentimenti e passioni fra Gotico e Rinascimento”

“Ernesto Cabruna e le Ali della Vittoria – Precursori ed eroi dell’aria in Città e al Fronte (1911-1918)” – presentato il catalogo della mostra.

“Ernesto Cabruna e le Ali della Vittoria – Precursori ed eroi dell’aria in Città e al Fronte (1911-1918)” – presentato il catalogo della mostra.

Tortona: Sarà presentato giovedì 13 dicembre 2018 alle ore 17.30 presso la Biblioteca Civica Tommaso de Ocheda, il Catalogo della mostra documentale “Ernesto Cabruna e le Ali della Vittoria – Precursori ed eroi dell’aria in Città e al Fronte (1911-1918)” inaugurata lo scorso ottobre, che si pregia di aver ottenuto la concessione del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale, insieme al patrocinio dell’Aeronautica Militare.

presentazione_catalogo_cabruna

La mostra realizzata dalla Città di Tortona, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e la Società Storica Pro Iulia Dertona, rappresenta un’opportunità per approfondire la conoscenza di illustri figure tortonesi, come Ernesto Cabruna,  Alberto Felice Marenghi Marenco (uno fra i primi piloti collaudatori dell’aviazione italiana) ed Ester Mietta (seconda donna italiana a conseguire il brevetto di volo).

Il catalogo riproduce il percorso espositivo e custodisce il ricco materiale documentale e fotografico messo a disposizione della collettività  dagli storici locali, dalle Associazioni, dagli Enti e dai tanti cittadini che hanno sentito il desiderio di contribuire alla realizzazione di questo importante evento culturale.

La mostra resta visitabile fino al 30 aprile 2019, dal lunedì al venerdi, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 ed il fine settimana, nel pomeriggio, dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Io sono perché noi siamo. I lavori dei bambini su solidarietà e fratellanza

Io sono perché noi siamo. I lavori dei bambini su solidarietà e fratellanza

Casale Monferrato: Sabato 15 dicembre alle ore 16,30, nella Manica Lunga del Castello di Casale Monferrato, sarà inaugurata la mostra a ingresso gratuito “Io sono perché noi siamo”.

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

Saranno esposti fino al 6 gennaio i lavori dei bambini delle scuole primarie della città sui temi della solidarietà e della fratellanza, ispirati dalla frase-titolo della mostra (di Nelson Mandela). Al momento inaugurale farà seguito una piccola merenda.

L’idea di “Io sono perché noi siamo”, proposta nel mese di novembre dall’assessore all’Istruzione Ornella Caprioglio, era stata accolta favorevolmente dai membri del Consiglio dei Bambini e delle Bambine.

Nell’ambito di “Io sono perché noi siamo”, su suggerimento degli stessi bambini, verranno esposti manifesti realizzati dai piccoli per la promozione dell’iniziativa “Adotta per Natale un cane o un gatto”. I manifesti, in seguito alla chiusura dell’esposizione, verranno plastificati e affissi per le vie della città per continuare a tener viva l’attenzione sulla tematica.

La mostra sarà visitabile ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.