I 500 anni di Leonardo, come li festeggerà Torino

I 500 anni di Leonardo, come li festeggerà Torino

Ricordare la genialità di Leonardo da Vinci, a cinquecento anni dalla scomparsa è l’intento dell’Amministrazione comunale in collaborazione con la Regione Piemonte, i Musei Reali e la Fondazione Torino Musei.

unnamed-1unnamed 

Le celebrazioni dedicate a Leonardo costituiscono per Torino una grande occasione per valorizzare e promuovere nel mondo il patrimonio storico del Rinascimento: dall’arte alla letteratura, dalla musica alle scienze e all’architettura e, più in generale, all’arte di vivere.

La Città, insieme ad altri Enti, sta lavorando a un ricco calendario che accoglierà, da aprile a dicembre, concerti, conferenze, convegni, esposizioni, incontri, installazioni, itinerari naturalistici, laboratori, spettacoli e talk, che ruoteranno intorno ai capolavori di Leonardo in mostra ai Musei Reali.

Nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda, il 15 aprile, si inaugurerà ‘Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro’. Si tratta di un’esposizione straordinaria di oltre cinquanta opere, databili all’incirca tra il 1480 e il 1515, diverse per soggetto e per ispirazione, in grado di documentare l’attività dell’artista dalla giovinezza alla piena maturità. Tra queste spicca il nucleo di tredici disegni autografi, tra cui il “Ritratto di vecchio”, ritenuto l’autoritratto di Leonardo, e il Codice sul volo degli uccelli. Saranno visibili anche opere di altri grandi maestri, dal fiorentino Pollaiolo ai lombardi Bramante e Boltraffio fino a Michelangelo e a Raffaello Continua a leggere “I 500 anni di Leonardo, come li festeggerà Torino”

Il Dono, di Carlo F. De Filippis, presentazione romanzo

Il Dono, di Carlo F. De Filippis, presentazione romanzo

da EditReal e Bardotto

56985414_822859348090899_3124132474938982400_n.jpg

Martedì 7 maggio 2019 ore 18:00 al Caffè Platti 1875 corso Vittorio Emanuele II, 72, Torino

APERITIVO IN GIALLO

Anteprima del nuovo romanzo di Carlo De Filippis “Il Dono Dono” (ed. DeA Planeta).

Dialoga con l’autore Alessandro Perissinotto.

L’evento è a cura di Edit Real di Michela Tanfoglio e Edoardo Merotto

Un ringraziamento speciale a Caffè Piatti 1875 ospita la serata e offrirà l’aperitivo,

Bardotto per la co-organizzazione dell’evento e DeA Planeta narrativa che presenzierà la serata.

Momenti di poesia. FINO IN FONDO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. FINO IN FONDO, di Silvia De Angelis

57004742_10214034249313246_7571474447413018624_n.jpg

FINO IN FONDO
si può amare il giorno
si può amare il rumore ove scalpita passo di daino
mentre respira il bosco e ne trattiene l’aroma incontaminato

accarezzare il buio
assaporarne l’odore tacito mentre emana corposi richiami di schiena inarquata
tracimante graffi d’anima ove si asciuga la bocca
nell’esalare cigolanti mormorii di soffice esaltazione

si può contare con l’amore nella somma algebrica che riporta sempre uno come risultato…
in quella solitudine unilaterale che irriguardosa… logora fino in fondo
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. Ne farò covoni, di Ela Gentile

Momenti di poesia. Ne farò covoni, di Ela Gentile

Buon venerdì a tutti …

ne farò

Ne farò covoni

Ferma come un funambolo
son sospesa tra un silenzio e un addio
in un turbine di emozioni, sentimenti
e ferite dell’anima,
in balia tra realtà e fantasia.
Forse un giorno
quando riuscirò a fare silenzio,
soprattutto dentro me,
raccoglierò tutte le parole
ne farò covoni altissimi
e li brucerò.
Vedrò le scintille innalzarsi,
volare in alto insieme ai desideri
inutili e strappati, in embrione,
dall’utero dei sogni
aguzzini di lunghe notti.
Allungherò le mani
con sforzo immane
e briciole residue di forza…
afferrerò per un lembo la vita che scappa
e la indosserò per un ultimo volo.
eg

Momenti di poesia. COMETA, di Ela Gentile

Momenti di poesia. COMETA, di Ela Gentile

Buonanotte…

56711087_10214445916566794_124111846046171136_n.jpg

COMETA

Vedo nel cielo la scia luminosa
di una stella cometa
e improvvisamente ho un’idea,
adagerò sulla coda di quella stella
il mio pensiero per te
che dolcemente ti arriverà,
ti cullerà nelle ore della notte
e ti accompagnerà
in un lungo e magico sogno
che ti libererà di tutte le scorie
che spesso avvelenano l’anima
e la renderà leggera
come una piuma.
Questa è la mia buonanotte,
ed è il minimo che possa fare
perché al risveglio
tu possa ritrovarti
una piccola parte di me
lì accanto sul cuscino.
eg

Momenti di poesia. Cuori gelidi e anime morte, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Cuori gelidi e anime morte, di Amos Grilli

Cuori gelidi
e anime morte..jpg

Cuori gelidi
e anime morte.

….amore che manchi….

Torna.
Amore che
manchi.
In questa
terrra
là dove.
Odio e guerra
soprusano
la pace
e il bene.
Torna là
dove.
Si fanno
distinzione
tra colori
e razze.
Dove
si chiudono
le porte
a quelli
considerati
minori.
E con loro
siamo avari
di accoglienze.
Torna là
dove.
Ci sono
cuori gelidi
e anime
morte.
Che oggi
gli uomini.
Trasportano
nelle tombe
dei loro
corpi.

Amos.

Racconti. La zingarella, di Rosetta Amoroso

Racconti. La zingarella, di Rosetta Amoroso

Un racconto al di.

Breve

56627540_828845314140098_1003136178016223232_n.jpg

La zingarella
La osservavo fa giorni , lì seduto al quel bar , bevevo caffè dopo caffè per poter veder da vicino quel carrozzone che era arrivato da una settimana, in quel gruppo c’era una ragazza bellissima , dai lineamenti delicati occhi verdi e pelle chiara , mi assalì il sospetto dalla sua somiglianza ad una bimba scomparsa tanto tempo fa e che le sue foto giravano sempre , sua madre non trascurava mai le ricerche e dappertutto la foto era conosciuta da tutti noi in tutta Europa, avevano fatto L identikit come forse sarebbe oggi , anche L’ età corrispondeva , più la osservavo più mi convincevo .
Il giorno dopo venne al bar teneva una piccola per mano presero un gelato , gli lo offrii con piacere , i suoi occhi mi ammaliarono , mi fulminarono come un fulmine a ciel sereno, era più bella fa vicino , mi ringrazio e gustando il gelato si allontanarono andando in giro a chiedere L’ elemosina , mi recai in questura per confidare il mio sospetto , mi presero sul serio e cominciarono a far ricerche , anche perché notarono come me i lineamenti che non corrispondevano con gli altri del gruppo
Tutto si svelo veritiero era lei
Furono rintracciati i genitori
Che la ragazza riconobbe ed abbraccio fortemente, Carla si buttò al collo del suo curioso ragazzo che la aveva riconosciuta è seguita a distanza Marco che era già innamorato di lei
Infatti oggi sono genitori dei loro bimbi bellissimi
Tutto può accadere
Amoroso Rosa

Inventata )

Momenti di poesia. YOU, MY ADONIS, di Franca Colozzo

Momenti di poesia. YOU, MY ADONIS, di Franca Colozzo

https://www.larecherche.it/…/bastet_1_20170802083525_To%20m…
https://www.linkedin.com/pulse/you-my-adonis-franca-colozzo/

#English&ItalianVersion

YOU, MY ADONIS

YOU, MY ADONIS

You, my Adonis,
to my loving eyes
of blossoming passion,
you were aurora and sunset,
quilt of stars with which at night
I covered my long black hair
waiting for the day.

Of the first rays you were the light
that at dawn from the sea comes,
looking at the horizon where
the eyes were blinded.

You were the passion
that burned my body,
the dream of coral in tropical seas,
where I lost myself
to look for traces of life in embryo.

You are here before me,
after years spent together in a flash.
Yesterday the first embrace,
the first ardent desire
of you I hold on my heart,
old-boy, into my arms now.

#Italianversion

TU, MIO ADONE

Tu, mio Adone,
agli occhi miei d’innamorata
in sboccio di passione,
eri aurora e tramonto,
trapunta di stelle con cui di notte
coprivo le lunghe corvine chiome
in attesa del giorno.

Dei primi raggi eri la luce
che all’alba dal mare saliva,
radente all’orizzonte
dove lo sguardo,
accecato, si smarriva.

Eri la passione che brucia le carni
e il sogno dei coralli nei tropicali abissi
dove m’immersi, persa tra i colori,
a cercar tracce di vita in embrione.

Ora sei qui, innanzi a me,
dopo gli anni passati insieme
in un baleno.
Sembra ieri il primo abbraccio,
il primo ardente desiderio
di te ch’ora stringo forte,
vecchio-fanciullo,
a me in braccio.

By Franca Colozzo

Momenti di poesia. Silente scende la pioggia, di Anna Giancarlo

Momenti di poesia. Silente scende la pioggia, di Anna Giancarlo

ilente

Silente scende
la pioggia sulla
terra e fin nelle
viscere s’inoltra.
Il cielo pumbleo
e l’aria impregnata
dell’umido mentre
gicce di rugiada si
mostrano sulle
margherite tremolanti
apparendo come
lucenti diamanti…
Il piccolo colibri’
per nulla spaventato,
apre le sue piccole
ali inebriandosi
e lasciandosi
invadere come in
un divertimento
inaspettato…
Com’e’ stupendo
il ticchettio delle
gocciole:
allietano il silenzio
per chi ancora
bambino nel cuore
ama ascoltare
il rumore ritmato
che pare una
dolce musica…

Anna Giancarlo

Eugenio Finardi in “FINARDIMENTE” ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Sabato 13 aprile 2019 dalle ore 20:00

Laboratorio Sociale Alessandria
Via Piave 63, 15121 Alessandria

“10 anni dell’altro mondo” è la rassegna con cui festeggiamo i 10 anni di attività politica, sociale e culturale del Laboratorio Sociale di Alessandria.

Per la prima volta sul palco del Lab:
Eugenio Finardi
Live con la sua band in
FINARDIMENTE: una parola composta che è insieme un avverbio, un nome, un verbo. Tre modi per rispondere al dubbio su cosa sia la Verità nell’Arte. Questo sarà il nuovo show tra musica e parole di EUGENIO FINARDI dove il cantautore cercherà di svelare la sua verità dietro ogni forma di rappresentazione.
________________________
Sabato 13 aprile 2019

●Apertura porte ore 20,00

La locanda del Laboratorio Sociale propone per cena la “farinata NO TAV” al prezzo di 3 € a porzione

●Live dalle ore 21,00
________________________
Laboratorio Sociale Alessandria
Via Piave 63
15121 Alessandria
________________________
Ingresso 15€

View original post 17 altre parole

Momenti di poesia. Poeti, di Stefania Melani

Momenti di poesia. Poeti, di Stefania Melani

poeti.jpg

Poeti

Disillusi poeti
che ancora
cercate il conforto
della musa,
quiete o tempesta
all’anima,
emozioni violente
d’amore e lacrime….
Provati da notti insonni
da parole
distillate alla luna,
alla rete di stelle
visibili….invisibili….

Superstite poeta
sento il tuo gemito,
singhiozzo nella notte
in solitaria veglia…
Se il mondo fosse
in meno abissale
follia avvolto
ed ascoltasse…
salirebbe un sorriso
dalle deserte gole
su……per i monti
verso un’armonia
riapparsa
sullo stravolto
volto
della terra.

Stefania Melani@

Il videomaker di Novi Ligure Marco Cermelli ospite da Licia Colò

Marco Cermelli, videomaker e documentarista di Novi Ligure, sarà ospite per la quinta volta della trasmissione Il Mondo Insieme condotta da Licia Colò.

Marco, che nel 2014 ha creato l’agenzia Effetto Farfalla (http://www.effetto-farfalla.it) specializzata in riprese con i droni, presenterà il suo ultimo documentario dal titolo “Un cuore a Nord”, dedicato ad un viaggio da lui stesso intrapreso nelle isole Lofoten e Vesteralen in Norvegia. Parlerà della filosofia dello “spingersi oltre ogni confine” e ci emozionerà con le sue incredibili immagini.

L’appuntamento, imperdibile, è per domenica 14 aprile a partire dalle 15,20 sui canali 28 del Digitale Terrestre, 157 di Sky, 18 di Tivùsat o in streaming su http://www.tv2000.it.

Comunicato stampa

Maria Luisa Pirrone

Stupiti di essere ora

Il suono della parola

Lo stupore è appuntito e tagliente, è un bisturi dell’anima che scuce le giunture del silenzio, lasciando entrare un filo di luce. Ti accorgi che è stupido cercare di rinchiudere la vita dentro confini prestabiliti. Ti accorgi che il tempo è una dimensione relativa e appartenente a questa terra, e il viaggio è lo stesso sia per chi lo ha appena cominciato che per chi è giunto all’ultima fermata. È stupido dividere la vita in stagioni, il percorso è uno solo e porta allo stesso traguardo. E la vita circonda ogni viso, e lo inonda di luce e passione. Una vita che ci trova feriti e ci lascia stupiti del poco tempo che abbiamo, della troppa fame e della sete, del seme che cresce e della foglia che cade. Stupiti di essere qui e di essere ora.

Guido Mazzolini

View original post

Il cielo è di tutti

OpinioniWeb-XYZ

sky-3887818_1920Il Cielo

Qualcuno che la sa lunga

mi spieghi questo mistero:

il cielo è di tutti gli occhi,

di ogni occhio è il cielo intero.

E’ mio, quando lo guardo.

E’ del vecchio, del bambino,

del re, dell’ortolano,

del poeta, dello spazzino.

Non c’è povero tanto povero

che non ne sia il padrone.

Il coniglio spaurito

ne ha quanto il leone.

Il cielo è di tutti gli occhi,

ed ogni occhio, se vuole,

si prende la luna intera,

le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa

e non manca mai niente:

chi guarda il cielo per ultimo

non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque,

in prosa o in versetti,

perché il cielo è uno solo

e la terra è tutta a pezzetti.

                                                                                                                                              G. Rodari

C’è altro da aggiungere? A me non sembra. Gianni Rodari riesce sempre a dire molto e a dire ai bambini come…

View original post 35 altre parole

Momenti di poesia. OLTRE, di Mirko Bertelli

Momenti di poesia. OLTRE, di Mirko Bertelli

OLTRE.jpg

OLTRE

Tieniti il rosa degli occhi
Oltre non c’e’ nulla
Oltre c’e’ solo deserto
Muoviti come sai fare
Scavalca citta’ insidiose
Ti aspettano viali soleggiati
La tempesta e’ oltre
Tu vivi con stelle marine
Sali sul treno dei desideri
Riceverai anni d’amore
Inchinati davanti al rispetto
Fuori l’aria odora di fumo esperto
Odora di una breve notte
Odora di frammenti di sale
Respira stagioni travolgenti
Quelle che ti hanno reso una donna libera
Quelle che ti hanno commosso
L’oltre non fa per te
Sei gia’ bella cosi’
Con tutti i colori che ti occupano il tempo

M.Bertelli

Dipinto mio Oltre