Passi

Il Costa e le sue poesie-pensiero

Queste parole sono frutto della mia infanzia passata tra i giardini coi mie zii, nei mie primi ricordi di vita loro ne fanno parte e tutt’ora lo sono chi da lassù chi da quaggiù…
I miei zii che in realtà sono i miei pro zii, mi hanno insegnato tantissime cose, ma soprattutto il rispetto per la terra ed il mare essendo nato e vissuto fino ad 11 anni a Reggio Calabria, quando mio zio mi spiegava come mettere le piantine di pomodoro o melenzane, vedevo e sentivo le loro mani forti, mi dicevo,voglio essere come loro…a voi dedico queste parole..o Zi limitri a za Tota o Zi Pepe’ e a za Grazia…. Antonio Errigo falla vedere a mamma, Adriana Laganà, ciao cuginetta…ogni volta che penso al tuo papà..mi viene da sorridere..lo vedo arrivare con la mitica lambretta a Vespa con un bocca lo stuzzicadenti….che mito lo zio Pepe’..mi mancate vi…

View original post 140 altre parole

La mia vita non la vendo

Il Costa e le sue poesie-pensiero

Pezzi di merda ..
di veleno son colmi i denti dei serpenti schiacciate tutto
con scarpe di ferro
prepotenza assoluta..
Il demonio siete voi
Non cercate di scacciarlo
andando a pregare in chiesa
La mia vita non la vendo..
La mia terra è piccola è bella.
Non produce veleni
Ma cipolle….
Sulla mia terra ..
I vampiri non entrano
ci ho fatto crescere l’aglio..
Vi aspetto al confine..
La mia terra non si vende..
Scarpe fatto col ferro
Sono vietate…
Passate dal fiume e sprofondate
Nel vostro dominio d’onnipotenza
di sindaci mancati, di onorevoli
messi a destra e sinistra
Per vincere sempre comunque vada..
Pezzi di merda
La mia vita non la vendo
La mia terra è piccola è bella
Non produce veleni
Sulla mia terra non si passa
Serpente prepotente..
Sono qui sul mio confine che aspetto
Ti mozzo la testa…
perché la coda che ti fu tolta
non…

View original post 385 altre parole

Mango, Come Monna Lisa

Blog di Malvina Massaro

La foto del tramonto non mi è venuta bene, ma per una romantica coincidenza l’immagine rimarrà per sempre agganciata al suono. All’estremità occidentale della piccola chora di Anafi, un greco armato di amplificatore si gode il tuffo del sole dietro a Santorini ascoltando, fra gli altri, uno dei pezzi più suggestivi del pop italiano. Ha tutta l’aria di essere un rito quotidiano, ma la sera successiva non faccio in tempo a salire nello stesso punto alla stessa ora per verificarlo. Poi però la stessa luna rossa che sorge tardiva dalla parte opposta, a sinistra di un cucciolo d’isola addormentato a pelo d’acqua. Lenta e incandescente. Enigmatica.

Una specie di riconoscimento, perché in fondo in fondo c’è la voce di Mango nella mia visione, nella mia sensazione dell’estate sulla pelle, assorbita in lunghe fasi oniriche pomeridiane cullate da questa e altre sue canzoni, ad addolcire l’amaro di un inutile caffè.

View original post 31 altre parole

Scendi dal Pero

Il Costa e le sue poesie-pensiero

L’invidia è una brutta bestia
si sa dal tempo di Caino e Abele….
ma il voler apparire meglio degli altri?
Ma il voler fare la Miss
mettersi al centro dell’attenzione?,
Ma dire bugie per far vedere,
far credere agli altri
che si è fatto qualcosa
quando non è vero?
Ma girare la frittata,
facendo credere che le cose
che hai detto così brutte
nei confronti delle altre,
sono state dette dalla tua amica
che non ne sapeva
assolutamente NIENTE,
pensi che forse
ti aiuteranno ad andare avanti nella vita?
Pensi che sia il modo migliore?
E quando il castello di sabbia ti cadrà addosso?
A chi darai la colpa,a chi?…
Sai quanti errori ho fatto nella vita? Tanti,tantissimi ne ho sempre
pagato le conseguenze,
senza mai smerdare nessuno,
senza mai sentire la necessità
di dire quella è stronza,
quella la deve pagare,
quella è..quella è quell’altra… è
Ho sempre considerato

View original post 199 altre parole

You Are Not A Victim | ©Nirant

Help Break The Silence

We all know about Nirant who is the owner of the Amazing Website called “Poem Zone” Those of you who do not know, you are too late, you got to follow him. This wonderful poet is so great that he accepted my request on writing a poem regarding assaults. It is not his type but yet went on to do it. I want to thank you from the depth of my heart. This piece is so much WOW than I had expected.

Click here to view the original.

You are not your abuse
you are not what
They did to you.
You are not your Trauma.
You are the cleverest
that survived.
You are the courage
that escaped.
You are the power
that hide & protected a
tiny spark of your light.
You will fan that spark
into a bonfire of rage & love,
& with it you…

View original post 8 altre parole

Violence Against Women and Children | Series

Help Break The Silence

I come forward to shed light upon few things that really need awareness. Not only rapes, trafficking and sexual assaults are the terrorising violence against women but sadly a lot more cases. In the upcoming posts of this series, you will see how each type are a violation of Women’s rights. Unfortunately, violence can negatively affect women and may increase many risks. The United Nations defines violence against women as “any act of gender-based violence that results in or is likely to result in, physical, sexual, or mental harm or suffering to women, including threats of such acts, coercion or arbitrary deprivation of liberty, whether occurring in public or in private life.

With bitter feelings, I provide this line I found on Wikipedia, but what more can I say, it is the truth. “Sometimes considered a hate crime, this type of violence is gender-based, meaning that the acts of…

View original post 75 altre parole

Acid Throwing | 1st Type

Help Break The Silence

Acid Throwing is the first kind we are going to view under the series called Violation Against Women and Children. Do click on the link to have a brief idea.

It is explained as the act of launching acid or a similarly destructive material onto the body of another “with the aim to disfigure, maim, torment, or kill”. Perpetrators of these assaults throw corrosive fluids at their victims, ordinarily at their faces, burning them, and damaging skin tissue, often revealing and sadly as well eradicate the bones.

  • Private conflict concerning intimate relationships, and sexual refusal
  • Racial impulses
  • Sexual associated resentment and lust
  • Socially, politically, and religiously motivations
  • Gang violence and rivalry
  • Attacks against minorities
  • Malice (revenge) for refusal of physical advances, proposals of marriage and demands for dowry ( Famous in South Asia )

Medicinal Effects

Now, coming to the main point: the medical results of acid attacks. A majority of acid crimes are directed at the face. Scientifically speaking, the…

View original post 190 altre parole

Piattaforma segnalazioni incivili

Revolution Post

Caccia agli incivili il comune di Roma mette a disposizione una piattaforma, dove inviare tutti i video, con segnalazioni di inciviltà.

La sindaca Raggi spiega il funzionamento, questa è una risposta a chi pensa di essere intoccabile e di continuare a mancare di senso civico.

Un primo passo è stato fatto anche se resta il senso di inciviltà va insegnato al interno delle scuole e li che si educano, i bambini che saranno il nostro futuro.

“Non ci saranno automatismi, ma tutto sarà verificato con norme e procedure”. Il sistema permette ai cittadini di inviare il materiale raccolto su un’unica piattaforma del comune: dalle buche ai rifiuti fino ai comportamenti “incivili”. La modalità di segnalazione “è possibile ed è molto importante”, ha spiegato Raggi. La sindaca ha fatto cenno ad alcuni precedenti: cittadini che “avevano buttato i rifiuti in maniera irregolare” sono stati segnalati tramite un video e “sanzionati attraverso…

View original post 211 altre parole

Lo sport è Comunicazione

Revolution Post

In Italia ci sarà in questi giorni una grande festa dello sport.

Lo sport inteso come movimento, come ricarica energetica, come pillole di spazio solo per noi.

Perché questo deve essere non possiamo far sì che l’attività fisica diventi un incubo , neanche per i più piccoli.

Oggi basta accendere il nostro smartphone e sui social siamo bombardati da video di yoga pilates, è tutto ciò che secondo loro ci tiene in forma.

Ma da padre di due bambine che praticano sport di cui una a livello agonistico e da uomo che pratico sport per restare in forma, posso solo dire che lo sport va fatto assaporare piano piano, perché i bambini con lo sport comunicano i loro disagi , le loro paure, la loro sfrontatezza .

Dobbiamo fargli vivere ogni secondo ogni minuto della loro vita , insegnando che lo sport non serve a farci il bel fisico …

View original post 196 altre parole

Prima di tutto siamo genitori

Revolution Post

Prima di essere uomo sono padre e ricevere una telefonata come quella che ha ricevuto Simona Ventura alle prime luci dell’alba ti toglie il respiro, e ti affiorano le mille paura che si hanno quando devi crescere dei figli.

Sarò giusto sarò sbagliato, sono un buon esempio per loro , sentiranno il mio amore , capiranno mai le mie scelte, e ti corre nelle vene la paura di perdere ciò che di bello hai creato in questo mondo.

Qualcuno che possa portarti via il tuo sangue.

Niccolò Bettarini è stato aggredito fuori a uno dei locali più in della Milano bene.

I tre, con precedenti penali, sono stati fermati nel quartiere Affori, davanti alla chiesa di Santa Giustina.

La lite e l’aggressione Il diverbio che è sfociato nel ferimento di Bettarini sarebbe cominciato all’interno dell’Old Fashion, dove il figlio di Simone Ventura sarebbe intervenuto per difendere un amico, figlio di…

View original post 153 altre parole

I luoghi della droga

Revolution Post

A Milano nel boschetto di Rogoredo si compra l’eroina a 5 euro, ogni giorno un migliaio di persone popola il luogo per acquistarne.

Le overdose mortali nei primi 6 mesi del 2018 sono state 6. La droga ancora fa paura, anime fragili, in balia di siringhe e pasticche, per affrontare la vita , quella vita che non gli regala speranze, quella vita che sembra essersi dimenticata di questi giovani.

Ragazzi che fuggono dalle famiglie, che rubano per avere una dose, ragazzini che cercano di sembrare grandi, che cercano di diventare adulti.

Ragazzi, che senza guida senza radici, che sfuggono ai genitori, forse troppo concentrati su loro, da non vedere che i propri figli si stanno perdendo.

La storia di :

Sara D. chiede l’elemosina in centro e compra droga a Rogoredo, galleggia silenziosa tra due città che non hanno altri canali di comunicazione se non quello fisico della metropolitana. La…

View original post 165 altre parole

Chi compra la pubblicità su Facebook Non è più un segreto

Revolution Post

Facebook dal 28 giugno rende visibile chi ha pagato, la pubblicità, sponsor.

Il motivo è sempre lo steso quello , di rendere trasparente le nostre pagine e di scongiurare ll’intervento dell’autority.

Possiamo accedere al nuovo strumento cliccando su informazioni inserzioni , oltre a dare informazioni quelle attive in quel momento permette di vedere anche se le singole pagine hanno cambiato nome, spesso vengono raccolti i like pcon acchiappa click e poi vengono girati per altre cause.

La pagina di Matteo Salvini, è stata creata nel 2012 come “ Lega nord padania” e poi modificata per ampliare raggio di azione.

Mentre scriviamo, nessuno dei nostri politici o partiti principali è attivo con messaggi pubblicitari a pagamento, fatta eccezione per Giorgia Meloni, che ha investito per far rimbalzare un post sull’immigrazione al grido di #BloccoNavaleSubito. Portafoglio chiuso anche per Carlo Calenda, nonostante stia puntando molto sui social per spingere il suo Fronte…

View original post 140 altre parole

La statua di sale di Gore Vidal: la recensione

- Radical Ging -

GoreVidal è molto conosciuto per aver scritto il ciclo di libri Narratives of Empire, che ripercorre la storia americana dalla fondazione al 2000, ma prima di questo Vidal maturo esisteva un Vidal ragazzo che, appena superata la soglia dei vent’anni già scriveva. È la storia de La statua di sale, pubblicata per la prima volta nel 1948, ora riproposta in libreria da Fazi, nella traduzione di AlessandraOsti.

La stesura di questo breve romanzo comportò una svolta per lo scrittore. All’epoca aveva una promettente carrierapolitica, sulla scia di quella del nonno, ad aspettarlo e la pubblicazione de La statua di sale, vista la tematica apertamente omosessuale avrebbe avuto conseguenze nefaste sulla carriera prima citata. E così fu, anche se il libro in poche settimane divenne un bestseller.

Il protagonista del romanzo è JimWillard, un giovane ragazzo della

View original post 391 altre parole

Letteratura d’altura: 5 libri sulla montagna

- Radical Ging -

È il momento. Da un po’ di giorni ormai si è manifestata la stagione estiva, fluttuando sotto forma di pesanti cappe di umidità e caldo, difficile da tollerare per chi ama essenzialmente la pioggia e la stagione del petricore. Chi è così fortunato da partire per le vacanze si trova spesso di fronte all’antico dilemma che puntualmente ogni anno affligge molti italiani. Mare o montagna?

Per alcuni la risposta sarà più immediata, per altri meno. Dal mio punto di vista, amante della montagna quale sono e vista l’onda del successo e dell’interesse tutto nuovo, o quasi, per quella che si potrebbe definire come letteratura di montagna, mi piaceva l’idea di dare qualche consiglio sui libri dove la montagna, per l’appunto, è protagonista o anche solo il palcoscenico del dipanarsi dell’arco narrativo.

Solo l’anno scorso PaoloCognetti ha conquistato uno dei più ambiti premi letterari italiani, lo Strega

View original post 495 altre parole

Veleno

Diario di una Zingara

E’ lunedì.

Ore nove e qualcosa, nel traffico mattiniero cittadino, un’auto improvvisa un sorpasso uscendo dalla rotonda e me la trovo davanti

E mi scoccia tantissimo ammetterlo, ma stavo per avere un attacco d’ansia. Io che ho combattuto gli ansiolitici a pugni in faccia ed ho deciso di “farmela passare” da sola con una pacca sulla spalla dopo l’altra, un abbraccio dopo l’altro.

Il lato positivo è che ho capito che appena lei attacca, io devo contrattaccare ancora più velocemente ed ancora più forte.

Ed ho sterzato di colpo entrando nell’aiuola a bordo strada, evitando lo scontro che sarebbe stato inevitabile.

Quello del sorpasso comunque ha chiesto scusa con la mano, come se bastasse quello.

Sento il veleno nel corpo: è caldo e mi corrode lo stomaco. Ma il mio veleno non è giustificato, no? Eh no, perchè io ho tutto.

Perchè “ne ho passate tante”.

Perchè sono forte.

Perchè…

View original post 172 altre parole

5:12

Diario di una Zingara

Stamattina non riuscivo a partire. Proprio per niente.

Me ne stavo lì con la tazzina di caffè ancora piena e l’appetito pari a zero, nonostante il pacchetto di biscotti nuovi. Mi sono legata i capelli in una coda, combattendo il caldo già afoso di prima mattina, cercando di dire qualche parola per essere di compagnia almeno per Leone che mi stava portando un camioncino.

Lui carico come una molla, io molto meno, ci siamo preparati per andare in ludoteca e siamo saliti in macchina.

Dalle casse parte Fullmoon e lui inizia a ridere e ballare, chiamandomi per farsi vedere. Rimango lì, con le parole che faticano ancora più di prima ad uscire. Lo guardo meravigliata.

Scoppio a ridere, non so se per le sue manine che si dimenano in un applauso per congratularsi con sè stesso, o se perchè quella canzone piace molto anche a me.

Da un lato ci…

View original post 44 altre parole

Come una famiglia

Spazio libero di lettura

Una squadra giovanile di calcio può essere “come una famiglia”. Ma anche due genitori separati e il loro ragazzo, promessa del calcio, possono essere “ come una famiglia”. Ma queste famiglie vengono sconvolte da un orrendo crimine: durante una festa per celebrare la vittoria calcistica del Rivadarno, una ragazza, Aurora, viene stuprata e

View original post 183 altre parole

Il basilico di Palazzo Galletti

Spazio libero di lettura

Un giallo. Ma un giallo leggero, quasi un pretesto per la Torregrossa per parlarci di suoni, odori, sapori, varia umanità. Il titolo e la splendida copertina anticipano, magicamente, tutta la sicilianità della storia. Un’estate arida e torrida opprime Palermo, senza lasciare scampo a un popolo rassegnato che si aggira tra cumuli di “munnizza”, supplicando

View original post 225 altre parole

Solitudine, di Domenico Mamone

Solitudine, di Domenico Mamone

Scrivo una poesia…

Solitudine:

Stamattina ti lascio
A letto solitudine,
E vado a spasso
Per incontrare la vita.
La troverò oh se la troverò ,
Ballero’ anche con lei,
Pranzero’, e andrò al mare con,
Lei…ma tu non temere,
Tu sei la mia preferita,
Ed io con te ho giocato,
E giocherò all’,amore,
Fino a quando l’ oblio
Non troverà la porta
Aperta,e da padrone
Entrerà ad interrompere
Il nostro idillio.

Mamme domenico

VITA DA PENSIONATO, di Antonio Solimand

VITA DA PENSIONATO, di Antonio Solimand

VITA DA PENSIONATO
Sono nel centro del mio paese
Cose strane che succedono
Di fa il gruppo e discutono
Una passeggiata in compagnia
Tre amici e quattro cagnolini
Un po cresciutelli a far compagnia
C’è una strada messa a nuova
Cambiando nome in corso Roma
Fatto il giro poi il ritorno
Facendo il gruppo si discute
Tra il pallone e la politica
A volte si parla bene
E a volte c’è chi sdrammatizza
Con critica e polemica
Poi c’è il saluto buonasera
Per domani ,ma meglio i quadrupedi
Che non discutono ma sono
Amici e li accompagnano
Per un tratto poi di va .
Mentre scorre la notte.

A.S.

 

Nonna Mery, di Maria Cannatella

Nonna Mery, di Maria Cannatella

Nonna Mery  (mia nonna)

La ricordo bene la nonna,

con la sottana e la gonna,

con la chioma tutta bianca,

la sua faccia tanto stanca.

Stava affacciata alla persiana,

per distrarsi un po’ durante la settimana.

Guardava passare la gente,

anche se di lei,

tanti non sapevano niente.

Trascorreva le sue giornate,

tra le pulizie e le camminate. Continua a leggere “Nonna Mery, di Maria Cannatella”

” DOPO IL MARE, DOPO IL CIELO “, di Rosella Lubrano

” DOPO IL MARE, DOPO IL CIELO “, di Rosella Lubrano

” DOPO IL MARE, DOPO IL CIELO “

Fosforescente la luna appare,
silenti i suoi occhi
tra i rami del ciliegio fiorito,
mi scruta, scandaglia
i meandri di un’ anima in attesa,
la mia,
dentro di me percepisco
i suoi sospiri
nell’ incanto del tutto.
Non mettere fretta ai sogni,
pare lei sussurrare,
danza lieve tra cirri arditi
e sbuffi di mare
crestati di neve,
srotola il vento
in mille nastri di velluto,
qui io ti amo
tra splendidi soli
impazziti di luce
e vele bianche di gabbiani
su acque erranti
di puro smeraldo.

Mio padre, di Antonietta Fragnito

Mio padre, di Antonietta Fragnito

tumblr_ov8m67QLD01v2tnvvo1_540

Quel giorno mio padre
mi era seduto accanto
come uno scolaro
Pensava e ripensava a una lettera
da inviare al Comune.
Cominciò a dettarmela
con frasi ad effetto
per quel pezzo di terra
divorato a zappate dalla frana
Aveva la testa colma di pensieri
mio padre
dei figli vivi e di quelli morti
travolti come piante spontanee
Mio padre ci insegnava ogni giorno la marcia dei fiori
Il giovedì si andava tutti insieme al mercato
a comprare qualche etto di pace
e un paio di scarpe nuove
di due numeri più grandi
A volte si dava arie da dotto
mio padre
Come quando
ci parlava del frutto deforme.
Si rammaricava tanto egli
per gli errori di dio.

 

 

Il Sindaco Bardone e l’Assessore alla Sanità del Comune di Tortona a colloquio con il Direttore Generale dell’ASL AL.

Il Sindaco Bardone e l’Assessore alla Sanità del Comune di Tortona a colloquio con il Direttore Generale dell’ASL AL.

sindaco_bardone

Tortona: Il Sindaco Gianluca Bardone e l’Assessore alla Sanità del Comune di Tortona Lorenzo Bianchi hanno avuto un primo colloquio con il Dott. Antonio Brambilla, recentemente nominato Direttore Generale dell’ASL AL, incontrandolo lunedì pomeriggio (2 luglio 2018), con ampio anticipo rispetto agli incontri formali programmati per visitare le strutture sanitarie della Città.

Il Sindaco di Tortona infatti, inviando le congratulazioni per il prestigioso incarico conferito al Dott. Brambilla, gli aveva espresso piena disponibilità a concordare, appena possibile, un incontro per condividere alcuni aspetti della situazione ospedaliera e distrettuale, da tempo in attesa di risoluzione e che sono di particolare interesse per il Territorio. Continua a leggere “Il Sindaco Bardone e l’Assessore alla Sanità del Comune di Tortona a colloquio con il Direttore Generale dell’ASL AL.”

All’alba, di Alfonso Gatto, a cura di Elvio Bombonato

All’alba, di Alfonso Gatto, a cura di Elvio Bombonato

Alfonso_Gatto

Come la donna affonda e dice vieni
dentro più dentro dov’è largo il mare…

Come la donna è calda e dice vieni
dentro più dentro dov’è caldo il pane…

E dirla noi vorremmo mare pane
la donna sfatta che ci prese all’alba
dentro il suo petto e ci nutrì di sonno.

ALFONSO GATTO  (1949)

Il significato della lirica è quello che si percepisce alla prima lettura? Sì.  “Vieni” è un complemento di moto a luogo figurato? Sì: figuratissimo. “Dentro più dentro”, l’anafora enfatizza l’invito? Sì. “Dov’è” vuol dire…Sì.  Il titolo anticipa l’originale e memorabile immagine finale? Sì. “Vorremmo” è un ottativo (condizionale che esprime desiderio)? Poffare. “Ci prese” vuol dire mi prese? Sì.  “Nutrì di sonno”, dopo?  Certo, succede spesso.  Notare i puntini di sospensione, reticenza che allude al non detto, deducibile per inferenza.

Gli endecasillabi di Gatto sono dotati  di “ritmi tanto recitativi quanto cantabili” (Contini). Il 2° distico è una ripresa del 1° con rima identica, e assonanza. La terzina inizia con la doppia anafora “mare pane”.  “Come”, a mio avviso, significa quando.  “Ci”, pronome personale, plurale maiestatis (= al posto del singolare mi). “Dentro il suo petto”, sineddoche (la parte per il tutto). I versi 5 e 7 sono due allitterazioni di R, costrittiva alveolare vibrante, e di T, anzi TR, occlusiva dentale sorda.

foto: Wikipedia

EMILY DICKINSON,  Lettere, a c. di Barbara Lanati, Einaudi, di Elvio Bombonato

EMILY DICKINSON,  Lettere, a c. di Barbara Lanati, Einaudi, di Elvio Bombonato

Emily_Dickinson2

“Sono due le cose che ho perso con l’infanzia:  l’estasi di perdere una scarpa nel fango, mentre a fatica avanzavo in cerca di Lobelia (1), e di tornare a casa a piedi nudi; e il rimprovero di mia madre, più per il mio bene che per quello del suo stanco io.  Si scurì in volto con un sorriso. Adesso mia madre e Lobelia fanno parte di un mondo chiuso. Ma poi è tutto qui quello che ho perso.  La memoria copre di drappi le sue labbra”.

EMILY DICKINSON,  Lettere, a c. di Barbara Lanati, Einaudi.      (1) Lobelia è un fiore, mi segnala l’amica Marina Nocera. Continua a leggere “EMILY DICKINSON,  Lettere, a c. di Barbara Lanati, Einaudi, di Elvio Bombonato”

Concerto a favore di AISM, con la Beggar’s Farm  ed il grande Maestro Taulino

Concerto a favore di AISM, con la Beggar’s Farm  ed il grande Maestro Taulino

Il 3/7/2018 –  presso  “THE PARK” –  in Lungo Tanaro S.Martino 4 Alessandria avrà luogo  una cena di solidarietà in musica – dalle ore 19,30 alle 21,30.

Dopo le 21,30  avremo il piacere di ascoltare una buona musica “IL MEGLIO DELLA MUSICA ANNI 60/70”  con la Beggar’s Farm  ed il grande Maestro Taulino.

L’entrata è ad offerta con 10 € per la Musica LIVE dalle 21,30  e 20 € dalle 19,30 se si partecipa alla cena.

E’ gradita la prenotazione ai numeri  335/7187670  –  339/8165267  – 338/2080302.

Vi aspettiamo tutti? Sarà una bella festa in musica!  Anna

La confessione di R. Giuliani: “Le proteste in Iran non sono spontanee” — Blondet & Friends

Onda Lucana

L’avvocato personale di Trump ed ex sindaco di New York Rudolph Giuliani, parlando ieri nel corso dell’annuale incontro mondiale del gruppo terroristico anti-rivoluzionario iraniano MKO (“Mojahedin-e Khalq”, più noto in Iran con l’appellativo coranico di “Monafeqin”, ipocriti) che si è tenuto come di consueto a Parigi, a proposito dei recenti disordini in Iran ha tranquillamente affermato:

“Queste proteste non stanno accadendo spontaneamente. Avvengono grazie a molte delle nostre persone in Albania [paese che dal 2015 ospita un quartier generale del MKO] e a molte delle nostre persone qui e in tutto il mondo.”

Ripetendo poi quella che dal 1979 in poi è stata una delle principali illusioni dei nemici interni ed esterni della Rivoluzione Islamica, Giuliani ha affermato: “Adesso siamo realmente in grado di vedere la fine del regime in Iran. La libertà è proprio dietro l’angolo…il prossimo anno voglio tenere questa riunione a Teheran!”

Anche l’ex Primo Ministro…

View original post 100 altre parole

Mulini ad acqua lungo il fiume Basento

Onda Lucana

Mulini ad acqua lungo il fiume Basento

Tratto da:Onda Lucana®by Franco Vaccaro

In provincia di Potenza, a partire dal 700, lungo il fiume Basento sorsero diversi mulini ad acqua, raggiungibili attraverso antichi tratturi. Intorno ad essi si sviluppava la civiltà contadina lucana, fondata sulla produzione del grano e sull’acqua, come risorsa naturale concepita anche come strumento di lavoro. Per le comunità locali il mulino era un fattore di sviluppo economico e di aggregazione sociale.

I mulini ad acqua sono considerati oggi come bene culturale e in tutta Italia sono oggetto di studio e di valorizzazione. Un’importante testimonianza di questi mulini è data dal mulino “Cornaleto”, risalente all’ottocento. Esso è situato sul torrente Fiumicello, affluente del Basento, in località Ponte Mallardo, nel territorio di Pignola (un tempo “Vignola”).

Tale mulino costituisce parte integrante del contesto naturale nel quale si inserisce, caratterizzato…

View original post 506 altre parole

TRISTEZZA (2)

Onda Lucana

DSCF4903.jpg Immagine tratta da repertorio Web

Tratto da:Onda Lucana by Gerardo Renna

TRISTEZZA (2)

Banzi.

Annoiato ed avvilito,
un dì da te son fuggito…!

Sempre, però,
nel mio cuore
ti porto, dolorante,
perché sono un emigrante.

Ogni anno, di nostalgia pieno,
a te ritorno ansioso,
qual amante
dalla sua sposa!

Goderti! (?)

Un sogno lontano
per me rimane…!

Dentro, anche se per poco,

ora ti sono,
ma estraneo purtroppo
mi sento,
anche fra la mia gente…!!!

Banzi, agosto ’90

Tratto da:Onda Lucana by Gerardo Renna

View original post

Hermann Hesse

words and music and stories

Hermann Hesse (2 July 1877 –1962) was a German-born Swiss poet, novelist, painter and Nobel Prize laureate

siddhartha-gautama
“Wisdom cannot be imparted. Wisdom that a wise man attempts to impart always sounds like foolishness to someone else … Knowledge can be communicated, but not wisdom. One can find it, live it, do wonders through it, but one cannot communicate and teach it.”                                                                                                                       (Siddhartha) 

“La saggezza non è comunicabile. La saggezza che un saggio tenta di comunicare ad altri, suona sempre come pazzia..  La scienza può essere comunicata, non la saggezza. Questa…

View original post 19 altre parole

Protezione Civile GRUPPO LUCANO Settore Sanitario

Antonella Lallo

Quando difendere il territorio diventa cultura e arte.

In un contesto internazionale con personalità premiate provenienti da diverse parti del mondo il Premio Città di Lecce ITALIANI IN ARTE NEL MONDO al GRUPPO LUCANO settore sanitario.

Il settore sanitario premiato per il suo impegno pregresso nel sociale e per i progetti futuri.

Immagini tratte da amici del Gruppo Lucano

View original post

Il basilico di Palazzo Galletti

Spazio libero di lettura

Un giallo. Ma un giallo leggero, quasi un pretesto per la Torregrossa per parlarci di suoni, odori, sapori, varia umanità. Il titolo e la splendida copertina anticipano, magicamente, tutta la sicilianità della storia. Un’estate arida e torrida opprime Palermo, senza lasciare scampo a un popolo rassegnato che si aggira tra cumuli di “munnizza”, supplicando

View original post 225 altre parole

Come una famiglia

Spazio libero di lettura

Una squadra giovanile di calcio può essere “come una famiglia”. Ma anche due genitori separati e il loro ragazzo, promessa del calcio, possono essere “ come una famiglia”. Ma queste famiglie vengono sconvolte da un orrendo crimine: durante una festa per celebrare la vittoria calcistica del Rivadarno, una ragazza, Aurora, viene stuprata e

View original post 183 altre parole

Polenta finger food

Il Pikaciccio

La polenta …. non è solo uno dei principali piatti tradizionali italiani …. un piatto che nasce povero anzi poverissimo.

Noi la cuciniamo spesso come accompagnamento a diversi piatti di carne …. (polenta e spezzatino ) oppure da sola ben condita ( polenta taragna concia )

https://pikaciccio.blog/2018/06/05/polenta-taragna-concia-sul-furgoncino/

In questo caso invece l’abbiamo utilizzata come base per i nostro aperitivo finger food !

Peccato non aver fatto più foto durante la preparazione …..

Bisogna preparare la polenta la sera prima …. bianca o gialla come si preferisce ….. quando è pronta stenderla in una teglia con uno spessore di 1, 5 cm e mezzo circa …. lasciarla riposare e metterla in frigo !

La mattina dopo risulterà bella compatta … con un coppapasta o un bicchiere fate delle mini tartine da condire :

Qui scatenate la fantasia !

Le nostre versioni :

Crema di gorgonzola e salsiccia

Crema di rapa rossa…

View original post 27 altre parole

Festa dell’Unità a Novi Ligure: Ambiente, Raccolta Differenziata, Riciclo

Festa dell’Unità a Novi Ligure: Ambiente, Raccolta Differenziata, Riciclo

3 luglio

Novi Ligure, martedì 3 luglio alle ore 21.00, allo stadio comunale Novi Ligure U.S. Novese, Festa dell’Unità.

Tema: Ambiente, Raccolta Differenziata e Riciclo

Con Andrea Appiano e Domenico Ravetti, Sindaci e amministratori potranno discutere delle prospettive della nostra provincia nella gestione del ciclo dei rifiuti. Introduce e modera Daniele Coloris.

Generazione Z, se i bambini si comportano come i robot

Generazione Z, se i bambini si comportano come i robot

b1ed1d52-7e83-11e8-9901-6729de8f12eb_AP_17235379241131-krNH-U111016267675509ME-1024x576@LaStampa.it

Secondo una serie di esperimenti inglesi chi gioca con le macchine, dopo un po’ di tempo, inizia a imitarne i movimenti. E in Asia sono in vendita degli umanoidi per far compagnia ai più piccoli

AP

Un bambino osserva un robot durante l’evento più importante del settore tecnologico a Pechino

VITTORIO SABADIN LONDRA

http://www.lastampa.it/

Tutti sanno che lasciare i bambini per ore davanti alla tv, all’iPad o alla playstation non è l’ideale per la loro crescita intellettuale. Ma molti genitori troppo indaffarati fanno oggi anche di peggio: li affidano a un robot. A lanciare l’allarme, in una conferenza che ha trovato vasta eco sui giornali inglesi, è stata la dottoressa Kathleen Richardson, insegnante di etica e robotica alla De Montfort University di Leicester. «I bambini che trascorrono molto tempo con robo-toys o con baby sitter digitali – ha detto – cominciano prima o poi a muoversi e a parlare come un robot, perdendo la capacità di comunicare come un essere umano».   Continua a leggere “Generazione Z, se i bambini si comportano come i robot”

Decreto dignità, ora per le imprese licenziare sarà più difficile – La Stampa

 

PAOLO BARONI ROMA

Sostiene Di Maio che il decreto dignità è «solo un primo passo avanti»: il governo infatti ha dichiarato guerra alla precarietà, «licenzia il Jobs act», e per rendere l’occupazione davvero più stabile entro il prossimo anno promette di abbassare il costo del lavoro. «Lo faremo con la prossima legge di Bilancio» ha assicurato ieri il ministro del Lavoro e dello sviluppo che in serata al Consiglio dei ministri ha portato il suo «Decreto dignità». Che dopo aver perso nei giorni scorsi diversi pezzi per strada, nella versione finale assesta un duro colpo al Jobs act… continua su: Decreto dignità, ora per le imprese licenziare sarà più difficile – La Stampa