Il calamaio di Lalli

Che casino questa vita, mamma mia!
Il mondo gira quindi se al mattino sta su, alla sera ti trovi la testa in giro e devi ripartire da zero, pensare al piano B, alla metro C, al Canale 8, al treno per Varsavia. Penso a tutto il mondo e alla gente che si tiene per mano la cui energia ed il cui calore imprime alla Terra il suo moto rotatorio. E c’è Dio che ci guarda, ci guida e ride e piange con noi. Ma alla fine sei tu che ti devi salvare, imparando ad usare excell, sacrificando il congiuntivo. Ma penso anche che essere mediocri non sia poi tanto male, se tanto non hai niente da dire. Che chi se ne frega perché io oggi ho trovato una scrittrice che mi piace, anche se non ho mai visto il Duomo di Milano, ma tu l’hai vista Napoli? Io si. E…

View original post 156 altre parole