Momenti di poesia. Belle sono quelle lacrime, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Belle sono quelle lacrime, di Amos Grilli

Belle.jpg

Belle sono quelle
lacrime.
Che scendono
lungo un viso.
E si fanno
colore ambra.
Paiono
gocce d’acqua
che rigano
la sabbia
d’un arido
deserto.
È un pianto
del quale
se ne rattrista
il cielo.
Viene un
vento caldo
che quel
bagnato asciuga.
Ma in quei
volti.
Il soffrire
sempre resta.
Se pur
bellezza
vedi
in quelle
lacrime.
Dove i raggi
del sole
riflettono
al tramonto.
Allora l’ambra
si trasforma
in rosso sera.
Quando
è notte
su quelle
lacrime.
Si specchiano
luna e stelle.
Allora
ti immagini
una magia
di piccoli
lumi.
Che tu
non vuoi
spenti
al venire
dell’alba.

Amos.

Una legge per l’arte e l’autolesionismo degli artisti

GF Maccaferri

Michelangelo Pistoletto, L’universo speculare, 2004. Palazzo di Giustizia, Pescara.
Foto Giovanni Tavano

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Una legge per la bellezza, l’arte, la
cultura di tutti i cittadini

Esiste una legge dal 1949 (e ancora
grazie ai politici dell’epoca così lungimiranti e impregnati di
cultura) che obbliga la presenza dell’arte là dove esiste edificio
pubblico.

Una legge importante per la cultura,
per l’arte, per gli artisti, per i cittadini, per lasciare segni
tangibili della nostra epoca, una legge precisa, dettagliata,
applicabile facilmente… e praticamente ignorata da tutti gli Enti
pubblici.

Per un cittadino l’essere attorniato
non solo dai segni del passato ma anche da quelli contemporanei, è
un fatto importante per il riconoscersi nel paese in cui vive, il suo
sentire la cultura condivisa, il suo orgoglio di essere cittadino di
un paese che lascia segni tangibili della propria espressione,
civilizzazione, costume.

Nel corso degli anni la legge è…

View original post 747 altre parole

Mapplethorpe che piace ma lo si ignora

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Mapplethorpe – Ondi Timoner – USA, 2018 – al Lovers Film Festival di Torino

In 19 giorni girare un film su Robert Mapplethorpe e con un badget ridicolo, è da pazzi o da presuntuosi. In questi casi, per attenere risultati importanti, occorre una sceneggiatura solida, attori che si dedicano senza limiti, una regia forte e chiara, una organizzazione di produzione assolutamente professionale. Se poi il film è dedicato a un personaggio complesso e difficilissimo come Robert Mapplethorpe, bisogna essere dei matti solo a pensare di riuscire nell’intento.

Il
film è stato realizzato con tutti i limiti imposti e dove è stato
presentato (Tribeca Film Festival 2018, Austin, Long Beach, Oslo,
Atlanta, Sidewalk Film Festival) ha vinto per il riscontro del
pubblico, ma ha ricevuto critiche severe per la sceneggiatura.

L’attore protagonista, uno stupefacente Matt Smith usa la scena per abitare completamente il suo personaggio, per…

View original post 259 altre parole

Saranno gli albergatori i primi a chiedere da domani più ingressi di extracomunitari?

GF Maccaferri

Tendenze sociali di Gianfranco Maccaferri

È bene ammetterlo: il lavoro nel
settore della ristorazione turistico-alberghiero comunque rimane un
lavoro di sacrificio sia per un giovane e sia per chi ha famiglia,
perché lavorare tutte le domeniche e tutte le festività è un
sacrificio per il lavoratore, ma anche per la persona che ci vive
insieme e per i figli; purtroppo si è soprattutto assenti nei
momenti quotidiani della vita in famiglia, non essendoci mai ne a
pranzo ne a cena.

Quanto può valere questo lavoro che, a
differenza degli altri, contempla una abnegazione personale quasi
assoluta e un enorme sacrificio famigliare?

Poco… molto poco.

Non lasciamoci incantare dai grandi
chef o dai famosi barman… parliamo della maggioranza dei camerieri
o di chi lavora in cucina tutta una vita con uno stipendio che va dai
1.000 ai 1.500 euro, perché ricordiamoci che in Italia la
maggioranza dei ristoranti non stagionali (aperti…

View original post 901 altre parole

E questo film è una potente favola gitana.

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

Al Lovers Film Festival LGBTQI di
Torino, il film che ha vinto il Premio
Ottavio
Mai è: “CARMEN
Y LOLA”

di Arantxa Echevarria.

Un
film molto interessante sotto diversi punti vista: innanzi tutto
quello antropologico in quanto racconta con crudezza la vita, i
costumi, la morale della comunità rom in Spagna; interessante dal
punto di vista degli attori in quanto attori non professionisti ben
gestiti nell’interpretare scene della loro vita quotidiana essendo
tutti di etnia rom; interessante per l’idea, per la storia, per la
drammaticità contenuta.

Infatti
il film si era già fatto notare a Cannes 2018 con applausi
interminabili, ha già vinto il Premio
Goya come Miglior opera prima (la regista Arantxa Echevarría) e come
Miglior attrice non protagonista (Carolina Yuste).

Ha ricevuto anche l’encomio spagnolo
ministeriale come
“particolarmente
raccomandato per promuovere l’uguaglianza di genere”.

Questo è un film importante sia per chi…

View original post 246 altre parole

Banksy… solo banalità per idioti?

GF Maccaferri

#Tendenze d’immagine di Gianfranco Maccaferri

È l’ignoranza, l’incultura popolare
sull’arte a fare di Banksy una celebrità o è il “sentire”
politico/sociale del nostro tempo che ama la semplificazione di temi
complessi e divisivi?

Poniamoci delle domande:

  • perché un contenuto banale piace a tutti? la banalizzazione è davvero la cifra della attuale comunicazione?
  • perché piace tanto chi si nasconde… chi non ci mette la faccia?
  • perché il mistero su chi è un autore occupa pagine intere dei quotidiani di mezzo mondo?
  • perché il figurativo fumettista che sintetizza le contraddizioni di una situazione sociale esasperata, ha più consensi di cento manifestazioni di protesta?
  • perché la semplificazione estrema e la banalizzazione di un argomento complesso e di complicata soluzione coglie il “sentire” popolare e fa proseliti ovunque?

Il contenuto che propone Banksy, se fosse espresso in parole e non in disegno, sarebbe:

  • voglio la pace nel mondo!
  • tra i ragazzi israeliani e palestinesi…

View original post 363 altre parole

I’M NOT A TROUBLE MAKER… una blogger italiana-nera che ha molto da scrivere!

GF Maccaferri

la blogger Federica De Matthias propone la sua terza testimonianza, un interessante proseguo del primo e del secondo intervento.

I’M NOT A TROUBLE MAKER …questo vorrei dire alle donne femministe italiane: di ascoltarci e soprattutto di non pensare che noi donne nere siamo un problema aggiuntivo a cui pensare.

Purtroppo l’imbarbarimento civile e valoriale, ha influenzato persino le menti più eccelse e più all’avanguardia del Paese; i termini più usati sono: i poveri negretti, le donne nere prostitute , colf e badanti, le donne straniere… povere, maltrattate e sfruttate.

Non
nego che esistano queste categorie assoggettabili ad un gruppo di
persone migranti ma la migrazione non comporta come risultato
l’approdo solo e unicamente di povera gente da aiutare.

Come potremmo noi donne nere, farci riconoscere, rispettare, mettere in atto le nostre volontà, capacità e qualità se siamo assoggettate, assimilate, considerate tutte come donne cretine, senza cultura, traumatizzate, volubili e…

View original post 441 altre parole

Nel letto di canapa e lavanda

Suoni diversi beccati sul mio cuore

foto dall’album di rosanna fiori

Ora d’estate così è bello aprire la casa alla sera
così che l’odore del campo caldo di sole entra
com’è nella mia testa di quando bambina dormivo
ad occhi aperti nella casa del nonno sulla collina

col sogno della vita davanti nel letto di canapa e lavanda
quando i banani pendevano i frutti nel giorno
che non finiva con la luna sul muro che rifletteva
il cielo ancora rovente di rosso vestito e di fumo

se ci ripenso a quel sentire sottile fra le tende
di ricamo si nascondeva il vento leggero del mare
che sulla pelle infuocava e la notte scendeva
all’improvviso con le stelle a puntini azzurri

lucciole che ora volano sotto le acacie
ora d’estate che la casa è aperta alla notte.

View original post

Ogni mio sogno è breve

Suoni diversi beccati sul mio cuore

foto Nikon rosanna fiori

Quando al mattino passi accanto al mio sonno ancora alto
io sono un relitto abbandonato e molle alla deriva
illuminata dal primo sole e spinta dal passo vago dell’onda
m’agito appena
con alla mente l’ultimo sogno che ancora m’inganna sulla vita
e tu mi sfiori con un accenno di bacio per risvegliarmi ancora
sei già lontano quando ti saluto
ogni mio sogno è breve come la folata calda dell’estate.

View original post

E invadi anche me

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto nikon rosanna fiori

I tuoi occhi hanno perso il verde
e la lucidità
sono lastre di vetro nebbiose
attraversate da pensieri irrequieti
che sciorini a voce alta
così sei meno sola
quando parli coi muri
e coi morti
e con me
niente t’ascolta
e nessuno
solo il silenzio
comprende il tuo delirio
frusciante e insistente
appassite foglie al vento
carta straccia di parole
invadenti come polvere
in una casa chiusa
nella tua casa profanata
di fantasmi e simulacri
e invadi anche me
in un groviglio d’odio e d’amore
fili che mi cuciono l’anima.

View original post

Io, te e il mare

Poesie d'altre rime

Xavier roussel- Venere e Amore ai bordi del mare – 1908

Io, te e il mare

Soli

io e te sulla battigia

abbracciati sulla sabbia,

io, te e la sabbia

carezzati dalla brezza marina,

io e te nel vento

scaldati dal sole,

io, te e il sole

immersi nelle azzurre

acque del mare

soli,

io e te avvinghiati

per sempre nell’acqua.

Poesia scritta il 13 Giugno 2019

da Massimo Romano

.

.

.

© copyright 2019

https://poesiedaltrerime.com/

All rights reserved

View original post

Ascoltare i silenzi

Poesie d'altre rime

Ascolto i silenzi

Fare l’amore

sulla panchina

vestiti per ore,

prosciugare i piaceri

del ridere per conoscerti

nelle pieghe delle virgole,

ti adoro quando ascolti

le mie debolezze che

baratti con le tue paure

condite dalla dolcezza

di risposte chiuse e mi

piace naufragare nel

silenzio delle parole

non dette.

Poesia scritta da Massimo Romano

il 18 Giugno 2019

.

.

.

© copyright 2019

https://poesiedaltrerime.com/

All rights reserved

View original post

Margherita

Poesie d'altre rime

Paul Cézanne – La Maison du pendu

Margherita

Te ne vai, allegra e

sgargiante tra le

stradine di campagna,

fischietti al cinguettare

degli uccelli in cerca di

frescura tra i campi

di grano arsi dal sole,

annusi i torsi nudi

madidi di sudore

rosso dalle zolle e

colori i petali in

cerca del tuo amore.

Poesia scritta da Massimo Romano

il 23 Giugno 2019

.

.

.

.

© copyright 2019

https://poesiedaltrerime.com/

All rights reserved

View original post

Memeoevo

Skeggvaldr

Nel mondo di oggi il proprio stato d’animo tra sfighe, gioie e delusioni si esprime attraverso un nuovo modello considerato dai più giovani come opere d’arte del nuovo millennio, e conosciute con il nome di: meme.
Il Treccani sembra essere molto chiaro quando da una definizione ai memes o memi, infatti afferma che:
meme s. m. Singolo elemento di una cultura o di un sistema di comportamento, replicabile e trasmissibile per imitazione da un individuo a un altro o da uno strumento di comunicazione ed espressione a un altro (giornale, libro, pellicola cinematografica, sito internet, ecc.). I memi digitali sono contenuti virali in grado di monopolizzare l’attenzione degli utenti sul web.
http://www.treccani.it/vocabolario/meme_(Neologismi)/

“Monopolizzare l’attenzione degli utenti” e ciò avviene attraverso una serie di immagini dal contenuto spesso satirico fine a sé stesso, ma rappresentativo per differenti ambiti della società o di stati d’animo dell’utente che casualmente si imbatte…

View original post 1.145 altre parole

Per Riflettere…

Stefano Ligorio - ansiadepressionecura

Dall’ansia e dalla depressione, oggigiorno, si può guarire MA:

spesso terapie psicofarmacologiche inadeguate non solo, com’è ovvio, ostacolano la guarigione, ma possono associare ai sintomi della malattia altri e più complessi sintomi dovuti, sia a effetti collaterali dell’assunzione del singolo farmaco, sia all’interazione tra più farmaci, sia a dipendenza da essi (in primis, per frequenza, da benzodiazepina), sia da assuefazione/sospensione…

Per cui spesso tutto viene enormemente complicato per via di negligenza ed imperizia medica…, al punto tale che, capita -di frequente- che soggetti affetti da queste malattie (ansia e/o depressione) abbiano, tra i tanti sintomi propri della malattia, anche altri e più subdoli sintomi dovuti, invece, proprio alla terapia assunta…

Che succede allora?
Succede allora che -per nulla di rado- si scambiano i sintomi nuovi da assunzione di farmaci inappropriati (per il singolo caso specifico) per persistenza, parziale o totale, della malattia stessa…

Così facendo diventa un enorme vicolo cieco…

View original post 116 altre parole

Sulla spiaggia e di là dal molo stanotte sorgerà il sole.. Ultimo capitolo

Limite infinito

Blog novel. Il Bell’Antonio di professione reporter.

Avviso per i lettori: Se quello che state per leggere vi sembrerà scritto in modo “bizzarro”, avete ragione. È una forma di racconto sperimentale, scritto utilizzando i titoli e le battute tratte dai film. Un noirsui generische giunge al suo epilogo. Arrivederci al prossimo blog novel…

IV

viii° capitolo

Girando intorno al cespuglio di more, mi ritrovai davanti a quel giardino di aranci fatti in casa, non mi era accorta di aver camminato così tanto. Imponente davanti ai miei occhi, si erigeva l’antica villa. Avevo letto un po’ di tempo fa un articolo, in cui si parlava di una vecchia signora che viveva sola, in quella casa sperduta nel parco, e che da moltissimi anni non si inoltrava mai oltre il giardino della sua dimora.
Ignorando completamente il divieto d’accesso e l’indicazione che sanciva la proprietà privata, spinsi…

View original post 997 altre parole

La tavola imbandita

Limite infinito

Racconto estemporaneo

Dicono che non ho, quello che comunemente viene definito, un “brutto carattere” anche se a volte mi accusano di essere precisa, quasi pignola. Forse è vero, ma ritengo importante che le cose vadano per il verso giusto e tutto fili perfettamente. Certo, non sono una persona che usa mezze misure per dire ciò che pensa e non ho atteggiamenti accomodanti, ma nel mio piccolo riesco a capire quando una cosa viene fatta con cura e quando invece è fatta solo per dovere, senza metterci dentro passione e amore.

Così, quando Silvia si presenta a me dicendo «Signora, per stasera tutto sta andando meravigliosamente bene», la prima cosa che mi viene in mente è rispondere “siamo sicuri?”

E non, perché Silvia in passato mi abbia creato dubbi riguardo le sue capacità lavorative, ma perché, pur essendo meticolosa nel seguire le mie direttive e applicandosi oltre misura a non…

View original post 1.626 altre parole

Mi piace il tuo corpo quand’è col mio corpo

Limite infinito

Mi piace il mio corpo quand'è col tuo corpo.
È una cosa tanto nuova.
Muscoli meglio e nervi di più.
Mi piace il tuo corpo.
Mi piace quel che fa e il come.
Mi piace sentir la sua spina dorsale,
le sue ossa e il tremolante
-liscio-sodo che bacerò
ancora ancora e ancora di te.
Mi piace baciare questo e quello,
mi piace, lentamente accarezzare,
il folto elettrico pelo,
e quel che viene a carne che si separa…
E occhi grandi briciole d’amore,
e forse mi piace il brivido
di sotto me te così nuovo

Edward Estlin Cummings

View original post

Crostata di ricotta e mirtilli al profumo di rum

Nonapritequelforno

Un delizioso cestino di
pasta frolla al cacao, farcito con una delicata crema di ricotta
arricchita con mirtilli freschi. Un dolce da gustare freddo per
goderne appieno il sapore. Una torta dal cuore cremoso al profumo di
rum, ideale come dessert alla fine di un pasto o per una golosa
merenda.

TEMPO DI COTTURA: 40/45
minuti

INGREDIENTI

Per la pasta frolla:

100 gr di farina tipo ‘0’

60 gr di farina integrale

40 gr di cacao amaro in
polvere

90 gr di zucchero

50 ml di olio di mais

1 uovo

1 pizzico di sale

1 pizzico di bicarbonato

1/3 di bustina di lievito
per dolci

1 vanillina

Latte q.b.

Per la crema:

250 gr di ricotta

100 gr di yogurt greco

1 uovo

Mezza tazzina di rum

2 cucchiai rasi di
zucchero

100 di mirtilli freschi

Per la guarnizione:

100 di mirtilli freschi

PROCEDIMENTO

  1. Inserite nel
    boccale della planetaria…

View original post 125 altre parole

Come dissacrare la “Legge Del Nulla Imperante” divertendosi un sacco!!

elena gozzer

“NON DISTINGUERTI!!!”

Sono queste le due parole d’ordine implicitamente dettate dai social.

E tutti obbediscono, più o meno inconsapevolmente. Tutti, o quasi… forse si salva qualche bloggher, qualche you tuber… per il resto, tutto si uniforma alla “Legge del Nulla Imperante”, perché quando tutto è piatto e uniforme, quando tutto corrisponde a tutto, allora tutto si azzera in se stesso; una legge non scritta, subdola e implicita, ma precostituita, assoluta, entrata in vigore parecchio tempo fa, oramai, e che i social hanno avuto la forza di amplificare all’ennesima potenza. Eppure se c’è una cosa che i social paradossalmente mi permettono di fare, è proprio dissacrare questo principio che sembra insindacabile, inamovibile e inviolabile… lo faccio a modo mio, nonostante la “Legge”.

Cerco di farlo come lo fanno altri… non molti, ma ce ne sono… e spero siano sempre di più!!

gipi1-730x410Una storia – Gipi – Ediz. Coconino Press Fandango

L’uniformità…

View original post 1.346 altre parole

DALTANIOUS

elena gozzer

Io sono nata nel 1974, quindi quando ero bambina negli anni ’80, in televisione (che allora guardavo perché ne valeva la pena), davano tantissimi cartoni animati giapponesi e fra questi primeggiavano quelli che avevano come protagonisti dei robot straordinari guidati da degli umani. Da Mazinga a Goldrake, da Jeeg Robot d’Acciaio a Daitarn 3 a Trider G7 e Daltanious. Ecco di quest’ultimo ho amato tutta la serie, ma in particolare mi piaceva pazzamente la sigla che cantavo in continuazione a squarciagola per la gioia dei miei compagni di scuola che, loro malgrado, mi dovevano sopportare anche sul pullman che mi veniva a prendere e mi portava a scuola mentre mi esibivo in sguaiate performance canore. Ebbene per la gioia di tutti i nostalgici amanti di manga, cartoon e fumetti, fortunatamente in rete si trovano tutte le sigle dei cartoni animati di allora e fra queste c’è ovviamente anche la sigla…

View original post 1.124 altre parole

Gargoyle

elena gozzer

20190604_220238Il mio Gargoyle fatto con l’acquerello su una carta da disegno inadatta all’acquerello, perché ho cominciato con un disegno a matita e poi mi è venuta voglia di metterci i colori ad acquarello… per incoerenza, fino in fondo.

I gargoyle sono dei mostri messi a protezione delle cattedrali gotiche; le proteggono dagli spiriti maligni; sono un ammonimento, delle sentinelle brutte e cattive, ma neanche poi tanto, che vigilano sul tempio. La funzione invece più pratica è data dal fatto che sono anche dei doccioni che servono per convogliare e scaricare l’acqua del tetto; il nome deriva infatti dal latino “gurgulium”, ovvero da “gola” dalla quale, in questo caso, esce l’acqua. Sono interessantissimi come tutto ciò che è mostruoso e incute timore e sono efficacissimi come sentinelle perché inquietano parecchio; sono un monito nei confronti di chi ha cattive intenzioni, perché in alcuni casi sono davvero terribili a vedersi!! Me ne…

View original post 596 altre parole

…mi affiderò al vento…💙

Anime di Passaggio

Forse è per questo che sta succedendo…
…per farmi stare più attenta e ” sul pezzo “.
Forse è per questo che sta succedendo…
…perché io ero solo il mezzo per raggiungere un lontano obiettivo.
Forse è per questo che sta succedendo…
…per mettere alla prova chi dovrà decidere cosa fare nel suo futuro.
Forse è per questo che sta succedendo…
…per far maturare la consapevolezza delle persone coinvolte.

Io so solo che mi affiderò al vento e mi soffermerò a guardare le nuvole aspettando che questa tempesta particolare e inaspettata passi e scompaia, senza lasciare danni dietro di sé.

View original post

…alla ricerca di un equilibrio 💙

Anime di Passaggio

In riferimento al diciannovesimo incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE del 18 Maggio in cui incentravo la mia attenzione ” alle esperienze che, anche se non positive, ci hanno aiutato “…
…ho ripescato uno scritto di tanti e tanti anni fa quando ero ancora ignara degli inganni della mente umana:

《Pensavo di essere stata dimenticata, pensavo di non contare niente per le persone che avevo intorno…e cosi mi sono chiusa in un silenzio di ripicca, per dare fastidio e rovinare, volutamente, la tranquilla atmosfera di quella serata.
E invece,tornata da un giro di piccole commissioni, erano tutti lì ad aspettare me…
… la sensazione di essere stupida e infantile mi ha divorata in un lampo intuendo come spesso riempiamo di
” intenzioni “, decise da noi, le azioni degli altri senza sapere davvero cosa ci stia dietro…
…e così come succede a noi, capita anche agli altri di credere di conoscere…

View original post 157 altre parole

Pornocannibale

SPORE POETICHE

Tutto ha inizio dall’occhio che stimola l’appetito. L’acquolina vien guardando.

Mastico mastico mastico. E poi via! Faringe esofago stomaco intestino tenue duodeno digiuno ileo intestino crasso cieco colon ascendente colon trasverso colon discendente colon sigmoideo retto canale anale. Un percorso con fine ultimo. È la catena di montaggio per immagini trite ritrite mal digerite poco assimilate defecate. Merda.

Un po’ di me. Tutti a mostrare una parte del corpo come nel banco del macellaio. Visi pance tette culi fiche cazzi tartarughe mani dita gambe ginocchia rotule piedi occhi nasi braccia bicipiti tricipiti quadricipiti cosce anche (pure quelle) labbra denti lingue orecchie bulbi ciglia sopracciglia barbe baffi basette foruncoli nei punti neri (buchi neri purtroppo mai) tatuaggi piercing orecchini bracciali collari profilo destro profilo sinistro veduta dall’alto veduta dal basso di trenta gradi di quarantacinque gradi di novanta gradi vista frontale (mai dalla soggettiva del muro).

Ingoio tutto. Una singola boccata…

View original post 429 altre parole

Il pollo

SCHIZZI DI MOMENTI ORDINARI - Drawing ordinary moments

Col tempo mi ci sono abituato.

I nomignoli che mi affibia mia moglie cambiano continuamente.
A volte sono umilianti, altre volte sono simpatici e divertenti.
Possono essere offensivi ma anche teneri e carini.

Alcune volte sono no-sense o, almeno, apparentemente mi sembrano così.
I nomignoli, ovviamente, li sceglie lei. Variano a seconda della situazione, del momento, del suo umore ecc.

Un giorno posso essere ‘cane bavoso’ e il giorno dopo ‘birillo’.
Al mattino potrei essere ‘crapa pelada’, di pomeriggio ‘pongo’ e alla sera il ‘coglione’ (quest’ultimo mi lascia sempre il dubbio che sia anche un dato di fatto) che è poi uno dei suoi preferiti.

Certe volte dipendono da quello che abbiamo visto in tv. Grazie a Game of Thrones talvolta divento il suo unsullied.
A volte lei li pesca dal cilindro magico. Ne prende uno a caso e io mi becco quello che esce!

Spesso sono costretto ad addattare…

View original post 538 altre parole

Cosa mi rimane di Refrontolo

SPORE POETICHE

Cosa mi rimane di Refrontolo se non qualche tramonto rubato da fotografie sgranate. Il soggetto ritratto: i monti in cui sono cresciuto. E poi i pensieri annotati nei taccuini neri, divenuti in seguito spunti per poesie e racconti. E ancora le attese frementi dopo una telefonata mattutina di Manola. Stasera vengo a cena da te, si, salgo da Treviso, porto la pizza. E quelle ore di attesa trascorrevano lente e dilanianti come le promesse mai mantenute, tra me e Manola. Nonostante la forte attrazione. Nonostante il desiderio pulsante. Un ponte sospeso nel vuoto. E ancora il profumo di pane, al mattino, quando uscivo di casa. Impregnava la piazza. E mi precipitavo al forno, vinto dall’aroma, per prendere qualche pagnotta calda e croccante. E al contempo mi rimane il ricordo della processione composta da curiosi nel giorno successivo all’alluvione del 2 agosto. Zombie ciondolanti verso il luogo del disastro. La morbosità…

View original post 103 altre parole

La Polizia segnala all’Autorità giudiziaria due persone per reati tramite FaceBook

La Polizia segnala due persone per reati tramite il social network FaceBook

La Polizia di Stato di Casale Monferrato, ha segnalato all’Autorità giudiziaria due persone responsabili di reati commessi attraverso l’utilizzo del social network FaceBook.

questura-polizia-copia-1.png

L’attività d’indagine condotta dalla Squadra Informativa del Commissariato di P.S. cittadino ha permesso di identificare e segnalare alla competente A.G., per il reato di diffamazione aggravata, L.F. di 30 anni originario di Casale M.to ma residente nel comune di Valmacca (AL), il quale durante la scorsa campagna elettorale e precisamente il 25 maggio pubblicava sul gruppo denominato “Sei di Casale Monferrato se…(senza limitazioni)”, l’immagine di un volantino che era stato affisso nei pressi dell’ospedale Santo Spirito che oltre a ritrarre il disegno di “Topo Gigio”, conteneva  frasi denigratorie nei confronti del candidato sindaco del P.D. Luca Gioanola con il commento aggiuntivo dell’indagato: “Bravi casalesi siate creativi”.

Per tale evento Luca Gioanola nella giornata del 26 maggio successivo formalizzava la querela negli uffici del Commissariato.

RICORSI AVVERSI SANZIONI PER INFRAZIONI AL “CDS: INIZIO SETTIMANA MOLTO SODDISFACENTE PER LA GLOBOCONSUMATORI ONLUS

RICORSI AVVERSI SANZIONI PER INFRAZIONI AL “CDS: INIZIO SETTIMANA MOLTO SODDISFACENTE PER LA GLOBOCONSUMATORI ONLUS

COMUNICATO STAMPA RICORSO VISTA RED VOGHERA.jpg

Dopo l’accoglimento di venerdì scorso da parte del GDP di Alessandria relativamente ad irregolarità riscontrate sui nuovi impianti “Autovelox” della Provincia di Alessandria, nonché di lunedì 17 c.m. per due verbali annullati sempre dal GDP di Alessandria per divieto di sosta, questa mattina il GDP di Voghera, ha accolto un ulteriore ricorso presentato dalla Globoconsumatori Onlus per conto di un suo associato.

Il ricorso del quale sopra era fondato sulle palesi irregolarità, soprattutto di carattere “tecnico” che, quasi tutte le P.A., applicano sugli impianti semaforici “Vista Red”, installati nei centri abitati.

Anche in questo caso il GDP predisponeva l’annullamento del verbale contestato, compresa la decurtazione dei punti patente che nella fattispecie erano 6.

La Globoconsumatori Onlus, sempre molto attenta al rispetto delle norme imposte dal CDS, è a disposizione di chiunque desiderasse anche un semplice consiglio, in tal caso si prega contattare ai numeri riportati in calce.

Carabinieri di Acqui Terme: Attività e risultati

Carabinieri di Acqui Terme: Attività e risultati

Carab Acqui 1.png

Montechiaro d’Acqui – Un deferito in stato di libertà per detenzione di stupefacenti.

I Carabinieri del NOR – Aliquota Operativa di Acqui Terme, unitamente ai colleghi della Stazione di Bistagno, hanno deferito in stato di libertà con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio F.J., 28 anni, originario della Nigeria, richiedente protezione internazionale.

I Carabinieri, nei giorni scorsi, avevano ricevuto una serie di informazioni riguardanti il cittadino nigeriano che, ospite di una struttura per richiedenti asilo di Montechiaro d’Acqui, era stato visto più volte in compagnia di noti tossicodipendenti.

Pertanto, temendo potesse occultare sostanza stupefacente all’interno della struttura, i Carabinieri hanno proceduto a un’accurata perquisizione, rinvenendo sull’uomo due involucri contenenti complessivamente 40 grammi di marijuana, sottoposti a sequestro.

Condotto presso gli uffici della Compagnia Carabinieri, per F.J. è scattato il deferimento in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Carab Acqui 2

Acqui Terme – Giunto un Ufficiale in tirocinio.

Nella giornata di domenica è giunto al Comando della Compagnia di Acqui Terme il S. Ten. Fabio Antonio PLACCHINO che, per due settimane, svolgerà il suo periodo di esperimento pratico presso il reparto acquese.

Classe 1984, di origini campane, il S. Ten. Placchino si è arruolato nel 2004 come Carabiniere ausiliario, prestando servizio nella regione di origine. Frequentatore del 12° corso biennale Marescialli presso le scuole di Velletri e Firenze, ha successivamente prestato servizio in diversi reparti dell’organizzazione territoriale della Provincia di Roma tra cui il NOR – Aliquota operativa di Frascati. Successivamente ha prestato servizio presso il Reparto Anticrimine del ROS di Roma dove si è occupato anche di attività investigative inerenti la Criminalità Organizzata su Roma e nel Lazio. Vincitore di concorso per Ufficiale del Ruolo Normale, è attualmente frequentatore del 1° Corso applicativo biennale presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. È laureato in giurisprudenza e operatore della sicurezza sociale. Continua a leggere “Carabinieri di Acqui Terme: Attività e risultati”

Carabinieri Tortona: Attività e risultati

Carabinieri Tortona: Denuncia P. D.disoccupata di Alessandria, per furto al supermercato ESSELUNGA

Carb logo copia.jpg

1) I Carabinieri di Tortona (AL) hanno denunciato  in stato di libertà  per furto P. D. 44enne disoccupata di Alessandria, con precedenti di polizia. La donna, all’interno del locale supermercato “ESSELUNGA”, si impossessava di diverse bottiglie di superalcolici occultandole nella propria borsa e, dopo aver superato le casse di pagamento veniva dal personale di vigilanza e dai Carabinieri di questo Comando che rinvenivano la merce poco prima asportata del valore complessivo di 390,00 euro che veniva restituita alla direzione del centro commerciale.     

2) Il 20 giugno, i Carabinieri di Villalvernia hanno denunciato in stato di libertà per violazione degli obblighi di assistenza familiare C.F.Z., 28enne marocchina, querelata dal marito, suo connazionale, il quale la accusava di avere lasciato l’abitazione di residenza di Villalvernia portandosi via i due figli minori di uno e tre anni.

Il denunciante riferiva che la moglie e i figli si trovavano, dallo scorso mese di marzo, nel paese d’origine contro la sua volontà.

3) I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Tortona hanno denunciato in stato di libertà per illecita detenzione di sostanza stupefacente tipo marijuana, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale il minore F. M. classe 2003 da Tortona, con precedenti di polizia per lesioni, rapina e altro.

La madre convivente F.N. 47 enne trovava nel corridoio della cantina dello stabile di residenza tre bustine contenenti della sostanza stupefacente tipo marijuana e manifestando l’intenzione di portarla ai Carabinieri. Immediatamente, il figlio minore aggrediva la madre strappandole dalle mani due delle buste dandosi alla fuga. La F. N. portava la busta contenente gr. 98 di marijuana presso la Stazione Carabinieri che ponevano sotto sequestro penale. Continua a leggere “Carabinieri Tortona: Attività e risultati”

Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria: Esercitazione denominata “GRIFO 2019”

Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria: Esercitazione denominata “GRIFO 2019”

1 Foto 11 Foto 3

Il 26 giugno, tra le ore 08.30 e le 13.00, ha avuto luogo l’esercitazione denominata “Grifo 2019”, organizzata dal Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria, nell’ambito del Piano di gestione delle emergenze di protezione civile predisposto dalla Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” di Torino per far fronte a scenari di rischio sia di natura meteo-idrogeologico, sia correlati ad eventi imprevedibili quali – ad esempio – incendi particolarmente estesi, incidenti/attacchi chimico-batteriologici o anche terremoti, al fine di: testare la funzionalità e l’efficacia dei sistemi di allertamento, nonché verificare i tempi di attivazione e l’efficienza delle unità del Comando Provinciale alessandrino; perfezionare la capacità di risposta anche da parte degli altri Reparti presenti nel territorio della Legione Carabinieri che, affluendo di rinforzo al personale del Comando Provinciale, vengono da questi gestiti e coordinati per assicurare, in caso di calamità naturale inattesa, una adeguata risposta protratta nel tempo, al fine di garantire:

1 Foto 2

prioritariamente, la continuità del servizio istituzionale nelle zone interessate;

in via sussidiaria, un qualificato concorso dell’Arma al dispositivo provinciale di Protezione Civile.

Lo scenario di riferimento dell’esercitazione prende spunto dalla considerazione che, come noto, negli anni il territorio della provincia di Alessandria è stato interessato più volte da eventi alluvionali, che hanno colpito – alternativamente o anche in contemporanea – le aree fluviali del Tanaro e del Bormida. In tale contesto, quindi, l’esercitazione – alla quale hanno partecipato complessivamente 30 veicoli e oltre 100 Carabinieri provenienti dalle province di Torino, Aosta, Novara, Verbania, Cuneo Vercelli, Biella e Asti, compresi i militari dei Gruppi Forestali ed un’unità di volo del 1° Nucleo di Volpiano (TO) – ha sostanzialmente cercato di verificare la risposta, da parte di uomini e mezzi del Comando Provinciale CC di Alessandria nonché di quelli inviati quale rinforzo dal Comando Legione, in caso di alluvione che interessi, il territorio dei Comuni di Alessandria e di Castellazzo Bormida. Continua a leggere “Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria: Esercitazione denominata “GRIFO 2019””

Legittimo per la Globoconsumatori vigilare sui provvedimenti della P. A.

GLOB CONSUMATORI Associazione Nazionale Consumatori

LEGITTIMO IL VIGILARE DELLA “GLOBOCONSUMATORI”, A TUTELA DEI CITTADINI/CONSUMATORI, SUI PROVVEDIMENTI DELLA P.A.
E’ quanto emerge dall’ordinanza del 26/05/2019 (rg 273/2019) del tribunale di Vicenza.
In seguito, infatti, alle pubbliche e incaute dichiarazioni del Vicesindaco di Alessandria di cui alla pubblicazione de “Il piccolo” del 23/11/2018, circa il fatto che il nuovo strumento c.d. “Targa System” fosse idoneo a rilevare automaticamente le infrazioni “a strascico”, questa associazione, alla luce della comunicazione ricevuta dal Ministero dei Trasporti sulla “non omologazione” di detta apparecchiatura, ha diramato Comunicati Stampa per esprimere forti dubbi circa quanto affermato dal Vicesindaco.
Anche il giornalista Paolo Ciccarone poi, come è accaduto per altre decine di articoli di altre testate giornalistiche del Paese, si è occupato della vicenda, ponendo in rilievo tutte le perplessità avanzate dalla Globoconsumatori in merito al fatto che tale strumentazione fosse idonea al rilevamento automatico delle infrazioni.
L’azienda produttrice, quindi, presentava ricorso urgente ex 700 cpc avanti il Tribunale di Vicenza perché, sentendosi “apparentemente diffamata” da tali pubblicazioni, ne chiedeva l’oscuramento immediato giudiziale.
Sia La Globoconsumatori che Paolo Ciccarone si costituivano in giudizio, resistendo, difesi dall’Avv. Paolo Massimo Strozzi, del foro di Alessandria.
Con tale ordinanza, il Tribunale di Vicenza ha rigettato il ricorso sulla base del fatto che, in tutti i comunicati posti all’attenzione del giudicante, non fossero stati espressi giudizi sulla qualità intrinseca ed estrinseca del prodotto c.d. “Targa System”, ma solo ed esclusivamente sull’utilizzo improprio dell’apparecchio da parte delle Pubbliche Amministrazioni.
Tale sentenza ci rassicura e ribadisce il diritto della Globoconsumatori di vigilare sul corretto agire della Pubblica Amministrazione e della correttezza dei provvedimenti e/o sanzioni che questa emana, a tutta tutela dei diritti dei cittadini/consumatori.
Sede Provinciale Alessandria
Via Cremona 6 – 15121 Alessandria (AL)
Tel.: +39 0131 261455 r.a. – Fax: +39 0131033350 r.a.
Email: info@globoconsumatori.it
http://www.globoconsumatori.it- globoconsumatori@pec.globoconsuamtori.it C.F. 96056180068
Ex Iscrizione Albo Regionale Piem: D.D. DB 1703 n.108

Trasportavano rifiuti speciali non pericolosi, 2 persone denunciate e autocarri sequestrati

Trasportavano rifiuti speciali non pericolosi, 2 persone denunciate e autocarri sequestrati

Questura Alessandria. Continuano i controlli della Polizia Stradale di Alessandria sulle strade della provincia volti al rispetto del codice della strada.

questura-polizia-copia-1

Questa volta gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Acqui Terme hanno sequestrato due autocarri di altrettante ditte che trasportavano rifiuti speciali non pericolosi.

Tutto è accaduto sabato 15 Giugno scorso, a seguito di due diversi controlli effettuati dalla Polizia Stradale di Acqui Terme, nel corso dell’attività di vigilanza stradale, a carico di due autisti di piccoli autocarri impegnati nel trasporto di materiale di risulta (il prodotto di smantellamento di opere murarie). 

La mancanza della specifica documentazione (formulario per i rifiuti) e la mancata iscrizione dei due proprietari dei mezzi allo speciale Albo delle imprese abilitate alla gestione dei rifiuti hanno evidenziato la necessità di approfondire gli accertamenti. Continua a leggere “Trasportavano rifiuti speciali non pericolosi, 2 persone denunciate e autocarri sequestrati”

Fabio Semino. Mostra del pittore tortonese Cesare Saccaggi a Garbagna

Fabio Semino. Mostra del pittore tortonese Cesare Saccaggi a Garbagna

Sta per iniziare il secondo fine settimana di apertura della mostra allestita a Garbagna con le 13 opere del pittore tortonese Cesare Saccaggi di proprietà della Fondazione C.R. Tortona.

Garb Saccaggi 150+1Garb Mostra Saccaggi 150 + 1 (1)

Visitabile fino a domenica 7 luglio, la mostra “Saccaggi centocinquanta + uno. Opere della collezione della Fondazione C.R. Tortona” è aperta sabato 29 e domenica 30 giugno dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19, anche questa settimana, per la seconda volta consecutiva, con una apertura serale straordinaria.

Visto il successo di visitatori avuto lo scorso sabato sera con la notte romantica, anche per questo sabato è prevista l’apertura dalle 21 a mezzanotte.

Le opere esposte nella mostra Saccaggi centocinquanta + uno che si è aperta a Garbagna venerdì scorso – afferma la curatrice Manuela Bonadeo – sono una delle possibili sintesi,  di qualità, di un percorso tanto articolato: due capolavori, «Sansone deriso dai filistei» del 1891 e «La vetta» del 1912 aprono il percorso con gli anni della formazione e la stagione simbolista. E racchiudono le sezioni dei ritratti e dei paesaggi, due generi attraversati con felicità espressiva e con successo critico da Saccaggi. Continua a leggere “Fabio Semino. Mostra del pittore tortonese Cesare Saccaggi a Garbagna”

Paolo Borasio, ARAL: depositata la nuova domanda di concordato preventivo

ARAL: depositata la nuova domanda di concordato preventivo

Alessandria: Venerdì 21 giugno ARAL spa ha depositato la nuova domanda di concordato preventivo, completa del piano di continuità aziendale, della proposta ai creditori e di tutta la documentazione richiesta dalla Legge.

aral_logo_scontorno-(1)_200x122

Non è stata effettuata nessuna modifica rispetto alla proposta ed al piano già presentati lo scorso 22 febbraio e poi, successivamente, precisati nell’udienza del 15 maggio 2019.

Il piano di continuità aziendale è stato aggiornato con i risultati di esercizio alla fine del mese di aprile che mostrano che il risanamento gestionale è stato, ormai, conseguito con il ritorno alla produzione di utili.

La domanda di concordato è stata, invece, integrata con i chiarimenti che erano stati richiesti dal Tribunale di Alessandria.

Si attende, quindi, il provvedimento del Tribunale di Alessandria che dovrà decidere sulla apertura della procedura: se così sarà, sarà nominato il commissario giudiziale e sarà fissata la data dell’udienza per il voto dei creditori sulla proposta.

Ringrazio la società e gli advisor per il lavoro svolto in questi mesi – ha commentato l’assessore all’Ambiente, Paolo Borasio -. Gli ultimi giorni sono stati molto impegnativi ed intensi per consentire la consegna in tempi rapidissimi della nuova domanda di concordato e permettere la continuità tra la procedura precedentemente aperta e quella nuova. Senza un lavoro congiunto dei dipendenti, del CDA e degli advisor, tutto questo non sarebbe stato possibile. Se la società è tornata a conseguire utili, il merito è anche di tutti i lavoratori che hanno prestato la propria attività in condizioni di estrema difficoltà. L’unione ha fatto la differenza e possiamo cominciare a vederne finalmente i frutti. Ci auguriamo che questo percorso virtuoso trovi la sua positiva conclusione con l’accoglimento della domanda di concordato”.

Isacco in questo secolo, di Marcello Comitini

Caravaggio- Il sacrificio di Isacco (particolare)

Ogni momento vive inerme come un Isacco
carico di legna per dare un nome al sacrificio.
Tu porti il fuoco in grembo e il coltello nella mano.
Gli angeli che gli stanno intorno
nei loro camici bianchi lo tengono
stretto tra le braccia. Nessuno
ferma la tua mano, nessuno
tiene prigioniero un ariete nel cespuglio.
Gli angeli brandiscono il coltello sul suo corpo piagato
lo alzano, lo abbassano, gli infliggono ferite
innumerevoli che gli permettano di vivere
una vita che pascola nella tua illusione.

Sei cieca? No, che nel tuo sangue la sua voce invoca.
Il padre celeste non mi vuole tra le sue braccia?

È così brutto morire?
Madre, non vedi che brucio? Dove vado ormai ?
Il mio volto sorride a un riva
cui non so dare un nome. Lascia
il mio cuore che vada sereno verso la sua ora.
Sonde pescano nel mio corpo
simili ai chiodi del Cristo
che ami, il dio
che redime il mondo con la sua
immortale mortalità.
Rinuncia al tuo sogno. Nessuna donna
troverà sulla mia tomba
scoperchiata un angelo col dito verso il cielo.
Ci diremo addio? No, quel fuoco
rimarrà nel tuo grembo
a dare un nome ai nostri giorni.

Sfilata di moda di NADANUOVO alla Notte bianca del Cristo, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

15614631148081815367151769445993.jpg

29 giugno 2019 – h. 21.00

FASHION NIGHT WHITE 2019 ALESSANDRIA

PRESENTA

Collection
“JACKIE KENNEDY”
La donna di NADANUOVO è un’ icona della modernità degli anni ’60 in cui il tocco classico si mescola con accenti moderni di oggi, in cui la sensualità delle trasparenze viene attutita da romantici pizzi e vezzose ruches. Pizzi, chiffon, tulle lasciano spazio a linee geometriche ed essenziali: affascinanti linee in cui il bianco è l’unico protagonista .

Ogni donna può dipingere il proprio stile unico e diverso, elegante, romantici, sensuale.
Al bianco è affidato il compito di vestire una donna dai mille volti.

La meravigliosa donna di NadaNuovoHauteCouture.

View original post

RP EVENT ALLA NOTTE BIANCA DEL CRISTO CON SFILATE, CONTEST MUSICALI, ESIBIZIONI…, , di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

ALESSANDRIA: ANCHE L’AGENZIA RP EVENT ALLA NOTTE BIANCA DEL CRISTO CON SFILATE, CONTEST MUSICALI, ESIBIZIONI E NON SOLO…

Sabato prossimo, 29 giugno, il quartiere Cristo, in Alessandria, vivrà la sua Notte Bianca.

Sarà presente nel primo tratto di Corso Acqui, partendo da Via Carlo Alberto, anche l’agenzia alessandrina RP Event di Roberta Pelizer con alcune attività e proposte.

Ospite d’onore della RP Event sarà la stilista Nada Nuovo che sulla passerella appositamente allestita proporrà alcuni suoi capi di alta moda indossati dalle modelle che collaborano con l’agenzia.
La stilista presenterà la Collection “JACKIE KENNEDY”: la donna di NADANUOVO è un icona della modernità degli anni ’60 in cui il tocco classico si mescola con accenti moderni di oggi, in cui la sensualità delle trasparenze viene attutita da romantici pizzi e vezzose ruches. Pizzi, chiffon, tulle lasciano spazio a linee geometriche ed essenziali: affascinanti linee in cui il bianco è l’unico…

View original post 289 altre parole

Notte bianca, provvedimenti tutela pubblica

Manifestazione “Notte Bianca in corso Acqui”
Alessandria: Provvedimenti a tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana

comune-al copia

Il prossimo 29/06/2019, a partire dalle ore 19.00 alle ore 01.00 del 30/06/2019, nella zona compresa tra corso Acqui (dall’incrocio con Corso C. Alberto alla rotonda di Veneta Arredi) e le piazze Ceriana e Zanzi, si svolgerà la manifestazione denominata “ LA NOTTE BIANCA IN CORSO ACQUI”, evento comprensivo di iniziative culturali, di attività di animazione, di trattenimenti e spettacoli musicali, che coinvolgerà gli esercizi commerciali e i pubblici esercizi nonché gli operatori commerciali itineranti con stand posizionati sul suolo pubblico.
La prevista affluenza di un gran numero di persone nelle vie e piazze interessate dall’evento potrebbe comportare l’insorgere di problematiche di sicurezza meritevoli della massima attenzione sotto il profilo dell’incolumità pubblica, in particolare legate al consumo di bevande in vetro. Al contempo, l’abbandono incontrollato al suolo di bottiglie e contenitori di vetro in genere, specialmente quelli frantumati, potrebbe creare un potenziale pericolo per i partecipanti causando lesioni personali, oltre a costituire un oggettivo e grave elemento di degrado rendendo difficoltosa la pulizia dell’area dopo la manifestazione. Continua a leggere “Notte bianca, provvedimenti tutela pubblica”