Fabio SEMINO: Garbagna inaugura la mostra di Cesare Saccaggi, un protagonista della pittura italiana tra Otto e Novecento

Fabio SEMINO: Garbagna inaugura la mostra di Cesare Saccaggi, un protagonista della pittura italiana tra Otto e Novecento

Si inaugura a Garbagna il prossimo 21 giugno una mostra dedicata a Cesare Saccaggi, tonese e protagonista della pittura italiana tra Otto e Novecento. Frutto della collaborazione tra il Comune di Garbagna e la Fondazione CR Tortona, la mostra nasce con l’auspicio di replicare il successo dell’esposizione Da Pellizza a Cuniolo. Visioni di paesaggio, che la scorsa estate aveva portato a Garbagna un migliaio di visitatori in tre fine settimana.

Saccaggi-150+1-A4.jpg

E con un duplice intento: esporre al pubblico opere non più visibili nella pinacoteca della Fondazione e fare memoria di un anniversario importante. Perché Saccaggi, nato nel 1868, l’anno scorso compiva 150 anni. Ma gli anniversari hanno eco lunga: quindi Cesare Saccaggi centocinquanta più uno, occasione felice per ritrovare opere di grande qualità come La vetta o Sansone alla macina, come i paesaggi e i ritratti.

La Fondazione conserva un’antologia di dipinti che consente di ripercorrere, per esempi di qualità, l’iter pittorico di Saccaggi tra opere simboliste, ritratti dal vero, paesaggi e scene storiche.

La vetta, 1912.jpg

La mostra è curata da Manuela Bonadeo in collaborazione con Mauro Galli, è accompagnata da un piccolo e gustoso catalogo e sarà visitabile a Garbagna, presso la Sala Polifunzionale di piazza Doria, dal 21 giugno al 7 luglio (sabato e domenica 10.30 – 12.30; 16.00 – 19.00; per visite in altri orari o informazioni 0131 877645).

L’inaugurazione sarà venerdì 21 giugno alle ore 18.ù

Fabio Semino, Sindaco di Garbagna

Monastero B.da: sabato 1 giugno si inaugura la mostra dedicata a Pietro Morando

Monastero B.da: sabato 1 giugno si inaugura la mostra dedicata a Pietro Morando

da: https://www.settimanalelancora.it

1

Monastero Bormida. Sabato 1 giugno alle ore 17, presso il castello medioevale di Monastero Bormida, si terrà l’inaugurazione della antologica dedicata al grande pittore alessandrino Pietro Morando, nel quarantennale della scomparsa.

Sono oltre 100 le opere di Morando – a cui si aggiunge una selezione di disegni – esposte nei due grandi saloni al secondo piano del castello. Un percorso completo che ha come punto di partenza gli esordi divisionisti sulla scia dei maestri alessandrini Morbelli e Pellizza, a cui lo legavano l’interesse per gli umili e i diseredati, e prosegue con le drammatiche, talvolta tragiche, immagini dei suoi disegni di guerra combattuta in trincea e della sua detenzione nel campo di concentramento ungherese di Negimegier. La mostra presenta in seguito le opere del primo dopoguerra quan¬do, dopo una breve fase futurista, Morando aderì al clima del “ritorno all’ordine” entrando in dialettica con le opere dell’amico Carrà […]

Morando 2

La mostra resterà aperta fino all’11 agosto il sabato dalle ore 16 alle 20, la domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 20, oltre a visite per gruppi durante la settimana, da prenotare alle mail: info@comunemonastero.at.it e museodelmonastero@gmail.com.

Il capolavoro “Sul Fienile” di Giuseppe Pellizza torna in mostra nel suo studio di Volpedo

Il capolavoro “Sul Fienile” di Giuseppe Pellizza torna in mostra nel suo studio di Volpedo

Scritto da http://artemagazine.it/

Dal 2 al 30 giugno 2019, nello studio del pittore, donato dalle figlie al Comune di Volpedo e aperto al pubblico grazie alla Associazione Pellizza da Volpedo onlus, viene esposta una delle più importanti opere divisioniste in collezione privata dell’artista

Pellizza

Giuseppe Pellizza da Volpedo, “Sul fienile”, olio su tela, 133×243,5 cm. Collezione privata

ALESSANDRIA – Torna nel luogo dove fu concepita e dipinta da Giuseppe Pellizza la tela “Sul fienile”, dopo essere stata riportata al suo originale splendore grazie a un attento intervento di restauro e inserita nella sua  cornice originale. 

La mostra, curata da Aurora Scotti,  studiosa dell’opera di Pellizza e autrice del Catalogo generale del pittore alessandrino, e dall’Associazione Pellizza da Volpedo, è organizzata dalle Gallerie Maspes di Milano, col patrocinio del Comune di Volpedo.

Giuseppe Pellizza rimase semprelegato a Volpedo e alla natura circostante, punto di partenza per l’elaborazione della maggior parte delle sue opere.  Continua a leggere “Il capolavoro “Sul Fienile” di Giuseppe Pellizza torna in mostra nel suo studio di Volpedo”

Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando”

Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando”

Un viandante tra Giotto e Francesco al Castello di Monastero Bormida

L’Amministrazione Comunale di Alessandria comunica che – tramite il proprio Assessorato alla Cultura – ha collaborato alla realizzazione della mostra “Pietro Morando. Un viandante tra Giotto e Francesco” con il prestito di sette opere dell’artista di proprietà civica.

Pietro Morando_Maternità.jpg

Si tratta delle seguenti opere: “La colazione”, “Maternità”, “Mercato Boario – Piazza Carducci”,
“La prima stella (Idillio)”, “Ritratto di uomo anziano”, “Ritratto di donna” e “L’emigrante”.

L’esposizione – organizzata dall’Associazione culturale “Museo del Monastero” del Comune di Monastero Bormida, a cura di Rino Tacchella e Mauro Galli – sarà inaugurata sabato 1° giugno alle ore 17.00 all’interno del Castello di Monastero Bormida (AT). Continua a leggere “Prestate sette opere per la mostra “Pietro Morando””

Immagini oniriche dentro i colori Paolo Bonetto in mostra al Castello

Immagini oniriche dentro i colori Paolo Bonetto in mostra al Castello

Paolo locandina A4 Casale.jpg

Casale Monferrato: Venerdì 31 maggio alle ore 10 inaugurerà nella Manica Lunga del Castello del Monferrato la mostra personale di Paolo Bonetto “Immagini oniriche dentro i colori”.

L’esposizione sarà visitabile gratuitamente il venerdì, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 fino al 9 giugno.

Paolo Bonetto è nato a Lissone (MI) nel 1949 dove vive e lavora. Nel 1970 inizia la sua attività di pittore professionista. Consegue numerosi riconoscimenti nell’ambito delle arti figurative ottenendo premi di importanza nazionale. Diversi critici e riviste specializzate si sono espressi positivamente sul valore artistico delle sue opere. Molti dipinti figurano in ambiti museali e collezioni civiche oltre che in luoghi adibiti a culto religioso. Diverse opere sono altresì presenti in numerosissime collezioni private in Italia e all’estero.

Dice di lui il critico Giorgio Seveso: «…nella sua opera ormai pluridecennale, Bonetto ha messo a fuoco una declinazione plastica e soprattutto poetica fatta di un irripetibile equilibrio tra figuratività, simbolismi e valenze fortemente liriche di suggestioni poetiche ben pronunciate, capaci di definire le sponde di una espressività che non ha bisogno di racconti o descrizioni puntuali per dire le proprie ragioni, il proprio messaggio…[…]…ma che siano stanze brulicanti o figure misteriose, evocazioni esotiche o composite nostalgie del ricordo, queste immagini sono soprattutto una sorta di vasta scenografia dell’anima, per un verso incastonate tutte in una sorta di affascinante palcoscenico degli incantesimi come le tessere coloratissime di un mosaico, nell’intrigante rebus di uno spazio-tempo senza confini né gravità, senza le “logiche” alle quali la nostra mente si è ormai impigrita. Mentre, per un altro verso, mostrano un tessuto connettivo tra tutti gli elementi del dipinto che appare di natura quasi epica, percorso da una sommessa energia fervidamente monumentale…».

Museo Etnografico “Gambarina” mostra della pittrice monferrina Nadia Beltramo Valentini

Museo Etnografico “Gambarina” mostra della pittrice monferrina Nadia Beltramo Valentini

Alessandria: Sabato 1 giugno alle 16.30, presso il Museo Etnografico “Gambarina” di Alessandria, in piazza della Gambarina n°1, si inaugura la Mostra personale della pittrice monferrina Nadia Beltramo, dal titolo “Vibrazioni”, presentata dal critico d’arte Piergiorgio Panelli.

53905733_1284077435073726_3992103124457226240_n

Le opere dell’autrice attingono all’anima concettuale e tecnica dell’Impressionismo, per poi trovare una cifra cromatica e stilistica personale e contemporanea, usando unicamente le dita come pennelli e unendo ad essi la poesia, divenendone parte integrante.

Dipinti che raccontano di mondi e paesaggi solo apparentemente lontani, ma che in realtà possiamo ritrovarli dentro noi stessi, invitando ad andare oltre le apparenze, i giudizi e i limiti della mente razionale, alla scoperta della vasta ricchezza del Cuore, in un viaggio interiore affascinante e pieno di sorprese. La Mostra proseguirà fino al 23 giugno, con i seguenti orari: lun-sab 9/12.30 e 15.30/19; domenica 15.30/19. Per informazioni 013140030 oppure 3393455276. Ingresso libero.

https://www.facebook.com/events/321208368527037/

Mostra ‘Materiale Immateriale’, di Maura Mantellino

A Roma con la mostra “Materiale Immateriale” sarà inaugurata oggi, 24 maggio, la “Navicella sospesa”, la nuova struttura progettata dallo studio di architettura Spazi Multipli che corona la sede all’EUR della Enterprise, società di produzione di software per il settore finanziario.

La mostra, a cura di Melania Rossi, presenta opere di undici artisti «scelte per suggerire e richiamare – spiega la curatrice – le attività che si svolgono all’interno di Enterprise: la gestione di dati immateriali che hanno un’importantissima funzione sociale oltre che finanziaria; la costruzione e il perfezionamento di un sistema di valori che è oggi il veicolo con cui società, paesi e organizzazioni mondiali si muovono e interagiscono; il traffico di dati sensibili ma “invisibili”, che si trasforma in movimenti e accadimenti concreti e tangibili. Enterprise è un luogo che incarna l’idea di flusso immateriale che ha ormai oggi un peso reale». 

Al Museo della Gambarina una mostra per celebrare il Circuito Bordino

Al Museo della Gambarina una mostra per celebrare il Circuito Bordino

Schermata 2019-05-21 a 17.30.04.png

Alessandria: Il Museo Etnografico della Gambarina ospiterà una mostra fotografica d’eccezione: saranno esposte una serie di fotografie inedite per ricordare il Circuito Città di Alessandria alias Circuito Bordino.

Abello locandina

Le immagini rappresentano una serie di momenti che vanno dal 1924 al 1934, decennio in cui si svolse questa importantissima competizione automobilistica, annoverata tra le più importanti dell’epoca.

Le istantanee raffigurano le autovetture, protagoniste nei vari anni della competizione; i piloti, tra i più importanti e conosciuti del periodo; i luoghi e i punti d’interesse attraversati dal Circuito.

Si tratta di un vero e proprio salto nel passato amplificato dall’atmosfera unica che si vive in una realtà importante per Alessandria: il Museo Etnografico “C’era una Volta”. Un ambiente caratteristico, che fa rivivere il vissuto della società contadina della nostra città tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento: una cornice perfetta per ospitare la rassegna fotografica.

Sarà possibile anche ammirare l’esposizione di alcuni lavori realizzati dai bambini per il concorso “Bordino per le scuole”, che quest’anno è giunto  alla quarta edizione e le immagini più significative delle scorse edizioni del GP Bordino. Continua a leggere “Al Museo della Gambarina una mostra per celebrare il Circuito Bordino”

Rosso Ciliegia, nel cuore del colore, mostra d’arte contemporanea

Rosso Ciliegia, nel cuore del colore, mostra d’arte contemporanea

59622460_842009529509269_1859470592898498560_n.jpg

Cereseto mostra d’arte contemporanea “Rosso Ciliegia”, nel cuore del colore, dal 11 al 19 maggio 2019 presso la Biblioteca Civica in via Roma 32, Cereseto.

In mostra: Franco Balla, Marco Briolini, Iris Devasini, Stefania Dolce.

A cura di Nadia Beltramo, inaugurazione sabato 11 maggio alle ore 16.00, con la presentazione del critico d’arte Piergiorgio Panelli.

Seguirà rinfresco con degustazione del cocktail alla ciliegia “Cherry joy”, della premiata barmaid Tessa Carrettoni.

Mostra “Forme Erranti” di Albina Dealessi

Mostra “Forme Erranti” di Albina Dealessi

Mostra Albina De Alessi

Alessandria lunedì 6 maggio 2019 alle ore 18.00 al Caffè Alessandrino in Piazza Garibaldi 39, mostra Forme Erranti di Albina De Alessi, organizzata dall’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee, di Fabrizio Priano.

Occimiano Eventi: MOSTRA TEATRI IMMAGINARI

Occimiano Eventi: MOSTRA TEATRI IMMAGINARI

56605002_330929957593742_8951503330027241472_n.jpg

MOSTRA TEATRI IMMAGINARI
Fotografie di Diego D’Alessandro

Villa Marchesi da Passano-Occimiano (Al)

Inaugurazione giovedì 25 aprile ore 11.00

La mostra avrà i seguenti giorni e orari di apertura :

giovedì 25 aprile 15.00 /18.00
sabato 27, domenica 28 aprile 10.00/12.00 e 15.00/18.00
mercoledì 01 maggio 10.00/12.00 e 15.00/18.00 e terminerà sabato 4 maggio!
Per visite in orari diversi contattare il 328 8825387

La mostra “La Gazzetta del Popolo”, sedi e orari

La mostra “La Gazzetta del Popolo”, sedi e orari

Aperta ieri, 18 aprile, la mostra “Gazzetta del Popolo, 135 anni tra storia, giornalismo e cultura” nelle tre diverse sedi, al Polo del ‘900, al Museo del Risorgimento e a Palazzo Lascaris.

logo_new-1

La mostra a ingresso gratuito è articolata in sezioni storiche tematiche e si concluderà il 6 maggio a Palazzo Lascaris e il 19 nelle due altre sedi.

Al Museo del Risorgimento il tema sviluppato è quello che conduce dal 1848, anno della fondazione, al 1915. Sono esposti numerosi documenti originali inediti, relativi alla proprietà della testata, oggetti in uso in redazione, i bozzetti dei mestieri della Torino dell’800 e le caricature dei fondatori del giornale.

Orario: sempre aperto dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle ore 17). Chiuso lunedì 6 e 13 maggio.

A Palazzo Lascaris sono in rassegna documenti che spaziano dal 1915 al 1945, compreso il periodo in cui il giornale era allineato con il governo fascista fino alla Gazzetta d’Italia; in esposizione vi sono le pagine di Diorama letterario, i supplementi tematici, le vignette satiriche. Una parte è dedicata alla crisi del giornale del 1974, che portò alla prima sospensione della tiratura, crisi in cui la Regione ebbe un ruolo di mediazione con il presidente Aldo Viglione. Continua a leggere “La mostra “La Gazzetta del Popolo”, sedi e orari”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra

“Gio.Migliara – Viaggio in italia” e l’esposizione dei taccuini di viaggio dell’artista alessandrino Giovanni Migliara

Giovanni Migliara_Alessandria 18-04-2019.jpg

Un pomeriggio dedicato a Giovanni Migliara con un’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e da CulturAle ASM Costruire Insieme, in collaborazione con la Fondazione Accorsi-Ometto di Torino: è ciò che è in programma giovedì 18 aprile – giorno in cui nel 1837 morì l’artista alessandrino – alle ore 17 nelle Sale Storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” ad Alessandria (piazza Vittorio Veneto).

Qui saranno proiettate le immagini che compongono la Mostra “Gio’ Migliara – Viaggio in Italia”, in corso a Torino presso il Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto di via Po e, per l’occasione, saranno anche esposti i Taccuini di viaggio del pittore.

All’iniziativa intervengono il Sindaco della Città di Alessandria, Luca Mana, Responsabile delle Collezioni presso la Fondazione Accorsi-Ometto e Vittoria Cibrario, Responsabile sempre per la Fondazione torinese dell’Ufficio relazioni esterne Continua a leggere “Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia””

‘Fragile Nature’ (La fragilità della natura)

Fragile Nature(La fragilità della natura)

La mostra Fragile Nature(La fragilità della natura) si inaugura sabato 6 aprile alle ore 17 alla Manica Lunga del Castello di Casale Monferrato con gli artisti: Giò Bonardi, Ilenio Celoria, Piero Ferroglia, Iris Devasini, Michelle Hold, Irina Lis Costanzo, Cate Maggia, Andrea Massari, Teresio Polastro, Petra Probst, Bona Tolotti, Daniela Vignati, Alexandra Winterberg.

cartolina-FRAGILE NATURE (2)Manifesto 70x100

L’evento sarà accompagnato dalle degustazioni dei vini preziosi della Tenuta Tenaglia e Tenuta Santa Caterina.

Anche in occasione di questa mostra al Castello di Casale Monferrato, la natura la fragilità della natura, la sua delicatezza – è il filo conduttore della ricerca dei nostri artisti, che propongono al pubblico opere recenti che possano fare riflettere sul tema.

La tutela del paesaggio, la salvaguardia dell’ambiente naturale, il cambiamento climatico, sono temi centrali ormai da tempo all’attenzione dei cittadini, dei media, dei politici, degli scienziati, dei giuristi e, naturalmente, degli artefici di tutte le arti, siano essi scrittori, poeti, musicisti, così come artisti figurativi. Continua a leggere “‘Fragile Nature’ (La fragilità della natura)”

Museo Civico: le attività nel fine settimana

Museo Civico: le attività nel fine settimana

Casale Monferrato: La mostra “Carlo Vidua. Una vita in viaggio, dal Monferrato all’Estremo Oriente (1785-1830)”, inaugurata lo scorso 15 dicembre al Museo Civico di Casale Monferrato, ha come tematica portante quella del viaggio. Curiosi ed eclettici, i pezzi in mostra si fanno promotori di quel sentimento che ha spinto il giovane conte Vidua, nella prima metà dell’Ottocento, ad oltrepassare confini molto lontani sia geograficamente che culturalmente, di quella voglia di esplorare e bisogno di conoscenza ancora così evidenti in ogni oggetto presentato.

Vidua

Come naturale risvolto di questa esposizione di gusto etnografico, sabato 6 aprile il Museo Civico proporrà un laboratorio creativo per bambini incentrato proprio sul tema del viaggio.

I giovani “esploratori” avranno la possibilità di osservare testimonianze di terre, popoli, lingue e costumi, oltre che conoscere la vita del protagonista Carlo Vidua, per poi cimentarsi nella fabbricazione di un divertente gioco da tavolo che li aiuterà a ripercorrere
(e ricordare) le tappe principali dei viaggi del conte.

L’appuntamento è per le ore 16.30; il biglietto è di € 5,00. È necessaria la prenotazione ai numeri 0142.444249/ 444309. Continua a leggere “Museo Civico: le attività nel fine settimana”