GORA, romanzo autobiografico, di Miriam Maria Santucci

#GORA– #stralci_qua_e_là

[…] “In una di quelle due stanze c’erano tutti gli attrezzi da calzolaio ed era usata dal babbo e dai fratelli maggiori. Essi non sapevano fare le scarpe nuove, ma erano bravissimi a ricucire quelle vecchie, a risuolarle, a mettere le lunette di metallo e i chiodi sotto le suole, per farle durare più a lungo, e a tagliare la punta delle scarpine dei più piccoli, quando i loro piedini non ci stavano più dentro. Sapevano fare, inoltre, anche zoccoli di legno e ne facevano per tutta la famiglia ed anche per qualche vicino di casa.” […]

Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in Commissione Consiliare Cultura e Istruzione, di Lia Tommi

Audizione del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria
alla Commissione Consiliare Cultura e Istruzione Comunale

Si è svolta oggi pomeriggio la seduta della Commissione Consiliare Cultura e Istruzione del Comune di Alessandria.
Invitato dal Presidente Carmine Passalacqua, Pierangelo Taverna – Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria – ha presentato una sorta di “bilancio di mandato” dell’attività svolta per la comunità alessandrina alla guida della Fondazione bancaria.
Presente all’incontro anche il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi Cherima Fteita.
Dopo i saluti introduttivi a cura del Presidente della Commisione Carmine Passalacqua, il Sindaco di Alessandria ha espresso riconoscenza e sincero apprezzamento per la presenza del gradito ospite e per il ruolo svolto come Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria nel valorizzare il territorio e la comunità alessandrina. Il tutto senza dimenticare le molteplici occasioni di contatto, affiancamento e collaborazione tra Comune e Fondazione e sottolineando anche le recentissima pubblicazione di volumi su aspetti salienti della storia cittadina, editi dalla Fondazione in occasione del completamento delle celebrazioni per l’850° anniversario fondativo della Città.
Il Presidente Taverna, nel proprio intervento, ha tracciato il percorso delle azioni messe in campo dalla Fondazione a partire dall’inizio del proprio mandato nel 2009 (anno coincidente, tra l’altro, con l’avvio della grave crisi economica mondiale), rimarcando l’attenzione a non far mai venire meno l’impegno e il fattivo sostegno della Fondazione in numerosi ambiti di valorizzazione del territorio e con un importo erogato che nell’ultimo decennio si attesta su circa 45 milioni di euro.
Gli ambiti di azione della Fondazione sotto la Presidenza Taverna sono stati veramente molteplici: dal socio-assistenziale, a quello della valorizzazione del patrimonio storico-culturale-archeologico, dal sostegno alla didattica per gli asili nidi e le scuole materne, a quello per il risanamento e bonifica del Teatro Comunale, dall’Università alle innovative dotazioni strumentali per l’Azienda Ospedaliera…, senza dimenticare le trasmissioni in convenzione con RAI e Mediaset per la promozione turistica e imprenditoriale complessiva del territorio alessandrino.
Il Presidente Passalacqua e il Sindaco Cuttica di Revigliasco, durante l’incontro, hanno fatto dono di una penna targata “Alessandria850” al Presidente Taverna e questi, nel ringraziare, ha ricordato i tanti anni trascorsi in passato al servizio della comunità nel Palazzo Comunale: prima come Consigliere, poi come Capogruppo e infine come Presidente del Consiglio Comunale.

Bimbi piumati

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/04/02/bimbi-piumati/

 

Tu guardi al cielo, azzurro e pieno di nuvole
magari puoi anche farci una poesia
che dica della bellezza.
Che dica del volo di quel piccolo gabbiano
che hai notato nell’ angolo più a destra.
Guarda! Dici al bimbo che osserva lo stesso cielo.

Ma lui non sente
non ascolta
lui ha le piume
e vola
immerso nell’ azzurro oltre le nuvole.
E’ nuvola e cielo.
E niente lo può tirare giù.

Lui è la bellezza.

Racconti: Il mondo ha perso il senso vero della bellezza, di Gregorio Asero

Racconti: Il mondo ha perso il senso vero della bellezza, di Gregorio Asero

Asero.jpg

Il mondo ha perso il senso vero della bellezza, ogni cosa è omologata, tutto è uguale a se stesso, regna la stupidità. Qui, nel mondo che abbiamo, che abbiamo costruito, regna la bellezza ostentata che non ha bisogno di essere compresa perché è alla luce del sole nella sua profonda inconsistenza fatta di niente. E’ stata fatta passare l’idea che al concetto di Cultura debba essere sempre correlata quella di noia.

E dunque l’opera d’arte per essere proposta deve essere sempre in qualche modo alleggerita, inquinata. Va da sé che la vera identità della bellezza è il valore assoluto che dobbiamo preservare. Non è infatti facile scoprire la bellezza, anzi è difficilissimo agguantarla per bene, ella infatti si nasconde in profondità e richiede da parte nostra una buona dose di pazienza.

L’opera d’arte, la poesia, la pittura,in quanto espressioni dell’animo umano sono difficili da penetrare per chi ha un cuore arido.
Gregorio Asero

Il “nudo” in copertina, di Enzo Casamento

Il “nudo” in copertina, di Enzo Casamento

Il “nudo” in copertina

Degli amici mi hanno fatto notare che il “nudo” nella copertina di “Arte perversa” potrebbe dar fastidio ad alcune persone.
È possibile.
Facebook ha rifiutato ieri delle inserzioni pubblicitarie a pagamento a causa di questo “nudo”.
Non discuto le politiche di Facebook, che ha censurato anche capolavori dell’arte.

55803377_10213436538764851_7266926708819755008_n

Vorrei però chiarire alcune cose.
Quello che si vede in un’immagine viene filtrato e valutato dalla mente, che rappresenta in definitiva ciascuna persona.
Il “nudo” in questa copertina va considerato nel contesto in cui si trova, valutando il significato sottinteso.
Il serial killer del romanzo è un uomo che uccide di notte donne giovani e belle, marchiandole a fuoco con il serpente e creando poi con i corpi “opere d’arte”.
Simboleggiando quello che, in maniera diversa, è accaduto e accade ancora oggi nelle società umane:
–La donna idealizzata (“opera d’arte”) che nella realtà viene trattata da inferiore
–La donna proprietà di un uomo (marchio a fuoco col serpente)
–La donna mero oggetto sessuale (il “nudo”)
Riguardando la copertina con altri occhi possiamo “vedere” questa “vittima” delle società maschilistiche, riversa sul pavimento di una galleria dove l’occhio può cogliere in uno dei quadri alla parete “La ragazza col turbante” di Vermeer, intuire nel quadro precedente “L’urlo” di Munch” e in quello successivo “Il bacio” di Klimt, opere utilizzate dall’assassino seriale con i significati spiegati nel romanzo da altri personaggi.

Fabrizio Priano aderisce a F.lli d’Italia e si candida alle elezioni regionali del Piemonte

Fabrizio Priano aderisce a F.lli d’Italia e si candida alle elezioni regionali del Piemonte

di Pier Carlo Lava

Fabrizio Priano è Presidente dell’Associazione Culturare LIBERA MENTE, Laboratorio di idee, un’associazione culturale apolitica e apartitica nata in Alessandria. L’Associazione persegue lo scopo di promuovere la diffusione della cultura e delle arti, specialmente nell’ambito della Città di Alessandria. A tal fine si propone di porsi come motore di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile.

F.lli d'Italia

Alessandria: Dopo una lunga esperienza con Forza Italia e poi Pdl dove ha ricoperto vari incarichi politici ed Istituzionali a livello locale, Fabrizio Priano laurea in Consulenza del lavoro nel 2009 e Scienze della Politica nel 2011, aderisce a F.lli D’Italia.

Nella conferenza stampa odierna alla quale hanno partecipato Fabrizio Comba Presidente Regionale e Federico Riboldi Presidente provinciale e Fabrizio Priano, che si è tenuta presso la sede elettorale in via San Giacomo della Vittoria 23, Alessandria è stata inoltre annunciata la sua candidatura alle prossime elezioni regionali del Piemonte.

Biografia di Fabrizio Priano

CARICHE ELETTIVE E DI AMMINISTRATORE IN SOCIETA’ ED ASSOCIAZIONI RICOPERTE

Dal dicembre 1997 CONSIGLIERE COMUNALE DEL COMUNE DI ALESSANDRIA, con funzione di capogruppo del gruppo di appartenenza

Componente effettivo di tutte le Commissioni Consiliari Permanenti

Dal 1998 al 2002 componente del Consiglio Direttivo del Centro Sportivo Comunale “Barberis “ in rappresentanza del Consiglio Comunale

Dal dicembre 2001 al giugno 2007 Presidente della Commissione Consigliare del Comune di Alessandria Controllo di Gestione Continua a leggere “Fabrizio Priano aderisce a F.lli d’Italia e si candida alle elezioni regionali del Piemonte”

Test non distruttivi di materiali: un’opportunità di incontro tra ricerca di base e mondo industriale, di Lia Tommi

Test non distruttivi di materiali: un’opportunità di incontro tra ricerca di base e mondo industriale

Al DISIT di Alessandria, il workshop organizzato da UPO in collaborazione con Finpiemonte, TUV SUD Bytest, Camera di Commercio di Alessandria e ISES

Il 4 aprile 2019, dalle 10.30 presso il Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale (Viale T. Michel, 11 Alessandria) si terrà il workshop “Test non distruttivi di materiali: un’opportunità di incontro tra ricerca di base e mondo industriale”. L’incontro — organizzato dall’UPO in collaborazione con TUV SUV Bytest, Finpiemonte, Camera di Commercio di Alessandria e ISES Istituto europeo per lo sviluppo socio economico — avrà un prologo dalle 9.30 dedicato principalmente ai giornalisti con una visita guidata ai laboratori del DISIT che effettuano analisi sui materiali.

Il workshop intende approfondire la tematica dei controlli non distruttivi su materiali, vista sia dal punto di vista accademico sia da quello industriale. Verranno trattati i metodi basati sui raggi X come la tomografia, la diffrazione e la radiografia che metodi basati su altre sonde come gli ultrasuoni. Il campo di applicazione è quello dei materiali sia metallici che polimerici, con qualche accenno agli ultimi sviluppi della tomografia in ambito medicale.

Programma:

Ore 10:30: introduzione e saluti (Stefano Pasquino, Quality Manager TUV SUD Bytest ed Enrico Boccaleri, UPO, delegato del Rettore per la terza missione)
Ore 10:35: ricerca e sviluppo, il supporto di Finpiemonte (Gianfranco Di Salvo, Finpiemonte)
Ore 10:50: il gruppo TUV SUD (Gennaro Oliva, Amministratore Delegato TUV SUD Bytest)
Ore 11:00: controlli non distruttivi in Bytest (Valter Capitani, Direttore Tecnico TUV SUD Bytest)
Ore 11:15: la tomografia da strumenti di laboratorio e da luce di sincrotrone: dalla ricerca accademica all’applicazione industriale (Sandro Donato, Tomolab, Sincrotrone Elettra, Trieste)
Ore 11:50: materiali radiopachi e leghe leggere a base magnesio: una sfida per la radiografia e tomografia da raggi X (Marco Milanesio, PI progetto – UPO e Gabriele Alberto, Coordinatore centro ricerche TUV SUD Bytest)
Ore 12:10: test non distruttivi di materiali polimerici (Lorenzo Cartabia, Plyform Composites)
Ore 12:40: conclusioni

L’iscrizione al workshop è gratuita ma obbligatoria compilando il form raggiungibile cliccando questo link.

Arte Perversa, di Enzo Casamento, recensione di Enzo Casamento

Arte Perversa di Enzo Casamento, recensione di Enzo Casamento Formato Kindle

A notte fonda, Satana entrò in azione.
La ragazza dormiva, il suo reggiseno giaceva sul pavimento.
L’assassino estrasse una siringa già pronta e le iniettò in vena un liquido scuro. La sostanza l’avrebbe intorpidita nel giro di pochi secondi. Le sigillò la bocca con del nastro, in modo che non potesse urlare; lo avrebbe tolto dopo averle tranciato le dita, per infilarle i pezzi in gola.

Arte.jpg


La trascinò giù dal letto sino in cucina, a metà corridoio; un ambiente più consono al macello. Con un paio di forbici tagliò la maglietta di cotone del pigiama, mettendo a nudo il busto sulle mattonelle esagonali a formare dipinti famosi con frutti della terra.
Satana osservò la splendida composizione sul pavimento, pensando che costituisse un degno sfondo per l’opera che si apprestava a comporre.
Per prima cosa il marchio sulla schiena, l’odore di pelle bruciata lo eccitava.
Tutto semplice e piacevole, privo di rischi.
Azionò l’interruttore e poggiò la saldatrice sul pavimento; servivano un paio di minuti affinché la resistenza a forma di serpente diventasse incandescente. Dalla borsa estrasse le cesoie. Dieci dita dei piedi e dieci delle mani, ciascun dito con più falangi. Lui disponeva di autoiniettori di adrenalina per la somministrazione sottocutanea, nel caso la donna perdesse i sensi durante la tortura; voleva che soffrisse a ogni istante, al massimo.
Continua a leggere “Arte Perversa, di Enzo Casamento, recensione di Enzo Casamento”

“La sovrana lettrice” di Alan Bennett, recensione di Rossana Massa

“La sovrana lettrice” di Alan Bennett., recensione di Rossana Massa

Ho terminato di leggere “La sovrana lettrice” di Alan Bennett.

La sovrana.jpg

Una sovrana può diventare un’assidua e onnivora lettrice o è meglio che viva nel suo mondo scelto e un po’avulso da una realtà che in fondo non condivide?

La lettura infine non può parere ai sudditi come una forma d’ozio,che distoglie dallo studio dei problemi reali e dall’azione?

Su questo pregiudizio si basa il senso di tale divertimento bennettiano. La lettura non è ben vista. Sa di perdigiorno e perditempo per chi non sia preso da attività importanti e che in fondo non sia una chiave di lettura della realtà bensì una forma di astrazione etica.

Chi legge prima o poi vuole scrivere e una sovrana scrittrice è ancor peggio di una sovrana lettrice perché la scrittura isola e assorbe.

Un uomo, OGNI uomo … di Giovanna Mulas

Un uomo, OGNI uomo … di Giovanna Mulas

Un uomo, OGNI uomo, dovrebbe studiare già dalle scuole primarie la vanità di ciò che appare pieno, la pienezza di ciò che appare vuoto; ché ognuno cammina sulle impronte dei suoi predecessori in uno spazio dove il tempo conosciuto solo all’uomo non esiste, sì esiste un eterno che non conosce cambiamenti, e la legge che è stata è la stessa nostra.

56242736_1202278276617537_8764122582736699392_n

Qui, Ora, consapevoli che il muro più vigoroso, l’eretto con amore e per un bene comune, prima o poi presenta la sua crepa, dove nidificano le serpi del dolore. La storia umana è iniziata e si è evoluta, è riportato, con atti anche estremi di disobbedienza.

Il disagio di essere uomini non lo proviamo solo in certi frangenti terminali della vita, ma anche in situazioni marginali; come di fronte alla meschinità di certe esistenze in società dove i valori sono andati perduti; dove sterili opinioni di ciechi vedenti prolungano l’ignominia di una impossibilità cosciente della vera vita.

Non tutti siamo responsabili delle vittime, ma tutti lo siamo davanti alle vittime; comunque in ginocchio dinanzi alla Storia.

E avviene che, come bestie, si latra, ci si contorce, ci si turba, si fa catarsi da uomini e soltanto, soltanto, per tentare di alleviare l’impotenza di esistere; la paura di un mondo al quale apparteniamo, ma che mai ci è appartenuto… .
©Giovanna Mulas
La scultura è opera di Matteo Pugliese

Racconti. L’ULTIMO CANTO D’AMORE, di Gregorio Asero

Racconti. L’ULTIMO CANTO D’AMORE, di Gregorio Asero

L’ULTIMO CANTO D’AMORE

Quando si parla di amore eterno e con la mente ritorna alle antiche promesse, sembra quasi di rileggere un libro e allora, nel corpo e nell’anima, si ha come la sensazione di essere percorsi da un vento, che come un vagabondo impertinente, scompiglia i tuoi sentimenti e voglia quasi invitarti a percorrere a ritroso i solchi, a volte dolorosi e altre gioiosi, dell’amore passato.

Asero


Allora capita, almeno a me, di sentirsi accompagnato su una pianura infinita, dove per chilometri e chilometri non si incontra nessuno, tranne, ovviamente, il passato amore che tanto il tuo cuore ha fatto battere di dolcezza e a volte anche di dolore.
Si ha come l’idea di entrare in una nuova dimensione dove le distanze non hanno valore, e vige un’assenza totale di ostacoli, in modo che sia il tuo che il suo corpo possa librarsi sereno nell’area. Non può ovviamente mancare il sole che fa da paggetto con la sua dolce calura e innalza ancora di più il refolo di vento, che come negli assolati pomeriggi, quando giunge dal limitare del campo, sembra voglia piegare e spettinare le spighe, che lontane e austere si perdono all’orizzonte: somigliano a un’onda che si propaga all’infinito.
Quei campi di grano, puntinati qua e là da rossi papaveri, ti invitano a sdraiarti, mentre rimembrano alla dolce amata che fu, le fiabe che un tempo le narravi innamorato.
Allora succede qualcosa di strano: gli usignoli spinti dal refolo di vento sembra vogliano avvicinarsi ed unirsi a noi per l’ultimo canto d’amore.
Mi vien da pensare che quel soffio di vento sia passato pure accanto a lei, seppure oggi viva in un paese lontano, e sembra voglia sussurrarci ancora le vecchie parole d’amore.
Gregorio Asero

Evento cinematografico per festeggiare i 10 anni di me.dea, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Festa per i 10 anni di me.dea

Evento cinematografico di me.dea Onlus – contro la violenza sulle donne e Alessandria Film Festival

Giovedì 11 aprile 2019 dalle ore 18:00
Cinema Alessandrino & Multisala Kristalli
VIA VERDI 12, Alessandria

Programma
18.15-18.30: saluti
18.30-18.45: proiezione cortometraggio “Ajo” Per sfuggire a un matrimonio combinato dal padre, Zana deve prendere una decisione coraggiosa.
18.45-19.00: dibattito
19.10-19.25: proiezione cortometraggio “Si è sempre fatto così” Una intelligente e amara fotografia del taciuto tema della violenza ostetrica.
19.25-20.00: dibattito
20.00-20.45: apericena
21.00: proiezione film ETERNO FEMMINILE di Natalia Beristáin

I cortometraggi saranno proiettati con la collaborazione dell’Alessandria Film Festival

Durante la serata sarà allestita la mostra fotografica “#DALLAPARTEDELLEDONNE” a cura di Mara Mayer, fotografa e socia di me.dea, e saranno riproposte le foto del progetto Calendar Girls.
Alla serata parteciperanno Gabriella Pacini, ostetrica di Freedom for Birth – Rome Action Group, e le ostetriche dell’associazione alessandrina Mammalcentro.

View original post 15 altre parole

Dispositivo antinquinamento alterato

Dispositivo antinquinamento alterato

Questura di Alessandria: V.D. 62enne residente a Casale Monferrato, nella mattinata del 23 marzo u.s., alla guida dell’autocarro Iveco di proprietà di una ditta Astigiana, veniva sottoposto a controllo da parte degli Agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Casale Sud.

questura-polizia copia

L’attenzione degli Agenti è stata attirata dalle emissioni dei gas di scarico dell’autocarro tant’è che, da un’attenta ispezione del veicolo, hanno rinvenuto, occultata all’interno del cruscotto strumenti, dietro al vano porta fusibili, una centralina elettronica esterna collegata con dei cavi al sistema di controllo SCR (Selective Catalyc Reduction), modificando ed alterando così la funzionalità del dispositivo antinquinamento.

Il sistema SCR, infatti, serve a comandare un’adeguata iniezione di AdBlue a monte del catalizzatore riducente, in modo che all’interno di quest’ultimo possa avvenire una reazione chimica che consente di trasformare gli ossidi di azoto in gas meno dannosi, in quanto già presenti nell’atmosfera terrestre (vapore acqueo, anidride carbonica e azoto molecolare), quando le valvole EGR non sono più sufficienti  ed è necessario ricorrere al post-trattamento dei gas di scarico. Continua a leggere “Dispositivo antinquinamento alterato”

Due opere del Museo Civico in prestito a Firenze

Due opere del Museo Civico in prestito a Firenze

Casale Monferrato: Nei giorni una ditta specializzata in trasporto di opere d’arte ha imballato e trasportato due importanti sculture del Museo Civico concesse in prestito a Villa Bardini a Firenze per la mostra “A passi di danza Isadora Duncan e le arti figurative in Italia”.

dav

L’esposizione, che aprirà i battenti il prossimo 13 aprile per chiudere a settembre, curata da Maria Flora Giubilei e Carlo Sisi, è promossa da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron con il patrocinio del Comune di Firenze.

Sotto la supervisione del personale del Museo sono state prelevate due sculture dalla Gipsoteca Bistolfi: “La culla”, bassorilievo in gesso per la Tomba Toscanini al Cimitero Monumentale di Milano – realizzato negli anni 1909-1911- e “Il risveglio d’Italia”, bozzetto in marmo per il monumento a Cavour di Bergamo, datato 1911-1913.

L’Amministrazione Comunale ha accolto con piacere la richiesta di collaborazione, pervenuta dagli organizzatori della mostra, e ha concesso – previa autorizzazione della competente Soprintendenza e con la garanzia della massima tutela – le due preziose opere di Bistolfi di proprietà del Museo. Continua a leggere “Due opere del Museo Civico in prestito a Firenze”

La collaborazione internazionale tra Forze di Polizia Europee

La collaborazione internazionale tra Forze di Polizia Europee

Questura di Alessandria: M.Z. 28enne di Acqui Terme denunciato per possesso di patente di guida tedesca falsa.

questura-polizia copia

Il fatto:

il personale del Distaccamento della Polizia Stradale di Acqui Terme durante il servizio di vigilanza stradale ha sottoposto a controllo un’autovettura italiana il cui conducente ha esibito una patente di guida tedesca.

Il documento ha attirato subito l’attenzione degli Agenti della Polizia Stradale, ed il conducente ha ingenerato qualche perplessità  perchè, alla domanda sul motivo per cui fosse andato sino in Germania per conseguire la patente di guida, lo stesso è stato molto vago, facendo riferimento al poco tempo che aveva a disposizione a causa del proprio lavoro.

Questo non ha convinto affatto gli agenti anche perché per il conseguimento all’estero bisogna recarsi nel paese di rilascio della patente di guida per gli esami ed anche per tutte le incombenze burocratiche, cosa che M.Z. ha pensato di non fare, procurandosi una patente di guida falsa. Continua a leggere “La collaborazione internazionale tra Forze di Polizia Europee”

Paola Ferrari. “La Regione Piemonte, su nostra iniziativa, ha abolito il ticket per le donne ad alto rischio di tumore al seno”

“La Regione Piemonte, su nostra iniziativa, ha abolito il ticket per le donne ad alto rischio di tumore al seno”

“Sono orgogliosa di comunicarvi che la Giunta Chiamparino ha approvato la proposta del nostro consigliere Alfredo Monaco (ODG n.1321) per l’esenzione alla compartecipazione della spesa sanitaria per le donne con una mutazione ereditaria dei geni BRCA”: ad annunciarlo è Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di alessandria di Scelta Civica del Fare.

chiamparino-e-ferrari-1

Di che si tratta? “Si tratta, per intenderci, della mutazione che ha indotto l’attrice Angelina Jolie a farsi asportare prima il seno e poi le ovaie, proprio perché le donne con questa mutazione ereditaria hanno un rischio altissimo di sviluppare il cancro. Da oggi una categoria fragile come questa non sarà più costretta a pagare oltre 600 euro di ticket all’anno e anche il test genetico proposto alle famiglie a rischio risulterà esente se positivo”spiega Ferrari.

unnamed

Che conclude: “Buona sanità significa fare prevenzione e il Piemonte non è secondo a nessuno in Italia, e lo dimostra avendo sostenuto e realizzato questa iniziativa. Sono più di 1200 le donne (e alcuni uomini) che potranno usufruire di questo beneficio e, mal contata, questa operazione costerà circa un milione di euro”.

Coordinamento provinciale Alessandria

Sanità, Bergesio/Gastaldi (Lega), stop politica degli annunci della Giunta regionale, servono fatti concreti

Sanità, Bergesio/Gastaldi (Lega), stop politica degli annunci della Giunta regionale, servono fatti concreti

Roma, 2 apr – “Prendiamo atto di quanto riportato dal quotidiano La Stampa di Cuneo del giorno 2 aprile 2019 in merito alla sanità del territorio, in particolare le parole ‘Ci sono i soldi della Regione, 9 milioni di euro e l’ASL ne ha raccolti altrettanti (indebitandosi con le banche)’. Queste dichiarazioni suonano come un pesce di aprile in ritardo: purtroppo non corrispondono al vero, perché ci risulta che l’ASL non abbia contratto alcun mutuo, né avviato le procedure per individuare le banche.

giorgio-maria-bergesio

Il piano direttorio del dott. Magni dovrà essere convertito in altri interventi più urgenti, per consentire all’ASL di rispettare le norme relative ad antisismica e antincendi. Chiediamo che l’ASL CN1 produca l’evidenza dell’avvenuta stipulazione del contratto di mutuo per 9 milioni ipotizzati nell’articolo o dei bandi di gara per contrarre il prestito e che l’ASL CN1 produca l’evidenza del dettaglio dei lavori per “rivoluzionare” l’Ospedale di Savigliano, con un cronoprogramma reale.

Flavio Gastaldi

La Lega è stanca di questi annunci: il piano direttorio, per il quale non è ancora stato posto un mattone; il nuovo ospedale di Cuneo, che non ha ancora un progetto; la ripetuta apertura dell’Ospedale di Verduno, che avverrà solo dopo la campagna elettorale e probabilmente grazie al nuovo Governo della Regione. Occorre che i cittadini conoscano la realtà, per non essere tratti in errore da inutili proclami.

Forse si tratta ‘solo’ degli 1,5 miliardi degli investimenti della Giunta Chiamparino, miliardi che non esistono nei bilanci regionali. La realtà testimonia perdite importanti nel bilancio di molte ASL e un anno 2019 peggiore del 2018″.

Lo dichiarano l’on. Flavio Gastaldi e il sen. Giorgio Maria Bergesio, parlamentari piemontesi della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Autismo….chi sei Giornata mondiale dell’autismo

Creando Idee

L’autismo è una malattia di cui si conosce ancora poco. Non si può prevedere con test genetici come altre forme di disabilità e, spesso, ci si accorge che qualcosa nel proprio bimbo non funziona nella maniera normale solo quando comincia a frequentare il nido o la scuola dell’infanzia. Ma i bimbi autistici, proprio come quelli normodotati, hanno il loro modo di comunicare anche se evitano gli sguardi, il contatto e spesso anche la lingua parlata. Comunicare, per esempio, con un ragazzo affetto da autismo potrebbe rivelarsi difficoltoso: molto spesso i ragazzi colpiti da tale patologia non ti guardano e non ti parlano. Sembra quasi che non ti ascoltino. In realtà non è così e chi li frequenta sa quanto siano sensibili, e nella sua interiorità intelligenti.

View original post

In che modo l’attenzione aiuta il cervello a percepire un oggetto

ORME SVELATE

È facile non notare qualcosa che non stai cercando. In un famoso esempio, si chiedeva alla gente di osservare da vicino due gruppi di persone: un gruppo vestito di nero e l’altro di bianco che si passavano una palla tra loro. Agli spettatori è stato chiesto di contare il numero di volte in cui la palla è passata dal nero al bianco. Sorprendentemente, la maggior parte degli osservatori non ha notato un uomo in un vestito da gorilla, che camminava tra i giocatori. Questa capacità del cervello di ignorare le informazioni visive estranee è fondamentale per il modo in cui lavoriamo e funzioniamo, ma i processi che governano la percezione e l’attenzione non sono completamente compresi. Gli scienziati hanno a lungo teorizzato che l’attenzione su un oggetto particolare può alterare la percezione amplificando determinate attività neuronali e sopprimendo l’attività di altri neuroni (“rumore” cerebrale). Ora, gli scienziati di Salk hanno…

View original post 408 altre parole

La mia tempestività

Anna & Camilla

In occasione del fatto che devo partire a breve e quindi fare le valigie, ieri mi sono messa a riordinare le mie cose, i cassetti, l’armadio micro. Ho eliminato abbigliamento che non mettevo da molto tempo, ho tolto i panni più pesanti e ho fatto posto alle cose primaverili e più leggere. Qui abbiamo avuto un periodo bellissimo e incredibile dal punto di vista termico, una vera primavera.

Tutto questo fino a ieri, oggi, ohibò, è ritornato l’inverno, piove e fa freddo!!!

Si può essere più scalognata di così!

La mia tempestività è ineccepibile! 😢

View original post

Il castello di Nelson, di Donatella Pezzino

L’abbazia siciliana di Santa Maria di Maniace, meglio conosciuta come Castello di Nelson, sorge al confine fra i territori di Bronte e Maniace, in provincia di Catania.

Il nucleo più antico risale al XI secolo: si tratta del cenobio fatto costruire dal generale bizantino Giorgio Maniace ( dal quale la località prese il nome) per celebrare la sua vittoria contro i musulmani. Dentro, Maniace vi collocò un’icona della Madonna che si diceva essere stata dipinta da San Luca Evangelista e che, secondo la tradizione, raffigurerebbe il vero volto di Maria. L’immagine si trova ancora oggi sull’altare maggiore della chiesetta interna.

Nel secolo successivo, l’abbazia venne riformata dalla regina Margherita di Navarra che la ampliò con un grande feudo e vi introdusse la regola benedettina. Sembra che lei stessa vi si sia ritirata negli ultimi anni della sua vita. Fra XIV e il XV secolo, la struttura fu munita di torri, assumendo l’aspetto di una costruzione fortificata.

Nel 1491 il complesso, insieme al convento di San Filippo di Fragalà, fu assegnato da papa Innocenzo VIII (col pieno appoggio di re Ferdinando d’Aragona) all’”Ospedale Grande e Nuovo” di Palermo. Dalla fine del XVI secolo, l’abbazia cambiò più volte ordine religioso: ai monaci benedettini subentrarono i basiliani, seguiti poi dagli eremiti di S.Agostino e dai francescani. Il terremoto del 1693 distrusse parte delle fabbriche, che furono poi ricostruite con alcune modifiche all’assetto originario. Continua a leggere “Il castello di Nelson, di Donatella Pezzino”

Momenti di poesia. Sapersi amalgamar, di ‎Vittorio Zingone‎

Momenti di poesia. Sapersi amalgamar, di Vittorio Zingone

 Sapersi amalgamar

Sapersi amalgamar con gli elementi
Per urlare senz’alcun ritegno
Il.male d’esser nati ai tuoni, al vento.

Sapersi in molecole disciogliere
Per vagare intorno come il vento,
Inavvertito entrare in interstizi
Di dirupi, rami, equoree trasparenze;
Sapersi amalgamare con gli azzurri,
Con molecole di cumuli e di nebbie.

Ma sono invece un’entita’ pesante,
Abbarbicato all’odiata terra,
Incapace di spiccare il volo
Per trasferirmi in lande piu’ propizie
Dove la vita e’ fonte di letizia.

La gelida stanza misuro a grandi passi,
Ravvolto in ricami di tenebra e tempesta,
Bracccato come lepre in minima radura
Da mille cacciatori,
impotente contro scatenato maestrale,
Inadeguato contro frane
che chiudono le strade,
Contro scioperi che bloccano gli espressi,
Contro lenti treni che deragliano….

Quasi mi pento d’esser venuto
A rivedere le natie contrade,
La madre, il fratello, il mare,
Il mirabil firmamento…

Pomeriggio In… canto alla Gambarina, di Lia Tommi

Alessandria: Il 7 Aprile 2019 alle ore 16.00, presso il Museo Etnografico Gambarina si terrà il Concerto/ saggio di musica lirica “ Pomeriggio In… canto”.
Verranno eseguite alcune delle più belle pagine della lirica internazionale dei maestri G. Rossini, G. Donizetti, G. Verdi, G. Puccini, P. Tchajkovskij, N. Rimskij-Korsakov, S. Rachmaninoff, C. Debussy, M. Ravel e molti altri.
I Cantanti che si esibiranno sono:
Serena Fazio – Soprano-, Du Chengpeng –Tenore, Elisa Spizzo – Soprano, Baozhu Wanyan – Soprano, Tsvetan Nisterov – Tenore, Liu Shichao – Baritono, Jin Lan – Soprano
Al pianoforte accompagneranno i Maestri Roberto Cangemi e Xu Zhiyuan
Il pomeriggio si presenta romantico ed emozionante perché fare vibrare le corde della nostalgia e dei ricordi presentando Arie che tutti conoscono tratte da opere, romanze, ecc. famose in tutto il mondo .

Pomeriggio “IN…CANTO”
Concerto/saggio lirico con le più belle pagine della lirica internazionale. Musiche di G.Rossini, G.Donizetti, G. Verdi, G. Puccini, P.Tchajkovskij, N.Rimskij-Korsakov, S.Rachmaninoff, C.Debussy, M.Ravel e molti altri.
Giovani musicisti all’opera.
Al pianoforte saranno ad accompagnare ROBERTO CANCEMI e XU ZHIYUAN.
Si esibiranno :
Serena Fazio -Soprano, Du Chengpeng -Tenore, Elisa Spizzo- Soprano, Baozhu Wanyan -Soprano, Tsvetan Nisterov-Tenore, Liu Shichao -Baritono, Jin Lan-Soprano.
PROGRAMMA:
1.F.P.Tosti “Due piccoli Notturni” : Van gli effluvi de le rose./ O falce di luna calante, Baozhu Wanyan.
2.S.Donaudy romanza “Vaghissima sembianza”,Tsvetan Nisterov.
3.S.Rachmaninoff “A Dreams”, Jin Lan.
4.F.P.Tosti “Sogno”, Elisa Spizzo.
5.P.Tchajkovskij “Eravamo seduti vicino” Op.73 n.1, Du Chengpeng.
6.M.Ravel “Chanson romanesque”, Liu Shichao.
7.N.Rimskij-Korsakov romanza“L’usignolo” , Serena Fazio.
8.G.Donizetti duetto dall’Opera L’Elisir d’amore “ Caro elisir, sei mio”, Tsvetan Nisterov ed Elisa Spizzo.
9.G.Rossini romanza “La promessa” , Baozhu Wanyan.
10.G.Donizetti aria di Nemorino dall’opera “ L’Elisir d’amore” Una furtiva lagrima”,Du Chengpeng.
11.G.Verdi aria di Oscar dall’opera Un ballo in maschera, “Saper vorreste”, Jin Lan.
12.G.Donizetti aria di Belcore dall’opera L’Elisir d’amore,” Come Paride vezzoso”, Liu Schichao.
13. G.Puccini aria di Lauretta dall’opera Gianni Schicchi, “O, mio babbino caro”, Serena Fazio.

Maestri collaboratori al pianoforte:
Roberto Cancemi e Xu Zhiyuan.

Momenti di poesia. Due cuori, un unico amore, di Anna Fiorillo-Clavelli

Momenti di poesia. Due cuori, un unico amore, di Anna Fiorillo-Clavelli

55914111_10210699885571963_4058342575407366144_n

Due cuori, un unico amore

Due cuori si appartengono

Anche se il mondo non girasse più

Anche se la luna venisse
rapita dal vento

Anche se i raggi del sole
incendiassero il mare

Anche se i due cuori che si appartengono

saranno punti dalle spine delle rose ,
come lame di spada

I due cuori resteranno uniti per l‘eternita‘.

Anna Fiorillo
Clavelli

Informazioni in vista delle consulatazioni elettorali, di Cristina Saracano

DOVE HO MESSO LA TESSERA ELETTORALE? HO ANCORA SPAZI DISPONIBILI?
Ovada: Avete verificato di essere, tuttora, in possesso della Tessera Elettorale? Senza di essa non è possibile votare. Qualora l’aveste smarrita, o aveste terminato i 18 spazi sul retro della Tessera che consentono l’apposizione del timbro di avvenuta espressione del voto, occorre recarsi personalmente presso l’Ufficio Elettorale Comunale, muniti di documento di identità in corso di validità, per poter ottenere una nuova Tessera.
L’ufficio Elettorale è aperto nel seguente orario di sportello e cioè:
lunedì dalle ore 8,40 alle ore 12,15
martedì dalle ore 8,40 alle ore 12,30
mercoledì dalle ore 8,40 alle ore 12,15
giovedì dalle ore 8,40 alle ore 12,30
venerdì Nella settimana precedente le elezioni verranno comunicati altri orari aggiuntivi.
E’opportuno non aspettare gli ultimi giorni in quanto potrebbero verificarsi code agli sportelli.
Per informazioni/chiarimenti telefonare a Ufficio Elettorale del Comune di Ovada, al seguente numero: 0143 / 836211
IL SINDACO
(Paolo Giuseppe LANTERO)

“LA PAUSA CAFFÈ” di Massimo Brusasco a Rivarone, di Lia Tommi

Alessandria: Un ufficio anagrafe di un comune qualsiasi. Tre impiegati tutt’altro che indefessi, un capo preoccupato dopo l’annuncio un’ispezione ministeriale. E poi un aspirante suicida, che arriva a scombussolare i piani, utenti giustamente impazienti e un rumeno tuttofare. C’è anche la signora delle pulizie che combatte chi, complice anche la pioggia incessante, vanifica il suo lavoro. Sono questi gli ingredienti della commedia “La pausa caffè”, due atti di Massimo Brusasco proposti dalla Compagnia Teatrale Fubinese, con debutto nella primavera del 2019. E’ un’ironia sui luoghi comuni degli uffici pubblici, con una constatazione amara: la burocrazia ci intrappola e vanifica anche le migliori intenzioni.

Si ride di gusto, ma non mancano spunti di riflessione, grazie a Cesare Langosco, Doriana Bellinaso, Massimo Brusasco, Maurizio Ferrari, Massimo Bosia, Claudia Capra, Flavia Bigotti, Paolo Tafuri, Franco Mordiglia e Gian Pietro Brusasco, con la fondamentale collaborazione di Lidia Mordiglia e Giancarlo Devidi.

L’appuntamento è per Venerdì 12 aprile 2019 ore 21.15, presso il Salone dei ciliegi in Via Contrada grande, 31 – Rivarone.

Ingresso gratuito.

Momenti di poesia. Un velo sottile di nebbia, di ‎Vittorio Zingone‎

Momenti di poesia. Un velo sottile di nebbia, di ‎Vittorio Zingone 

Un velo sottile di nebbia

Un velo sottile di nebbia
Ricopre paesi e campagne;
I rumori ne sono attutiti,
S’e’ come compressa la vita.

Gia’ le giovani gemme sui rami
Stanno per schiudersi al sole
Per novelle avventure vitali,
Accarezzate da pronubi zefiri.

Gia’ cioian passerotti in amore
Al tepor di piu’ limpide aurore;
Gia’ s’apprestano a tessere il nido,
Nel tepor nuova vita a covare.

L’ortolano dissoda il giardino,
Lo dispone a ricevere semi
Per il prossimo mese d’aprile, di maggio
D’ortaglie per l’estate a venire.

Ma stamani ricopre ogni cosa
Un sottile velame di nebbia
Che sconvolge a ciascuno i suoi piani.

Similmente nell’anima mia
A mattini di grande fervore
Altri seguono di somma apatia.

Lavori di riqualificazione a Tortona, di Cristina Saracano

Tortona: Proseguono gli interventi realizzati grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona
per la riqualificazione degli spazi verdi cittadini e per la ristrutturazione e l’ammodernamento delle aree attrezzate.
Proprio grazie al contributo di € 10.000,00 sono stati recentemente realizzati interventi di
riqualificazione e valorizzazione dei giardini “Giacomo Matteotti”.
In particolare è stato possibile integrare i giochi presenti, con l’acquisto di ulteriori attrattive rivolte alla prima fasce di età (2-8 anni); la scelta è infatti ricaduta su una giostrina girevole, uno scivolo e un gioco a molle.
In prossimità di questi ultimi due giochi si è provveduto alla posa di pavimentazione
antitrauma, così come degli altri tre a molla già presenti nell’area.
I lavori hanno interessato anche la manutenzione delle altalene presenti tramite scartavetratura, pulizia, verniciatura della struttura in legno e attraverso la sostituzione delle sedute ammalorate.
Inoltre si è provveduto al livellamento del terreno nei pressi del gioco a fune, al consolidamento delle porte da calcio e alla sostituzione di un anello del canestro da basket.
“In tutti questi anni abbiamo potuto contare sul sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Fara – che ha supportato le progettualità a tutela delle aree verdi attrezzate e degli spazi pubblici destinati in particolare ai bambini, alle famiglie e agli anziani. A partire dall’importante intervento nel 2015 all’area Silvi, ogni anno è stato possibile intervenire nei diversi quartieri cittadini e nel parco del Castello, per favorire la socializzazione all’aperto in spazi attrezzati e sicuri”.

Giornata mondiale dell’autismo, di Lia Tommi

Il 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, istituita nel 2008 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per migliorare la qualità della vita delle persone con autismo, permettere loro di godere di pari opportunità e di condurre una vita significativa come parte integrante della società.

Non esiste un solo autismo, ogni persona autistica è a se stante e per questo si parla di spettro autistico, un’ampissima fascia di tipologie che vanno dal “basso” all’”alto funzionamento” meglio noto come sindrome di Asperger.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, a livello globale, 1 bambino su 160 ha un disturbo dello spettro autistico. Ancora più alta la percentuale del nostro paese dove l’autismo colpisce 1 bambino su 100, coinvolgendo oltre 500mila famiglie.

Tante le iniziative in questa giornata per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche inerenti.

Via della seta: dalla padella alla brace!

OpinioniWeb-XYZ

setaDopo un periodo di assenza l’amico Stefano mi ha inviato un suo nuovo articolo. L’argomento lo potete capire dal titolo, personalmente non ho approfondito la questione ma i dubbi suscitati da Stefano mi sembrano condivisibili, vi lascio alla lettura del post…

Si fa un gran parlare della nuova “via della seta”, ovvero dei nuovi accordi che hanno stipulato i nostri governanti con le autorità e le ditte cinesi. Questi accordi prevedono tra l’altro investimenti strutturali soprattutto nei porti di Trieste e Genova per poter accogliere meglio le “merci” cinesi e per far partire meglio le nostre, di merci, verso la Cina.

Questi accordi sono stati puntualmente maledetti sia dagli americani che dai tedesco/francesi. Le loro motivazioni sono facilmente intuibili: nel migliore dei casi perché avrebbero preferito farli loro questi accordi, poi, per i teutogallici, perché hanno paura che l’Italia possa risorgere e tornare ad essere un competitor temibile come lo…

View original post 336 altre parole

La ricerca sull’afasia rivela nuove interazioni tra linguaggio e pensiero

ORME SVELATE

La conoscenza dei fatti è chiamata conoscenza fattiva. Nella frase “Egli sa [che fuori fa caldo]”, si presume che la clausola incorporata sia vera. Tuttavia, nella frase “Sembra [che fuori faccia caldo]”, la clausola incorporata è presupposta come falsa o controfattuale. Tali costruzioni comunicano gli stati mentali di un individuo e l’affidabilità dell’informazione che forniscono, e coinvolgono un processo complesso a vari livelli cognitivi del linguaggio e del pensiero su cui vi è controversia su come funzionano questi diversi livelli di significato. L’afasia è un disturbo del linguaggio che si verifica a seguito di un incidente cerebrovascolare che colpisce l’emisfero sinistro. Implica la perdita parziale della capacità di produrre o comprendere il linguaggio a causa di lesioni nelle aree cerebrali specializzate in queste funzioni. Poiché la comprensione di queste costruzioni fattive e controfattuali non è stata testata nell’afasia, i ricercatori hanno tratto dalla base di studi sullo sviluppo del bambino…

View original post 539 altre parole

Che cosa vorrei vedere in The Princess Diaries 3

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi del film The Princess Diaries 3, sequel del fortunato franchise con Anne Hathaway (2001), conosciuto in Italia con il nome di Pretty Princess.
Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un’intervista piuttosto recente, nella quale Anne Hathaway ha confermato che esiste una sceneggiatura di The Princess Diaries 3. L’attrice, insieme alla nonna e Regina sullo schermo Julie Andrews sono entusiaste del progetto, che vedrà la luce solo quando sarà ritenuto perfetto da tutta la produzione.

A distanza di quindici anni dal sequel, che cosa sarà accaduto al Mia Termopolis?

Principe azzurro cercasi (così è il nome italiano del secondo film) si è concluso con un matrimonio tra la Regina madre Clarisse e il responsabile della sicurezza Joe.
Mia ha invece rinunciato alle nozze con Andrew, convincendo il parlamento di poter diventare Regina anche senza un marito al proprio fianco.
Mia, infine, si riconcilia con…

View original post 306 altre parole

Momenti di poesia. Batter d’ali, di Rossana Angeli‎

Momenti di poesia. Batter d’ali, di Rossana Angeli

55935446_3089614537731009_318297367721803776_n.jpg

Batter d’ali
di Rossana Angeli

Sorregimi nelle ali bianche del mio cielo,
sopra le alture di tutti i drammi
che conducono alla fine di un anima distrutta.

Ma c’é vita in un manto costellato
di speranza che risplende d’oro puro.

Sopra le nuvole, le farfalle dimenticano
di esser farfalle e si nutrono di rugiada
dai giardini della fantasia, portano
l’energia nel cuor pallido di paura.

In quella terra di nessuno
eccomi lasciar una traccia
in un batter d’ali, l’infinito amore.

Momenti di poesia. UNA LUCE NELLA NOTTE, di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. UNA LUCE NELLA NOTTE, di Giusy Finestrone

Se fossi una poetessa.

55811464_2238829226163374_2224750062410399744_n

UNA LUCE NELLA NOTTE

Mi chiedo chi sei tu che invadi i miei pensieri
Se ti cerco non ti vedo in ciò che fu il mio ieri
Ma oggi ci sei maledettamente presente
E vaghi indisturbato per la mia mente

Di giorno ti aggiri in punta di piedi
Tra mille distrazioni spesso ti intravedi
Ma quando la notte vorrei riposare
Ecco il frastuono, inizi anche a ballare

Ti vedo, ti sento, ti guardo ammirata
Tra il sonno e la veglia sei una fresca ventata
Allontani l’alone di grigio che ho intorno
Un bagliore nel buio che spesso ho attorno

E delineo i contorni di quel viso a me caro
Quel sorriso furbetto è lo sguardo assai raro
E l’incubo in sogno non mi fa più paura
La mia notte oramai non sarà più oscura!!!

Si riserva ogni uso e utilizzo@copyright di Giusy Finestrone

‘Fragile Nature’ (La fragilità della natura)

Fragile Nature(La fragilità della natura)

La mostra Fragile Nature(La fragilità della natura) si inaugura sabato 6 aprile alle ore 17 alla Manica Lunga del Castello di Casale Monferrato con gli artisti: Giò Bonardi, Ilenio Celoria, Piero Ferroglia, Iris Devasini, Michelle Hold, Irina Lis Costanzo, Cate Maggia, Andrea Massari, Teresio Polastro, Petra Probst, Bona Tolotti, Daniela Vignati, Alexandra Winterberg.

cartolina-FRAGILE NATURE (2)Manifesto 70x100

L’evento sarà accompagnato dalle degustazioni dei vini preziosi della Tenuta Tenaglia e Tenuta Santa Caterina.

Anche in occasione di questa mostra al Castello di Casale Monferrato, la natura la fragilità della natura, la sua delicatezza – è il filo conduttore della ricerca dei nostri artisti, che propongono al pubblico opere recenti che possano fare riflettere sul tema.

La tutela del paesaggio, la salvaguardia dell’ambiente naturale, il cambiamento climatico, sono temi centrali ormai da tempo all’attenzione dei cittadini, dei media, dei politici, degli scienziati, dei giuristi e, naturalmente, degli artefici di tutte le arti, siano essi scrittori, poeti, musicisti, così come artisti figurativi. Continua a leggere “‘Fragile Nature’ (La fragilità della natura)”

Si Teverola Onlus: Premio Internazionale di poesia “I versi non scritti…” 3^ Edizione

Si Teverola Onlus: Premio Internazionale di poesia ” I versi non scritti…” 3^ Edizione

Organizzazione di Volontariato Organizza il

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA I versi non scritti…3a Edizione

banner 2019.jpg

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

Art. 1 – ORGANIZZAZIONE

Viene bandita la 3a edizione del Premio Internazionale di Poesia “I versi non scritti…”, organizzato dal’Organizzazione di Volontariato “ Si Teverola Onlus” di Teverola (Ce). Il Premio è sostenuto moralmente da: Regione Campania, Comune di Teverola, Istituto Comprensivo “G.Ungaretti” – Teverola, Csv-AssoVoCe – Caserta, e gode della collaborazione esterna delle Associazioni: “Migr-Azioni” Aps – Teverola e “Happy Teverola”- Teverola. Il bando è raggiungibile al sito http://www.citytelling.info

30x40web.jpg

Art. 2 – ESCLUSIVITÀ

Si può partecipare con opere inedite e testi editi. È fatto divieto ai soci dell’associazione organizzatrice e delle associazioni che collaborano esternamente al premio di prendere parte al concorso, pena l’esclusione; gli stessi possono partecipare solo fuori concorso

Art. 3 – REQUISITI

Il concorso si articola in 3 (tre) sezioni identificate dalle lettere dell’alfabeto. Il partecipante può prendere parte a una o più sezioni. Sezione A – POESIA INEDITA ITALIANA: si partecipa con un massimo di 3 liriche in lingua italiana a tema libero in forma anonima Continua a leggere “Si Teverola Onlus: Premio Internazionale di poesia “I versi non scritti…” 3^ Edizione”

Biblioteca civica di Cereseto: Rassegna d’Arte Contemporanea “BiblioArte – l’arte in biblioteca”

Biblioteca civica di Cereseto: Rassegna d’Arte Contemporanea “BiblioArte – l’arte in biblioteca”

Foto Cereseto Mirko Carzino.jpg

“Sabato 6 aprile alle ore 17, a Cereseto (AL), presso la Biblioteca civica, partirà la Rassegna d’Arte Contemporanea “BiblioArte – l’arte in biblioteca”, ideata e curata dalla pittrice Nadia Beltramo, con l’inaugurazione della Mostra personale del pittore e critico d’arte Piergiorgio Panelli, dal titolo “Il cielo non ha onde” (dal 6 al 14 aprile). La rassegna, che vedrà il susseguirsi di altri tre artisti con le loro relative mostre personali: Laura Chiarello, Lea Martha Moulin e la stessa Beltramo, si protrarrà fino a settembre.

Locandina Panelli BiblioArte (2).jpeg

Il progetto ha come intento quello di fare in modo che un luogo come la biblioteca, diventi contenitore in cui l’Artista abbia l’opportunità di raccontare il proprio percorso artistico e le sue opere, come se fossero dei libri aperti. Infatti quante volte si è andati ad una Mostra e si avrebbe voluto sapere un sacco di cose in più sull’Artista e i suoi pezzi, ma magari non se ne ha avuto modo? Quante volte ci si è chiesti com’è arrivato a realizzare proprio quel tipo di lavori, del perchè della scelta di quella tecnica o stile?  Continua a leggere “Biblioteca civica di Cereseto: Rassegna d’Arte Contemporanea “BiblioArte – l’arte in biblioteca””

“Celebrazione del Precetto Pasquale Interforze: venerdì 5 aprile ore 11.00 Chiesa Cattedrale di Alessandria”

“Celebrazione del Precetto Pasquale Interforze: venerdì 5 aprile ore 11.00 Chiesa Cattedrale di Alessandria”

Duomo.JPG

Questura di Alessandria: Come di tradizione, si svolgerà venerdì 5 aprile alle ore 11.00 presso la Chiesa Cattedrale di Alessandria il Solenne Precetto Pasquale Interforze presieduto da S.E. Rev. Mons Guido GALLESE, Vescovo di Alessandria e coadiuvato dal Prof. Don Augusto PICCOLI, Cappellano della Polizia di Stato e dagli altri Cappellani delle Forze dell’Ordine.

questura-polizia copia

Durante la Celebrazione saranno ricordati  i caduti e saranno presenti i labari delle Associazioni d’arma e combattentistiche della Provincia di Alessandria.

Nell’occasione sarà ricordato il tragico evento che sconvolse tutta la città di Alessandria: nel bombardamento avvenuto proprio il 5 aprile del 1945 nel quale persero la vita più di 160 persone, tra bambini e suore Salesiane dell’Istituto” Gagliaudo” di Alessandria.

La Santa Messa sarà animata dal coro della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Alessandria.

L’invito è rivolto a tutti gli appartenenti delle Forze dell’Ordine, ai dipendenti delle varie Amministrazioni in servizio e in quiescenza, alle loro famiglie ed a tutti coloro i quali vogliono condividere questo momento celebrativo  in preparazione alla Santa Pasqua di Resurrezione.

Uno spazio per i cani in via Rottigni

Uno spazio per i cani in via Rottigni

Casale Monferrato: Sabato 6 aprile alle ore 16 verrà inaugurato, nell’area verde adiacente ai giardini di via Rottigni, uno spazio dedicato ai cani e ai loro proprietari.

area via Rottigni.jpg

A gestirlo sarà l’associazione Il Cane Felice che si è occupata, a proprie spese, di realizzare gli allestimenti necessari (recinzione, area dedicata ad agility e sgambamento, ufficio informazioni) in una superficie di 4500 mq e, contestualmente, garantirà la manutenzione del verde su un’area più vasta (7000 mq).

Durante l’appuntamento di sabato verrà presentata l’attività che verrà proposta: non si tratterà di una tradizionale area cani e nemmeno di un comune campo di addestramento ma di uno spazio nel quale, associandosi, si potrà usufruire di diverse opportunità.

Sabato verranno organizzate esibizioni di esercizi di obbedienza e una simulazione di ricerca persone. Nei prossimi mesi verranno organizzati inoltre open day e mattinate di apertura riservate alle scuole.

Museo Civico: le attività nel fine settimana

Museo Civico: le attività nel fine settimana

Casale Monferrato: La mostra “Carlo Vidua. Una vita in viaggio, dal Monferrato all’Estremo Oriente (1785-1830)”, inaugurata lo scorso 15 dicembre al Museo Civico di Casale Monferrato, ha come tematica portante quella del viaggio. Curiosi ed eclettici, i pezzi in mostra si fanno promotori di quel sentimento che ha spinto il giovane conte Vidua, nella prima metà dell’Ottocento, ad oltrepassare confini molto lontani sia geograficamente che culturalmente, di quella voglia di esplorare e bisogno di conoscenza ancora così evidenti in ogni oggetto presentato.

Vidua

Come naturale risvolto di questa esposizione di gusto etnografico, sabato 6 aprile il Museo Civico proporrà un laboratorio creativo per bambini incentrato proprio sul tema del viaggio.

I giovani “esploratori” avranno la possibilità di osservare testimonianze di terre, popoli, lingue e costumi, oltre che conoscere la vita del protagonista Carlo Vidua, per poi cimentarsi nella fabbricazione di un divertente gioco da tavolo che li aiuterà a ripercorrere
(e ricordare) le tappe principali dei viaggi del conte.

L’appuntamento è per le ore 16.30; il biglietto è di € 5,00. È necessaria la prenotazione ai numeri 0142.444249/ 444309. Continua a leggere “Museo Civico: le attività nel fine settimana”

Spirit of Nerina seconda in Coppa Campioni

Spirit of Nerina seconda in Coppa Campioni

Si è conclusa con un secondo posto, ieri, a Genova, la gara dell’Alessandria Sailing Team in Coppa dei Campioni, regata riservata ai vincitori dei campionati invernali della Liguria, organizzata dalla FIV e dallo Yacht Club Italiano nelle acque davanti allo splendido borgo di Bocca d’Asse e di Albaro.

Genova Coppa Campioni 2019.JPG

L’Alessandria Sailing Team, campione uscente, non è riuscito a confermare il titolo dopo quattro regate portate a termine: il team si è classificato al secondo posto a pari punti con il primo ma con peggiori risultati parziali.

Commenta il presidente Paolo Ricaldone: “Siamo dispiaciuti per non esserci confermati, ma comunque Spirit of Nerina – Rolandi Auto è sempre stata veloce sull’acqua anche con il vento molto debole che, come da previsioni meteo, è soffiato in maniera molto variabile: venerdì con intensità intorno agli 8 nodi, mentre sabato e soprattutto domenica non ha superato i 6 nodi. Abbiamo quindi trovato un ottimo assetto anche con queste brezze leggere che prima soffrivamo molto arrivando sempre davanti in tempo reale ma non riuscendo comunque a pagare il rating della nostra barca rispetto alle altre. Un ringraziamento alla FIV e allo Yacht Club Italiano per l’organizzazione in mare e per l’ospitalità a terra nella storica sede del Porticciolo Duca degli Abruzzi”.

Il prossimo appuntamento sarà sabato 6 aprile a Chiavari per il 12° Trofeo Lions Club Chiavari Castello, regata a scopo benefico che quest’anno è organizzato per sostenere il reparto di Neurologia dell’Ospedale di Lavagna.

Buon vento!

Alessandria Sailing Team

Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly

Sempre più Confagricoltura al Vinitaly. Già dall’edizione dello scorso anno, l’Organizzazione degli imprenditori agricoli aveva ampliato lo spazio espositivo e attuato numerose iniziative alla kermesse veronese.

luca-brondelli-di-brondello.jpg

Nell’edizione 2019, che si svolgerà da domenica 7 a mercoledì 10 aprile a Verona, Confagricoltura avrà uno spazio espositivo allo stand E2 – E3/ F2 – F3, Tensostruttura Hall Area D, in prossimità dell’ingresso San Zeno.

Domenica 7 aprile il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti inaugurerà lo spazio suddiviso in più aree: la Galleria delle Regioni, con tutti i territori racchiusi in alcune etichette simbolo delle Doc e Docg più rappresentative; l’area di accoglienza, con un bancone bar e i vini in mescita per gli ospiti; la sala attrezzata per gli incontri e le degustazioni guidate.

Tutto lo stand è arricchito dall’allestimento a cura di Confagricoltura Liguria, che propone una selezione florovivaistica che valorizza gli spazi e mette in mostra uno spaccato del comparto e delle sue eccellenze floreali celebri in tutto il mondo. Continua a leggere “Luca Brondelli di Brondello. Si consolida la presenza di Confagricoltura al Vinitaly”

Momenti di poesia. Con la pelle pregna d’odori, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Con la pelle pregna d’odori, di Amos Grilli

55778979_1352871604861543_4697499413461860352_n

Con la pelle pregna d’odori.

Voglio andarmene lontano
errante in questa terra che le mie suole calpestano.
Voglio ammirare le coste bagnate da acque salmastre di mari e oceani.
Voglio varcare i monti
e discendere
dai loro versanti.
Voglio essere cittadino del mondo senza esibire inutili carte di riconoscimento.
Voglio che ogni luogo mi sia
Patria
e tutte le bandiere io possa baciare e renderle onore.
Voglio dare ai miei occhi visone di ogni bello.
Saranno sorrisi di bimbi a
rubarmi il cuore.
Mentre lacrime di mamma
le daranno dolore.
Voglio stringere
la mano sudata di un’uomo con la quale ha onorato il lavoro mentre con l’altra si asciuga il sudore.
Voglio cercare un giaciglio per riposarmi dal mio stanco viaggio.
Coperto solo dalle mie vesti e dalla mia pelle pregna d’odori raccolti per strada.

Amos.