Terrapiattismo al quadrato!

Terrapiattismo al quadrato

Evoluzione post-scentifica del terrapiattismo classico

By Tommaso Selieti

Salve a tutti, mi chiamo Tommaso Selieti e recentemente ho sentito questo, diciamo, bisogno e necessità (a volte vera e propria urgenza) di aprire un blog in merito al terrapiattismo.

Dunque eccomi qua!

La mia intenzione è quella di condividere idee, riflessioni, spunti, informazioni e materiale riguardante svariati argomenti: dalla cosidetta scienza ‘esatta’, alla vera natura del sole e delle stelle, fino alla ormai popolare diatriba tra terra sferica e terra piatta.

Anticipo che sono personalmente aperto a commenti e critiche…ma ovviamente leggerò solo i commenti positivi e le critiche costruttive 😀
Ahahaha scherzo dai, mi piace trattare e discutere di argomenti seri in modo professionale ma allo stesso tempo rimanere con i piedi per terra senza, in un certo qual modo, prendermi troppo sul serio. Un po’ come Federer che non si prende troppo sul serio neppure dopo aver vinto 20…

View original post 3.088 altre parole

Lupo solitario

Terrapiattismo al quadrato

Salve a tutti.

E’ passato circa un mese da quando ho aperto questo blog e l’unico articolo (che poi sono 2 se si conta la versione in inglese) non ha riscosso molto successo.

Ogni giorno c’è un po’ di gente che legge, almeno credo, o quantomeno visualizza. Tuttavia, finora, ho ricevuto un solo like e un solo commento. Insomma più che parlare di poco successo sarebbe più onesto dire 0 (zero) successo 😦

Personalmente non lo vedo come un problema, non era questo l’obiettivo del blog. Ad ogni modo questi (non) risultati oltre ad essere un po’ frustanti fanno riflettere.
Pensavo di ricevere più commenti, magari critiche da entrambi i lati, sia dai terrapiattisti classici (che almeno hanno in comune con me il fatto che la terra sia, ovviamente, piatta) che dai ‘sfericisti’ creduloni.

Invece niente. Zero critiche e niente consigli. Il nulla più totale, come quello che c’è al…

View original post 191 altre parole

Lo dice anche la Bibbia — terrapiatta

Terrapiattismo al quadrato

Che la terra è piatta è un dato di fatto, ma non è rotonda sotto una cupola come sostengono tutti i terrapiattisti. La terra è quadrata. Lo dice anche la Bibbia: Isaia 11:1 Alzerà un segnale per le nazioni e raccoglierà gli esuli d’Israele,e radunerà i dispersi di Giuda dai quattro angoli della terra. Giobbe […]

Lo dice anche la Bibbia — terrapiatta

View original post

Oltre

Non di questo mondo

Seduto sul punto più alto dello strapiombo, sopra le nuvole,

ecco dove sto, perchè più su non si può andare

e, vedi, il cielo è vuoto.

Nessuna scritta, o forma, o figura, a ricordare,

non arrivano i profumi delle rose qui

nè della pelle delle donne, lenzuola stese al sole.

Nemmeno si sente la musica.

Eppure è così pieno di tutto, di tutte quelle cose,

che non sono dove guardi.

View original post

Campagna di sensibilizzazione su Alcool e Guida, di Lia Tommi

La Polizia municipale di Tortona , che nell’arco dell’anno scolastico ha sviluppato un interessante progetto nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sul problema del consumo incontrollato di bevande alcoliche, anche in occasione delle serate dello Street Food ha realizzato un utile service, insieme ai volontari della Protezione Civile.
In Via Emilia è stato infatti allestito un punto informativo, dove gli agenti hanno risposto alle domande dei cittadini, illustrando anche il funzionamento dell’etilometro, strumento quotidianamente utilizzato sulle strade, che permette di misurare il tasso alcolemico nel sangue con una notevole precisione di risultato, per garantire una maggiore sicurezza della circolazione.

Per l’occasione l’etilometro è stato messo a disposizione di chiunque avesse la curiosità di verificare spontaneamente i propri parametri, cercando di coinvolgere, in particolar modo, i più giovani, così da maturare in loro una maggiore consapevolezza degli effetti dell’alcol in proporzione alla quantità assunta.
Tra venerdì e sabato si sono sottoposti all’alcol test circa 300 persone.

Vibrazioni, di Lia Tommi

Vibrazioni – mostra della pittrice Nadia Beltramo

Museo Etnografico “C’era una volta” Piazza della Gambarina 1, 15121 Alessandria

Sabato 1 giugno alle 16.30 è stata inaugurata la Mostra personale della pittrice monferrina Nadia Beltramo, dal titolo “Vibrazioni”, presentata dal critico d’arte Piergiorgio Panelli.

Le opere dell’autrice, dipinte unicamente usando le dita come pennelli, raccontano di mondi e paesaggi solo apparentemente lontani, ma che in realtà possiamo ritrovarli dentro di noi, invitando ad andare oltre le apparenze, i giudizi e i limiti della mente razionale, alla scoperta della vasta ricchezza del Cuore, in un viaggio interiore affascinante e pieno di sorprese.

La mostra romane aperta fino al 23 giugno.

MULISE DIALETTO MOLISANO, di Silvia De Angelis

molise castelpetroso santuarioSantuario di Castelpetroso

Le tradizioni linguistiche dell’Abruzzo e del Molise sono di origine molto diversa, infatti mentre la prima è di origine sabellica, la seconda deriva dal sannitico.

La lingua sabella fu la prima a immettersi nel latino, mentre il sannitico resistette più a lungo.

La lingua dell’Abruzzo è inoltre meno compatta di quella del Molise, poiché in varie zone ha risentito di influenze marse, peligne, merrucine, oltre che sabelle.

L’impronta linguistica definitiva, per entrambe le regioni, si fa risalire ad epoche più recenti. Durante il medioevo, infatti, il dialetto aquilano, addentrato a contaminazioni sabine, si contrappose agli altri idiomi locali, definibili come “sanniti”.

L’area aquilano-sabina, è particolare per la pronuncia chiara delle vocali e per la metafonia (cambio vocalico) di tipo umbro-laziale-marchigiano, mentre in area sannitica le parole “cani”, “mani”, “frati” cambiano in “chenë”, “menë” e “frëte”, con gli estremi di Teramo, dove si pronuncia “minë” e “fritë” per “mani” e “frati”. Continua a leggere “MULISE DIALETTO MOLISANO, di Silvia De Angelis”

L’essere nulla.

60651702_642937402838642_7662998113136672768_n

 

Ti senti perso dentro quella buia stanza

vedi solo un muro, tristezza,

sensazione di vuoto dentro il cuore

di un arido gelido, come un campo incolto

e un buio tetro dentro il tuo animo

e gli occhi spenti come una sigaretta

nel portacenere appena posata…

Ma un giorno nel tuo cuore

il sole tornerà a splendere di nuovo

la vita in te tornerà a galla

e l’essere nulla, quella gelida sensazione

mai più tornerà

un sorriso largo come il cielo stellato

spunterà dal tuo viso

e vedrai nel tuo specchio riflesso

il tuo essere rinato…

 

Concerto di Echos 2019 e visite guidate a Masio, di Lia Tommi

Olaf John Laneri

Chiesa di Santa Maria e San Dalmazzo
via Marconi, Masio (AL)
sabato 15 giugno, ore 17:00

INGRESSO
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

VISITE GUIDATE
In occasione del concerto, a partire dalle ore 15.30 sarà possibile visitare gratuitamente la Torre medievale di Masio con all’interno il Museo “La torre e il fiume” che illustra la storia del territorio dalle origini preistoriche al secolo scorso.

Programma
“Integrale delle Sonate per pianoforte di L. van Beethoven – concerto n. 8”

PARTE PRIMA
L. Van Beethoven
Sonata n. 9 in Mi maggiore op. 14 n. 1
I. Allegro
II. Allegretto
III. Rondò. Allegro comodo

Sonata n. 10 in Sol maggiore op. 14 n. 2
I. Allegro
II. Andante
III. Scherzo. Allegro assai

Sonata n. 12 in La bemolle maggiore op. 26 “Marcia funebre”
I. Tema con variazioni. Andante
II. Scherzo. Allegro molto
III. Marcia funebre sulla morte di un eroe
IV. Allegro

PARTE SECONDA
L. van Beethoven
Sonata n. 29 in Si bemolle maggiore op. 106 “Hammerklavier”
I. Allegro
II. Scherzo. Assai vivace
III. Adagio sostenuto. Appassionato e con molto sentimento
IV. Largo – Allegro risoluto

Olaf John Laneri (Italia) pianoforte
Olaf John Laneri nasce a Catania da padre siciliano e madre svedese. Termina brillantemente gli studi a Verona e si perfeziona in Italia e all’estero, conseguendo in seguito la qualifica di Master all’Accademia Pianistica di Imola.
Dopo numerose vittorie in competizioni nazionali, risulta laureato ai Concorsi Internazionali di Monza, Tokyo e Hamamatsu. Nell’estate del 1998 vince la cinquantesima edizione del prestigioso Concorso Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano (II° premio “con particolare distinzione”; il I° premio non viene assegnato), dove già l’anno precedente si era segnalato tra i finalisti. Delle sue “Variazioni sopra un Tema di Paganini” di Brahms, unica esecuzione di un italiano inserita nel CD pubblicato per festeggiare il 50° anniversario del Concorso Busoni, A. Cohen scrive sull’International Piano: “la migliore esecuzione dal vivo che abbia mai sentito”. Nel 2001 ottiene inoltre il II° premio al World Music Piano Master di Montecarlo. Continua a leggere “Concerto di Echos 2019 e visite guidate a Masio, di Lia Tommi”

Il seme, di Marcello Comitini

da Poesia in rete di Titti De luca
Poesia in rete

Da quali nascosti solchi della mente saliranno
le parole se non ho avventure da narrare
se ho vissuto solo nel silenzio
se l’amore mi ha lasciato tanto ancora da sperare.
Parlerò alla luna
quando nella notte bagna il tempo dei ricordi.
E nel tramonto al sole quando brucia le speranze.
Conservo dentro il cuore il profumo di tanti fiori
e tra le labbra stringo il gelo di tante nevi.

La mia anima è un seme nella terra del mio corpo.

Marcello Comitini

da “Quarto Giorno: poesie”, Edizioni Caffè Tergeste, 2018

AMAZON – Marcello Comitini, Quarto Giorno: poesie, Edizioni Caffè Tergeste, 2018
FELTRINELLI – Marcello Comitini, Quarto Giorno: poesie, Edizioni Caffè Tergeste, 2018

Valenza, lite tra conoscenti, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e violenza

Valenza, lite tra conoscenti, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e violenza

Carabinieri Valenza: Erano intervenuti in centro a Valenza, per un’accesa lite tra famigliari quando, placati gli animi dei giovani coinvolti si sono trovati costretti ad arginare l’ira del genitori di uno di loro.

È finita con l’arresto dell’uomo e la sottoposizione dello stesso al regime degli arresti domiciliari.

Carab 112 copia 2.jpg

Erano infatti appena trascorse le 12.00 quando la pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Valenza veniva informata di una rissa in corso proprio in quel centro città. Giunti sul posto i militari constatavano come i contendenti fossero due ragazze di 25 e 24 anni  ed i loro rispettivi fidanzati di 31 e 25 anni che stavano animatamente litigando per futili motivi. Riportati i giovani alla calma si è presentato il padre di uno dei due ragazzi che afferrata con forza l’ex fidanzata del figlio, la strattonava inveendo nei suoi confronti. Alla vista di tale scena i Carabinieri hanno tentato di fermare l’uomo il quale, non curante si trattasse di uomini in uniforme, iniziava bruscamente a spintonare i militari finché non veniva tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata.

I Carabinieri di Alessandria, arrestano un rapinatore per rapina e violenza nei confronti di una donna in piazzale Curiel

I Carabinieri di Alessandria, arrestano un rapinatore per rapina e violenza nei confronti di una donna in piazzale Curiel

Alessandria today: Erano da poco trascorse le 12.30 di sabato quando, la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Alessandria riceveva una richiesta di aiuto per una rapina in corso in piazzale Curiel perpetrata da parte di un cittadino di origine nord africana.

carab stazione copia.jpg

Proprio in quel momento una gazzella del Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Alessandria che stava pattugliando l’area, ricevuta la comunicazione, attraversava i giardini pubblici imbattendosi in un giovane  corrispondente alla descrizione del rapinatore il quale, accortosi del sopraggiungere dei Carabinieri, tentava dapprima di dissimulare la fuga sedendosi su una panchina come un qualsiasi frequentatore dei giardini per poi cercare di scappare in direzione opposta ai Carabinieri che si avvicinavano verso di lui. Continua a leggere “I Carabinieri di Alessandria, arrestano un rapinatore per rapina e violenza nei confronti di una donna in piazzale Curiel”

I Vincitori dell’edizione 2019 del Concorso Letterario Nazionale “A proposito di donne…”

I Vincitori dell’edizione 2019 del Concorso Letterario Nazionale “A proposito di donne…”

Alessandria: Si è svolta ieri pomeriggio a Palazzo Comunale di Alessandria la cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 del Concorso Letterario Nazionale “A proposito di donne…”.

Dei tre vincitori – questa una delle novità dell’edizione 2019 – due sono risultati uomini, sebbene tre donne abbiano ricevuto riconoscimenti: una il secondo premio e le altre due delle “menzioni speciali”.

Al primo posto si è classificato Bruno Bianco da Montegrosso d’Asti (AT) che ha presentato il componimento “Rivincita”. La motivazione alla base del 1° premio è stata la seguente: “La lungimiranza tipicamente femminile di credere in un sogno che sa farsi progetto”.

Il secondo premio è andato a Paola Marchelli da Pecetto di Valenza (AL)  con il componimento “Buio in sala”. La motivazione alla base del 2° premio è la seguente: “Racconto dal ritmo incalzante su un tema attuale: la difficoltà di gestione dei rapporti interpersonali.

Infine, al terzo posto si è classificato Giuseppe Borasi da Cadorago (CO) che ha presentato l’elaborato “La Zona Grigia”. La motivazione alla base del 3° premio è la seguente: “Un’opera originale che omaggia la Città di Alessandria e i personaggi che hanno contribuito a renderla celebre. Emerge una valida capacità di sviluppo narrativo e di proprietà di scrittura. L’aderenza al tema indicato, interpretato con creatività, propone l’immagine della Città, a tratti amara, ma di valido interesse. Continua a leggere “I Vincitori dell’edizione 2019 del Concorso Letterario Nazionale “A proposito di donne…””

Pernigotti, Senatore Berutti (FI) presenta nuova interrogazione

Pernigotti, Senatore Berutti (FI) presenta nuova interrogazione

Roma, 12 giugno 2019 – Dopo le preoccupanti notizie degli scorsi giorni sulla mancata erogazione della CIGS ai lavoratori Pernigotti, il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti ha presentato un’interrogazione al Ministro Di Maio per fare chiarezza sia sulla situazione di breve periodo che sulle trattative tra il Governo, la proprietà e le parti sociali.

massmo-berutti-1-1-1.jpg

“La questione Pernigotti – spiega in una nota il senatore Berutti – è rappresentativa dei diversi casi di crisi aziendali che continuo a seguire con attenzione. Il posticipo del tavolo ministeriale programmato per fine maggio e le notizie sulle difficoltà legate all’erogazione della cassa integrazione meritavano un’ulteriore azione concreta.

Per questo ho nuovamente interrogato Di Maio in modo da sapere se stia effettivamente prestando attenzione al tema e quali interventi intenda adottare. Da parte mia l’attenzione resta alta e continuerò a sollecitarla da parte di tutti gli interlocutori, specie di chi ha le leve governative per agire e deve farlo con responsabilità”.

Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon

“UN SORRISO PER LA VITA”

Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon

Una partita di calcio di solidarietà tra la rappresentativa Vecchie Glorie Genoa C.F.C. E gli over 40 di Silvano d’Orba (AL) per raccogliere fondi per i bambini meno fortunati. L’incontro si svolgerà sabato 15 giugno alle h. 18 presso il campo sportivo comunale Stefano Rapetti di Silvano D’Orba, per sostenere i progetti del’Istituto Giannina Gaslini di Genova e della Fondazione Telethon.

gaslini-ambulatori-950x375Telethon

Il supporto dei finanziamenti Telethon a ricercatori presso il Gaslini di Genova ha origini lontane che di anno in anno viene implementato per alimentare una preziosa risorsa sia per la comunità biomedica nazionale ed internazionale, sia per i pazienti e le loro famiglie puntando a trasformare i risultati della ricerca scientifica di eccellenza, selezionata e sostenuta nel tempo, in farmaci e terapie disponibili per tutti i pazienti del mondo.

E’ questa la visione che da tempo si sta realizzando in realtà, grazie al continuo sviluppo di collaborazione tra il Gaslini di Genova e Telethon perchè la ricerca non si fermi al risultato scientifico di successo, ma diventi realmente accessibile per ogni malato. Continua a leggere “Evento benefico pro Gaslini Genova e Fondazione Telethon”

Dado Bargioni ci racconta Lucio Dalla, di Lia Tommi

B-Side Legends: Lucio Dalla, con Dado Bargioni

domenica 16 giugno, ore 21:00
trattoria cappelverde
via san pio V 26, 15121 Alessandria

Chiusura di stagione col botto, con l’ultimo Legends dell’anno: Dado Bargioni ci racconta Lucio Dalla

info e prenotazione tavoli: 345 996 8548

DADO_solo_DALLA
è l’omaggio acustico che il cantautore alessandrino rivolge a colui che è stato, indubbiamente, la sua maggior fonte di ispirazione nel panorama della canzone d’autore italiana: Lucio Dalla.
Un poeta ed uno straordinario musicista, prematuramente scomparso ormai più di sette anni fa. Lucio proveniva dal jazz ed il suo fare musica non era mai scontato.
Altrettanto poco prevedibili sono le versioni con cui Dado interpreta, vestendole in modo molto personale, il repertorio dell’artista bolognese. Non un cercare di imitare l’originale, ma piuttosto la necessità di esaltare la poetica e le genialità melodica di Dalla, attraverso una rivisitazione minimal di armonie e ritmiche vicine alla sensibilità musicale (dal respiro Internazionale) di Bargioni. Una contaminazione. Uno stropicciare le canzoni di Lucio per esaltarne l’essenza. Lui, il jazzista, (probabilmente) avrebbe apprezzato!

La recensione di “Letarghya “, di Andrea Di Bartolo, a cura di Lia Tommi

Letarghya è il nuovo poliziesco fantascientifico di Andrea Di Bartolo.
Scrivere Letarghya, per lui, è l’inizio di un percorso che ha come obiettivo ultimo la produzione del lungometraggio tratto dallo stesso romanzo.

Il romanzo deriva dalla sceneggiatura di un cortometraggio finalista ad un importante concorso nazionale “Best Short” indetto dalla importante rivista di settore Best Movie e dalla Inside di Luca Argentero, ed è stato anche in finale negli Stati Uniti alla “Back in the box competition 2016“, organizzato dalla Fernleif Productions.
Partendo proprio da quelle pagine, l’autore ha voluto espandere l’universo così creato ed esplorare più approfonditamente i personaggi e le loro storie personali, cercando di regalare al lettore l’impressione di non leggere soltanto un romanzo ma di vedere un film, che è il fine ultimo per cui Letarghya è stato scritto.

Le vicende narrate nel romanzo sono ambientate nel prossimo futuro, quando la razza umana verrà modificata geneticamente da un nuovo tipo di farmaco l’LW426 e sottoposta a periodi di letargo forzato di 6 mesi. Il tutto per poter sfruttare il meno possibile le ridottissime risorse naturali del pianeta terra. Letarghya è la storia di Jonathan Bane, un poliziotto addetto al recupero degli umani in fuga dal loro stato artificiale di letargici, che si imbatte in un’organizzazione terroristica dalla cui sconfitta dipende il destino dell’umanità.
Una terribile verità sul presente e sul futuro della razza umana si nasconde però dietro le folli gesta architettate dal loro leader, il Dottor Arnold Kilman.

Si tratta di un romanzo mozzafiato, che ti tiene incollato alle pagine, in cui si susseguono descrizioni dettagliate di strumenti di tecnologia avanzatissima ( dal trasporto superveloce al riconoscimento facciale e del DNA), eventi cruenti, e contemporaneamente permeato di sentimenti, esperienze, ricordi, emozioni, profondamente umani.

Difendere il libero arbitrio, proteggere la vita ad ogni costo, appare l’ obiettivo fondamentale.

Intense le immagini dei luoghi di divertimento, pieni di luci e colori, che l’avvento del letargo indotto ha ridotto a una chimera, trasformandoli in regno del silenzio, della ruggine e della rabbia.

Il linguaggio, particolarmente crudo, scuote l’anima , coinvolgendo il lettore nei sentimenti di disperazione, celati dal comportamento scettico e ” cattivo ” , di molti personaggi, apparentemente disumanizzati.

Quando ‘verde’ non è solo un punto, ma l’intera impresa. Ecco cosa succede a Ponti

Quando ‘verde’ non è solo un punto, ma l’intera impresa. Ecco cosa succede a Ponti

Author: Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Si può fare impresa totalmente ‘verde’, dagli impianti ai prodotti? Se questo è, e dovrà sempre più essere, il futuro, purtroppo le realtà che vanno in questa direzione sono ancora relativamente poche.

punto.jpg

Ma la provincia di Alessandria non è del tutto in ritardo perché gli esempi virtuosi esistono e c’è chi ha anche un ulteriore valore aggiunto: il profilo internazionale. Siamo a Ponti, in Regione Cravarezza 74 dove nel 2011 è stato aperto il ‘Punto Verde’. La storia non è solo quella di una impresa agrituristica.

È una storia di cultura, valorizzazione, visione, rispetto e tutela ambientale. Alla guida c’è Ursula Stor, svizzera di nascita (proviene dalla zona del lago di Costanza, al confine tra Germania, Austria e Svizzera) e innamorata dell’Italia fin da quando aveva 17 anni, momento in cui arriva in Sicilia per imparare la lingua.

La voglia di restare era già forte allora, ma la famiglia in quel momento non era d’accordo. Il rientro in terra elvetica è coinciso con un percorso formativo e professionale manageriale che l’ha vista impegnata nei settori della ristorazione, alberghiero, centri per anziani e per portatori di handicap. La svolta nella vita di Ursula arriva una decina di anni fa, anche se lei la zona la conosceva dagli anni Novanta del secolo scorso. Continua a leggere “Quando ‘verde’ non è solo un punto, ma l’intera impresa. Ecco cosa succede a Ponti”

Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni

Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni

La Summer School di Media Education per giovani in programma ad Alessandria
il 14-15-22 giugno

Summer School 2019 con patrocinio UPO.jpg

Alessandria: Il progetto formativo “Immersi nelle storie: media literacy, visual story telling e identità di un territorio in trasformazione”, in fase di realizzazione grazie al patrocinio e sostegno della Fondazione SociAL di Alessandria, con il patrocinio del Comune di Alessandria e dell’Università del Piemonte Orientale, propone – esperienza inedita per il territorio alessandrino – l’avvio di un campus estivo per la Media Education e i linguaggi cinematografici, visivi e digitali, rivolto agli studenti e, in generale, ai giovani dai 14 anni in poi.

Questi gli elementi che sono stati illustrati nel corso della odierna conferenza stampa di presentazione, a Palazzo Comunale di Alessandria, alla presenza degli Assessori Comuali Silvia Straneo (Pubblica Istruzione), Cherima Fteita (Politiche Giovanili), di Barbara Rossi, Media Educator, Presidente di “La Voce della Luna”, Associazione di cultura cinematografica e umanistica di Alessandria, di Michele Maranzana, Docente di Scienze Umane – I.I.S. “Saluzzo-Plana” di Alessandria, e di Maria Grazia Caldirola, Tutor del progetto, Rappresentante Fondazione SociAL.

La Summer School “Immersi nelle storie” – che in questa prima edizione porta come titolo tematico ulteriore “Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni” – viene offerta gratuitamente ai giovani partecipanti, a cui verranno riconosciuti crediti formativi, nelle giornate di venerdì 14, sabato 15 e sabato 22 giugno, negli spazi dell’Associazione Cultura e Sviluppo di piazza De Andrè 76, Alessandria. Continua a leggere “Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni”

Alessandria insegna quanto valgono i sorrisi che diventano un fiume

Alessandria insegna quanto valgono i sorrisi che diventano un fiume

Autore: Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com/

Torna ad Alessandria, sabato 15 giugno alle 19.30, la cena benefica ‘Un fiume di sorrisi in Cittadella’, organizzata dall’associazione ‘Un sorriso per loro’ e con il patrocinio del Comune di Alessandria.

sorriso.jpg

Quella del 2019 è l’edizione numero nove e ha sempre e solo un obiettivo: la raccolta di fondi a sostegno delle attività dell’ambulatorio di Labiopalatoschisi (labbro leporino) dell’ospedale infantile ‘Cesare Arrigo’ per garantire ai bambini le cure adeguate in modo completamente gratuito.

L’evento alessandrino ha visto ogni anno crescere la partecipazione (nel 2018 circa 1800 persone) e il coinvolgimento di imprese e professionisti. L’associazione ‘Un sorriso per loro’ (il presidente è Marcello Canestri) ha come finalità quella di «aggregare famiglie con bambini affetti dalla patoologia per condividere le esperienze, dialogare con l’equipe e dare tutte le informazioni necessarie». Sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/unsorrisoperloro/) si trovano tutte le indicazioni organizzative della serata e le notizie di una attività iniziata ormai diversi anni fa. Continua a leggere “Alessandria insegna quanto valgono i sorrisi che diventano un fiume”

In un romanzo la controversa vicenda del delitto di Cà di Monte

In un romanzo la controversa vicenda del delitto di Cà di Monte

“La zappa e la forca – Il delitto che ha sconvolto l’appennino” di Cristiano Zanardi

La Zappa e la Forca

Era il 27 marzo 1863 quando, sulle montagne che separano la val Curone dalla valle Staffora, si consumò uno dei più orrendi crimini mai commessi in quelle valli: una famiglia di contadini, residente in uno sperduto cascinale di cui ancora sono visibili i ruderi, situato in prossimità dell’attuale confine tra Piemonte e Lombardia, venne barbaramente trucidata.

Dopo la tragica scoperta dei corpi, presero avvio le indagini, che furono affidate al magistrato di Tortona poiché, all’epoca, il cascinale ricadeva per poche centinaia di metri nel territorio della Divisione di Alessandria (a differenza di oggi, in cui i ruderi si trovano, seppur di poco, in territorio lombardo): gli inquirenti non ebbero vita facile nella ricerca di un colpevole, vuoi per l’arretratezza culturale di quelle zone, in cui si faticava ad esprimersi in una lingua che non fosse il dialetto, vuoi per la reticenza di molti tra coloro che vennero chiamati a testimoniare.

I sospetti finirono così per concentrarsi su uno dei tanti delinquenti che, nel tentativo di sfuggire alla forca per i crimini commessi in pianura, si rifugiavano tra quei boschi vivendo in clandestinità. Tuttavia, col passare delle settimane, molti dettagli iniziarono ad emergere e portarono alla luce una diversa ricostruzione del crimine, alle cui spalle si celava un’intricata storia di soldi, promesse, minacce e soprusi. Al termine di un processo indiziario, venne così affermata la colpevolezza di un oste di Varzi, la cui condanna a morte, eseguita ad Alessandria l’anno seguente, fu una delle ultime avvenute per impiccagione nel Regno d’Italia. Continua a leggere “In un romanzo la controversa vicenda del delitto di Cà di Monte”

TRA VEGLIA E SONNO, di Silvia De Angelis

quandolamentesisveste

coppia collo'''

Quasi ipnotico

quell’incontro con te…

non lascia spazio

a frammentate idee

Solo dà adito

alla creazione d’un vissuto passionale

senza curve

o sbandi di sorta

che in qualche modo ne deturpino

l’enfasi spontanea

Ad occhi chiusi

saprei trovarti nella folla

annusando l’intermittenza del tuo odore…

quasi d’inchiostrata notte

che scavalchi

quel denso oscillare tra veglia e sonno…

@Silvia De Angelis

Video della poesia “Tra veglia e sonno”

View original post

Momenti di poesia. Sono pianeta… di Miriam Piga

Momenti di poesia. Sono pianeta… di Miriam Piga

Miriam Piga

Sono pianeta,
nuvola, vento.
Ancoro braccia
che spingono
il fuoco del sole
verso il tramonto.

Ho morso i miei fianchi
tentando un approccio
al dolore, ma ognuno
si pone diverso,
nel suo patio aiuole
di rose e spine,
un angolo di verde e rosso
dal tenue tono introverso.

Chi sono io,
che ieri, oggi, domani,
ancora ti cerco.

Sei un riflesso
che annida luce
sul mio specchio.

Il buio della notte,
è un sipario
che oscura il bianco.

Ed io, qui,
a testimoniare
quanto di te col nero
si mescola all’argento.

Miriam Piga

Mostra temporanea “Sofia e Fubine”

Mostra temporanea “Sofia e Fubine”

Aperta a Fubine Monferrato la mostra temporanea “Sofia e Fubine“, esposizione di pregevoli pitture ad olio della Contessina Sofia di Bricherasio ispirate al Monferrato nonché di un abito da amazzone originale appartenutole.

mostra Copertina Sofia e Fubine.jpg

La mostra, allestita presso la Chiesa dei Batù – Teatro Baucia (Via Pietro Longo) osserva i seguenti orari: venerdì, sabato, domenica 10-12 e 15-18. Chiusura venerdì 21 giugno p.v.

A cura di Banca Patrimoni Sella & C., in collaborazione con Liceo Artistico Passoni e Comune di Fubine Monferrato.

Con l’occasione si informa altresì che gli   eventi celebrativi “Emanuele di Bricherasio 150” proseguiranno domenica 30 giugno p.v. ore 18 con lo spettacolo “Il Conte socialista” della Compagnia teatrale fubinese presso la Cappella Bricherasio.

Si vedano gli allegati, con preghiera di partecipazione e divulgazione.

Associazione  Monferrato2020 Duemilaeventi

La rivolta di Masaniello

di Marie Morel

 

Correva l’anno 1647, quando Masaniello, un povero pescatore originario di Piazza Mercato, guidava la rivolta popolare di Napoli contro il governo spagnolo.

I napoletani erano esasperati dalle pesanti gabelle imposte dal viceré Rodrigo Ponce de Léon, duca di Arcos, in particolare quella sulla frutta, che all’epoca era l’alimento più consumato dai ceti umili.

Così il 7 luglio 1647 si sollevarono contro gli spagnoli al grido di “Viva ‘o Rre ‘e Spagna, mora ‘o malgoverno” e guidati da Masaniello giunsero fino alla reggia, sbaragliando i soldati spagnoli e i lanzichenecchi.

Il duca di Arcos, che riuscì a scampare miracolosamente all’assalto, promise di abolire le imposte più gravose e fu costretto a concedere la costituzione repubblicana.

All’interno della nuova Repubblica Partenopea, Masaniello andò a ricoprire la carica di Capitano generale del fedelissimo popolo napoletano. La sua esperienza di capopopolo, tuttavia, fu molto breve, durò solo 9 giorni, durante i quali, Masaniello adottò provvedimenti completamente arbitrari. Continua a leggere “La rivolta di Masaniello”

ANGOLO DI POESIA IRONICA: CONDOMINIO / BLOK MIESZKALNY (Realismo Terminale) di IZABELLA TERESA KOSTKA

Foto: Pixabay

(by I.T.Kostka)
Testo appartenente alla corrente del Realismo Terminale con la traduzione in lingua polacca / Tekst należący do nurtu zwanego Realizm Terminalny, z tłumaczeniem na język polski.

CONDOMINIO

Le carcasse delle navi sul fondale marino
son prese in affitto da migliaia di pesci,
esse litigano tra di loro come inquilini
che non trovano un accordo
per il silenzio notturno.

In quel grande condominio
le meduse fanno da buttafuori
usando i tentacoli come un teaser,
a volte ci arrivano anche i subacquei
visti dagli abitanti come alieni.

Si accendono di notte le anguille elettriche
– fari che segnalano la via del ritorno.

BLOK MIESZKALNY

Zwłoki statków na morskim dnie
wynajęte są przez tysiące ryb,
kłócą się między sobą jak lokatorzy,
którzy nie potrafią zawrzeć zgody o nocnej ciszy.

W tym wielkim bloku
meduzy są ochroniarzami
i używają parzydełek jak paralizatora,
czasami pojawiają się płetwonurkowie
widziani przez mieszkańców jak kosmici.

Zapalają się nocą elektryczne węgorze
– reflektory wskazujące powrotną drogę.

Izabella Teresa Kostka
06.06.2019

Tutti i diritti riservati / Prawa autorskie zastrzeżone

BANDO DEL PREMIO ADELIO FERRERO 2019 e ANTICIPAZIONI FESTIVAL ADELIO FERRERO IL CINEMA E LA CRITICA

BANDO DEL PREMIO ADELIO FERRERO 2019 e ANTICIPAZIONI FESTIVAL ADELIO FERRERO IL CINEMA E LA CRITICA

1a bando Marco Bechis Regista e Roberto Lasagna Organizzazione Festival Adelio Ferrero Cinema e Critica 2018Layout 1

Dal 10 al 13 ottobre 2019 si svolgerà ad Alessandria il Festival Adelio Ferrero / Cinema e Critica, quattro giorni di incontri e proiezioni con i protagonisti della cultura cinematografica e televisiva. Il programma del Festival, cornice dello storico Premio Ferrero dedicato alla critica cinematografica, verrà presentato in anteprima alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia i primi di settembre. Tra i protagonisti del cinema e della cultura che si avvicenderanno ad Alessandria ad ottobre: Victor Rambaldi e Davide Favargiotti – vincitore del David di Donatello per il montaggio sonoro di “Dogman” di Matteo Garrone -, Adalberto Maria Merli e Maurizio Ponzi. Il Festival prenderà avvio giovedì 10 ottobre presso i locali dell’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria e continuerà fino a domenica 14 ottobre nei locali del cine-teatro alessandrino di via Verdi.

Le premiazioni del Premio Adelio Ferrero (nelle sezioni: saggi, recensioni e video saggi) avranno luogo la sera di domenica 14 ottobre. Continua a leggere “BANDO DEL PREMIO ADELIO FERRERO 2019 e ANTICIPAZIONI FESTIVAL ADELIO FERRERO IL CINEMA E LA CRITICA”

il silenzio..

59588547_633394163792966_1874743183070461952_n

 

Il silenzio entra freddo in questa stanza

come se fosse vuota, priva di vita

senza amore ma neppure odio…

Ti senti vuoto

nessun suono emana il tuo cuore

vie vuote dentro il tuo animo freddo

come il primo gelo d’inverno.

L’indifferenza è dentro te

come se si fosse impadronita del tuo animo

incatenandolo ad una fredda porta…

Ma un giorno il sole dentro di te riappare

l’indifferenza all’improvviso scompare

dentro di te l’animo freddo si scalderà

e l’amore tornera’.

Amarti.

52038529_595982040867512_4348446025451569152_n

 

Amarti è come stare sulle nuvole

sognare ed essere felici e adoranti…

Sei come un frutto maturo

pronto da raccogliere e baciare.

Il tuo viso così sognante e radioso

si riflette dentro me

come dentro un lago pieno d’ amore

e felicità…

Sei come un’alba dentro me

che luccica tra i mie sensi…

Il tuo sguardo amore mio

farà sempre parte di me

come il mio cuore vivrò

solo del tuo amore.

 

 

A tutti i clienti del Baudolino Bistrot di Alessandria

A tutti i clienti del Baudolino Bistrot di Alessandria

Alessandria today: Riceviamo dal sig. Carlo Ponzano e pubblichiamo una lettera del Baudolino Bistrot rivolta ai clienti di Alessandria.

unnamed.jpg

Ci rivolgiamo ai clienti del bistrot panineria Baudolino: vorremmo rivolgere un appello pubblico relativamente ai problemi che avevano afflitto noi e voi nella vecchia sede in via Mondovì, scusandoci con tutti per via dei gravi disagi subìti.. Sottolineando che non erano dipesi da noi bensì da di chi ci ha venduto le attrezzature presenti nel locale, che solo con l’uso di sono rivelate inadeguate e non conformi alla propria funzione.

Quindi spesso inutilizzabili se non dannose, vedi appunto le temperature torride raggiunte, oltre i trenta gradi, favorite addirittura dai motori dei condizionatori posizionati assurdamente all’interno del negozio.  

Per non parlare delle vetrine frigo inserite in una struttura mal progettata dove si generava ulteriore calore persino nel vano refrigerato che conteneva gli alimenti, mettendo così a rischio la qualità del cibo servito alla clientela. Continua a leggere “A tutti i clienti del Baudolino Bistrot di Alessandria”

Il Sirmionelugana 2019 IX° Edizione

Il Sirmionelugana 2019 IX° Edizione

Associazione Culturale CircumnavigArte promuove e organizza: Iniziativa artistico letteraria riservata a: sezione per poesia in lingua italiana sezione per poesia in lingua dialettale e straniera sezione per acrostici, scadenza iscrizioni: 31 luglio 2019 cerimonia di premiazione: entro 31 ottobre 2019

BANDOSL2019EMODULOISCRIZIONE

Il Sirmionelugana 2019 sostiene Telethon REGOLAMENTO DI ADESIONE CON SCHEDA DI ISCRIZIONE

0.0) NOTA INTRODUTTIVA AL REGOLAMENTO DA LEGGERSI CON ESTREMA ATTENZIONE

Ai fini della partecipazione a “Il Sirmionelugana 2019” e per evitare qualsiasi possibile controversia successiva alla presentazione delle iscrizioni, il presente regolamento deve essere letto attentamente in ogni sua parte prima dell’adesione al concorso. Qualsiasi dubbio o incertezza sul regolamento, sulle modalità di partecipazione e sul ritiro dei premi devono essere chiariti prima dell’iscrizione al concorso.

In nessun caso verranno accettate contestazioni successive all’iscrizione al concorso e l’organizzazione non fornirà alcuna motivazione su provvedimenti presi o esclusione dal concorso dopo l’avvenuta accettazione del regolamento di partecipazione confermata con l’iscrizione al concorso. Qualora fosse inviato materiale e/o documentazione in maniera non conforme a quanto specificatamente indicato nei vari articoli di questo regolamento, il Comitato Organizzatore e la Commissione di Vigilanza non ammetteranno le opere e i rispettivi autori alla competizione senza avere alcun obbligo di darne comunicazione e/o motivarne giustificazione. Continua a leggere “Il Sirmionelugana 2019 IX° Edizione”

Riflessi d’amore.

Riflessi d’amo46493764_543036022828781_183825639650885632_nre.

 

Ti guardi e ti vedi riflesso
dentro ti vedi sbiadito
come l’immagine di un film
in bianco e nero
vedi anche il tuo cuore
riflesso dentro di esso
che batte d’amore
vedi anche riflessa
l’immagine del tuo animo
che splende per lei che ami tanto
vedi i suoi occhi riflessi
dentro lo specchio
e il suo volto che si pone
vicino al tuo cuore…
questo è lo specchio del’amore.

 

 

Cristiano Zanardi scrittore tortonese autore de “La Zappa e la Forca”, su Alessandria today

Cristiano Zanardi scrittore tortonese autore de “La Zappa e la Forca”, su Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori lo scrittore tortonese Cristiano Zanardi e il suo ultimo libro, “La zappa e la forca”, il delitto che ha sconvolto l’appennino, qui di seguito la sua biografia e una breve prefazione a cui farà seguito un altro post con una presentazione dettagliata del romanzo.

Cristiano Zanardi

BIOGRAFIA

Nato a Tortona nel 1981, laureato in giurisprudenza, Cristiano Zanardi, originario di Caldirola in alta val Curone, è un appassionato di montagna e di storie e tradizioni dell’appennino delle quattro province (Alessandria, Genova, Pavia, Piacenza). Curatore del sito internet “A un passo dalla vetta” (aunpassodallavetta.wixsite.com/trekking), riferimento per gli amanti del trekking nelle nostre valli, è un profondo conoscitore dei paesi abbandonati dell’appennino e segue con Maurizio Carucci, contadino e cantante (è leader degli Ex Otago), il progetto “Camminare in val Borbera”, dedicato al turismo lento e sostenibile.

Ha all’attivo sei libri: le guide “I villaggi di pietra” (2014), dedicata ai paesi fantasma dell’appennino e i due volumi di “A un passo dalla vetta” (2017 e 2018), dedicati all’escursionismo in appennino; e i romanzi “Il paese silenzioso”, ispirato alla storia dell’abbandono di Renèusi in val Borbera (2015, opera segnalata dalla giuria del premio letterario nazionale “Parole di Terra”), “Vite sommerse” (2016) e “La zappa e la forca” (2019). Continua a leggere “Cristiano Zanardi scrittore tortonese autore de “La Zappa e la Forca”, su Alessandria today”

Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni. La Summer School di Media Education per giovani in programma ad Alessandria

Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni

La Summer School di Media Education per giovani in programma ad Alessandria
il 14-15-22 giugno

Summer IMG_3381Summer IMG_3382Summer IMG_3395

Alessandria: Il progetto formativo “Immersi nelle storie: media literacy, visual story telling e identità di un territorio in trasformazione”, in fase di realizzazione grazie al patrocinio e sostegno della Fondazione SociAL di Alessandria, con il patrocinio del Comune di Alessandria, propone – esperienza inedita per il territorio alessandrino – l’avvio di un campus estivo per la Media Education e i linguaggi cinematografici, visivi e digitali, rivolto agli studenti e, in generale, ai giovani dai 14 anni in poi. Continua a leggere “Immersi nelle storie. Tra mondi. Cinema, identità e narrazioni. La Summer School di Media Education per giovani in programma ad Alessandria”

La cena benefica “Un fiume di sorrisi in Cittadella”

La cena benefica “Un fiume di sorrisi in Cittadella”

Alessandria: Sabato 15 giugno a partire dalle ore 19.30, si svolgerà la ormai consueta cena benefica ‘Un fiume di sorrisi in Cittadella’, a cura dell’associazione ‘Un sorriso per loro’, con il patrocinio della Città di Alessandria.

1a Cena Benefica_Cittadella_15-06-2019.jpg

La cena, alla sua nona edizione, ha come scopo principale la raccolta fondi a sostegno delle attività dell’Ambulatorio di Labiopalatoschisi per poter garantire ai bambini affetti da tale patologia le cure adeguate in modo completamente gratuito.

La presentazione delle peculiarità di questo evento, nella sua edizione 2019, è stata fatta nel corso della conferenza stampa odierna presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria.

1aa cena IMG_4353.jpg

Presenti — in rappresentanza del Sindaco della Città Gianfranco Cuttica di Revigliasco — l’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi, Cherima Fteita, l’Assessore comunale al Commercio, Mattia Roggero, insieme al Presidente dell’associazione “Un sorriso per loro”, Marcello Canestri e i rappresentanti dei maggiori sponsor dell’iniziativa benefica. Continua a leggere “La cena benefica “Un fiume di sorrisi in Cittadella””

Visita guidata alla mostra di Angelo Morbelli

Domenica visita guidata alla mostra Morbelli
Domenica 16 giugno alle ore 17 è in programma una nuova visita guidata alla mostra temporanea “Angelo Morbelli pittore del Monferrato”, inaugurata nelle scorse settimane al Museo Civico di Casale Monferrato.
Il progetto della mostra nasce nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della morte del pittore Angelo Morbelli e, nello specifico, vuole rendergli omaggio valorizzando il filone della pittura di paesaggio a cui l’artista si dedicava durante i propri.soggiorni in Monferrato, ritornando nella casa di famiglia, Villa Maria presso la Colma di Rosignano.
Per partecipare alla visita guidata (di circa un’ora) è necessario acquistare un biglietto al costo di 2,50 euro oltre al normale ingresso al Museo.
L’attività è proposta dal personale della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, gestore dei servizi museali.

Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo

Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo

Alessandria: “La convinzione che abbiamo avuto e che confermiamo dopo anni di raccolta dati, informazioni, esperienze è che la guerra sia sempre più ‘effetto’  e sempre meno ‘causa’. Il principio che sta alla base è che il conflitto armato sia sempre evitabile.”

atlante-delle-guerre-e-dei-conflitti-.jpg

Così scrive la Redazione dell’Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo, giunto all’ottava edizione ( in autunno uscirà la prossima). E nella piccola guida alla lettura, spiega le caratteristiche di questo libro particolare, la forma grafica in cui ogni guerra ha lo stesso spazio delle altre, il medesimo numero di pagine, per evitare che una sembri più importante delle altre. Così la scelta di metterle in ordine alfabetico, per continente.

L’Atlante è corredato da diverse cartine che aiutano a capire le cause che provocano la scelta della violenza  e riguardano principalmente le disuguaglianze nell’accesso alle risorse, all’istruzione, alla sanità, all’informazione, il rispetto dei diritti fondamentali, oltre al commercio delle armi e alla diffusione della pirateria. Continua a leggere “Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo”

Peter Larsen Dance Studio: Danse avec l’Europe

Peter Larsen Dance Studio: Danse avec l’Europe

Alessandria: Il Peter Larsen Dance Studio è stato ancora una volta il rappresentante italiano al Festival Internazionale della Danza “Danse avec l’Europe” svoltosi a Parigi (Argenteiul) per la quindicesima edizione.

peter_larsen_festival.jpg

Nella Sala Jean Vilar del “Theater Hall” di Argenteuil si sono avvicendati gruppi di danza provenienti da tutta Europa che si sono confrontati sul palcoscenico con stili e discipline diversi.

Le allieve del Peter Larsen Dance Studio hanno interpretato le coreografie di Peter Larsen, Floriana Deamici e Virginia Pelizzari, portando in alto il nome di Alessandria e della sua danza. Inoltre, il giorno dello spettacolo, tutti i partecipanti del Festival hanno ballato insieme un flash mobe attraverso la città.

Sul palcoscenico, per la scuola di danza alessandrina: Alessia Cuccu, Emma Pincetti, Marzio Del Sole, Martina Lubelli, Gaia Puglisi, Sveva Milanese, Elena Lo Giudice, Eleonora Bertassello, Elena Borromeo, Matilde Carosio, Elena Cerchi, Alice Grasso, Thi Thanh Figini, Costanza Scarsi. Continua a leggere “Peter Larsen Dance Studio: Danse avec l’Europe”

Momenti di poesia. DURA LA CONDANNA, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. DURA LA CONDANNA, di Vittorio Zingone

DURA LA CONDANNA

Dura la condanna
che gli uomini s’infliggono a vicenda
dandosi sofisticate leggi, regole capestro
che imbriglian, frenano, mettono paraocchi
al loro libero, sollecito procedere.

Ormai quelle che essere dovevan stimoli
all’ordine politico, economico, sociale,
sono tele estesissime di ragno
in cui si rimane impigliati come in supercarceri;
bastoni fra le ruote, incidenti di percorso,
causa di follie collettive, cagioni di rivolte sanguinose,
stragi impreviste fra l’inerme folla in movimento.

Leggi che ormai suonano condanna
ad una vita che non val la pena di tener da conto;
meglio ridursi al ferino stato di più felici tempi
quando era ciascuno legge per se stesso.

DUE CORSI DI TEATRO, DUE SPETTACOLI DI FINE ANNO AL TEATRO DELLA JUTA DI ARQUATA E AL TEATRO CIVICO DI GAVI

DUE CORSI DI TEATRO, DUE SPETTACOLI DI FINE ANNO AL TEATRO DELLA JUTA DI ARQUATA E AL TEATRO CIVICO DI GAVI

VENERDI’ 14 E SABATO 15 GIUGNO

Dopo un percorso durato quasi nove mesi, arrivano al traguardo dei saggi di fine anno i corsi di teatro organizzati dal Teatro della Juta di Arquata Scrivia in collaborazione con il Collettivo Teatrale Officine Gorilla.

L’ottimo riscontro numerico di partecipanti ha fatto sì che fosse necessario creare due classi diverse, una ad Arquata, l’altra a Gavi. Le due classi hanno seguito lo stesso percorso didattico, approdando a due spettacoli profondamente differenti, scelti da Luca Zilovich e Michele Puleio, i docenti dei corsi, in base alle peculiarità dei loro allievi.

Corsi Arquata1Corsi Arquata2

Il primo appuntamento è per venerdì 14 giugno alle ore 21 al Teatro della Juta di Arquata Scrivia, con “KLEINKUNST – CABARET”. I ragazzi del corso di Arquata si trasformeranno in comici personaggi surreali ed irresistibili, e guideranno il pubblico attraverso le atmosfere dei “tingeltangel”, fumosi locali bavaresi in cui nella Germania degli anni ’20 si rivoluzionò il concetto di cabaret. Continua a leggere “DUE CORSI DI TEATRO, DUE SPETTACOLI DI FINE ANNO AL TEATRO DELLA JUTA DI ARQUATA E AL TEATRO CIVICO DI GAVI”

La storia democristiana di Renzo Patria

La storia democristiana di Renzo Patria

di Agostino Pietrasanta

https://appuntialessandrini.wordpress.com

La storia renzo-patria

Alessandria: Con la scomparsa di Renzo Patria esce di scena un altro tassello alessandrino, e non solo, della vita democratica della “prima Repubblica”; nonostante la sua presenza parlamentare si sia protratta anche negli anni 2001/2006, il registro sostanziale della sua attività trova spazio specifico nella vicenda e nella esperienza della Democrazia Cristiana, nel corso dei due decenni di una crisi che dal 1977 al 1992 hanno marcato il crollo dei grandi partiti popolari protagonisti delle fortune e dei problemi della nazione. Continua a leggere “La storia democristiana di Renzo Patria”

ASSEFA ALESSANDRIA ODV – Helpfreely

ASSEFA ALESSANDRIA ODV – Helpfreely

Carissimi, vi informo che abbiamo ricevuto da Helpfreely Foundation una seconda trance con una donazione di € 42,89 che sarà totalmente destinata al sostegno comunitario di un bambino che frequenta le scuole Sarva Seva in India.

Schermata 2019-06-11 a 12.45.26

Un sincero GRAZIE a tutti gli “Eroi” che che aiutano l’Associazione e in particolare sostengono i bambini con il loro shopping online..

Con Helpfreely tutti possono aiutarci, gratis al 100%.

Per chi non l’ avesse ancora fatto, può registrarsi e diventare “Eroe” ora cliccando sul seguente link 

http://helpfree.ly/j30983  

Ricordiamo che Helpfreely è convenzionato con molti siti online che potrete usufruire solo dopo aver installato  la HelpfreelyApp™

Esempi di Siti di uso comune che donano gratuitamente ad ASSEFA ALESSANDRIA ODV:

https://www.booking.com dona  1,60%

https://www.expedia.it   dona 4,80% 

https://www.ibs.it  dona 3,00% 

https://www.lafeltrinelli.it  dona 3,00%

https://www.eprice.it   dona 0,92%

https://www.ebay.it  dona 1,60%

https://www.decathlon.it  dona  1,15% 

https://www.leroymerlin.it  dona 3,50

https://www.pharmasi.it dona il 2,80%

https://www.farmaspeed.it  dona il 2,50 

Questi sono solo esempi ma i siti sono moltissimi.

Momenti di poesia. Uno dei tanti, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Uno dei tanti, di Cesare Moceo

Buongiorno a tutti…

uno

Uno dei tanti

Invaso di dolori
nel vuoto che m’invade

pensieri

cresciuti all’altezza del puntiglio

caracollano tra baie immaginate
ed eremi di fantasie

a cantilenare versi
sui bordi di fatali strapiombi

e s’imbambolano in estasi panica

a contemplare
il palpitare lontano del mare

immersi nei desideri

fino all’ansimare

E respiro a confermare
il mio esser ” Nulla “

e vivere con esso

dentro la sua inutile
e coraggiosa presenza
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati